LETOJANNI. INCHIESTA CAS. IL MOVIMENTO 5 STELLE:  NON SIAMO STUPITI

LETOJANNI. INCHIESTA CAS. IL MOVIMENTO 5 STELLE: NON SIAMO STUPITI In evidenza

Il M5S tramite la Portavoce Valentina Zafarana interviene sulla vicenda frana di Letojanni e l'inchista che ha coinvolto diversi dirigenti del CAS.

"L’intervento della magistratura nella vicenda dei lavori della messa in sicurezza della frana di Letojanni non ci stupisce". E' questo il commento dei PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D'Uva, Alessio Villarosa e Valentina Zafarana, ai provvedimenti eseguiti stamani nei confronti del direttore generale del Cas, del dirigente dell'area tecnica e del titolare della ditta che eseguì i lavori di somma urgenza. 

"Avevamo monitorato con diversi atti parlamentari la situazione del Cas e, nello specifico, delle continue omissioni da parte del Consorzio di manutenzioni ordinarie e straordinarie per la messa in sicurezza delle arterie. La frana di Letojanni è soltanto una delle tante situazioni assurde che caratterizzano le autostrade siciliane, non a caso definite un colabrodo. Adesso l'augurio è che la Magistratura possa fare il suo lavoro e che i responsabili, se ve ne sono, paghino. Non si può continuare a speculare sulla pelle di cittadini e lavoratori".

 

000
Letto 516 volte

Articoli correlati (da tag)

  • LETOJANNI. AL VIA INTERVENTI DI PULIZIA DEL PAESE

    Decoro e pulizia sono il biglietto da visita per la cittadina turistica anche in vista della stagione estiva, ormai entrata nel vivo. Per questo l’Amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco Alessandro Costa, ha predisposto una serie di interventi straordinari mirati alla bonifica e riqualificazione di alcune zone del territorio comunale ed in particolare quelle periferiche.

    La difficile situazione inerente il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti da parte dell’Ato Me 4 non permette una gestione regolare e fluida dello stesso facendo registrare purtroppo qualche inconveniente ma si confida nella collaborazione dei cittadini per cercare di arginare al meglio i disagi, invitandoli a rispettare gli orari ed i giorni per il conferimento dei rifiuti soprattutto per quanto riguarda la raccolta differenziata porta a porta.

    Secondo un calendario stilato dall’assessore all’Ecologia e Verde Pubblico, Carmelo Lombardo, e già avviato, grazie all’apporto dell’associazione Rangers International sono stati avviati interventi di scerbatura e pulizia in alcune zone della cittadina. L’azione dei volontari ha riguardato anche il campetto di calcio di via Monte Bianco diventato ricettacolo di rifiuti da parte dei ragazzi che usufruiscono della struttura e noncuranti del minimo senso civico non rispettano l’ambiente in cui trascorrono il loro tempo libero.

    Le operazioni di pulizia straordinaria hanno interessato anche la zona di Silemi bassa e contrada Gallinella e pulizia e lavaggio dei sottopassaggi che collegano la strada statale al centro abitato. Intanto, nella giornata di lunedì sono state avviate le borse lavoro con l’impiego di sette unità che sono state distribuite su tutto il territorio comunale (ed in particolare lungomare, via Fiumara e Acquamarina) e che saranno impegnate per quattro ore al giorno in servizi di spazzamento e di scerbatura nei punti in cui non vi è la presenza di personale dell’Ato in modo tale da rendere più pulito ed accogliente il paese.

  • LETOJANNI. ULTERIORE PASSO IN AVANTI PER LA ELIMINAZIONE DELLA FRANA

    La Conferenza dei Servizi indetta dal Provveditorato OO.PP. per la Sicilia e la Calabria ha – oggi - approvato il progetto di ricostruzione dei luoghi con eliminazione della Frana di Letojanni. La Conferenza si è fatta carico anche delle raccomandazioni del Sindaco di Letojanni per quanto riguarda l’area urbanistica a ridosso della stessa frana.

    Sulla base di tale ulteriore avanzamento delle procedure, entro la prima metà di luglio dovrebbe essere espresso il parere di verifica del Provveditorato alle OO.PP., a seguire le procedure degli atti di gara, quindi il cronoprogramma degli interventi operativi.

    Una tappa importante per potere ristabilire la viabilità nella intera Messina-Catania eliminando l’ultima delle deviazioni rimaste dopo che stata riaperta alla circolazione anche la Galleria Sant’Alessio, chiusa per oltre un anno per lavori di messa in sicurezza.

    La viabilità della A18 è stata una delle grandi questioni attenzionate dal Presidente Musumeci fin dal suo insediamento chiedendo il massimo impegno per i lavori ed una loro sollecita conclusione.  

    <Sono lieto di questa decisione> ha sottolineato l’Assessore Falcone, che ha seguito passo dopo passo tutta la fase di rilancio del CAS per uscire dalle criticità gestionali.

    Su questo obiettivo anche il Direttore Generale delle Autostrade e Trafori Cinelli che nel recentissimo incontro operativo al Ministero delle Infrastrutture – presenti l’intero team alla guida del Consorzio la Presidente Trombino con il Vice Presidente Siragusa ed il DG Santoro - ha condiviso il fitto e concreto piano dei lavori predisposto di recente dal CAS per eliminare le criticità di questi anni mettendo in sicurezza l’intera rete autostradale.

     

  • LETOJANNI. PRENDE IL VIA LA CAMPAGNA DI STERILIZZAZIONE DEI GATTI RANDAGI PRESENTI SUL TERRITORIO, PROMOSSA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

     Nei giorni scorsi è stato avviato il censimento dei felini che vivono in diverse zone del paese attraverso una capillare schedatura dei gatti. Attraverso un lavoro certosino e paziente, alcune residenti che si occupano di accudire i gatti randagi, procurando loro cibo e dando loro assistenza, hanno provveduto a scattate le foto per identificare i gatti, a ciascuno dei quali è stato dato un nome per riconoscerlo. Poi, durante una riunione tenutasi nell’aula consiliare del palazzo municipale sono state costituite le colonie, al momento sei, provvedendo ad inserire all’interno di ciascuna di esse i dati necessari quali il numero dei gatti che insistono nella zona, il sesso e approssimativamente l’età. Un’ attività preliminare indispensabile per avere contezza del numero reale dei gatti che girovagano in alcune aree della cittadina. Adesso, il sindaco Alessandro Costa, dovrà inviare una dettagliata relazione al Servizio Veterinario dell’Asp 5 di Messina per segnalare la presenza delle colonie feline e richiedere gli interventi del caso tra cui anche la sterilizzazione dei gatti, al fine di arginare il fenomeno di randagismo e garantire migliori condizioni di carattere igienico-sanitario considerate anche le lamentele di alcuni cittadini. Ottimismo è stato espresso dall’assessore alla Polizia municipale, Carmelo Lombardo, che sta curando il progetto il quale ritiene che sia un’azione utile per tutelare i randagi ed anche per riscontrare le esigenze dei cittadini in fatto di igiene e decoro dell’ambiente.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI