Naxoslegge riparte nel 2016 con una serie di importanti appuntamenti. Domani, Sabato 9 gennaio, alla Feltrinelli point, sarà la volta della presentazione di SALE, il nuovo cd di Carlo Muratori che sarà presentato, alla Feltrinelli point di Messina, con Biagio Guerrera. Il 16, sempre al Point di Messina, riparte il progetto OMBRA DI DIONISO, dedicato alle riscritture del mito, con la presentazione di Dido. Operetta Pop di Beatrice Monroy con cui interverranno Marinella Fiume e Peppe Ramires.


Dal 28 al 30 Naxoslegge ha il piacere di ospitare Emanuele Trevi, già intervenuto al festival, nella edizione 2014, con cui sarà presentato l'ultimo romanzo, Il popolo di legno, in tre tappe: il 28 a Noto, in collaborazione con l'assessorato alla cultura del comune, insieme a Katia Trifiro'; il 29 al point di Messina, con Francesco Musolino e Dario Tomasello e il 30 a Catania, in collaborazione con la Fondazione Verga, con Dora Marchese e Sissy Sardo.


Tra i progetti in cantiere per i mesi successivi, Fulvia Toscano, direttore artistico del festival, da alcune anticipazioni: in Febbraio prendono avvio alcuni degli eventi preparatori di Nostos. Il festival del viaggio e dei viaggiatori che Naxoslegge realizza in sinergia con Casa Cuseni; in  Marzo la presenza di Pierluigi Battista, insieme a Nadia Terranova, e la ripresa del progetto Giallo al Castello con Cristina Marra, oltreché l'avvio ufficiale di Castelli di... versi,  dedicato alla poesia,in circuito nei castelli della provincia di Messina, e del Borgo delle storie a Motta Camastra, con la residenzialita' di scrittori nel piccolo borgo della Valle dell'Alcantara.
Per i più piccoli partirà il progetto Grand tour per piccoli viaggiatori, sulle tracce degli scrittori, alla scoperta dell'anima dei luoghi.


A Maggio Nostos. Il festival del viaggio, con Casa Cuseni di Taormina, con cui sarà, in giugno, realizzata anche la I edizione del premio Custodi della Bellezza, intitolato a Khaled al-Asaad, in ideale continuità con la edizione 2015 del festival, già dedicata al grande archeologo siriano.
Questo e tanto altro per un 2016, ricco di eventi, che si preannuncia un anno molto costruttivo per il festival, nato a Giardini Naxos 5 anni fa, divenuto un evento itinerante, nato con l'intento di creare sinergie importanti, plurali e in continua evoluzione.

Pubblicato in Cultura

Dopo una ufficiale presentazione, avvenuta l'11 ottobre, nel contesto della nota Festa della noce, Naxoslegge, in collaborazione con il Comune di Motta Camastra, inaugura, domenica 22 novembre, il progetto Il borgo delle storie, un percorso tra narrazioni e scrittura, che vedrà il borgo della Valle dell'Alcantara al centro di un progetto di residenzialità di scrittori e artisti.
Dalle 11.00 alle 18.00 di domenica 22 novembre dieci scrittori raccoglieranno dieci storie del borgo, per poi trascriverle, ognuno secondo la propria cifra stilistica. Saranno con noi: Maria Attanasio, Licia Cardillo, Giorgio d'Amato, Marinella Fiume, Biagio Guerrera, Clelia Lombardo, Cristina Marra, Beatrice Monroy, Amy Pollicino, Lina Maria Ugolini . Katia Pastura e Fulvia Toscano cuciranno i canti e il regista Aurelio Gambadoro filmera' alcuni momenti salienti della giornata.
In apertura, con il sindaco di Motta Camastra, Claudio Bertucciotto, l'assessore alla cultura Pina Grillo e il direttore artistico del comune di Motta Camastra, Gaetano Statella, sarà tributato un omaggio a Aurelio Pagano, sociologo di Motta, autore dell'un importante saggio, "Canzuni", sulla tradizione orale del borgo, scomparso, a soli 47 anni. Su di lui e la sua storia saranno rese alcune testimonianze, tra cui quella di Martina Scansani che ha anche curato una breve nota introduttiva del volume sopra citato.
Il Borgo delle storie apre i battenti, quindi, con dieci scrittori che incontreranno dieci storie che attraversano la vita del borgo , lo declinano in un percorso di ricordi e suggestioni che saranno fatte proprie dagli artisti presenti. Il progetto proseguira' nei mesi successivi, con la creazione di un calendario di ospitalità, in cui si alterneranno scrittori, artisti figurativi, musicisti, registi, fotografi, che vivranno per brevi periodi la vita del borgo, entrando in sintonia con i suoi ritmi, i tempi e gli abitanti.
Per info: Fulvia Toscano 3936025554.

Pubblicato in Cultura

Riprende il percorso di Naxoslegge dedicato al mondo delle donne. In collaborazione con Altra metà e Città delle donne, si riparte giovedì 29 ottobre con la presentazione del Libro "Quasi morta" di Amy Pollicino, sceneggiatrice RAI, docente di scrittura creativa presso la LUISS di Roma.
L’iniziativa si svolge in collaborazione con il Servizio turistico regionale di Giardini Naxos che, con la consueta disponibilità, ospita l'incontro che è il primo di una serie in via di programmazione.
“ Accanto al tradizionale progetto Le donne non perdono il filo, in cui si inscrive l'incontro del 29, Naxoslegge, anticipa Fulvia Toscano, avvierà altri progetti, dedicati alle donne, in sinergia con diverse realtà, sia pubbliche che private: " Le donne leggono.... ", dedicato allo sguardo e al punto di vista femminile sul mondo, che prende avvio il 31 ottobre a Riposto, in collaborazione con l'assessorato alle Pari opportunità, guidato da Piera Bonaccorsi, con un incontro dedicato alle Donne leggono...la legalità, con la presentazione del libro di Sebastiano Ardita, "Catania Bene". Quindi in progetto "Res publicae. Soggetto, femminile, plurale. Incontri con donne, spiega la Toscano, che si prendono cura del mondo", pensato come un ciclo di incontri con donne protagoniste di scelte importanti per il bene comune.”

 

Pubblicato in Cultura

Si sono conclusi i laboratori di Lettori in erba, realizzati in collaborazione con AGE di Giardini Naxos e Naxoslegge, ospitati presso l'oratorio Don Bosco di Giardini e presso lo studio atelier del maestro Turi Azzolina. Tantissimi ed entusiasti i bambini che hanno aderito al progetto che ha visto la proposta di quattro sezioni, ceramica, costumistica, fumetto e teatro, coordinati rispettivamente da Turi Azzolina, Virginia Carnabuci, Lelio Bonaccorso e Lina Maria Ugolini. I laboratori hanno visto i bambini veri protagonisti di un percorso che, partendo da libri o storie raccontate, ha loro permesso di realizzare concretamente dei lavori, dei manuafatti, accostandosi con creatività a diverse tecniche. Lettori in erba ripartirà a breve sia programmando nuovi cicli di laboratori, anche a grande richiesta da parte delle famiglie, sia lanciando il progetto Grand tour per piccoli viaggiatori, già presentato presso il liceo Caminiti, il 23 settembre, nell'ambito di Naxoslegge, in una tavola rotonda sulla educazione alla lettura, coordinata da Carmelina Prestandrea e Sandy Villari Bartolotta. Grand tour per piccoli viaggiatori intende accostare i più piccoli al proprio territorio, in modo più consapevole, anche facendo ricorso alla letteratura di viaggio, così ricca ed importante per la Sicilia. Saranno coinvolte le scuole del territorio, anche per la creazione di percorsi turistici connessi ai testi degli scrittori viaggiatori, dai geografi antichi, ai cronachisti arabi, ai viaggiatori del vero e proprio grand tour. Una proposta in cui si intende coinvolgere anche gli operatori di settore dei diversi territori, nonché le amministrazioni e associazioni culturali interessate.Si sono conclusi i laboratori di Lettori in erba, realizzati in collaborazione con AGE di Giardini Naxos e Naxoslegge, ospitati presso l'oratorio Don Bosco di Giardini e presso lo studio atelier del maestro Turi Azzolina. Tantissimi ed entusiasti i bambini che hanno aderito al progetto che ha visto la proposta di quattro sezioni, ceramica, costumistica, fumetto e teatro, coordinati rispettivamente da Turi Azzolina, Virginia Carnabuci, Lelio Bonaccorso e Lina Maria Ugolini. I laboratori hanno visto i bambini veri protagonisti di un percorso che, partendo da libri o storie raccontate, ha loro permesso di realizzare concretamente dei lavori, dei manuafatti, accostandosi con creatività a diverse tecniche. Lettori in erba ripartirà a breve sia programmando nuovi cicli di laboratori, anche a grande richiesta da parte delle famiglie, sia lanciando il progetto Grand tour per piccoli viaggiatori, già presentato presso il liceo Caminiti, il 23 settembre, nell'ambito di Naxoslegge, in una tavola rotonda sulla educazione alla lettura, coordinata da Carmelina Prestandrea e Sandy Villari Bartolotta. Grand tour per piccoli viaggiatori intende accostare i più piccoli al proprio territorio, in modo più consapevole, anche facendo ricorso alla letteratura di viaggio, così ricca ed importante per la Sicilia. Saranno coinvolte le scuole del territorio, anche per la creazione di percorsi turistici connessi ai testi degli scrittori viaggiatori, dai geografi antichi, ai cronachisti arabi, ai viaggiatori del vero e proprio grand tour. Una proposta in cui si intende coinvolgere anche gli operatori di settore dei diversi territori, nonché le amministrazioni e associazioni culturali interessate.

Pubblicato in Cultura

Per l'anno mondiale della luce, il liceo Caminiti di Giardini Naxos, in collaborazione con Naxoslegge, l'Università degli studi di Messina e il COP e il CNR-IPCF di Messina, partner istituzionali del festival, venerdi 25 settembre, dalle ore 9.00 al l e ore 18.00, presso i locali del liceo di Giardini Naxos, organizzano l'evento "La luce delle culture". L'evento prevede, nella prima parte della mattinata un seminario interdisciplinare sul tema della Luce, che da il titolo anche all'intera V edizione di Naxoslegge, "La luce è come l'acqua". Interverranno i proff. Alessio Plebe, Fausto Puntoniero e Rosalba Saija dell'Università di Messina e la dott.ssa Antonella Iati' del CNR-IPCF di Messina. A seguire e per tutto il corso della giornata, fino alle 18.00, sarà la volta di "Facciamo luce sul futuro", un percorso di orientamento universitario, aperto agli studenti, a cui prendono parte numerosi dipartimenti della università di Messina che predisporranno dei laboratori di orientamento. Il liceo Caminiti, per un giorno, si trasformerà in un vero salone dell'orientamento, offrendo, grazie alla disponibilità del COP, Centro di orientamento e Placement della Università di Messina, e all'Università tutta, un servizio fondamentale ai giovani. Sarà allestito dal COP anche un desk per spiegare i percorsi di immatricolazione e per chiarimenti sui servizi che l'Università offre.
In parallelo, con un intervento direttamente promosso dal Ministero, sarà offerto un workshop ai docenti orientatori delle scuole.
“Il liceo Caminiti di Giardini Naxos, afferma anche la dirigente scolastica dott.ssa Maria Carmela Lipari, con questo evento, come con tanti altri, molti dei quali inseriti anche nel programma di Naxoslegge, si conferma punto di riferimento formativo e culturale del territorio, i n grado di creare reti virtuose e sinergie, finalizzate ad un vero e costruttivo ampliamento dell'offerta formativa, grazie alla competenza e all'entusiasmo dei docenti , alla disponibilità e alla operatività del personale ATA e alla collaborazione degli studenti e delle famiglie.”

Pubblicato in Cultura

"L'antimafia dei fatti si fa a proprie spese e con coraggio. Si fa con denunce, rivelando nomi e cognomi e senza mai coprire malefatte, collusioni o corruzioni. Da qualunque parte esse provengano". Così Angela Napoli, calabrese, già deputata nazionale per 20 anni, oggi consulente della Commissione nazionale antimafia e presidente dell'Associazione Risveglio Ideale, parla di quello che da decenni è il suo impegno politico, civile e morale. Un impegno raccontato nel libro-inchiesta "Angela Napoli, l'antimafia dei fatti", realizzato in parte sotto forma di intervista dal giornalista Orfeo Oristefano. Il libro è stato presentato sabato 12 settembre nell'ambito della tre giorni "Le donne non perdono il filo" organizzata da Fulvia Toscano, direttrice artistica di Naxoslegge. Angela Napoli ha ricevuto il premio “La tela di penelope” assieme a Marinella Fiume, già sindaco di Fiumefreddo di Sicilia e presidente dell'associazione Antiracket Associazione Antiracket e Antiusura Carlo Alberto Dalla Chiesa e a Leoluchina Savona. Due siciliane e una calabrese impegnate a vario titolo nel rispetto della legalità e nella lotta alle mafie legate dal filo sapiente del saper fare contrapposto a quella che Angela Napoli chiama “l’antimafia parolaia” «Molte associazioni – dice - comuni cittadini e politici si riempiono la bocca di antimafia e poi aggirano la legalità e finiscono con il favorire la criminalità, fino a essere, addirittura, collusi».  

L’INTERVISTA A CURA DI FULVIA TOSCANO.

Napoli come è nato il impegno trentennale contro le mafie?

«Vivo in Calabria da quando avevo sei anni. Dopo il matrimonio andai a vivere a Taurianova dove mi fu proposto di candidarmi a consigliere comunale. Parliamo del primo comune italiano sciolto per associazione mafiosa e oggi sciolto per la terza volta. Lì ho cominciato la mia vita politica e, parallelamente, rendendomi subito conto della collusione tra politica e ‘ndrangheta, ho iniziato le mie battaglie contro questa connivenza. Nel ’94, diventando parlamentare sono entrata nella commissione parlamentare antimafia e mi sono resa conto di tante situazioni che mi hanno portata a intraprendere, ancora più caparbiamente, la mia battaglia per liberare il territorio». 

Una battaglia che la obbliga da 14 anni a vivere sotto scorta. Non si sente mai dire chi te l'ha fatto fare?

«Me lo chiedono in molti e me lo sono chiesta anch'io nei momenti di maggiore paura. Quello che mi ha portato a chiedermi se valesse davvero la pena continuare è stato l'isolamento da parte della coalizione politica cui appartenevo (Popolo delle libertà/Futuro e Libertà, ndr). Poi, però, non ho voluto annullare il lavoro fatto negli anni, né disperdere i piccoli grandi risultati che avevo conseguito».

Lei ha un passato da insegnante e dirigente scolastico. Come si insegna ai giovani la cultura dell'antimafia.

«I giovani non hanno bisogno di passerelle ma devono sapere che ci sono in atto programmi per garantire il loro futuro. Devono avere esempi di legalità e hanno bisogno, come dico nel libro, che chi guida le comunità lavori per aiutarli a sperare»

 

Pubblicato in Cultura

Prende il via domani la V edizione di Naxoslegge che, nell'anno mondiale della luce, non a caso, ha scelto come tema portante "La luce è come l'acqua". Come  ha precisato Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge, da questa V edizione il festival diviene un evento diffuso che, oltre ad essere una festa degli autori e dei lettori, sarà al contempo, una festa dei luoghi.

Dal  3 al 30 settembre, infatti, con eventi organizzati soprattutto nei diversi fine settimana, Naxoslegge toccherà diverse città da Catania a Messina, e diversi siti delle due province: Casa Cuseni di Taormina; Palazzo Platamone di Catania; Sicily By Marabu di Giardini Naxos, Liceo Caminiti,  Museo archeologico, Oratorio San Pancrazio e Atelier museo del maestro Turi Azzolina di Giardini Naxos; Accademia del sacro-Monastero Madonna rocca di Taormina ;   Castello  Rufo Ruffo di Scaletta; Villa Piccolo di Calanovella di Capo d'Orlando; Castello San Marco a Calatabiano; Palazzo della cultura ad Ali'Terme; Monte di Pietà, Feltinelli point e Auditorium del Dipartimento di Scienze cognitive  dell' Università di Messina; Littorina Riposto-Randazzo, per  un viaggio letterario verso la Montagna. "Portare la bellezza, nei luoghi della Bellezza, raccontando la complessità del reale, in modo plurale e partecipato", questo, afferma ancora la Toscano ,  e' uno degli obiettivi del festival,  che vedrà la partecipazione di più di  cento ospiti, tra scrittori, giornalisti, esperti, artisti, editori, bloggers, etc ed oltre cinquanta collaborazioni tra Enti, Fondazioni, Festivals, Case editrici, Associazioni, Aziende, con un  grande e decisivo contributo dei cittadini. Proprio in nome della Bellezza, la V edizione di Naxoslegge, sarà dedicata a Khaled al-Asaad, l'archeologo siriano, trucidato dall'Isis.”  Si conferma la partecipazione attiva degli studenti delle scuole, sia nelle ormai note maratone di lettura, sia nella organizzazione di interventi e laboratori, nell'ambito delle diverse sezioni del festival.  Con Lettori in erba, organizzato in collaborazione con AGE di Giardini Naxos, sarà dato spazio ai più piccoli, grazie ai laboratori di fumetto, narrazione, teatro, costumistica e scultura, tutti dedicati al tema "La luce dal Mito".

Queste le diverse sezioni del festival, distribuite nell'arco del mese di settembre: Attraversando Dante (3 settembre); Siciliabooktrailer, nell'ambito di Cortiincortile, ideato e diretto da Davide Catalano (4-6settembre); Le donne non perdono il filo (11-13 settembre); Custodire la Bellezza (17-20/27 settembre) ; Naxoslegge la legalità (21 settembre); La luce e' come l'acqua ( 25-30 settembre),  con le sotto sezioni La luce delle  culture; Luce contemporanea, in collaborazione con Associazione Bruno Caruso; La storia siamo noi; L'arte di voltarsi;  A Sud di Cervantes e A Sud di Pasolini, che costituisce la seconda tappa del percorso avviato il 17 e 18 luglio a Catania, con il convegno su Pasolini, coordinato da Dora Marchese, di cui Naxoslegge è stato il partner ufficiale.

Il 25 settembre, in particolare, in collaborazione con Università di Messina, COP ( centro orientamento e placement)  e CNR IPCF di Messina, sarà realizzata una intera giornata di studi sul tema della luce, con incontri e  laboratori interdisciplinari, pensata  e gestita anche come una giornata di orientamento universitario per tutti gli studenti presenti. In questo ambito si inquadra anche, il 30 settembre, l'incontro con il prof.Giovanni Bignami, noto astrofisico, già presidente del Centro spaziale italiano.

La sezione Lettori in erba, si svolgerà in parallelo, nei giorni dal 25 al 30, con una anticipazione il 23 settembre, in collaborazione con Liceo Caminiti e Istituto comprensivo di Giardini Naxos, con un seminario per genitori, docenti ed operatori, dedicato alla educazione alla lettura, con esperti, pedagogisti, editori, illustratori per bambini e ragazzi

Si conferma, il 12 settembre, il premio Tela di Penelope, ai saperi delle donne,  quest'anno dedicato alle donne di Sicilia e Calabria contro le mafie, in una sorta di ideale gemellaggio tra le due regioni, realizzato in sinergia con Risveglio ideale di Lamezia Terme,   l'Altra metà  di Taormina,  Città delle donne e  ACVA di Giardini Naxos e Valle Alcantara, Sicilia in rosa.

Saranno premiate Marinella Fiume, già  sindaco di Fiumefreddo e Angela Napoli, consulente naz.commissione antimafia, mentre una targa speciale, a cura dell'ACVA di Giardini Naxos, sarà consegnata a Leoluchina Savona, sindaco di Corleone. I premi sono opere realizzate dalle artiste Angela Pellicano'e Alice Valenti, in collaboraziine con le gallerie KoArt di Catania e Techne' contemporary Art di Reggio Calabria. Sempre alle donne è dedicata la giornata del 13 al castello Rufo Ruffo di Scaletta, con la intitolazione della piazza Belvedere a Macalda ed una tavola rotonda dedicata allo spazio delle donne.

Nel corso degli eventi, inoltre,  saranno presentati i tanti progetti che partiranno da questa V edizione di Naxoslegge  tra cui citiamo il progetto per la creazione di una rete di biblioteche delle donne a Sud, che parte da Nicotera, con la costituzione anche di una biblioteca  delle donne presso il liceo Caminiti di Giardini Naxos, e che vedrà coinvolto anche il comune di Noto; il progetto Castelli di..versi, in collaborazione con Istituto italiano dei castelli e Centro di poesia contemporanea di Catania, che propone la grande poesia nei castelli di Sicilia; il concorso Vedere libri, dedicato ai booktrailers e il concorso Il gusto della lettura, che coinvolge gli istituti alberghieri di Sicilia.  Citiamo anche il progetto " In viaggio verso le Città invisibili", dedicato a Italo Calvino, nel trentennale dalla scomparsa, in collaborazione con Ordine degli architetti di Messina e Museo di Casa Cuseni di Taormina.

Per Lettori in erba sarà presentato il progetto pilota "Grand tour per piccoli viaggiatori. Sulle tracce dei grandi viaggiatori, per un turismo consapevole".

In ambito sociale, in collaborazione con gruppo promotore UNICEF di Giardini Naxos, come sempre presente nel festival, sarà lanciato il progetto Lights for Nepal, da realizzarsi nell'autunno 2015.

Questo e tanto altro a Naxoslegge 2015, un festival che si candida, di anno in anno, a divenire un laboratorio culturale permanente su e per i territori, con la partecipazione attiva dei cittadini, non solo utenti ma protagonisti del progetto. Raccontare per esistere e per resistere, ecco la formula di Naxoslegge, la scommessa, finora, vinta , di un evento che si pone tra gli  obiettivi quello di raccontare una Sicilia delle eccellenze, fuori dagli stereotipi, proiettata nel futuro, ma consapevole della propria storia, ponte tra le culture, una Sicilia, insomma, plurale, visionaria e viva.

Pubblicato in Cultura

Domenica 30 agosto, presso il Parco botanico e geologico Gole Alcantara, si terrà la presentazione ufficiale del programma della V edizione di Naxoslegge. " La scelta di questa splendida location, spiega Fulvia Toscano direttore artistico di Naxoslegge, è motivata dalla coerenza tra il tema portante del festival, LA LUCE È COME L'ACQUA, ed il progetto di illuminazione serale e notturna, messo in essere, nel Parco, nelle domeniche di Agosto.” La scelta del sito, inoltre, risponde allo spirito itinerante che connota Naxoslegge, a partire da questa V edizione, facendone un festival diffuso, nel corso dell'intero mese di settembre, nel tempo e nello spazio. Portare la Bellezza nei luoghi della Bellezza è uno degli obiettivi di Naxoslegge che ha fatto della narrazione la sua cifra connotativa. “Quella di domenica 30, tra luci ed acque, prosegue Fulvia Toscano, sarà l'occasione per ringraziare partners, sponsors, collaboratori e sostenitori che stanno rendendo possibile  con la loro preziosa presenza, questa V edizione di Naxoslegge, un festival libero, plurale e militante che vede la collaborazione di circa sessanta tra Enti, Fondazioni, Associazioni, Fextivals, case editrici, oltreché la presenza di circa cinquanta ospiti negli eventi disseminati nel corso del mese di settembre e il contributo di tantissimi cittadini che hanno creato una vera rete virtuosa intorno al festival.” Dopo la presentazione del programma, sarà possibile, gratuitamente, godere delle passeggiate nei sentieri illuminati sulle Gole. Il Festival prenderà avvio il 3 settembre e fino 30 settembre, racconterà di storie, persone e azioni. Con eventi organizzati soprattutto nei fine settimana, Naxoslegge toccherà diverse città da Catania a Messina, e diversi siti delle due province:

Casa Cuseni a Taormina

Palazzo Platamone a Catania

Sicily by Marabù, Liceo Caminiti, Museo archeologico, Oratorio San Pancrazio e Atelier museo del maestro Turi Azzolina a Giardini Naxos

Castello Rufo Ruffo a Scaletta Zanclea

Villa Piccolo di Calanovella a Capo d’Orlando

Castello San Marco a Calatabiano

Palazzo della cultura ad Alì Terme

Monte di Pietà, Feltinelli point e Auditorium del Dipartimento di Scienza della Formazione a Messina

Littorina Riposto-Randazzo, per un viaggio letterario verso la Montagna.

Queste le diverse sezioni del festival, distribuite nell’arco del mese di settembre:

Attraversando Dante (3 settembre)

Siciliabooktrailer, nell’ambito di Cortiincortile (4-6settembre)

Le donne non perdono il filo (11-13 settembre)

Custodire la Bellezza (17-20 settembre)

Naxoslegge la legalità (21 settembre)

La luce è come l’acqua (25-30 settembre), con le sotto sezioni:

La luce delle culture

Luce contemporanea, in collaborazione con Associazione Bruno Caruso

La storia siamo noi

L’arte di voltarsi

A Sud di Cervantes

A Sud di Pasolini, che costituisce la seconda tappa del percorso avviato il 17 e 18 luglio a Catania, con il convegno su Pasolini, coordinato da Dora Marchese, di cui Naxoslegge è stato il partner ufficiale.

Il 25 settembre, in particolare, in collaborazione con l’Università di Messina, COP (Centro Orientamento e Placement) e CNR ITAE di Messina, sarà realizzata un’intera giornata di studi sul tema della luce, con incontri e  laboratori interdisciplinari, pensata  e gestita anche come una giornata di orientamento universitario per tutti gli studenti presenti.

La sezione Lettori in erba si svolgerà in parallelo, dal 25 al 30, con un’anticipazione il 23 settembre, in collaborazione con Liceo Caminiti e Istituto comprensivo di Giardini Naxos, con un seminario per genitori, docenti e operatori, dedicato all’educazione alla lettura, con esperti, pedagogisti, editori, illustratori per bambini e ragazzi.

Si confermano le molteplici reti di collaborazioni con Università, Scuole, Enti di ricerca, Istituzioni culturali, Fondazioni, Associazioni e altri Festival, miranti a realizzare un vero circuito virtuoso di sinergie operative sui diversi territori.

Si conferma, il 12 settembre, il Premio Tela di Penelope, ai saperi delle donne, quest’anno dedicato alle donne di Sicilia e Calabria contro le mafie, in una sorta di ideale gemellaggio tra le due regioni, realizzato in sinergia con Risveglio ideale di Lamezia Terme, l’Altra metà  di Taormina, Città delle donne e  ACVA di Giardini Naxos e Valle Alcantara.

Tra i  tanti progetti che partiranno da questa V edizione di Naxoslegge citiamo il progetto per la creazione di una rete di biblioteche delle donne a Sud, che parte da Nicotera, con la costituzione anche di una biblioteca  delle donne presso il liceo Caminiti di Giardini Naxos; il concorso Vedere libri, dedicato ai booktrailers e il concorso Il gusto della lettura, che coinvolge gli istituti alberghieri di Sicilia. Per Lettori in erba sarà presentato il progetto pilota Grand tour per piccoli viaggiatori. Sulle tracce dei grandi viaggiatori, per un turismo consapevole. In ambito sociale, in collaborazione con il gruppo promotore UNICEF di Giardini Naxos, come sempre presente nel festival, sarà lanciato il progetto Lights for Nepal, da realizzarsi nell’autunno 2015.

Pubblicato in Cultura

L'estate di Aspettando Naxoslegge prosegue con un appuntamento imperdibile in programma proprio oggi. Dopo l’incontro del 24 presso il giardino del Mojito di Recanati per la presentazione di Guasta semenza ( Mesogea) il romanzo di Vincenzo Pirrotta, oggi martedì 28 luglio presso il giardino del Sicily by Marabu', sempre a Recanati, Naxoslegge avvia il suo progetto Attraversando Dante, insieme a Bianca Garavelli, studiosa di Dante e autrice del romanzo Le terzine perdute di Dante (Rizzoli). Con l'autrice conversera' Marinella Fiume. Come afferma Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge, "gli eventi di Luglio possono considerarsi una sorta di preludio ai temi e agli approfondimenti, programmati per la rassegna di settembre che, come ci tiene a sottolineare la Toscano, avrà per questa V edizione, una nuova configurazione, proponendosi come un evento diffuso lungo l 'intero mese di settembre,  ed in molteplici luoghi.  Su Pasolini  si tornerà,  in un dialogo ideale con il convegno di Luglio, con la sezione A Sud di Pasolini, che vedrà la partecipazione di scrittori e, artisti che, a Sud, si sono confrontati con il testo pasoliniano. Attraversando Dante, in naturale  prosieguo con Aspettando Dante della passata edizione, intende offrire uno sguardo sul rapporto tra Dante e altri grandi scrittori, quali Pound, a cui è dedicato l’ evento del 3 settembre a Casa Cuseni di Taormina, Borges e altri.

 

Pubblicato in Cultura

In attesa della V edizione di Naxoslegge, che vedrà tra le sue principali novità una proposta di eventi  che riguarderà tutti i fine settimana di settembre e vedrà coinvolti tanti luoghi importanti, oltre Naxos, la direzione artistica del festival indica gli eventi del format estivo , ormai a tutti noto, dalla II edizione, come Aspettando Naxoslegge. Nel mese di luglio, accanto al progetto Camera con vista. Viaggio sentimentale nell'altra Sicilia, realizzato in collaborazione con Sicily by Marabu', Naxoslegge propone due importanti eventi culturali: il convegno su Pasolini e il Sud, il 17 e 18 luglio, a Catania,  coordinato da Dora Marchese, nell'ambito di I-Art, di cui Naxoslegge è partner e la presentazione di Le terzine perdute di Dante di Bianca Garavelli, il 28 luglio a Naxos.

Il convegno su Pasolini, che si concluderà il 18 luglio, con la rappresentazione de Il Vantone, con Ninetto Davoli, vedrà la partecipazione di eminenti studiosi, tra cui citiamo Emanuele Trevi, M. Bazzocchi, Massimo Fusillo, Monica Centanni, Rosario Castelli, Vanni Ronsisvalle, Roberto Danese, Stefania Rimini e tanti altri, impegnati in un approfondimento sulla figura e il ruolo di Pasolini, a quaranta anni dalla morte, con particolare riferimento al suo rapporto con la Sicilia, luogo di elezione anche per la scelta di alcuni set cinematografici.

Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge, coordinerà gli incontri con Vanni Ronsisvalle e la conversazione tra Monica Centanni e Massimo Fusillo, a proposito di Pasolini e la sua Orestea rappresentata a Siracusa.

E all'Orestea è dedicato il workshop teatrale, curato da Davide Sbrogio', aperto a venti studenti di licei e università,  a cui, per la provincia di Messina, parteciperanno solo gli studenti del Caminiti-Trimarchi.

Il percorso pasoliniano di Naxoslegge continua a Settembre, il 29, nella sezione dal titolo A Sud di Pasolini, in cui è programmato un incontro tra registi, scrittori, studiosi che, a Sud, variamente, si sono confrontati con il testo pasoliniano.

L'incontro con la Garavelli, studiosa di Dante, della scuola di Maria Corti, ed autrice del g i allo letterario Le terzine perdute di Dante, che sarà presentato da Marinella Fiume, il 28 luglio,inaugura il percorso dedicato al grande scrittore fiorentino, avviato già nel l a IV edizione, e che costituirà un'altra trama sottesa del festival.

Il 3 settembre, infatti, Corrado Bologna, noto filologo romanzo, presenterà la riedizione del Dante di Ezra Pound, da lui curata, i n u n luogo straordinario, Casa Cuseni di Taormina, che ha visto tra i suoi celebri ospiti, il grande poeta americano, in viaggio in Sicilia. Tra gli ospiti della serata, infatti, insieme a Dario Tomasello, ci sarà anche Angelo Scandurra con le Lettere di Pound da Taormina, da lui pubblicate per la sua casa editrice Il Girasole.

A Dante si tornerà il 25 settembre, in chiusura della Giornata dedicata alla Luce, con un intervento su Dante e Borges, a cura degli studenti del liceo Caminiti di Giardini, attraverso le pagine della Commedia e l'Aleph del grande scrittore argentino, autore, anche, dei Nove saggi danteschi.

Il progetto Camera con vista, come recita il sottotitolo, è un viaggio sentimentale in una Sicilia altra, fuori dai luoghi comuni, una Sicilia da restituire alla sua anima operosa e visionaria. Nel corso dell'estate , nella splendida cornice del rinnovato Marabu'di Recanati, si succederanno svariati artisti, scrittori, studiosi, creativi, per proporre un attraversamento della nostra isola, da diverse angolazioni.

Tutti gli appuntamenti, in itinere, saranno resi noti, anche attraverso il sito del festival www.naxoslegge.it

Pubblicato in Cultura

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI