Taorminesi in Movimento ha organizzato un sopralluogo alla Villa Comunale

Taorminesi in Movimento ha organizzato un sopralluogo alla Villa Comunale In evidenza

Sabato 31 Marzo il gruppo Taorminesi in Movimento ha organizzato un sopralluogo alla Villa Comunale per verificare lo stato delle torrette e delle varietà botaniche del parco.
Grazie al prezioso aiuto dell’agronomo Salvatore Bonajuto e dell’architetto Piero Arrigo, è stato possibile effettuare una prima ricostruzione storica del Parco Duca di Cesarò a livello architettonico, e successivamente un accurato censimento per accertare il numero delle specie vegetali presenti e le loro condizioni di salute.

Il Dott. Bonajuto si dice preoccupato per lo stato attuale delle piante, data la varietà autoctona presente in contrasto con quella alloctona: sono infatti evidenti i conflitti tra specie arboree ed erbacee, che possono solo aggravarsi in assenza di operai specializzati e regolari manutenzioni adeguate.

Una ulteriore ispezione delle torrette ha messo in luce il pessimo stato di conservazione in cui versano. L’architetto Arrigo ha sottolineato come esse risultino pericolanti a causa della totale mancanza di interventi volti alla ristrutturazione  ed alla preservazione delle antiche e caratteristiche costruzioni.

L’attuale lavoro svolto dal gruppo Taorminesi in Movimento ha lo scopo di evidenziare le zone critiche del Giardino Pubblico di Taormina, così da sviluppare un progetto concreto che garantisca la salvaguardia e la tutela delle specie vegetali esistenti, e la preservazione delle strutture architettoniche che l’hanno reso celebre.

Partecipanti all’iniziativa, oltre al candidato sindaco Eddy Tronchet, all’agronomo Dott. Salvatore Bonajuto,  e all’architetto Piero Arrigo, sono stati Alfio Scuto, Lorenzo Scavo, Roberta Schiera, Désirée Ceraolo, Carlotta Papale, Rosario Puglia, Antonio Giuffrida, Rosario Buciunì, Lucia Esposito, Susanna De Pennafort, Alexander Fox, Clarissa Schintu.

Alla giornata di sabato seguiranno ulteriori interventi di catalogazione, accertamento e progettazione, volti alla tutela e al miglioramento del patrimonio architettonico e botanico del Parco.

000
Letto 141 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI