TAORMINA. POLIZIA LOCALE A CACCIA DI INCIVILI

TAORMINA. POLIZIA LOCALE A CACCIA DI INCIVILI In evidenza

Continua l’attività di controllo e contrasto all’abbandono di rifiuti da parte della polizia locale di Taormina coordinata dal vice comandante Daniele Lo Presti. In data 23 marzo 2019 cittadini residenti segnalavano la presenza di numerosi rifiuti abbandonati sulla pubblica via (imballaggi, suppellettili etc) in pieno centro taorminese. Da un controllo ispettivo sui rifiuti si riusciva a recuperare un reperto che indicava l’indirizzo di spedizione e il mittente del collo in questione. La successiva attività investigativa ha permesso di  individuare nel  destinatario un’attività ricettiva taorminese (bed and breakfast) il cui responsabile innanzi all’evidenza probatoria veniva sanzionato ai sensi dell’ordinanza sindacale n. 7 del 2019 per un importo di euro 400,00.

L’attività verrà ulteriormente rafforzata grazie all’installazione delle fototrappole recentemente messe a disposizione della polizia locale dalla ditta Onofaro.

000
Letto 477 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Taormina. Compostaggio domestico. Presentazione e raccolta delle adesioni

    Al via a Taormina i corsi per apprendere la corretta pratica del Compostaggio. Ad annunciarlo è l’esperto del Sindaco per la gestione integrata dei rifiuti Marco Monforte.

     Il Progetto Compostaggio è rivolto di norma alle utenze domestiche possessori di uno spazio verde quali un giardino, una campagna o un cortile, anche se chiunque sia interessato può partecipare.

    Il compostaggio è una facile pratica di autoriduzione dei rifiuti che ha come finalità la trasformazione degli scarti alimentari e vegetali in genere, in concime di elevata qualità.

     Riduzione della massa degli scarti di circa l’80%. Comporta molti diversi benefici per la collettività e per le casse comunali, a fronte di minimi costi.

    Tra i benefici, ricorda Monforte, la riduzione "alla fonte" della frazione organica, normalmente avviata agli impianti, la riduzione dei costi di raccolta, trasporto e conferimento, l’incremento di un giardinaggio sostenibile e circolare, senza spreco di materie naturali, la valorizzazione e riconoscimento di comportamenti virtuosi del cittadino, la produzione di un concime fertilizzante classificato "di prima qualità". Per quanto riguarda i costi invece è necessario solo un minimo impegno e costanza per ottenere dei risultati concreti e una piccola spesa per le attrezzature necessarie.”

    Per iscriversi ai Corsi, e quindi in seguito aderire al Progetto, occorre comunicare, entro il 31 gennaio 2020:

    - il proprio nome e cognome

    - l’indirizzo di residenza

    - un recapito telefonico e/o di posta elettronica

    all’indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – gli interessati saranno contattati per conoscere data e luogo dello svolgimento dei Corsi.

  • TAORMINA. DIFFERENZIATA. BOLOGNARI: “GRAZIE ALLA DIFFERENZIATA ABBIAMO RISPARMIATO 180 MILA EURO”

    Appena archiviato il 2019 il sindaco di Taormina  Mario Bolognari traccia un bilancio del servizio della raccolta differenziata.

    “Il 2019, afferma Bolognari,  si è caratterizzato per l’avvio della raccolta differenziata sull’intero territorio comunale di Taormina. Il mese di dicembre ha chiuso con una percentuale del 67,44, che porta ulteriormente avanti la media annuale, penalizzata, come più volte detto, dal fatto che la differenziata è partita soltanto il 1 aprile. Da rilevare è anche il dato relativo ai costi in discarica.

    Nel 2018 il costo totale del conferimento nelle diverse discariche (indifferenziata, umido, carta e cartone, vetro, plastica) è stato di € 964.735. Nel 2019 abbiamo chiuso con un costo inferiore di quasi 80 mila euro. Inoltre, sottolinea Bolognari, il comune di Taormina ha incassato dal conferimento di vetro, carta e plastica, nei soli primi otto mesi, € 74.758, stimabili alla fine dell’anno in oltre 120 mila euro. Cioè, 50.000 euro in più del 2018 e 100 mila in più del 2017.”

    Nonostante ciò il comune ha dovuto però pagare una penalità per il mancato raggiungimento del 65% di differenziata negli anni 2016, 2017 e 2018, per un totale di circa 100 mila euro, penalità che però non saranno più applicabili per il 2019 e per gli anni seguenti.

    La buona notizia è invece che il comune di Taormina grazie alla raccolta differenziata, nel 2019 ha totalizzato circa 180 mila euro di economie, tra risparmi e nuove entrate, sul 2018.

    “Nel 2020, conclude Bolognari, l’obiettivo è di incrementare ulteriormente queste economie, migliorando la percentuale di differenziata, ma anche la sua qualità, per esempio separando la carta dal cartone da imballaggio, cosa che porterà a ulteriori più consistenti entrate e risparmi.”

  • Taormina. Continua la lotta contro l’abbandono di rifiuti.

     Prosegue senza sosta l’attività di controllo del territorio al fine di prevenire e sanzionare quanti abbandonano rifiuti. Nelle ultime ore sono stati ben due i verbali di contestazione elevati ai sensi dell’ordinanza sindacale n. 7/2019 a firma del sindaco Bolognari per un importo di euro 400 ciascuno. La polizia locale infatti a seguito di accertamenti condotti dal vice comandante Daniele Lo Presti è riuscita a risalire all’identità di chi aveva depositato rifiuti i nel letto del torrente Santa venera. La scoperta era avvenuta durante la recente attività di volontariato promossa dal locale circolo di Legambiente. Nella circostanza unitamente ai giovani studenti del plesso scolastico di Trappitello la polizia locale aveva rinvenuto alcuni sacchi in plastica contenenti rifiuti solidi urbani. L’ispezione del rifiuto portava alla luce dei certificati assicurativi intestati ad un giovane taorminese il quale successivamente convocato presso gli uffici del comando di polizia locale non era in grado di giustificare l’accaduto.

     Il secondo verbale è frutto di alto senso civico da parte di un cittadino taorminese il quale puntualmente denunciava alla polizia locale con documentazione fotografica l’abbandono incontrollato di plastica e sfalci di potatura posti in essere da un cittadino taorminese nella centralissima via Pirandello. Grazie ad accertamenti eseguiti tramite targa del veicolo del soggetto la polizia locale risaliva al materiale autore dell’illecito il quale una volta convocato presso gli uffici ammetteva le proprie colpe.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI