AGENZIA GIOVANI. A ROMA CON IL MINISTRO POLETTI, CANTONE E MALAGO’ PER L’EVENTO “GIOVENTU’ ITALIANA, LA SCOMMESSA SEI TU”

AGENZIA GIOVANI. A ROMA CON IL MINISTRO POLETTI, CANTONE E MALAGO’ PER L’EVENTO “GIOVENTU’ ITALIANA, LA SCOMMESSA SEI TU” In evidenza

All’interno della straordinaria cornice storica della Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma, l’Agenzia Nazionale per i Giovani presenta “Gioventù italiana, la scommessa sei tu!” l’evento annuale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani che ha come obiettivo quello di supportare e valorizzare lo spirito d’iniziativa ed auto imprenditorialità dei giovani.
Una maratona di interventi, moderati da Gianluca Semprini ed Eleonora Voltolina, in cui si alterneranno personalità ed autorità di spicco come Raffaele Cantone, Giovanni Malagò, Luigi Bobba, Diego Ciulli, Laura Bononcini, Domenico Arcuri, Ivan Lobello, Maria Ludovica Agrò, Alessandro Rosina, Matteo Spanò, Calogero Mauceri e tanti altri. Previsto anche il saluto del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, oggi 21 ottobre alle ore 16.30.
In uno spazio storico ripensato in chiave contemporanea, due giorni di dibattiti, occasioni, attività di matching, opportunità e talk dedicati a sostenere i giovani, tra i 18 ed i 35 anni, nel loro percorso di apprendimento, partendo dal supporto alla loro creatività, partecipazione e spirito di iniziativa per sviluppare nuove idee sulle quali investire, anche grazie ad un focus specifico su Erasmus+ capitolo Gioventù.
Roma ospita quindi oltre 200 giovani provenienti da tutta in Italia con lo scopo di fornire loro un’occasione di acquisizione di informazioni e di scambio di idee con i principali interlocutori nazionali ed internazionali (dal settore sociale, imprenditoriale, a quello istituzionale e del terzo settore) sullo spirito di iniziativa ed autoimprenditorialità, per tracciare un percorso futuro a partire dagli strumenti che l'Unione Europea ed il Governo mettono a disposizione per aiutarli a puntare su se stessi.

000
Letto 3895 volte

Articoli correlati (da tag)

  • NIZZA DI SICILIA. SPORT, AGENZIA GIOVANI - FIDAL - ANCI E COMUNE DI NIZZA DI SICILIA PRESENTANO "PROGETTO PARCHI"

    Si terrà sabato 5 maggio, alle ore 15.00, presso lungomare di Nizza di Sicilia l’inaugurazione del “Progetto Parchi” per la valorizzazione delle aree verdi.

    L’iniziativa, promossa dalla FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) ed ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), sostenuta dall’Agenzia Nazionale per i Giovani, ha l’obiettivo di promuovere interventi di arredo urbano del Lungomare di Nizza di Sicilia al fine di promuovere ed incoraggiare la pratica sportiva.

    All’inaugurazione saranno presenti il Sindaco di Nizza di Sicilia, Piero Briguglio, il Segretario Generale della FIDAL Fabio Pagliara, il Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo,Gabriella Dorio (ex mezzofondista italiana, medaglia d'oro nei 1500 metri piani alle Olimpiadi di Los Angeles 1984) e Giacomo Leone (ex maratoneta italiano, vincitore nel 1996 della maratona di New York), in qualità di testimonial.

    ll “Progetto Parchi” ha tra gli obiettivi quello di valorizzare le aree verdi con interventi di arredo urbano, incoraggiando la pratica sportiva con lo scopo di promuovere la salute. La corsa è tra tutte le attività fisiche la più semplice, la più economica e la più facile da mettere in pratica.

    Obbiettivi


    • Accrescere il valore dello sport come benessere, salute autostima e inclusione sociale.

    • Ridurre i rischi per la salute che comporta uno stile di vita poco orientato al benessere

    fisico(patologie cardiovascolari, obesità, ipertensione, diabete e ipercolesterolemia).
    • Valorizzare i parchi pubblici.

     


    • Creare circuiti permanenti nei parchi più importanti d’Italia.

    • Fare attività di gruppo e favorire lo sport a Km 0.

    • Educare ed ispirare i giovani con un modello di vita sportiva.

     “Abbiamo sostenuto da subito il “Progetto Parchi” della FIDAL perché lo Sport è da sempre lo strumento per eccellenza per favorire l’inclusione sociale dei giovani, le pari opportunità, il contrasto alla dispersione scolastica e per incentivare l’adozione di stili di vita salutari. Questo infatti rientra nella più ampia strategia di promuovere lo sport, anche tramite Erasmus+, come strumento di educazione non formale indispensabile per la crescita socio-culturale dei nostri ragazzi, con lo scopo di trasmettere loro alcuni valori fondamentali nella vita di tutti i giorni   come la solidarietà, la partecipazione attiva, lo spirito di squadra, la tolleranza e la coesione sociale.” Dichiara Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale Ang “La realizzazione di questi interventi – continua -  favorisce inoltre la nascita di centri di aggregazione per le nuove generazioni diventando quindi preziosa occasione di rigenerazione delle città”.

     “FIDAL ha iniziato da tempo un percorso per promuovere il benessere fisico e la gioia di correre e riappropriarsi di spazi naturali che appartengono alle nostre città. Con il "Progetto Parchi" l'atletica, intesa come running ma anche come semplice camminata, diventa davvero uno sport per tutti, con un orizzonte che va al di là del puro agonismo e un’attenzione speciale al benessere. Creare circuiti permanenti nei parchi più importanti di Italia significa promuovere lo sport e la socialità e, soprattutto, gettare le basi per uno stile di vita sano che possa essere interiorizzato da tante persone, a partire dai giovani. Il Progetto Parchi è un investimento sul nostro futuro, e sono particolarmente felice di avere l’opportunità realizzarlo in Sicilia, nella mia terra” dichiara Fabio Pagliara, Segretario Generale FIDAL.

     “Siamo molto soddisfatti ed entusiasti di accogliere nel nostro paese il Progetto Parchi con la realizzazione di un percorso certificato FIDAL , in una cornice suggestiva quale la nostra riviera Jonica, volto alla promozione dell’attività sportiva anche attraverso appositi interventi di arredo urbano e di valorizzazione delle aree verdi. Un’occasione che consentirà di promuovere, con maggiore incidenza, la pratica dello sport e dell’atletica attraverso questa e successive iniziative già in cantiere, aperte a tutti”, commenta il Sindaco di Nizza di Sicilia, Antonino Pietro Briguglio

  • ALI' TEME. RIPRISTINATO UFFICIO GIUDICE DI PACE

    Sono due gli uffici dei giudici di pace ripristinati in provincia di Messina grazie ad un apposito decreto firmato dal Ministro Orlando.  Si tratta degli uffici di Alì Terme per la zona jonica e Rometta per quella tirrenica.

    “Rilevato preliminarmente, si legge nel decreto,  che l’esercizio della facoltà di ripristinare gli uffici  comporta l’assunzione, da parte dell’ente richiedente, degli oneri relativi alle spese di funzionamento ed erogazione del servizio giustizia, ivi incluso il fabbisogno di personale amministrativo, che deve essere messo a disposizione dall’ente medesimo; Valutato, inoltre, che al ripristino, per espressa previsione normativa, può procedersi anche mediante accorpamento di più uffici del giudice di pace o di territori limitrofi compresi nell’ambito del medesimo circondario; e considerato, in particolare, che l’esame preliminare delle richieste formulate dagli enti interessati successivamente alla pubblicazione del decreto legge 31 dicembre 2014, n. 192, entro il termine perentorio fissato dallo stesso provvedimento, ha consentito di valutare positivamente, ai fini della ammissione alla fase formativa del personale messo a disposizione dagli enti medesimi, le istanze dirette al ripristino degli uffici del giudice di pace di seguito indicati: Abbiategrasso, Acerra, Alì Terme, Amalfi, Amatrice, Barrafranca, Belvedere Marittimo, Capaccio, Cariati, Castel di Sangro, Castelnuovo di Garfagnana, Cetraro, Corato, Corigliano Calabro, Dolo, Empoli, Fasano, Ferentino, Fidenza, Filadelfia, Finale Emilia, Frattamaggiore, Gragnano, Grottaglie, Guardiagrele, Gubbio, Iglesias, Irsina, Lauro, Legnago, Legnano, Lungro, Macomer, Maddaloni, Melito di Porto Salvo, Molfetta, Montecorvino Rovella, Montevarchi, Nicotera, Oriolo, Ortona, Osimo, Pavullo nel Frignano, Polizzi Generosa, Pontecorvo, Portici, Rometta, San Benedetto del Tronto, San Giovanni in Fiore, San Giovanni Rotondo, San Sosti, Sansepolcro, Segni, Serra San Bruno, Sezze, Siderno, Subiaco, Taverna, Termoli, Tortolì, Tricarico, Venafro, Vizzini.”

    Si tratta afferma il direttore dell'Agenzia nazionale giovani di : "Una notizia positiva per Ali Terme e per tutto il nostro comprensorio. La scelta di ripristinare l'ufficio del Giudice di pace nella riviera jonica, ha proseguito,  riconosce l'importanza della struttura ad ali terme e permetterà di tenere un presidio di legalità nel nostro comprensorio agevolando il lavoro di cittadini, avvocati, imprese e quanti ne sono interessati. Penso che le molte iniziative dei sindaci e dei consigli comunali hanno aiutato a fare emergere una coralità vera che il ministro orlando ha saputo cogliere ed attenzionare per un bacino davvero notevole di cittadini e amministrazioni locali. Cooperare e lavorare in squadra, ha aggiunto,porta i buoni frutti e nella nostra realtà dobbiamo sempre attenerci a questa modalità.” Infine i ringraziamenti : “Ringrazio davvero il governo, il ministro della giustizia e gli uffici del suo gabinetto per la sensibilità dimostrata rispetto all'attenzione richiesta.”

    Resta fuori invece la  sede di Taormina nonostante le proteste… che fosse sufficiente presentare istanza nel modo corretto? Chissà...

  • TAOBUK, ANG ED UNIME LANCIANO LA I EDIZIONE DEL CONTEST “NOI E GLI ALTRI”

    E’ stato illustrata in conferenza stampa nell’aula del Senato accademico dell’Ateneo peloritano  la prima edizione del contest “Noi e gli Altri”. All’incontro erano presenti il Rettore dell’Università di Messina, prof. Pietro Navarra, il Direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, dott. Giacomo D’Arrigo e il Presidente di Taobuk, dott.ssa Antonella Ferrara.

    “Collaboriamo con il Taobuk, già da qualche anno-ha detto il Rettore- ma quest’anno con il lancio di questo progetto, lo facciamo in maniera più convinta perchè bisogna dare spazio alla formazione dei giovani. Il Festival è un momento culturale di grande importanza e  questa edizione ha un valore aggiunto perchè nella società in cui viviamo le persone fanno fatica ad esprimersi e  questa occasione permetterà ai giovani di tirare fuori la voglia farlo”.

    “Cercare e costruire il rapporto con l’interlocutore, rispettarne peculiarità e diversità- ha sottolineato la dott.ssa Ferrara-;  è in quest’ottica che Taobuk, ovvero il festival delle Belle Lettere di Taormina, e l’Agenzia Nazionale per i Giovani, in collaborazione con l’Università di Messina, hanno bandito la prima edizione del contest “Noi e gli Altri”, progetto under 30 fondato sulla cultura del dialogo, attraverso cui, racconti e reportage saranno ispirati ai valori di accoglienza e mobilità veicolati dall’Unione Europea. Accoglienza e tolleranza sono infatti valori che rappresentano il fondamento dell’Unione Europea, una stella polare in tempi come quelli attuali, in cui il fenomeno dei migranti ha assunto proporzioni e aspetti drammatici”.

    “Il Contest è rivolto ai giovani, nella fascia di età tra 18 e 30 anni, che abbiano fatto un’esperienza di mobilità in Europa nell’ambito del progetto Erasmus, oppure nel servizio volontario europeo, o in partenariati e altri programmi comunitari- ha concluso il dott. D’Arrigo- e quindi riguarda tutti i giovani e non solo coloro in possesso di una laurea. Per tutti sarà un’occasione doppia non solo perchè metteranno in mostra il loro valore ma anche perchè ci sarà chi sarà pronto a coglierlo”.

    Due le sezioni del contest: racconto breve e reportage giornalistico. I concorrenti dovranno ispirarsi al tema ed esplorare il concetto di alterità, visto come essenziale nella costruzione di una “cultura del dialogo” tra le civiltà, che privilegi il confronto anziché la conflittualità. Si profila una riflessione in linea con la filosofia che anima i progetti di mobilità europea patrocinati dall’Ang. Il contest si svilupperà del pari in piena aderenza al concept di Taobuk 2016, che sarà appunto dedicato a “Gli Altri”.

    Gli elaborati non dovranno superare le 5400 battute (spazi inclusi). Il materiale dovrà essere inviato all’indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 15 luglio 2016. Il contest “Noi e gli Altri” prevede un vincitore per sezione e dieci menzioni d’onore. I vincitori, dopo la selezione effettuata dalla giuria, saranno proclamati i primi giorni di agosto 2016 e saranno resi noti attraverso i canali ufficiali: social e sito del festival.

    I due vincitori saranno ospitati a Taormina (vitto e alloggio) sabato 10 e domenica 11 settembre, per partecipare la prima sera all’inaugurazione della sesta edizione di Taobuk, quando sarà consegnata loro una targa, mentre l’indomani avranno la possibilità di partecipare al tradizionale appuntamento del festival con prestigiosi editori in campo nazionale ed internazionale. Sarà allestito uno speaker corner. Il miglior racconto, il miglior reportage e le dieci menzioni verranno pubblicati sul sito www.taobuk.it in una sezione dedicata.

    La sesta edizione di Taobuk-Taormina International Book Festival si svolgerà dal 10 al 16 settembre, proponendo un fitto calendario di incontri letterari, mostre ed eventi, che trasformeranno la Perla dello Jonio nel villaggio delle Belle Lettere.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI