Taormina. Ruba un' auto e chiede un “riscatto” per la restituzione. La polizia arresta due persone

Taormina. Ruba un' auto e chiede un “riscatto” per la restituzione. La polizia arresta due persone In evidenza

Sono due le ordinanze di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere eseguite nella giornata di ieri dai poliziotti in provincia. Taormina e Barcellona Pozzo di Gotto le località interessate.

In particolare, gli operatori del Commissariato della Perla Ionica hanno tratto in arresto Litrico Bernardo di 43 anni pluripregiudicato e Villano Salvatore 41 anni. Il primo, posteggiatore abusivo, con la complicità del secondo, suo amico, a seguito del furto di un’autovettura in un’area nella quale esercitava l’attività anzidetta, dietro il pagamento di una cospicua somma di denaro si impegnava a ritrovare e restituire alla vittima quanto sottrattale. Descrizione fisiche, fotografie e riscontri permettevano agli investigatori di risalire ai responsabili dell’estorsione che ieri per l’appunto venivano condotti in carcere.

000
Letto 860 volte

Articoli correlati (da tag)

  • ROCCALUMERA. LA POLIZIA STRADALE FERMA PREGIUDICATO DI GIARDINI

    I poliziotti della Sottosezione Polizia Stradale A/20 Messina lo hanno individuato a un posto di controllo ai caselli autostradali di Roccalumera.

    Dagli accertamenti effettuati è subito emerso che  C. L. , 45 anni, nato a Taormina e residente a Giardini Naxos, pregiudicato, è in atto sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

    Interrogato sul perché si trovasse fuori dal suo comune di residenza, l’uomo ha tentato inutilmente di giustificarsi adducendo futili motivazioni. E’ stato pertanto arrestato in flagranza di reato per aver violato gli obblighi della misura a cui è sottoposto. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sarà giudicato stamani con rito direttissimo.

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. IDENTIFICATO L’AUTORE DELL’AGGRESSIONE AL MAROCCHINO

    I carabinieri della compagnia di Taormina hanno identificato l’autore dell’aggressione ai danni di un quarantenne marocchino verificatasi ieri sera a Furci Siculo.

    Si tratta di un uomo di nazionalità straniera senza fissa dimora, al momento quindi irreperibile. I militari lo stanno cercando.

    La vittima dell’aggressione è stata invece ricoverata al Policlinico di Messina dove gli è stata riscontrata la frattura del setto nasale.

    Tutto è accaduto ieri sera poco dopo le 21,30 quando un uomo di circa 40 anni si è presentato al comando dei carabinieri di Santa Teresa di Riva raccontando dell’aggressione subita. All’agente, che ha raccolto la sua versione dei fatti, l’uomo è apparso in condizioni tali da fargli ritenere che avrebbe potuto raggiungere da solo il presidio del 118 per farsi medicare. Solo pochi metri dopo l’uomo ha però avuto un malore rendendo necessario l’intervento di un’ambulanza.

    Sono in corso le ricerche dell’aggressore.

     

     

  • La Polizia di Stato individua gli autori di un tentato furto di rame. Uno è rimasto folgorato mentre asporta il prezioso materiale

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI