CASALVECCHIO SICULO. INCENDIO. SUL POSTO VIGILI DEL FUOCO. VIDEO

CASALVECCHIO SICULO. INCENDIO. SUL POSTO VIGILI DEL FUOCO. VIDEO In evidenza

È stato necessario l’intervento di ben 5 unità dei vigili del fuoco del distaccamento di Letojanni per tentare di domare l’incendio che ha lambito il centro abitato di Casalvecchio Siculo.

L’intervento è avvenuto alle 9 con autopompa serbatoio e modulo antincendio boschivo.

000

Video

Letto 137 volte

Articoli correlati (da tag)

  • MESSINA. OMAGGIO DEI VIGILI DEL FUOCO AI MEDICI DEL POLICLINICO

    Stamane, i Vigili del fuoco della Caserma Bevacqua di Messina hanno reso omaggio al personale sanitario del policlinico della  città. La manifestazione di solidarietà è partita dal Comandante Giuseppe BIFFARELLA, alla quale ha prontamente aderito il personale oggi in servizio, anche a nome di chi presta servizio in altre sedi o che sarà impegnato nei prossimi giorni; l’iniziativa ha voluto concretamente, anche se solo da un punto di vista simbolico, ringraziare chi in questo momento è impegnato a combattere la pandemia, giorno e notte, senza sosta.

    Tutti i mezzi della centrale sono stati parcheggiati a contorno del padiglione H, attualmente modificato per l’emergenza Covid-19, dalla più famosa APS (Autopompa Serbatoio) fino alla più amata dai bambini, l’AS (Auto Scala) alla quale è stata messa sulla grata del cestello la bandiera tricolore.

    I due capi reparto Alessandro Romeo e Francesco Arena consegnato il Crest al Direttore generale, al Direttore sanitario e ad una rappresentanza di medici e sanitari.

    Tuttala cerimonia è stata contornata da applausi di tutti i presenti con la decisione unanime di accendere le sirene di tutti i mezzi di soccorso, all’unisono.

  • MESSINA. INCENDIO AL PAPARDO. IN AZIONE SQUADRE VIGILI DEL FUOCO

    Un incendio stamattina  è divampato presso il locale lavanderia dell’ospedale Papardo di Messina.

    Sul posto stanno operando n. 20 vigili del Fuoco e n. 7 automezzi partiti dalla sede centrale e dal distaccamento Nord, presente anche il nucleo specialista NBCR (Nucleare Batteriologico Chimico e Radiologico).

    Seguiranno eventuali aggiornamenti.

  • ANTILLO. DUE MOTOCICLISTI SOCCORSI E SALVATI DAL CORPO SPELEOLOGICO E VIGILI DEL FUOCO

    Si è conclusa a lieto fine la disavventura di due enduristi catanesi che nel pomeriggio di ieri, 3 ottobre, nonostante le previsioni metereologiche di possibili nubifragi, si sono arrischiati a percorrere una parte della strada sterrata panoramica della dorsale dei Monti Peloritani che dalla pineta di Graniti (ME), attraverso il Bosco di Antillo, porta al paese di Roccafiorita (ME).

    I due motociclisti, colti dal forte temporale, hanno richiesto i soccorsi contattando il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) di Etna Nord che, in base al protocollo d’intesa recentemente stipulato con il Comando Regionale Sicilia della Guardia di Finanza, ha prontamente attivato i militari della Stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi per procedere insieme alle ricerche dei due malcapitati che si trovavano nel territorio del Comune di Antillo (ME).

    I Finanzieri del SAGF e la squadra del CNSAS - unitamente ad una Squadra dei Vigili del Fuoco di Mojo Alcantara (ME) e ad un’altra del Corpo Forestale Regionale di Savoca (ME), contattati anch’essi dalla Sala Operativa del 112 NUE - nonostante le difficoltà di guida dovute all’incessante pioggia e all’acqua torrenziale che si raccoglieva lungo le strade di ascesa verso l’area di interesse, sopraggiungevano tempestivamente sul luogo delle ricerche e riuscivano a localizzare e raggiungere i malcapitati nel casolare abbandonato dove questi avevano trovato rifugio. Prestate le prime cure del caso ad entrambi i motociclisti, colti da leggera ipotermia dovuta alla lunga esposizione alle intemperie, i soccorritori, con un estricatore KED e collare in dotazione ai Finanzieri di Nicolosi, provvedevano ad immobilizzare uno di loro che presentava sospetti traumi alla colonna vertebrale, procurati dalla sua rovinosa caduta dalla motocicletta avvenuta durante il violento temporale ed i copiosi fulmini. La disavventura dei due imprudenti enduristi si è poi conclusa con il loro accompagnamento fino all’ambulanza del 118, che attendeva presso il Comune di Roccafiorita (ME), per il successivo trasporto al Policlinico di Messina.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI