A18 AUTOSTRADA ME/CT – AVVIATI ALTRI LAVORI TRA  LA BARRIERA MESSINA/TREMESTIERI E LO SVINCOLO DI TAORMINA. IMMINENTE RIAPERTURA DELLA GALLERIA SANT’ALESSIO

A18 AUTOSTRADA ME/CT – AVVIATI ALTRI LAVORI TRA LA BARRIERA MESSINA/TREMESTIERI E LO SVINCOLO DI TAORMINA. IMMINENTE RIAPERTURA DELLA GALLERIA SANT’ALESSIO In evidenza

Il Direttore Generale ing. Leonardo Santoro - a conclusione di un briefing con i tecnici del consorzio sullo stato dei lavori portati a compimento nelle autostrade Messina Palermo, Messina Catania e Cassibile Rosolini, di quelli in corso d’opera ed in programmazione - ha disposto l’immediato avvio di alcuni interventi da eseguire nella Messina-Catania e, specificatamente, in entrambe le direzioni di marcia tra la Barriera Messina/Tremestieri e lo svincolo di Taormina.

Tutti gli interventi saranno eseguiti in presenza di traffico, in orario diurno che notturno.

Di seguito la tipologia :

  • ripristino di tratti saltuari di pavimentazione. Ditta esecutrice SCR srl di San Leone (AG). Fine lavori 13 aprile 2018.
  • sostituzione delle barriere incidentate. Ditta esecutrice Consorzio Stabile Grandi Opere di Caserta. Fine lavori 1 giugno 2018.
  • rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale. Ditta esecutrice Intercontinentale srl di Messina. Fine lavori 1 giugno 2018.

Per eseguire tutti gli interventi sarà necessario parzializzare la carreggiata chiudendo, di volta in volta, la corsia di emergenza, marcia e sorpasso. Viabilità con limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso. Negli svincoli il limite scende a 40 km/h.

In loco apposita cartellonistica con indicazione lavori e deviazioni.

 

Sono lavori necessari per la messa in sicurezza della tratta – HA SOTTOLINEATO IL DIRETTORE GENERALE ING. LEONARDO SANTORO – e vogliamo approfittare del bel tempo per realizzarli. Una scommessa per liberare nel periodo estivo il maggior numero di cantieri, dando una diversa visibilità alla Messina Catania. Infine, per quanto riguarda la Galleria Sant’Alessio ho sollecitato la direzione lavori e l’impresa appaltatrice a concludere tutte le procedure atte a consentire la imminente riapertura in sicurezza della stessa Galleria.

000
Letto 88 volte

Articoli correlati (da tag)

  • CAS - PIANO DI ASSISTENZA ALL’UTENZA PER IL PERIODO PASQUALE

    Il Direttore Generale ing. Leonardo Santoro ha ieri presieduto l’incontro operativo con i diversi Responsabili degli uffici Tecnici dell’ente autostradale per definire, anche quest’anno, il consueto piano di assistenza al traffico per le festività pasquali.

    Anche quest’anno, per l’intero periodo, sono stati sospesi o provvisoriamente rimossi i cantieri per rendere più scorrevole la circolazione e, dove si è potuto, sono stati spostati sia i restringimenti e le deviazioni necessari per alcune tipologie di interventi in corso d’opera.

     

    Nel contempo al tavolo - allargato anche al Comandante della Sottosezione di Polstrada di Boccetta Giorgianni, al Direttore dei Lavori del Viadotto Ritiro ing. Pietro Certo e ai dirigenti della impresa appaltatrice Toto Costruzioni - sono stati definiti alcuni specifici interventi per fare fronte alla complessa circolazione nel Viadotto Ritiro e per assistere adeguatamente gli utenti che vi transitano.

    In particolare saranno effettuati i seguenti interventi:

    • pulizia delle gallerie Telegrafo in direzione di marcia da PA verso ME;
    • pulizia della intera tratta da Boccetta allo Svincolo Giostra, oggi parzializzata;
    • collocazione di un mezzo mobile attrezzato, in area svincolo Giostra, per gli eventuali immediati interventi da effettuare.

     

     

    Quest’anno – ha affermato il Direttore Generale ing. Leonardo Santoro – d’accordo con gli Uffici Tecnici e la Polstrada ho ritenuto di proporre - al consueto piano di assistenza agli utenti per il periodo Pasquale - anche la realizzazione di 6 postazioni mobili per la distribuzione di acqua e/o di quant’altro ritenuto utile agli utenti, in collaborazione con il Dipartimento Regionale della Protezione Civile, ed in tal senso ho avviato la richiesta al Dirigente Generale.

    Le postazioni proposte, dovrebbero essere istituite a Buonfornello e Villafranca Tirrena per l’A20; a Messina Tremestieri, Svincolo di Taormina e Barriera di Catania per l’A18; ed allo Svincolo di Noto per i 45 km da Cassibile a Rosolini della Siracusa-Gela.

     

  • LETOJANNI. INCHIESTA CAS. IL MOVIMENTO 5 STELLE: NON SIAMO STUPITI

    Il M5S tramite la Portavoce Valentina Zafarana interviene sulla vicenda frana di Letojanni e l'inchista che ha coinvolto diversi dirigenti del CAS.

    "L’intervento della magistratura nella vicenda dei lavori della messa in sicurezza della frana di Letojanni non ci stupisce". E' questo il commento dei PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D'Uva, Alessio Villarosa e Valentina Zafarana, ai provvedimenti eseguiti stamani nei confronti del direttore generale del Cas, del dirigente dell'area tecnica e del titolare della ditta che eseguì i lavori di somma urgenza. 

    "Avevamo monitorato con diversi atti parlamentari la situazione del Cas e, nello specifico, delle continue omissioni da parte del Consorzio di manutenzioni ordinarie e straordinarie per la messa in sicurezza delle arterie. La frana di Letojanni è soltanto una delle tante situazioni assurde che caratterizzano le autostrade siciliane, non a caso definite un colabrodo. Adesso l'augurio è che la Magistratura possa fare il suo lavoro e che i responsabili, se ve ne sono, paghino. Non si può continuare a speculare sulla pelle di cittadini e lavoratori".

     

  • CAS. Arrestato Duccio Astaldi, presidente Condotte spa

    Il gip di Messina ha disposto l'arresto di 6 persone tra cui Duccio Astaldi, presidente del consiglio di gestione della Condotte spa, impresa italiana leader nel settore delle costruzioni, il presidente del consiglio di amministrazione della COSIGE Scarl Antonio D'Andrea e l'ex capo della segretaria tecnica dell'ex governatore siciliano Rosario Crocetta, Stefano Polizzotto.

    Sono coinvolti in una inchiesta che ha ad oggetto una presunta tangente per i lavori di realizzazione di tre lotti dell'autostrada Siracusa-Gela. La misura cautelare è stata emessa anche nei confronti del funzionario del Consorzio Autostrade Siciliano Gaspare Sceusa. Astaldi, D'Andrea, Polizzotto e Sceusa sono stati posti ai domiciliari. Misura cautelare in carcere, invece, per il finanziere Nicola Armonium e Antonino Gazzarra, vicepresidente del Cas. Le accuse formulate dalla Procura di Messina sono, a vario titolo, di turbata libertà degli incanti, abuso d'ufficio e corruzione. L'indagine, che nasce da una segnalazione alla procura della città dello Stretto da parte del Tar, a cui avevano fatto ricorso le ditte escluse dalla gara di affidamento dei lavori, è stata coordinata dal procuratore di Messina Maurizio De Lucia. Oltre ai sei colpiti da misura cautelare, sono coinvolte nell'indagine cinque persone, tra cui i componenti della commissione che avrebbe dovuto verificare la congruità delle offerte per l'affidamento delle opere: Pietro Mandanici, Sebastiano Sudano, Antonino Recupero e Corrado Magro. Indagato anche Maurizio Trainiti, direttore generale pro-tempore del Cas. Il Consorzio Autostrade, solo una settimana fa, è stato al centro di un'altra inchiesta della procura di Messina che ha ipotizzato a carico di Sceusa, tra gli altri, il reato di disastro ambientale per i lavori di messa in sicurezza del tratto dell'autostrada Messina-Catania interessata dalla frana di Letojanni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI