GIARDINI NAXOS. LATITANTE CATTURATO. PROSEGUONO LE INDAGINI PER IDENTIFICARE EVENTUALI FIANCHEGGIATORI

GIARDINI NAXOS. LATITANTE CATTURATO. PROSEGUONO LE INDAGINI PER IDENTIFICARE EVENTUALI FIANCHEGGIATORI In evidenza

Proseguono le indagini delle Forze dell’ordine per individuare eventuali complici che hanno favorito la latitanza di Francesco RIITANO alias “Cicciariello Andreacchio” classe 1980, elemento di spicco della temibile Cosca GALLACE di Guardavalle (CZ) arrestato pochi giorni fa a Giardini Naxos nell’ambito di un’operazione.

Come si ricorderà la sera di mercoledì 21 agosto 2019, intorno alle 22.00, i Carabinieri del ROS - congiuntamente a quelli dei Comandi Provinciali di Catanzaro e Messina - hanno tratto in arresto Francesco RIITANO alias “Cicciariello Andreacchio” classe 1980, elemento di spicco della temibile Cosca GALLACE di Guardavalle (CZ). L’uomo era gravato da un provvedimento di cattura (O.C.C.C. n. 41946/2015 RGNR e n. 13146/2015 RGGIP) emesso il 02.05.2017 dal Tribunale Ordinario di Milano a firma del GIP d.ssa Maria Cristina Mannocci, per avere promosso, organizzato, costituito, finanziato, diretto e partecipato ad associazione con base logistica ad Arluno (MI), appartenente alla cosca ‘ndranghetista dei “GALLACE” finalizzata all’importazione sul territorio nazionale e al traffico di ingenti quantitativi di cocaina approvvigionata dal Sud-America.

Da tempo il Comando Provinciale di Catanzaro, insieme allo Squadrone Eliportato Cacciatori di Vibo Valentia e agli specialisti del Raggruppamento Operativo Speciale, aveva posto in essere una capillare attività di indagine tra Calabria e Lombardia per la cattura del RIITANO, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro.

La svolta è arrivata nelle ultime settimane, quando si è avuta conferma della presenza del RIITANO in Sicilia.

Le operazioni di esatta localizzazione del latitante si sono protratte per giorni ad opera di un ingente dispositivo di militari e con l’impiego di sofisticate apparecchiature tecnologiche ed hanno, infine, permesso di sorprendere il RIITANO mentre era a cena in compagnia di famigliari in un appartamento affittato presso una residenza turistica in località Giardini Naxos (ME).

Nel momento dell’irruzione il RIITANO ha tentato di improvvisare una fuga, praticamente seminudo, saltando dal balcone della residenza in cui trascorreva la latitanza, ma è stato prontamente bloccato dal dispositivo di “cinturazione” adeguatamente predisposto dai militari impegnati nell’l’operazione.

Il soggetto è stato trovato in possesso di carta di identità, patente e passaporto italiani perfettamente falsificati ed intestati ad un nome di fantasia, nonché denaro contante e telefoni cellulari.

Considerata però la particolare caratura criminale del RIITANO nonostante la giovane età, nonché l’elevata valenza strategica, per la cosca dei GALLACE, del suo ruolo di broker nell’importazione di ingenti carichi di cocaina, si sospetta l’esistenza di una capillare rete di fiancheggiamento, su cui sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

Le Forze dell’ordine indagano per individuare complici e fiancheggiatori che hanno facilitato la latitanza e la permanenza nella cittadina naxiota.

000

Video

Letto 253 volte

Articoli correlati (da tag)

  • GIARDINI NAXOS. CONFERMATO IL NUOVO CASO DI CORONAVIRUS

    La città di Giardini Naxos oggi prende atto di una notizia che avrebbe voluto non fosse vera. A quanto pare il paventato caso sospetto di contagio da coronavirus è stato confermato.

    Il Sindaco con un nuovo comunicato avverte la cittadinanza con queste parole: “L’aggiornamento odierno, purtroppo, si apre con la notizia della conferma del caso di un secondo soggetto di Giardini Naxos risultato positivo al COVID-19, appena comunicato dall’Autorità sanitaria competente, il quale si trova attualmente ricoverato. Sono vicino allo stesso e gli rivolgo il mio augurio di pronta guarigione. Vorrei rassicurare tutti che il suddetto soggetto si trovava, nell’ultima settimana, in isolamento domiciliare e quindi la situazione è al momento sotto controllo; non mi stanco comunque di ribadire l’appello rivolto a tutti i cittadini di rispettare pedissequamente le disposizioni vigenti, limitando al minimo indispensabile contatti e spostamenti e assicurandosi, laddove fosse necessario uscire per le finalità consentite dalle disposizioni vigenti, di utilizzare i doverosi dispositivi di protezione come guanti e mascherina. Vorrei poi informare la cittadinanza che, dopo i doverosi solleciti effettuati, finalmente l’A.S.P., su disposizione regionale, effettuerà a partire da oggi i tamponi su tutti i soggetti posti in isolamento domiciliare; ricordo infatti che l’Ordinanza del Presidente della Regione Siciliana n. 7/2020 ha previsto, precauzionalmente, l’isolamento domiciliare e successivamente la sottoposizione a tampone di tutti i cittadini rientrati in Sicilia da altre Regioni o dall’estero a partire dal 14 marzo u.s. Infine, confermo, come già comunicato nei giorni scorsi, che gli Uffici comunali stanno lavorando per concretizzare le misure di aiuto per i cittadini che vivono una difficoltà economica derivante dall’emergenza sanitaria in corso di cui all’Ordinanza della Protezione Civile del 28 marzo u.s. e alla deliberazione di Giunta Regionale n. 124 del 28 marzo u.s. In particolare, nonostante sia stata sbandierata l’immediata disponibilità degli strumenti predisposti, il Comune sta cercando di organizzare una procedura in linea con le vigenti disposizioni che consenta ai cittadini di fare tutto da casa. L’Ufficio Servizi Sociali provvederà a divulgare le informazioni e i dettagli dell’iniziativa al più presto, non appena definite. SE TI FERMI LO FERMIAMO!”

  • GIARDINI NAXOS. COVID-19. VERIFICHE IN CORSO SU PRESUNTO SECONDO CASO

    Il primo cittadino di Giardini Naxos Nello Lo Turco interviene in merito ad un presunto secondo caso di Codiv 19. “ Il Comune, spiega Lo Turco, in assenza di alcuna comunicazione in merito da parte dell’A.S.P. sta cercando di verificare la veridicità e fondatezza di un secondo, presunto, caso di positività al coronavirus registratosi sul territorio comunale. Ora più che mai ribadisco quindi l’appello rivolto a tutti i cittadini di rispettare pedissequamente le disposizioni vigenti, limitando al minimo indispensabile contatti e spostamenti e assicurandosi, laddove fosse necessario uscire per le finalità consentite dalle disposizioni vigenti, di utilizzare i doverosi dispositivi di protezione come guanti e mascherina.

    Comunico inoltre che gli Uffici comunali stanno lavorando per concretizzare le misure di aiuto per i cittadini che vivono una difficoltà economica derivante dall’emergenza sanitaria in corso di cui all’Ordinanza della Protezione Civile di ieri, così da essere immediatamente operativi quando la stessa Ordinanza sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale e le somme destinate al Comune saranno effettivamente erogate.

    L’Ufficio Servizi Sociali provvederà a divulgare le informazioni e i dettagli dell’iniziativa non appena definite.”

  • GIARDINI NAXOS. PRIMO LOTTO DI MASCHERINE DISTRIBUITO

     È stata completata la distribuzione del primo lotto di mascherine TNT da parte dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Il Vicesindaco Carmelo Giardina interviene per fare un primo bilancio. Riportiamo di seguito le sue dichiarazioni: “Completata, con successo, questa prima fase di distribuzione delle mascherine in TNT, che ad oggi ha superato le due migliaia. Il ringraziamento doveroso va alla Stiltex di Calatabiano che ha fornito gratuitamente il tessuto, al laboratorio Mida che in collaborazione con le 19 instancabili sarte, dalle proprie abitazioni, sono riusciti a realizzare le 2.015 mascherine, ai volontari del gruppo di Protezione Civile Comunale che, con inesauribile impegno, oltre ad aver provveduto alla sanificazione e confezione, ne hanno effettuato la distribuzione. Seguendo un ordine prioritario, la consegna è avvenuta principalmente a domicilio per le categorie protette, le piccole attività commerciali, gli Enti pubblici e privati, questi ultimi seguendo l'ordine delle richieste pervenute al numero telefonico della Protezione Civile. Il numero totale delle consegne a domicilio ha raggiunto le 1.300 unità, mentre la distribuzione, avvenuta, con ottimo esito positivo, presso i due centri commerciali e market rionali, ha soddisfatto circa 700 persone. In particolare nei due centri commerciali, i cittadini hanno dato prova di massima collaborazione ed eccezionale responsabilità, come la circostanza richiede, ritirando ordinatamente le mascherine dopo aver fatto la spesa, senza alcuna ressa ne assembramenti. Si comunica, inoltre, che in seguito all'approvvigionamento di nuova stoffa è in corso la realizzazione di nuove mascherine seguendo lo stesso sistema, sperimentato positivamente in questa prima fase. Da ammirare l'insistenza ed il desiderio del laboratorio Mida, delle sarte e dei volontari della PC Comunale a spendersi per la collettività in una situazione così difficile e drammatica. Grazie ai cittadini e a tutti coloro che, a vario titolo nell'anonimato, conducono in collaborazione con l'AC la lotta al contagio. Si evidenzia che le nuove mascherine in corso di realizzazione, di cui se ne prevedono un migliaio, verranno consegnate col sistema porta a porta. Nell'ambito sicurezza, proseguono le attività di controllo sul territorio a cura della Polizia Municipale, come previsto dai decreti e dalle disposizioni emanate dalle Autorità competenti, riportando sino ad oggi 170 controlli circa, Si rilevano 27 segnalazioni di quarantena volontaria senza alcun sintomo”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI