Stampa questa pagina
TAORMINA. FURTO IN APPARTAMENTO. LADRO ARRESTATO IN FLAGRANZA

TAORMINA. FURTO IN APPARTAMENTO. LADRO ARRESTATO IN FLAGRANZA In evidenza

Nella giornata di ieri 2/05/2021 la Polizia Locale di Taormina impegnata nel servizio di controllo del rispetto delle misure anticovid come da ordinanza della Questura di Messina ha proceduto all’arresto in flagranza di reato di un cittadino catanese di anni 38.
L'uomo R.D. quando erano da poco trascorse le ore 13, dopo aver forzato la porta d’ingresso di una abitazione di via Leonardo Da Vinci vi si introduceva , sottraendo al malcapitato diversi oggetti elettronici (per un valore totale di euro 4.700 circa)oltre ad un salvadanaio contenente circa 300 euro. Ad accorgersi del furto la vittima che in quel momento stava rientrando a casa e ha riconosciuto uno dei due zaini in possesso del ladro iniziando ad inseguirlo. Nel frattempo La Polizia Locale riceveva una richiesta di intervento che faceva giungere gli operatori sui luoghi proprio negli attimi in cui la vittima stava inseguendo il ladro al fine di bloccarlo. La fuga del topo d’appartamento terminava in via salita dei saraceni dove gli operatori di Polizia Locale procedevano con l’arresto in flagranza di reato. Sul posto giungevano anche i militari  della locale compagnia dei carabinieri.
L'uomo, pluripregiudicato risultava  gravato da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Catania in data 27/03/2021 per espiazione pena fino a luglio 2021,  è stato trovato  in possesso di un grosso scalpello in ferro presumibilmente utilizzato per forzare la porta d’ingresso che è stato sottoposto a sequestro penale dagli operatori. La vittima ha presentato formale denuncia dell’accaduto. La Polizia Locale ha proceduto dunque alla riconsegna dell'intera refurtiva.

Successivi controlli hanno consentito agli agenti di Polizia Locale di accertare che l'uomo era giunto in Taormina a bordo di un autovettura risultata priva di copertura assicurativa e che per questo veniva sottoposta a sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 213 cds per violazione art. 193 cds. Gli agenti gli hanno inoltre contestato la violazione della normativa anticovid per spostamento fuori dal comune senza giustificato motivo per un importo di euro 400.00.
Il soggetto al termine delle procedure di rito veniva accompagnato dagli operatori di PL presso la casa circondariale di Messina Gazzi e nella mattinata di oggi verrà presentato innanzi al giudice del dibattimento e sottoposto al rito direttissimo.

000
Letto 1082 volte

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI