Mercoledì, 28 Settembre 2016 12:15

GIARDINI NAXOS. UNA GIORNATA DEDICATA ALLA LEGALITÀ

Il festival culturale “Naxoslegge” ha dedicato l’intera giornata del 23 settembre all’attualissimo tema della legalità. Lo ha fatto in primis con un’egregia “lectio magistralis” del professore Vincenzo Piccione sul tema “Ecomafie” presso l’auditorium del liceo Scientifico C. Caminiti di Giardini Naxos di fronte a circa 150 alunni ed in secundis con la presentazione del libro “L’inchiesta Merra”, presso la meravigliosa cornice del palazzo Paladino, grazie alla disponibilità dell’omonima famiglia, dell’autore Fabrizio Fonte. A quest’ultimo evento, coordinato da Fulvia Toscano, direttrice di Naxoslegge, e da Giuseppe Leotta, presidente dell’Associazione Culturale “Idee In Movimento”, ha preso parte l’On. Nello Musumeci, presidente della Commissione Regionale Antimafia. Mentre Fabrizio Fonte, di fronte ad una nutrita platea, ha ricostruito sinteticamente i fatti storici trattati nel suo libro mettendo in risalto l’unicità dell’inchiesta Merra come atto spontaneo di una Politica sinceramente desiderosa di essere protagonista e non succube nella lotta all’illegalità, Musumeci ha sferzato quella stessa Politica dimostratasi incapace, negli ultimi anni, di assolvere al proprio ruolo di selezionatrice della classe dirigente isolana. Per Musumeci la politica deve fungere da filtro morale nei confronti di chi amministra la cosa pubblica arrivando prima di qualsiasi inchiesta avviata dalla magistratura nell’isolare le mele marce. Il presidente si è poi accoratamente rivolto ai giovani affinché si interessino alla Politica non lasciandola nelle mani di chi persegue interessi lontani dal bene comune. Giuseppe Leotta e Fulvia Toscano hanno dunque concluso la giornata lanciando un anelito e un auspicio di redenzione per una terra, la Sicilia, che, sfruttando a pieno le immense risorse di cui è in possesso, conserva certamente la speranza di esorcizzare la maledizione della sua presunta irredimibilità

Pubblicato in Cultura

Verrà presentato venerdì 23 settembre (ore 18.30) presso il Castello di Schisò a Giardini Naxos il volume di Fabrizio Fonte «L’inchiesta Merra - La prima operazione antimafia nella Sicilia autonoma». Alla presentazione prenderanno parte Fabio Granata e Nello Musumeci (Presidente della Commissione Reg.le Antimafia), coordinerà Giuseppe Leotta. L’evento culturale si inserisce nella sesta edizione di Naxoslegge che vede nelle vesti di direttore artistico la poliedrica Fulvia Toscano. In particolare la presentazione de «L’inchiesta Merra» è stata inserita nella sezione «Naxoslegge … la legalità».

«Nel 1959, a seguito dell’«inchiesta Merra» (fortemente voluta dal primo «Governo Milazzo»), si registrò un deciso cambiamento di rotta nella gestione dell’«Ente per la riforma agraria siciliana» (Eras). Il 99% dei funzionari dell’Ente era stato, infatti, assunto per chiamata diretta e rispondeva spesso agli interessi della mafia, che regolarmente frequentava, con alcuni suoi uomini di spicco, gli uffici centrali di Palermo per rimarcare tutto il suo peso nella gestione della riforma agraria. Con l’avvento del nuovo corso politico «milazziano» fu, invece, possibile estromettere alcuni capimafia dai Consigli di amministrazione dei Consorzi di bonifica e di istituire una Commissione, presieduta per l’appunto dal giudice Pietro Merra, sulla gestione dell’Eras. La Commissione nel giro di soli tre mesi porterà alla luce una diffusa mala gestio, avallata ovviamente dai vertici dell’Ente, a partire dall’acquisto di terreni per la riforma agraria a quattro o cinque volte il loro reale prezzo di mercato. I risultati della Commissione portarono immediatamente alla sostituzione della governance dell’Eras, ma vennero, politicamente prima e penalmente dopo, insabbiati. Il riportare alla memoria le vicende legate all’«inchiesta Merra» è certamente funzionale per abbattere alcuni stereotipi e, soprattutto, per mettere in risalto un esempio positivo di quando la politica siciliana ha voluto contrastare con efficacia la mafia».

 

Fabrizio Fonte, giornalista, è laureato in «Scienze della Comunicazione». È autore di diversi saggi e di numerosi articoli di natura politica, economica e culturale per diverse testate giornalistiche regionali e nazionali. È stato insignito del Premio alla Cultura «G.M. Calvino» nel 2014 e del Premio letterario «La Campana di Burgio» nel 2015. Presiede, infine, dal 2014 il «Centro Studi Dino Grammatico».

Pubblicato in Cultura

Il saggio "Social Gossip" scritto a quattro mani dai sociologi, Francesco Pira e Antonia Cava, approda a "Naxoslegge 2016" il prestigioso evento, di cui è Direttore Artistico Fulvia Toscano, dedicato ai libri giunto alla sesta edizione che è iniziato il 2 settembre e si concluderà il 2 ottobre. Dopo le presentazioni a Messina, Roma, Napoli, Verona, Catania, Palermo, Agrigento ed in altre città della Sicilia, e dopo aver incassato critiche molto lusinghiere dai media italiani e addirittura dal quotidiano on line statunitense Huffington Post, il libro edito da Aracne, dedicato al pettegolezzo sarà presentato un uno degli eventi della rassegna giovedì 22 settembre quando i due autori si confronteranno anche con studenti delle superiori. In libro ripercorre la funzione socio-comunicativa del pettegolezzo interpretando i media come spazio pri¬vilegiato del voyeurismo verbale. Due sociologi della comunicazione, Antonia Cava e Francesco Pira, sfidano il pregiudizio che lega il chiacchiericcio al frivolo, invitandoci a prenderlo sul serio. Attraverso l'analisi dei linguaggi televisivi e delle narrazioni del web il libro restitu¬isce l'importanza dei rumor come pratica collettiva che coinvolge l'intero corpo sociale nella produzione di significati. "Il pettegolezzo – spiegano Antonia Cava e Francesco Pira – nel tempo ha cambiato forma, linguaggi, strumenti di trasmissione ed è diventato soprattutto sui social network parte della costruzione della propria identità".

 GenerAzioni. La storia siamo noi, è il titolo scelto per la VI edizione di Naxoslegge che, come di consueto, declinerà le diverse sezioni nel corso dell'intero mese di settembre (a partire da sabato 2), coinvolgendo associazioni, scuole, fondazioni e luoghi vari e mantenendo in Giardini Naxos il suo cuore propulsore. "Il tema centrale – spiega la direttrice artistica Fulvia Toscano – intende aprire una finestra sulla necessità della memoria storica intesa, anche, come trasmissione di saperi e confronto tra generazioni. Non a caso quasi tutti gli incontri saranno gestiti a più voci, con la presenza di giovani e giovanissimi interlocutori, alcuni provenienti dalle fila della associazione partner Idee in movimento, altri reclutati tra gli studenti del liceo Caminiti, partner storico del festival, e di altre scuole presenti, oppure giovani giornalisti e scrittori che converseranno con i diversi ospiti". Il festival, autoprodotto, grazie al sostegno di tante aziende private e cittadini, si articolerà nelle classiche sezioni Naxoslegge la Storia, Naxoslegge la Poesia, Naxoslegge la Legalità e ospiterà importanti autori del panorama siciliano e nazionale.

Pubblicato in Cultura

Naxoslegge 2016 ha preso ufficialmente il via  al Parco archeologico di Naxos, con la sezione Le donne non perdono il filo, dedicata ai saperi femminili, nell'ambito della quale si colloca il Premio "La tela di Penelope” consegnato quest’anno a Chiara Vigo, ultimo maestro del bisso.

Il primo incontro del festival letterario, diventato ormai un punto di riferimento nel panorama culturale siciliano,  ha affrontato il tema "Patrimoni immateriali, giacimenti della memoria, saperi" .

All’incontro hanno preso parte Marinella Fiume, Natale Giordano, Vera Greco e Chiara Vigo. In questa occasione Fulvia Toscano e Giuseppe Leotta, hanno invece illustrato il programma di Naxoslegge 2016.

Forte ed univoco il messaggio lanciato all’inaugurazione del Festival letterario da parte degli illustri relatori: più spazio alla cultura, salvaguardia della bellezza  e un grido d’allarme affinché venga scongiurata  la chiusura  indiscriminata di numerosi musei in Sicilia.

L’incontro ha rappresentato l’occasione anche per conoscere meglio Chiara Vigo l'ultima pescatrice e tessitrice di bisso al mondo, che nella serata di sabato 3 settembre presso Palazzo Paladino di Schisò (Giardini Naxos), è stata insignita della Tela di Penelope ai Saperi delle donne.

Una prima serata dunque molto ricca che ha messo in luce anche le potenzialità del Parco di Naxos quale location per eventi di alto profilo culturale.

Particolarmente suggestivo in chiusura il concerto del Duo di arpe delle gemelle Palazzolo, offerto dal Conservatorio statale di Musica "A. Corelli"di Messina.

Il festival si chiuderà il 2 ottobre a Motta Camastra (Me), con la giornata conclusiva della nuova sezione “Vox Populi”, realizzata in collaborazione con il Comune e dedicata alle tradizioni demo etno antropologiche. Tra gli ospiti che popoleranno il borgo alcanterino, in concomitanza con la  tradizionale festa della noce,  tra il 30 settembre e il 2 ottobre, ricordiamo: Ignazio  Buttitta, Arianna Attinasi,  Franz Riccobono,  Sergio Todesco, Mario Sarica, Biagio Guerrera, Mauro Geraci, Fortunato Sindoni, Mimmo Rando, Carlo Muratori, VitoTeti, Anna Mallamo, Mario Bolognari, gli scrittori del progetto Il borgo delle storie, Licia Cardillo,  Giorgio D' Amato, Clelia Lombardo, Cristina Marra, Diversi gli editori presenti, dalla Sicilia e dalla Calabria, regione ospite. In programma anche laboratori con diversi professionisti, coordinati da Vincenza di Vita e Giusy Patanè, in collaborazione con Marranzano World Fest e Associazione musicale etnea ( info su fb naxoslegge e voxpopuli).

Pubblicato in Cultura

Naxoslegge 2016 prende avvio il 2 settembre, alle  17.30, al Parco archeologico di Naxos, con la sezione Le donne non perdono il filo, dedicata ai saperi femminili, nell'ambito della quale si colloca il Premio "La tela di Penelope. Per questa edizione 2016 sarà insignita del premio Chiara Vigo, ultimo maestro del bisso. La Vigo sarà presente a Naxoslegge dal 2 settembre, giorno della inaugurazione generale del festival, nell' ambito di un incontro  dal titolo "Patrimoni immateriali, giacimenti della memoria, saperi", coordinato da Valeria Brancato, cui interverranno Marinella Fiume, Natale Giordano, Vera Greco, Paolo Patane'. In questa occasione Fulvia Toscano, Carmela Maria Lipari e Giuseppe Leotta, illustreranno il programma di Naxoslegge 2016. La serata si chiude con il concerto del Duo di arpe delle gemelle Palazzolo, offerto dal Conservatorio statale di Musica "A. Corelli"di Messina Il 3 settembre, al Castello di Schiso', alle 19.30, Chiara Vigo riceverà il premio La tela di Penelope, la cui realizzazione è opera di Paola Floramo, che a San Piero Patti ha recuperato la tradizione della tessitura sugli antichi telai dei Nebrodi.

Interverrà Marinella Fiume. Coordina Maria Enza Giannetto. La serata vedrà la partecipazione di tutte le associazioni partner del progetto: Altra metà, Soroptmist Club Val di Noto, Idee in movimento, Città delle donne, DonneaSud.

Domenica 4 settembre, alle ore 11.30, presso il Museo di Naxos, sarà la volta di "Storie di conchiglie e monete nel Mediterraneo antico. Sulle strade del bisso", incontro curato da Mariangela Puglisi, cui seguira' una intervista pubblica  a Chiara Vigo di Mirella Mascellino.

Tre giorni dedicati ai saper delle donne, alla custodia dei patrimoni immateriali e della memoria, alla cura del mondo. Cosi si apre la VI edizione di Naxoslegge, dedicata al tema GenerAzioni. La storia siamo noi. Trasmettere, ricordare, custodire Bellezza.

Pubblicato in Cultura

Torna Naxoslegge, per la VI edizione, dal titolo “GenerAzioni. La storia siamo noi. Nessuno si senta escluso” che intende proporre, come filo conduttore delle diverse sezioni, che si declineranno per tutto un mese  dal 2 settembre al 2 Ottobre, il tema della necessità della memoria storica, intesa anche come confronto generazionale. A Giardini Naxos, Messina, Mandanici, Motta Camastra, Capo d'Orlando e altri luoghi, Naxoslegge proporrà diversi eventi, confermando la sua vocazione ad essere un festival diffuso in cui acquista notevole importanza la specificità dei luoghi prescelti. Si conferma il ruolo centrale dei giovani, sia quelli del liceo Caminiti di Giardini,partner e luogo storico del festival, come quelli dell'Istituto comprensivo di Giardini Naxos, accanto alla presenza  delle tante altre scuole partecipi attivamente con le Maratone di lettura, sia, novità di questa edizione 2016, i tanti giovani della associazione Idee in movimento, divenuta partner del festival. Spazio alla storia, alla legalita', allo sport, alla scienza, alla sociologia delle comunicazioni,al mondo dell'infanzia e della adolescenza, al linguaggio della graphic novel, alla geopolitica e alla custodia della bellezza, tema questo molto caro a Naxoslegge che, di recente, nell'ambito del festival Nostos ideato da Fulvia Toscano, ha realizzato la I edizione del premio Custodi della Bellezza, consegnato il 4 giugno a Moncef Ben Moussa, direttore del Bardo di Tunisi. Grande spazio,come di consueto, al mondo delle donne, cui e' dedicata la sezione Le donne non perdono il filo,nell'ambito della quale il premio La tela di Penelope sarà assegnato, il 3 settembre, a Chiara Vigo, ultimo maestro del bisso. Tutti gli eventi sono realizzati in collaborazione con tante associazioni partners, tra cui ricordiamo le collaborazioni storiche con  Altra metà di Taormina, gruppo UNICEF di Giardini Naxos, ACVA anti racket Giardini Naxos Valle Alcantara, AGE di Giardini Naxos,  accanto a cui va evidenziata la collaborazione con svariate aziende sponsor che supportano il festival,interamente autogestito. 


Nei giorni 30 settembre /1-2 Ottobre il festival si sposta a Motta Camastra per dar vita alla nuova sezione VOX POPULI, dedicata alla memoria popolare, eventi realizzato in collaborazione con il comune alcantarino, dove Naxoslegge ha già avviato il progetto Il borgo delle storie/ residenza di scrittori e artisti. Tantissimi gli ospiti previsti tra scrittori,giornalisti, studiosi e artisti, coinvolti per tutto il mese in incontri,dibattiti, book performance e tanto altro. A breve i dettagli del programma con calendario e nomi degli ospiti.

Pubblicato in Cultura

Naxoslegge conferma la sua partecipazione al maggio dei libri, proponendo in tutta la provincia di Messina e non solo, eventi culturali che, sotto il nome delle diverse sezioni del festival, intendono proporre dei momenti di vario approfondimento. Con l'Ombra di Dioniso, Naxoslegge, nell'anniversario dei 2750 anni dalla fondazione di Naxos, avvia un serie di incontri dedicati alla attualità del pensiero classico, in collaborazioni con associazioni ed enti prestigiosi nazionali ed internazionali,  mentre, con Aspettando Nostos, si prosegue con la serie di incontri che il festival, diretto da Fulvia Toscano, sta realizzando in sinergia con il Museo di Casa Cuseni di Taormina, in attesa di Nostos, il festival del viaggio e dei viaggiatori,  programmato dal 2 al 5 giugno, nell'ambito del quale è inserito il prestigioso premio Custodi della Bellezza di cui sarà insignito il prof. Moncef Ben Moussa, direttore del Museo Bardo di Tunisi.
Continua l 'impegno di Naxoslegge nell'attraversamento dei diversi generi letterari, dal Giallo con Licia Cardillo, al teatro di Tino Caspanello, più volte già ospiti del festival, nelle passate edizioni.
Spazio anche al laboratorio di scrittura creativa, a cura di Marinella Fiume, dedicato alla scrittura autobiografica e di viaggio, in sintonia con la tematica di Nostos .
Il laboratorio, infatti, si svolgerà nella splendida cornice di Casa Cuseni, la Casa di Daphne Phelps, autrice del celebre "Una casa in Sicilia", a cui è intitolato lo stesso laboratorio, e di cui Marinella Fiume sta curando la pubblicazione  di un epistolario inedito con l'archeologo Dinu Adamesteanu.

"Il delitto peggiore non è bruciare i libri, è non leggerli" J. Brodskij.
Questa la frase simbolo scelta da Naxoslegge per il maggio dei libri, in omaggio al grande poeta russo, di cui ricorre, quest anno, un importante anniversario.


IL PROGRAMMA

6 maggio: per  L'Ombra di Dioniso.
In collaborazione con l'associazione l'Altra metà,  Città delle Donne e Comitato Donneasud
"L'altra metà della scena. Aspettando Alcesti, Elettra e Fedra". Conversazione sulle tragedie del LII ciclo di rappresentazioni classiche di Siracusa. Interverra' Fulvia Toscano
Ritrovo Zeus, Giardini Naxos, cda Pallio.
ore 19.30- con Aperitivo;

8 maggio: Naxoslegge e Museo di Casa Cuseni, per "Aspettando Nostos"
"La Sicilia non è  un luogo comune. Risguardi e visioni dell'isola tra passato e futuro".
Presentazione al pubblico della  collezione de La Sicilia, rivista illustrata quadrilingue, realizzata dalla Regione Sicilia, dal 1953 al 1983. Interverranno  Giuseppe Campione, Lelio Bonaccorso, Leo Ceccio , Sindaco di Sambuca di Sicilia, Borgo dei Borghi 2016 e Filippo Taranto, Sindaco di Montalbano Elicona, Borgo dei borghi 2015.
Museo di Casa Cuseni, Taormina, ore 11.30;

8 maggio: presentazione del romanzo "Una pietra dall'aria"(Flaccovio) di Licia Cardillo. Interverrà Pina D'Alatri.
Feltrinelli point, Messina, ore 18.00;

10 maggio: Presentazione del libro "Storia del viaggio in Sicilia" (Edizioni di storia) di Carlo Ruta. Con l'autore interverranno Franz Riccobono e Fulvia Toscano
Messina-Feltrinelli point, ore 18.30;

12 maggio: Presentazione del  libro "Polittico del silenzio"(Editoria e spettacolo) di Tino Caspanello.
Con l'autore interverranno Vincenza Di Vita e l'editore Maximilian La Monica.
Coordina Fulvia Toscano.
Help Center-Associazione Penelope di Santa Teresa di Riva, via Cristoforo Colombo, ore 18.00;

Dalla seconda metà di  maggio a settembre , per  L'Ombra di Dioniso, "Classico con Brio". Serie di incontri e conversazioni sulla cultura classica, con degustazioni di vini e prodotti siciliani, in collaborazione con Enoteca gastronomica Ti consiglio di  Giardini Naxos-lungomare Tysndros ( calendario degli incontri in fieri)

17 maggio: per l'Ombra di Dioniso,  in collaborazione con AICC( Associazione italiana di cultura classica) deleg.Messina, CLE (Centrum Latinitatis Europae-Me. Speciale Musica antica) e MOISA ( International Society for the Study of Ancient Greek e Roman Music and its Cultural Heritage), presentazione del libro "Armonica di Tolomeo, con Commentario di Porfirio"(Bompiani) a cura  di Massimo Raffa.
Con l'autore interverranno Alba Crea e Giuliana Gregorio.
Coordina Fulvia Toscano
Messina-Feltrinelli point, ore 18.30;

20-22 Maggio : Naxoslegge è partner del Sambuca di Sicilia Festival. Il borgo colore del vino. Vini e letteratura.
Presentazioni di libri, incontri, dibattiti, readings, nel Borgo dei borghi 2016  (luoghi vari-programma in fieri).

29 maggio: per "Aspettando Nostos", in collaborazione con Museo di Casa Cuseni di Taormina,
"A casa di Daphne", laboratorio di scrittura autobiografica di viaggio, a cura di Marinella Fiume.
Taormina, Museo di Casa Cuseni
Intera giornata.

Pubblicato in Cultura

Venerdì 1 aprile a Messina, presso la Feltrinelli point, alle 19.30 e domenica 3 al Castello San Marco di Calatabiano, alle 18.30, Naxoslegge, Città delle Donne, l'Altra metà, con la collaborazione del Castello San Marco di Calatabiano, organizzano due tappe di presentazione del nuovo cd di Francesca Prestia, Mare Nostrum.

L'album contiene 13 pezzi, dedicati a 13 donne coraggiose ma, spesso, dimenticate, unite dal comune "mare nostrum" che da il titolo alla raccolta.

Per l'occasione sarà presentato al pubblico il Comitato DonneaSud -Notriv, che intende promuovere la campagna per il si al referendum del 17 Aprile.

Francesca Prestia il 2 sarà ospite anche ad Avola con le Soroptmist della Val di Noto. La nota cantastorie calabrese, già ospite in settembre 2015, nell'ambito della V edizione di Naxoslegge, propone uno straordinario repertorio in cui, con cura e sapienza, contamina attualità e tradizione, lingua italiana e grecanico in una miscela unica nel suo genere che ha contribuito a farne una delle voci più significative della musica di tradizione e cantautoriale, impegnata e appassionata cantrice dell'anima mediterranea.

Pubblicato in Cultura

Grande entusiasmo al liceo Caminiti di Giardini Naxos per l'incontro con il professore Edoardo Boncinelli, programmato nell' ambito della I edizione del Festival della cultura scientifica che i Licei scientifici di Santa Teresa di Riva e di Giardini Naxos hanno. Nelle due sedi del liceo, infatti, a partire dal 5 e fino ad ieri  14, giornata nazionale del pi greco day, si sono avvicendati studiosi, esperti di diverse discipline scientifiche e gli stessi alunni del liceo sono stati protagonisti di esperienze di laboratorio, ricerche, seminari  di approfondimento in cui la scienza, declinata in vario modo, è stata la vera protagonista. Edoardo Boncinelli, genetista di fama mondiale, è stato capace, da subito, di affascinare il nutrito pubblico degli studenti, provenienti anche dal liceo scientifico di Francavilla e dal classico di Santa Teresa, raccontando la sua vita di scienziato ed erudito, come una vera avventura della mente  in cui il filo conduttore è stata la passione. Ed è con questo messaggio che il professore ha voluto salutare gli studenti, invitandoli a coniugare sempre competenze specialistiche e passione, secondo un'idea veramente interdisciplinare del sapere. Ovazione conclusiva per Boncinelli a cui è stata strappata la promessa di un ritorno a Naxos per un altro strepitoso incontro.

Pubblicato in Cultura

Il 2016 conferma per Naxoslegge la  sua vocazione di festival itinerante e condiviso, con una serie di appuntamenti, alcuni dei quali già avviati , come la ripresa del progetto Ombra di Dioniso, dedicato alle riscritture del mito,  che ha riaperto i battenti il 16 gennaio con la presentazione di Dido. Operetta pop, di Beatrice Monroy, presentato alla Feltrinelli point di Messina dal filologo Peppe Ramires e dalla scrittrice Marinella Fiume.
L' Ombra di Dioniso proseguirà con altri appuntamenti dedicati alla persistenza dell'antico nel contemporaneo, che vedranno il coinvolgimento di filologi, archeologi, scrittori, artisti, chiamati a raccontare la loro scelta di confrontarsi con i paradigmi del mondo classico. Saranno protagoniste anche le scuole, con docenti e alunni, che apriranno i loro laboratori di lettura e di teatro, dedicati al mondo antico.
Intenso il fine mese di gennaio per  Naxoslegge con un vero tour in compagnia di Emanuele Trevi,  per presentare il suo ultimo libro, Il popolo di legno, prima a Noto, il 28, con la prof.ssa Katia Trifiro' e l'assessore alla cultura della cittadina iblea, Cettina Raudino; il 29 alla Feltrinelli di Messina con il prof.Dario Tomasello e il 30 a Catania con la Fondazione Verga, grazie alle prof.sse Alfieri e  Dora Marchese, che presenterà il volume insieme alla prof.ssa Sissi Sardo.
Anche il mese di febbraio si rivela ricco di appuntamenti  alcuni già definiti, come l'incontro programmatico il 13 a Sambuca di Sicilia per la organizzazione di un nuovo festival dedicato a vino e  letteratura;  domenica 21, nella  giornata mondiale della Lingua madre,  parte il progetto Castelli di...versi, in collaborazione con Istituto italiano dei castelli,con la presentazione di Amari di Biagio Guerrera, presso il castello di Spadafora. L'incontro sarà occasione per approfondire il tema della vitalità delle lingue madri, tra cui il siciliano, alla presenza di studiosi e artisti.
Il 27, riprende aspettando Nostos, il festival del viaggio e dei viaggiatori ideato con Casa Cuseni a Taormina, con un  importante incontro dedicato a Goethe e il suo viaggio in Sicilia,  in collaborazione con la Fondazione Piccolo di Calanovella con cui è con stato definita una sinergia operativa per il festival che si svolgerà nel mese di giugno. 
Fervono,  intanto, in cantiere altri progetti per il mese di Marzo: sabato 5 sarà inaugurata la Biblioteca delle donne, intitolata ad Ipazia di Alessandria, presso il Liceo Caminiti di Giardini Naxos, partner storico del festival, dando seguito ad un percorso di rete delle biblioteche delle donne, presentato a settembre, nell'ambito della V edizione di Naxoslegge;  16 e il 17,  a Taormina e a Messina,  si conferma la  presenza di Pier Luigi Battista, per la  presentazione del suo ultimo libro,  Mio padre era fascista, su cui interverranno Nadia Terranova e Dario Tomasello.
Riprende, quindi,  in marzo il progetto Il borgo delle storie, in collaborazione con il comune di Motta Camastra, che vedrà attivata la residenza per scrittori nel piccolo borgo alcantarino e la seconda tappa del percorso di scrittura, avviato il 22 novembre con gli scrittori ospiti del I incontro.
Naxoslegge ha, poi, chiuso, un protocollo di intesa con AGE ( Associazione italiana genitori ), di Giardini Naxos, per proseguire sulla strada già intrapresa con il progetto Lettori in erba, dedicato ai più piccoli.
Dopo il successo degli eventi realizzati nel 2015, Lettori in erba riparte con svariate proposte di laboratori di educazione alla lettura e non solo, che saranno proposti  su tutto il territorio ionico, in sinergia con scuole e altri enti interessati.
Sempre per i più piccoli partirà in Aprile il progetto Grand tour per piccoli viaggiatori, dedicato alla letteratura di viaggio in Sicilia e non solo, come nuovo modo di imparare a conoscere e decodificare il territorio, attraverso il mondo della lettura e della scrittura.
Questo e tanto altro ancora per un 2016, come sempre, plurale e in movimento.

Pubblicato in Cultura

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI