TAORMINA. POLIZIA LOCALE A CACCIA DI INCIVILI

TAORMINA. POLIZIA LOCALE A CACCIA DI INCIVILI In evidenza

Continua l’attività di controllo e contrasto all’abbandono di rifiuti da parte della polizia locale di Taormina coordinata dal vice comandante Daniele Lo Presti. In data 23 marzo 2019 cittadini residenti segnalavano la presenza di numerosi rifiuti abbandonati sulla pubblica via (imballaggi, suppellettili etc) in pieno centro taorminese. Da un controllo ispettivo sui rifiuti si riusciva a recuperare un reperto che indicava l’indirizzo di spedizione e il mittente del collo in questione. La successiva attività investigativa ha permesso di  individuare nel  destinatario un’attività ricettiva taorminese (bed and breakfast) il cui responsabile innanzi all’evidenza probatoria veniva sanzionato ai sensi dell’ordinanza sindacale n. 7 del 2019 per un importo di euro 400,00.

L’attività verrà ulteriormente rafforzata grazie all’installazione delle fototrappole recentemente messe a disposizione della polizia locale dalla ditta Onofaro.

000
Letto 304 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Taormina. Al via dal 18 febbraio il “Porta a Porta”. Firmata l’ordinanza

    Il primo cittadino Mario Bolognari ha firmato questa mattina l’ordinanza con la quale da il via alla nuova gestione del ciclo integrato dei rifiuti avviando il “Porta a Porta” per le utenze domestiche e non domestiche.

    “La corretta gestione ambientale dei rifiuti e il recupero di materiali finalizzato al riciclaggio, ha affermato il primo cittadino Mario Bolognari,costituiscono un prioritario obiettivo dell’Amministrazione comunale di Taormina, anche in virtù degli obblighi di legge previsti sul raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata. Il nostro obiettivo, ha proseguito, è quello di migliorare in termini di efficienza e di recupero la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, e la tutela del decoro dell’igiene ambientale.”

    Per raggiungere questi obiettivi l’Amministrazione Comunale amplierà su tutto il territorio comunale,  dal 18 febbraio, la modalità del conferimento dei rifiuti urbani ed assimilati in regime di raccolta differenziata, attivando altresì il sistema di raccolta “porta a porta”.

    Con decorrenza dal 18 febbraio dunque, tutte le utenze domestiche (privati cittadini) e non domestiche (attività commerciali, artigianali, studi professionali, uffici pubblici, istituti scolastici, ecc...) dovranno  conferire i rifiuti solidi urbani e assimilati al regime pubblico di raccolta, mediante il servizio di raccolta e/o smaltimento col sistema "PORTA A PORTA".

    Ecco il calendario:

    FRAZIONE ORGANICA- UMIDO :

    1 rifiuti devono essere esposti davanti alla propria abitazione, posti all’interno del bidoncino utilizzando gli appositi sacchi compostabili chiusi accuratamente, la sera prima del giorno previsto per la raccolta dalle ore 20,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo invernale e dalle ore 22,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo estivo.

    Giorni di raccolta:

    Utenze domestiche: LUNEDÌ – GIOVEDÌ - SABATO

    Utenze non domestiche: Tutti i giorni

    CARTA E CARTONE

    I rifiuti devono essere esposti davanti alla propria abitazione, posti all’interno di un sacchetto di carta, riducendo il cartone, la sera prima del giorno previsto per la raccolta a partire dalle ore 20,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo invernale, dalle ore 22,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo estivo.

    Giorni di raccolta:

    Utenze domestiche: MARTEDÌ

    Utenze non domestiche:  MARTEDÌ - GIOVEDÌ – SABATO

    PLASTICA e LATTINE:

    I rifiuti devono essere esposti davanti alla propria abitazione, posti all’interno del sacchetto trasparente, chiusi accuratamente, la sera prima del giorno previsto per la raccolta a partire dalle ore 20,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo invernale, dalle ore 22,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo estivo.

    Giorni di raccolta:

    Utenze domestiche: VENERDÌ

    Utenze non domestiche : LUNEDÌ – VENERDÌ

    VETRO:

    Utenze domestiche: PUNTI DI RACCOLTA (CAMPANE)

    Utenze non domestiche: tutti i giorni, inserito nell’apposito cassonetto a partire dalle ore 20,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo invernale, dalle ore 22,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo estivo.

    RIFIUTO SECCO NON RICICLABILE - INDIFFERENZIABILE

    I rifiuti devono essere esposti davanti alla propria abitazione, posti all’interno dei sacchetti trasparenti, che rendano visibile il contenuto, chiusi accuratamente, la sera prima del giorno previsto per la raccolta a partire dalle ore 20,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo invernale, dalle ore 22,00 e non oltre le ore 04,00 nel periodo estivo.

    Giorni di raccolta:

    Utenze domestiche MERCOLEDÌ

    Utenze non domestiche: MERCOLEDÌ – DOMENICA

    MATERIALI INGOMBRANTI - RAEE e SFALCI DI POTATURA

    La raccolta di elettrodomestici, materassi, sfalci di potatura, rifiuti ingombranti, mobili e legno, RAEE avverrà previa prenotazione concordata col gestore del servizio al numero telefonico n° 0942/36043 oppure lo si può conferire nelle aree che saranno designate dall’Amministrazione, nei giorni dal Lunedì al Sabato dalle ore 7:00 alle ore 12:00.

    PANNOLINI E PANNOLONI:

    Per esigenze di ritiri supplementari di rifiuti, quali pannolini e pannoloni, presentare formale richiesta, presso gli uffici Ecologia e Ambiente del Comune.

     

    PILE ESAUSTE

    Le pile esauste devono essere conferite negli appositi contenitori installati lungo il territorio comunale.

    FARMACI SCADUTI

    I farmaci scaduti devono essere conferiti negli appositi contenitori posizionati presso le farmacie.

    L’ordinanza dispone che il conferimento dei rifiuti debba avvenire di norma su area pubblica, esponendo i contenitori solo negli orari consentiti e in maniera ordinata, nelle immediate vicinanze del singolo numero civico, posizionandoli sul limite tra la proprietà pubblica e quella privata (marciapiede, soglia, ecc.) in luogo accessibile ai mezzi di raccolta.  Una volta svuotati, i contenitori devono essere ritirati a cura degli utenti entro e non oltre le ore 11,00 del giorno della raccolta. Tutti i contenitori in dotazione degli utenti devono essere tenuti ed esposti in condizioni di normale cura e pulizia. I cittadini devono consegnare esclusivamente la frazione di rifiuti la cui raccolta è prevista in quella specifica giornata sulla base del calendario consegnato, conferendola nell’apposito contenitore e/o sacchetto e saranno ritirati dalla ditta affidataria del servizio solo i rifiuti conformi alla tipologia di raccolta prevista per la giornata.

    ACCESSIBILITÀ DEI SITI DI CONFERIMENTO: 

    Nel caso di utenze ubicate in edifici condominiali, sarà cura dell’Amministratore del condominio autorizzare e concordare con il gestore del servizio l’eventuale accessibilità dei mezzi di raccolta all’interno delle aree condominiali in cui sono posizionati i contenitori.

    Ciascun Condominio dovrà regolamentare, con specifiche disposizioni interne, il posizionamento da parte dei condomini dei contenitori di raccolta e risponderà di eventuali danneggiamenti o sottrazioni dei contenitori, fatti salvi i casi di oggettiva e comprovabile assenza di responsabilità dirette o di forza maggiore.

    Nel caso in cui l’accessibilità ai mezzi di servizio non venga autorizzata dal condominio o il gestore del servizio non ritenga l’area destinata all’esposizione dei cestelli agevolmente accessibile ai mezzi di raccolta, l'amministratore del condominio dovrà reperire apposita area, anche pubblica, in cui gli utenti condominiali dovranno posizionare i cestelli con rifiuti nei giorni e negli orari stabiliti nel calendario. Immediatamente dopo lo svuotamento, i contenitori dovranno essere ricollocati all’interno del condominio a cura del condominio interessato.

    I condomini a propria scelta potranno anche conferire, presso le aree individuate dal Comune, nelle aree che saranno designate dall’Amministrazione, nei giorni dal Lunedì al Sabato dalle ore 7:00 alle ore 12:00.

     Resta il divieto assoluto di:

    1.  esporre rifiuti nei giorni e in orari diversi da quelli stabiliti dalla presente ordinanza;
    2.  l’uso di sacchetti neri;
    3.  abbandonare o depositare sul territorio comunale, nel suolo o sul suolo, qualsiasi rifiuto non pericoloso, anche racchiuso in sacchetti o in recipienti;
    4.  abbandonare o depositare sul territorio comunale, nel suolo o sul suolo, rifiuti pericolosi;
    5.  immettere rifiuti di qualsiasi genere, allo stato solido o liquido, nelle acque superficiali e sotterrane;
    6.  immettere nel normale circuito di raccolta dei rifiuti urbani imballaggi terziari di qualsiasi natura, rifiuti speciali e pericolosi e/o non assimilati agli urbani;
    7.  introdurre nei contenitori materiale ardente, tagliente e pericoloso;
    8.  non provvedere al ritiro dei contenitori già svuotati oltre l'orario indicato dall'ordinanza;
    9.  abbandonare i bidoni e i contenitori sul suolo pubblico.

    I rifiuti  che non saranno correttamente conferiti non saranno raccolti dal Gestore del Servizio e sugli stessi sarà applicato un avviso di non conformità.

    All'utenza a cui è stato contestato l'errato conferimento (sia essa domestica singola, non domestica o condominiale nella persona dell’Amministratore di Condominio o del legale rappresentante), spetterà in ogni caso provvedere al ritiro dei rifiuti stessi, procedendo ad una corretta differenziazione prima di smaltirli nuovamente attraverso le giuste modalità

  • TAORMINA. SAN SEBASTIANO, LA POLIZIA LOCALE CELEBRA IL SANTO PATRONO. CONFERITI ECONOMI AL MERITO AGLI AGENTI CHE SI SONO DISTINTI

    Taormina ha celebrato stamani San Sebastiano, Santo patrono della Polizia Locale. Prima la messa al Duomo officiata da Mons. Lupò, dopo la consegna degli encomi agli agenti della polizia locale che si sono particolarmente distinti nello svolgimento delle loro funzioni.

    La cerimonia ha rappresentato l’occasione per il comandante Agostino Pappalardo di tracciare un bilancio dell’attività svolta nel corso del 2018.

    37  le persone denunciate all’autorità giudiziaria per vari reati, tra questi occupazione abusiva di edifici pubblici, porto abusivo di armi, resistenza a pubblico ufficiale; 15 sopralluoghi edilizi effettuati e 5 persone denunciate per violazioni alle normative edilizie; 46 incidenti rilevati di cui 23 con feriti; 5.286 le violazioni al codice della strada accertate; 133 veicoli rimossi; 207 in totale i punti decurtati dalle patenti; 169 sanzioni per violazione dei regolamenti comunali, 32 per abbandono dei rifiuti.

    In totale le somme incassate quali proventi contravvenzionali ammontano a 405.517,63 euro.

    Numeri importanti che evidenziano il lavoro svolto dal corpo di Polizia locale che, come ha ricordato nel suo intervento il sindaco Mario Bolognari, opera in condizioni particolarmente difficili a causa della carenza di organico.

    “ Il comune di Taormina, ha affermato Bolognari, è in una situazione finanziaria che è vicina al dissesto definitivo di conseguenza ha un divieto assoluto per legge di procedere ad assunzioni. Ci ritroviamo così con un corpo di Polizia municipale ridotto ormai a termini inaccettabili. Questo però non significa che non si possano svolgere i servizi necessari ed io voglio ricordarne uno in particolare che è  legato a parole come fedeltà e onestà. Fedeltà all’istituzione e onestà nel comportamento. Nel mese  di maggio uno dei nostri agenti è stato vittima di un aggressione violenta per essersi rifiutato sotto minaccia di modificare un verbale. Grazie alle indagini portate avanti dal comando della polizia locale con le altre forze dell’ordine si è riusciti ad assicurare alla giustizia l’aggressore. Il processo sarà a febbraio e il comune di Taormina si costituirà parte civile nel procedimento per dimostrare di essere accanto a chi fa il proprio dovere.”

    Il riferimento è all’episodio che ha visto coinvolto l’agente Giuseppe Cacopardo, che ha riportato a seguito dell’aggressione subita danni permanenti ad un occhio.

    L’amministrazione ha voluto riconoscere lo sforzo portato avanti dagli agenti assegnando a chi si è particolarmente distinto degli economi.

    Il riconoscimento è stato assegnato alla Polizia Metropolitana di Messina, presente il comandante Antonino Triolo per “ l’impegno dimostrato  in occasione del progetto Spiagge sicure 2018”.

    Encomio al Vice Comandante della Polizia Locale Daniele Lo Presti per “ l’impegno dimostrato in azione e la brillante condotta del personale; la sua competenza e perspicacia hanno contribuito al raggiungimento di risultati di rilievo nell’ambito della polizia giudiziaria, dell’infortunistica stradale e della lotta all’abusivismo commerciale, nonché a migliorare la presenza sul territorio e affinare le tecniche di prevenzione e repressione della illegalità”.

    Encomio all’ispettore capo Alfio Puglia perché “ libero dal servizio interveniva prontamente a seguito di un incidente stradale con danni al monumento storico Arco dei Cappuccini. La prontezza nell’attivazione dei soccorsi, nonché la raccolta dei primi elementi utili, fornivano un contributo fondamentale alle successive indagini che permettevano di risalire all’autore del sinistro stradale che si era dato alla fuga”.

    Encomio all’ispettore capo Epifanio Cacopardo “ per aver coadiuvato il vice comandante Lo Presti nelle concitate fasi del fermo di un venditore abusivo di merce contraffatta il quale, dopo essersi rifiutato di fornire un documento, si opponeva scagliandosi con calci e pugni dandosi alla fuga. La persona veniva raggiunta e fermata e grazie all’agente immobilizzato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.”

    Encomio all’ispettore capo Francesco Lo Turco “ per aver coadiuvato il vice comandante Lo Presti nelle concitate fasi del fermo di un soggetto pluripregiudicato il quale dopo aver ignorato l’alt impostogli si dava alla fuga per le vie del centro cittadino. L’uomo una volta raggiunto con violenza cercava di opporsi al fermo. Con  un’azione congiunta glia genti riuscivano però a contenere la reazione dell’uomo e arrestarlo per resistenza  a pubblico ufficiale.”

    Presente alla cerimonia il sindaco della città metropolitana di Messina Cateno De Luca che ha garantito a Taormina l’appoggio ed il sostegno alla città grazie all’impiego, come per il progetto spiagge sicure, di unità della Polizia Metropolitana.

     

  • TAORMINA. LOTTA AI RIFIUTI SELVAGGI. ENNESIMO INTERVENTO POLIZIA LOCALE

    Mentre dal suo profilo social il consigliere d’opposizione Antonio D’Aveni continua a denunciare con foto e video i cumuli di rifiuti che stazionano in alcune zone periferiche la Polizia Locale tenta di arginare il fenomeno.

    Nelle scorse ore l’ultimo blitz della polizia locale di Taormina impegnata a contrastare l’abbandono dei rifiuti sul territorio comunale.

    A coordinare le operazioni il vice comandante Daniele Lo Presti sollecitato dall’assessore al ramo Antonio Scibilia.

    E proprio di Scibilia il consigliere D’Aveni chiede a gran voce e già da settimane le dimissioni. Reo a suo dire di non riuscire a gestire quella che ormai sembra diventata un’emergenza.

    Sono così partiti una serie di sopralluoghi congiunti con la società Mosema che ha proceduto all’ispezione dei rifiuti alla presenza del personale di polizia giudiziaria del Comando di Polizia Locale e che ha permesso di individuare ben 9 responsabili di abbandono incontrollato di rifiuti non pericolosi nella frazione di Trappitello.

     Questa diffusa mancanza di rispetto per la natura e per le regole che ne disciplinano la materia comporta per i responsabili l’applicazione della pena pecuniaria di ben 600 euro in quanto trova applicazione il TESTO UNICO SUI RIFIUTI di cui al d.lvo 152/2006.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI