AUTOSTRADA 18. INCIDENTE ALL'ALTEZZA SCALETTA ZANCLEA. DIVERSI VEICOLI COINVOLTI

AUTOSTRADA 18. INCIDENTE ALL'ALTEZZA SCALETTA ZANCLEA. DIVERSI VEICOLI COINVOLTI In evidenza

Quattro mezzi coinvolti ed un ferito grave. È questo il bilancio di un incidente che si è verificato stamattina lungo l’autostrada A18 Messina-Catania. L’impatto è avvenuto all’altezza del centro abitato di Scaletta Zanclea. Sul posto i mezzi dei vigili del fuoco, Polizia Stradale e 118. I feriti sono stati trasportati al policlinico di Messina con due ambulanze 118 di Santa Teresa di Riva e del Piemonte un 30enne, conducente di un furgone, e un minore (15enne) che era a bordo dello stesso mezzo.

Per più di un’ora il traffico è rimasto paralizzato con lunghe code. Solo da poco le forze dell’ordine sono riuscite a ripristinare la circolazione.

Proprio stamattina nel salone della CGIL, si sono dati appuntamento le Associazioni di Consumatori, Federconsumatori, Arco Consumatori e Konsumer in sinergia con Cittadinanzattiva Sicilia Aps, per denunciare le condizioni di degrado in cui versa l’autostrada A18.

Le tre Associazioni di Consumatori anticipano che lavoreranno in sinergia con Cittadinanzattiva per ottenere dal CAS Consorzio Autostrade Siciliane, il rimborso parziale degli ultimi dieci anni dei pedaggi autostradali, per il servizio non reso all'utenza.

Il Comitato Territoriale "Autostrade Sicure", nei giorni scorsi aveva chiesto un incisivo intervento del Prefetto, per fare luce su incompetenze, pericolosissime e manifeste di tutti i vertici del Cas a causa delle condizioni in cui versa l’intero tratto autostradale.

000
Letto 332 volte

Articoli correlati (da tag)

  • “Estate Sicura” su A18 e A20: ancora per tutto giugno indagini strutturali su viadotti e cavalcavia
    Ancora un mese di approfondite indagini strutturali su viadotti e cavalcavia, prima di lasciare le autostrade Messina-Catania e Messina-Palermo in sicurezza e più libere da cantieri e attività di controllo, in previsione dell’aumento del traffico veicolare estivo.
     
    Nelle prossime settimane (fino alla fine di giugno) saranno presi in esame, da tecnici e consulenti scientifici, 12 tra viadotti e cavalcavia. Nel dettaglio saranno i viadotti dello svincolo di Tremestieri, il Gugliemo e il San Filippo sulla A18, e i cavalcavia 3, 4, 13, 15, 16, 20, 21, 26 e 27, sulla A20. A tal fine nel tempo necessario ai controlli verranno parzializzate brevi tratte
    autostradali lungo la A18 e la A20, solo sino allo svincolo di Messina Boccetta.
     
    Per la sicurezza di tutti i viaggiatori e in ossequio alle disposizioni ministeriali, si raccomanda sempre il rispetto della segnaletica stradale, dei limiti di velocità indicati e il divieto di sorpasso sui tratti autostradali interessati.
  • Manutenzione A18: chiusura temporanea del Casello di Giardini
    Il relazione al più ampio progetto di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza dell’autostrada A18 Messina-Catania, nei prossimi giorni si svolgeranno, tra gli altri, anche i lavori di rifacimento del manto stradale delle carreggiate dello svincolo di Giardini Naxos. Sarà pertanto chiuso al traffico lo svincolo di Giardini in uscita per i veicoli in transito in direzione Catania, dalle ore 07:00 di martedì 6 sino alle ore 20:00 di giovedì 8 aprile 2021.
  • GIARDINI NAXOS. Ubriaco in autostrada. La Polizia di Stato denuncia automobilista. Patente ritirata e auto sottoposta a sequestro.

    Viaggiava sulla A18, con un tasso alcolemico superiore a quanto consentito e in evidente stato di alterazione psico-fisica.

    È stato notato ed invitato ad accostare in un’area di sosta dai poliziotti della Sottosezione Polizia Stradale di Giardini Naxos dopo aver rischiato di investire un’altra auto in transito e sbandato pericolosamente e ripetutamente lungo il tratto autostradale.

    L’uomo, appena sceso dal veicolo sul quale viaggiava con la moglie, equilibrio precario ed eloquio incerto, ha raccontato di essere un imprenditore nel settore vinicolo e di aver proposto alcuni vini al titolare di un ristorante.

    Dopo aver appurato il tasso alcolemico con etilometro, i poliziotti hanno proceduto al deferimento all’Autorità Giudiziaria e al ritiro della patente. L’auto è stata sequestrata ai fini della confisca.

    Si rammenta che l’assunzione di alcolici o di droghe è tra le prime cause di incidente e di morte su strade e autostrade. Mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici o assunto sostanze stupefacenti significa mettere a repentaglio la vita propria e quella altrui.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI