Super User

Super User

“Occorre gettare le basi per una nuova cultura della comunicazione. Il coinvolgimento delle giovani generazioni è importante per permettere, grazie alle professioni del futuro, di  valorizzare istituzioni, luoghi e tradizioni”

Questo il messaggio lanciato nel corso del seminario svoltosi a Furci Siculo, alla presenza di Sara La Rosa, giornalista ed esperta di comunicazione territoriale  e di  Francesco Pira, docente di comunicazione all’Università di Messina, autore di numerosi saggi sull’argomento.

I lavori, aperti dal Sindaco Sebastiano Foti,   dall’Assessore al Turismo Rosaria Ucchino che ha introdotto l’argomento e dal Dirigente scolastico Luigi Napoli, che si è soffermato sul ruolo delle istituzioni scolastiche, ha permesso di presentare progetti e contenuti di alcune attività di comunicazione istituzionale finalizzati alla valorizzazione del territorio approfondendo analisi, strumenti utilizzati e permettendo soprattutto un confronto con gli studenti.  

Per  Sara  La Rosa  si registra spesso  la necessità di rappresentare il regime speciale del territorio e di  valorizzare le eccellenze  per permettere di fare emergere  il meglio dell’identità locale. Spazio quindi alle Istituzioni che hanno il compito di  supportare i processi di conoscenza e di cambiamento ma anche ai singoli cittadini: ognuno di noi in fondo  è testimonial dei propri luoghi. Grazie alla rete e ai social network, è possibile  disporre di una quantità illimitata di informazioni e di condivisione di commenti ed esperienze per migliorare l’approccio ed aumentare la conoscenza. Importante saperle integrare secondo una precisa strategia di promozione.

La comunicazione del settore ambientale –ha detto il professore Francesco Pira -  paga  la mancanza di una visione strategica, di una scarsa capacità di dare vita ad un percorso omogeneo e condiviso. Individuare le responsabilità adesso non serve: le istituzioni non hanno ritenuto necessario comunicare, la scuola non ha costruito adeguati percorsi di formazione. Comunicazione del territorio troppo spesso significa spettacolarizzazione, avventura, che non rende giustizia né ai luoghi né agli addetti ai lavori. Occorre una nuova cultura della comunicazione, un’idea nuova e strategica del territorio, con la capacità di creare un sistema di rete”.

Interessanti gli elementi di riflessione emersi, grazie anche al lavoro svolto in classe  per i quattro indirizzi della scuola e  coordinato da Graziella Cacciola, collaboratore del Dirigente scolastico per la sede di Furci Siculo dell’I.I.S.S. “Pugliatti”.

Annunciati a breve altri appuntamenti sull’argomento, per permettere una efficace azione di orientamento e formazione agli studenti del comprensorio.

 

Prende il via l’iniziativa lanciata dall’imprenditrice Loredana Ferrara mirata a coniugare impresa ed arte. Un nuovo spazio, una nuova dimensione pensata per dare la possibilità a tanti giovani artisti emergenti del comprensorio e non solo di farsi conoscere. E’ Lotus Gallery presenta…

Un universo da scoprire, in cui arredamenti e complementi si prestano a diventare la scenografia perfetta per vere e proprie opere d’arte.

Un iniziativa che nasce dal desiderio della titolare di Lotus Gallery Loredana Ferrara di dare spazio all’arte alla creatività in sinergia con tutto ciò che è ricerca di bellezza e gusto.

“ L’obiettivo, afferma Loredana Ferrara, è di evidenziare il profondo legame tra arte e mestiere, inscindibile espressione dell'anima in una location che si propone come galleria di arredamento artistico e artigianale.”

Un progetto che ha già raccolto notevoli consensi e la collaborazione di altre imprenditrici, come Pina Basile titolare della Bottega Al’Nair.

La parola d’ordine è dunque sinergia… fare  squadra per offrire momenti di incontro e confronto.

Lotus Gallery in quest’ottica si candida a diventare una vera e propria vetrina d’arte, un salotto cordiale in cui sorseggiare un thè.

Il primo  appuntamento è in programma per mercoledì 3 febbraio con l’evento “Coriandoli di colore tra arte e creatività”.  Ospite di Lotus Gallery l’artista Giusy Lo Conti  che esporrà i suoi dipinti fino a giovedì 18 febbraio.

 

NOTE SULL’ARTISTA

Giusy Lo Conti nasce a Messina il 25 ottobre 1986 e risiede a Santa Teresa di Riva (ME).Diplomata all’Istituto d’Arte di Giarre (CT) in oreficeria e arte del metallo. Inizia ad appassionarsi all’arte sin da piccola, passione che trasforma in impegno giornaliero iscrivendosi all’accademia di belle arti di Ripetta a Roma. Laureata in “Decorazione” con valutazione complessiva di 110 e lode. Tra i suoi insegnanti Giovanni Albanese. Inizia il suo ciclo espositivo partecipando nel 2005 a collettive e personali in S. Teresa di Riva, Letojanni, e Savoca. Nel 2006 organizza una personale presso il Museo Archeologico di Villa Genovesi a S.Alessio Siculo (ME), partecipa ad importanti eventi tra cui la collettiva “ARTE NUOVA…NELLA ROMA VECCHIA” presso il Casale Vecchia Roma nel parco dell’Appia Antica . Nel 2007 partecipa ad altre collettive presso il Casale Vecchia Roma  nel Parco dell’Appia Antica organizzate dall’associazione QUO  VADIS ART di Roma. Le sue opere sono state recensite  dal prof. Carlo Savini presidente dell’accademia U.E.C.A.L.  (Unione  Europea Critici d’Arte e Lettere) presente all’inaugurazione dell’associazione Culturale “Quo Vadis Art. Le sue opere sono apprezzate dal pubblico ed hanno il consenso della critica specializzata.

 

Lunedì, 30 Marzo 2015 00:00

Ci Vediamo da...

Lunedì, 30 Marzo 2015 00:00

Ci Vediamo da...

Jonicareporter nasce con l’obiettivo di creare uno spazio dedicato alla partecipazione e al confronto dei cittadini offrendo loro la possibilità di diventare autori/reporter, partendo dalla consapevolezza che oggi siamo tutti reporter. Oggi il web offre a tutti la possibilità di raccontare e raccontarsi. La sezione “Giornalismo Partecipativo” è dunque riservata agli articoli dei cittadini. Sei testimone di un evento? Invia in tempo reale foto ed immagini. Ma non solo…

Scrivere per Jonciareporter e diventare dunque un cittadino/reporter significa avere uno spazio per esprimerti, far sentire la tua voce, parlare di avvenimenti che gli altri media non affrontano, accendere i riflettori su problematiche altrimenti dimenticate.

 

invia le tue mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI