Nella foto il momento del taglio del nastro Nella foto il momento del taglio del nastro

SANTA TERESA DI RIVA. INAUGURATA L’AULA MULTIMEDIALE DEL LICEO CLASSICO CON LO SPLENDIDO MURALE REALIZZATO DA UNA STUDENTESSA CON LA PASSIONE PER L’ARTE In evidenza

E’ stata inaugurata ieri presso il liceo classico Enrico Trimarchi tra l’entusiasmo degli studenti e la soddisfazione degli insegnanti l’aula multimediale .
“ Un risultato, così come ha affermato la dirigente scolastica Carmela Maria Lipari, raggiunto grazie alla collaborazione di tutti. In particolare, ha affermato la dirigente, voglio ringraziare il personale che andando oltre le proprie competenze ha contribuito a rendere l’ambiente più accogliente, occupandosi ad esempio anche della tinteggiatura delle pareti.”
Un ambiente che consentirà agli studenti di potersi confrontare con le nuove tecnologie. Una finestra sul mondo guardando oltre l’orizzonte… oltre il Boccavento.
Una prospettiva questa offerta dall’estro artistico di una giovane studentessa del liceo, Silvia Muscolino, che ha realizzato il murale che arricchisce la parete principale dell’aula multimediale.


Un opera che ha impegnato la giovane Silvia per più mesi come ha ricordato la stessa dirigente scolastica apprezzandone l’impegno e la tenacia.
L’ opera di Silvia è un’interpretazione dell’opera scultorea Il Boccavento del maestro Nino Ucchino che si trova sul lungomare di S.Teresa, proprio davanti al Liceo, e che è ormai il simbolo del comune jonico.
Non a caso dunque alla cerimonia di inaugurazione ha presenziato anche il maestro Ucchino che si è complimentato con la giovane artista.
“ Per essere artisti, ha affermato il maestro Ucchino, bisogna coltivare la manualità ma non dobbiamo dimenticare che l’artista è un intellettuale prima di essere un esecutore di opere. E’ una ragazza che ha grandi potenzialità. E’ riuscita ad interpretare forme prospettiche senza geometrie. Io voglio dunque complimentarmi con Silvia per quest’opera che si presta a più interpretazioni e che ha certamente richiesto un notevole sforzo tecnico ed intellettuale.”
Silvia ha voluto ringraziare la famiglia, le amiche e soprattutto la scuola che le ha consentito di poter esprimere la sua grande passione per l’arte. Infine un invito da studentessa, agli studenti del IV e V ginnasio: “ Perseverate nei vostri obiettivi essendo sempre voi stessi.”
Ancora una volta quindi il Liceo Classico dimostra grande sensibilità nei confronti dei propri studenti intuendo e valorizzando le loro doti naturali.

(Nella foto la dirigente scolastica Carmela Maria Lipari, Silvia Muscolino, il maestro Nino Ucchino)

 

000
Letto 2174 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. CIAK….AL LICEO CLASSICO SI GIRA!

    Grande soddisfazione per il Liceo Classico di S. Teresa di Riva, che riesce a far emergere i valori e i talenti dei propri studenti, riconosciuti ed apprezzati anche al di fuori del panorama scolastico.

    In occasione del concorso "Nati nel Tertio Millennio" proposto dalla Fondazione Ente dello Spettacolo con sede a Roma per le scuole superiori di tutta Italia, fra le tante proposte pervenute da tutta l’Italia, è stata premiata ,insieme ad altri due licei romani, per capacità di adesione al tema e creatività, la V B ginnasiale del Liceo  Classico dell’ I.I.S.“Caminiti -Trimarchi” di Santa Teresa di Riva , che ha presentato al concorso un soggetto cinematografico dal titolo “ L’amicizia sul filo”.

    L’iniziativa fa parte di un progetto finanziato dal Piano nazionale cinema scuola del MIUR e MiBAC, e vedrà la sua conclusione nel dicembre 2019 con la partecipazione delle classi vincitrici al Festival “Tertio Millennio Film Fest”, che quest’anno propone il tema dal titolo "Io sono, tu sei", ad indicare l'accettazione della diversità e il riconoscimento dell'unicità di ogni persona

    Come da bando, nel mese di novembre una troupe cinematografica romana terrà nei locali del Liceo Classico un percorso di formazione di 30 ore, indirizzato agli studenti della classe vincitrice, che prevede una parte teorica e una pratica, con lezioni, riprese e successivo montaggio del video del soggetto cinematografico in concorso. Il seminario sarà offerto dalla Fondazione Ente dello Spettacolo in collaborazione con la Libera Università del Cinema di Roma. Le discipline approfondite saranno la sceneggiatura (si spiegherà e si imposterà con gli studenti la linea di narrazione), la fotografia ( gli studenti verranno introdotti alla preparazione degli storyboard), la regia (si preparerà il set, si definiranno i ruoli e le interpretazioni e si girerà) e il  montaggio ( attraverso le attrezzature tecniche si preparerà il montaggio del video).

    Gli studenti vincitori si recheranno, inoltre, a Roma, dall’11 al 13 dicembre 2019, per partecipare al Tertio Millennio Film Fest in qualità di giurati del concorso di cortometraggi, assegnando il Premio Speciale Giovani al cortometraggio che riterranno più meritevole. Durante la Cerimonia di premiazione dei vincitori del festival, che avrà luogo nella serata di giovedì 12 dicembre., gli studenti, veri e propri “critici cinematografici in erba”, avranno anche l’opportunità di rapportarsi e confrontarsi con professionisti storici e con le giovani leve del cinema. La Cerimonia di premiazione delle scuole si svolgerà, invece, nella mattina di venerdì 13 dicembre presso la Casa del Cinema di Roma.

    Questa  straordinaria opportunità offerta agli studenti è l’esempio di come il Liceo Classico possa dialogare proficuamente con il cinema e gli altri media, mettendo a disposizione i propri strumenti culturali come chiave di reinterpretazione della realtà ,e favorendo l’emersione di nuove competenze spendibili in diversi contesti professionali legati al mondo della cultura  e dell’arte.

  • GIARDINI NAXOS. GLI STUDENTI INCONTRANO EDOARDO BONCINELLI

    Grande entusiasmo al liceo Caminiti di Giardini Naxos per l'incontro con il professore Edoardo Boncinelli, programmato nell' ambito della I edizione del Festival della cultura scientifica che i Licei scientifici di Santa Teresa di Riva e di Giardini Naxos hanno. Nelle due sedi del liceo, infatti, a partire dal 5 e fino ad ieri  14, giornata nazionale del pi greco day, si sono avvicendati studiosi, esperti di diverse discipline scientifiche e gli stessi alunni del liceo sono stati protagonisti di esperienze di laboratorio, ricerche, seminari  di approfondimento in cui la scienza, declinata in vario modo, è stata la vera protagonista. Edoardo Boncinelli, genetista di fama mondiale, è stato capace, da subito, di affascinare il nutrito pubblico degli studenti, provenienti anche dal liceo scientifico di Francavilla e dal classico di Santa Teresa, raccontando la sua vita di scienziato ed erudito, come una vera avventura della mente  in cui il filo conduttore è stata la passione. Ed è con questo messaggio che il professore ha voluto salutare gli studenti, invitandoli a coniugare sempre competenze specialistiche e passione, secondo un'idea veramente interdisciplinare del sapere. Ovazione conclusiva per Boncinelli a cui è stata strappata la promessa di un ritorno a Naxos per un altro strepitoso incontro.

  • SANTA TERESA DI RIVA. STUDENTI DEL LICEO CLASSICO PRIMI AL “CERTAMEN PATRISTICUM”

    Sergio Lombardo e Alessandro Triolo, della classe III C del Liceo Classico Trimarchi di Santa Teresa di Riva, hanno vinto rispettivamente il primo e il secondo posto del prestigioso “Certamen Patristicum” 2015-16, che si tiene annualmente ad Acireale, presso il liceo Classico Gulli e Pennisi.

    Hanno partecipato all’agone di Greco studenti provenienti da tutta Italia, giovani eccellenti nella tecnica del vertere dai testi antichi e ottimi conoscitori della cultura classica. Gli studenti si sono cimentati nella traduzione e nel commento di un brano, tratto del IX libro della “Historia Ecclesiastica” di Eusebio, vescovo di Cesarea di Palestina, scrittore cristiano antico del IV secolo, detto il “padre della Storia ecclesiastica”. Gli allievi hanno saputo tradurre, con precisione e competenza, il brano che trattava della morte di Massimino Daia, l’ultimo degli imperatori romani, accusato di aver perseguitato ferocemente i Cristiani, prima dell’ascesa al trono di Costantino. Il passo, in particolare, descriveva l’atroce morte di Massimino e la damnatio memoriae che ne è seguita. Gli studenti hanno saputo tradurre in italiano come, nell’ottica di Eusebio, l’imperatore rappresentasse l’ultimo dei nemici della Chiesa e la sua dipartita una liberazione per la comunità dei credenti. Notevoli anche nel commento le riflessioni filosofiche sulla speculazione metafisica di Plotino, sul rapporto tra il Neoplatonismo e il Cristianesimo, e l’analisi stilistica della scrittura patristica, caratterizzata da un andamento prevalentemente paratattico, con periodi regolari, giustapposti mediante l’iterazione di congiunzioni coordinanti.

    Ancora una volta il Liceo Classico di Santa Teresa di Riva, con i suoi studenti migliori, dimostra di essere all’altezza del confronto con gli altri licei d’Italia e soprattutto che non tutti i giovani hanno rinunciato all’esercizio della traduzione dei classici latini e greci, nei quali ritrovano le fondamenta della cultura occidentale e i valori sempiterni di ogni loro possibile e consapevole futuro.

    Vivo compiacimento è stato espresso dai docenti e dalla Dirigente Carmela Maria Lipari, che ha voluto sottolineare come l’impegno e il desiderio di conoscenze approfondite siano il più valido strumento di crescita personale.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI