IL BORGO DELLE STORIE. IL NUOVO PROGETTO DI NAXOSLEGGE IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI MOTTA CAMASTRA. TRA NARRAZIONE ORALE, SCRITTURA E RESIDENZE DI ARTISTI.

IL BORGO DELLE STORIE. IL NUOVO PROGETTO DI NAXOSLEGGE IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI MOTTA CAMASTRA. TRA NARRAZIONE ORALE, SCRITTURA E RESIDENZE DI ARTISTI. In evidenza

Dopo una ufficiale presentazione, avvenuta l'11 ottobre, nel contesto della nota Festa della noce, Naxoslegge, in collaborazione con il Comune di Motta Camastra, inaugura, domenica 22 novembre, il progetto Il borgo delle storie, un percorso tra narrazioni e scrittura, che vedrà il borgo della Valle dell'Alcantara al centro di un progetto di residenzialità di scrittori e artisti.
Dalle 11.00 alle 18.00 di domenica 22 novembre dieci scrittori raccoglieranno dieci storie del borgo, per poi trascriverle, ognuno secondo la propria cifra stilistica. Saranno con noi: Maria Attanasio, Licia Cardillo, Giorgio d'Amato, Marinella Fiume, Biagio Guerrera, Clelia Lombardo, Cristina Marra, Beatrice Monroy, Amy Pollicino, Lina Maria Ugolini . Katia Pastura e Fulvia Toscano cuciranno i canti e il regista Aurelio Gambadoro filmera' alcuni momenti salienti della giornata.
In apertura, con il sindaco di Motta Camastra, Claudio Bertucciotto, l'assessore alla cultura Pina Grillo e il direttore artistico del comune di Motta Camastra, Gaetano Statella, sarà tributato un omaggio a Aurelio Pagano, sociologo di Motta, autore dell'un importante saggio, "Canzuni", sulla tradizione orale del borgo, scomparso, a soli 47 anni. Su di lui e la sua storia saranno rese alcune testimonianze, tra cui quella di Martina Scansani che ha anche curato una breve nota introduttiva del volume sopra citato.
Il Borgo delle storie apre i battenti, quindi, con dieci scrittori che incontreranno dieci storie che attraversano la vita del borgo , lo declinano in un percorso di ricordi e suggestioni che saranno fatte proprie dagli artisti presenti. Il progetto proseguira' nei mesi successivi, con la creazione di un calendario di ospitalità, in cui si alterneranno scrittori, artisti figurativi, musicisti, registi, fotografi, che vivranno per brevi periodi la vita del borgo, entrando in sintonia con i suoi ritmi, i tempi e gli abitanti.
Per info: Fulvia Toscano 3936025554.

000
Letto 866 volte

Articoli correlati (da tag)

  • FULVIA TOSCANO NELLA GIURIA CHE DESIGNERÀ LA CAPITALE ITALIANA DEL LIBRO 2021. IL SUO NOME SCELTO DALLA CONFERENZA DELLE REGIONI
    La siciliana Fulvia Toscano farà parte della giuria nazionale che dovrà designare la città Capitale italiana del libro per il 2021: rappresenterà la Conferenza delle Regioni in seno alla giuria. Il nome della professoressa Toscano era quello proposto dalla Regione Siciliana e la sua nomina a componente della prestigiosa Giuria è stata approvata all’unanimità dai rappresentanti della Commissione Beni e Attività Culturali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.
    La Giuria, composta da cinque esperti di chiara fama, dovrà designare la Città che nel 2021 saprà distinguersi per le attività di promozione sulla lettura. Dei membri della giuria tre sono designati dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, di cui uno con funzione di Presidente, uno è designato dalla Conferenza Stato-Regioni-Autonomie locali e uno dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Si tratta di un incarico che sarà svolto a titolo gratuito.
    La professoressa Fulvia Toscano, da sempre impegnata in un’ampia attività di promozione del libro, ha curato negli anni molteplici iniziative culturali dedicate alla lettura, dirige il festival Naxoslegge che quest’anno è giunto alla sua decima edizione e ha fondato la rassegna di cultura classica Extramoenia.
    “Si tratta di un grande risultato – sottolinea l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – perché le regioni italiane, con questa nomina, hanno riconosciuto l’impegno della Regione Siciliana nella promozione della lettura e dei libri e il valore di una donna, attenta osservatrice dei fenomeni culturali e organizzatrice di prestigiose iniziative volte alla diffusione della cultura del libro”.
  • GIARDINI NAXOS. LA GRECIA NECESSARIA. DA UN' IDEA DI FULVIA TOSCANO UN CORSO GRATUITO DI GRECO ANTICO

    Da un' idea di Naxoslegge e Archeoclub Naxos-Taormina, grazie alla collaborazione e disponibilità del Parco archeologico di Naxos, prenderà avvio, da Novembre 2018, un corso gratuito di greco antico, aperto a quanti ( diplomati) vogliano approcciare per la prima volta la lingua greca. Il corso, a cadenza settimanale, sarà tenuto dalla prof.ssa Fulvia Toscano e mira, come lei stessa afferma, " a favorire, attraverso un percorso morfo sintattico di base, la conoscenza di un lessico essenziale per la definizione di categorie e concetti che dovrebbero esserci familiari, che costituiscono l impalcatura delle nostre idee di città, di politica, di arte, di storia. Lo studio della lingua greca sarà occasione per approfondire aspetti della civiltà classica. Ci sembra questa una bella sfida che parte proprio dalla prima colonia greca di Sicilia. Una sfida a un pensiero omologato e unilaterale, che forse considera inattuale una proposta come la nostra. Ma l’inattualità ci piace e ci interessa. E poi nulla è più attuale del pensiero greco. Proveremo a dimostrarlo". Da ciò la scelta del titolo La Grecia necessaria, in quanto il corso, come detto dalla Toscano, non sarà solo un progetto linguistico ma mirerà ad avvicinare, in modo consapevole, alla cultura greca classica quanti abbiano voglia di scoprirla, apprezzandone a fondo l' unicità e la importanza.

    Le iscrizioni potranno effettuarsi o a mezzo mail ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o telefonando ai numeri 3289657939( sig.ra Katia Di Blasi per Archeoclub Naxos-Taormina) e 3936025554( prof.ssa Fulvia Toscano, Naxoslegge), entro e non oltre il 10 novembre.

    Il corso, che prenderà avvio il 14 novembre, si concluderà nel mese di maggio 2019.

  • TRADURRE LA BELLEZZA. LA MOSTRA DI ALESSANDRO LA MOTTA PER NAXOSLEGGE, RENDE OMAGGIO A SALVATORE QUASIMODO

    Sarà inaugurata il 27 settembre, alle ore 17.00, presso la Galleria di arte moderna e contemporanea della Città metropolitana di Messina, la mostra dell' artista riminese Alessandro La Motta, realizzata nell' ambito della VIII edizione di Naxoslegge e dedicata a Salvatore Quasimodo.

    Come afferma Fulvia Toscano, dir.artistico di Naxoslegge, " per la mostra abbiamo scelto un titolo esemplificativo, Tradurre la Bellezza, che rimanda, da un lato, alla trasposizione figurativa dei testi di Quasimodo, dall' altra al fatto che abbiamo scelto di raccontare, per immagini, le traduzioni dei Lirici greci, effettuata da Quasimodo. D' altra parte è questo il tema centrale di questa edizione di Naxoslegge, CustoDire la Bellezza, cioè raccontarla in diversi modi, custodire la memoria, preservare ciò che resta". Alessandro La Motta, noto artista riminese, ha già collaborato con Naxoslegge, nell' ambito del progetto In viaggio con Tomasi, realizzando la mostra Lighea. Il mito, la sirena.

    Per la mostra, realizzata grazie alla Città metropolitana di Messina, Naxoslegge si è avvalso anche della collaborazione di altre associazioni come la Fidapa Messina-Capo Peloro, gli Archeoclub di Messina e Naxos-Taormina, l' AICC di Messina.

    L' inaugurazione, cui prenderanno parte le Autorità, con il sindaco della Città metropolitana, sarà coordinata da Fulvia Toscano e Angela Pipito', direttrice della Galleria, e sarà una occasione per riflettere sull' opera di Salvatore Quasimodo, come traduttore dei Lirici greci, grazie alla presenza di eminenti studiosi come i proff. Giorgio Ierano', Salvatore Nicosia, Antonella Prenner e Dario Tomasello, provenienti da diverse Università italiane.

     La mostra, che resterà in visione fino a giorno 8 ottobre,  sarà quindi ospitata presso il Rettorato della Università di Messina, nei gg.20-21 Ottobre, nell ambito del Convegno nazionale dell' AICC, dedicato a Quasimodo traduttore e, dal 25 al 28 ottobre, sarà, quindi,  trasferita, insieme a quella dedicata a Lighea, a Montalbano Elicona, ospite del prestigioso evento internazionale UNESCO, che si terrà nel borgo del messinese, e che vedrà la partecipazione di circa quaranta delegazioni di quaranta paesi di tutto il mondo.

    Un percorso, dunque, impegnativo e suggestivo che premia il lavoro di squadra dello staff di Naxoslegge, degli artisti che, come Alessandro La Motta, hanno creduto nel progetto culturale del festival.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI