SANTA TERESA DI RIVA. AL VIA LA STAGIONE TEATRALE  DEI SIKILIA

SANTA TERESA DI RIVA. AL VIA LA STAGIONE TEATRALE DEI SIKILIA In evidenza

Prende il via il 13 e 14 ottobre la IV Stagione Teatrale del Teatro Val D’Agrò di Santa Teresa di Riva. La programmazione ideata e curata dall'Associazione SIKILIA, ha il piacere e la gioia di presentare due cartelloni teatrali: Passioneteatroon composto da ben 8 spettacoli (prosa – commedia – monologo – visual comedy) e Si ride sul serio (teatro comico – farsa – cabaret) composto da 4 spettacoli; tutti di notevole spessore artistico e culturale che il direttore artistico, prof.ssa Cettina Sciacca, ha scelto con cura e attenzione per il pubblico numeroso e affezionato che frequenta il teatro.

Il Teatro è un diritto e un dovere per tutti. La città ha bisogno del Teatro. Il Teatro ha bisogno dei cittadini. Ecco, sono queste parole di Paolo Grassi che sostengono la nostra voglia di portare avanti progetti ambiziosi, dice il Direttore Artistico, affinché il nostro Teatro sia sempre vivo. E anche quest’anno abbiamo cercato di rendere un servizio ottimo a chi si è fidelizzato, a chi crede in noi, ai nostri partners commerciali, a chi ci sostiene e ci supporta con infinità bontà e stima.

Molte attività girano intorno al Teatro Val D’Agrò: SIKILIA ACCADEMY ha per il secondo anno avviato dei laboratori teatrali molto interessanti: per i bambini con Dandy Danno e Diva G., per i ragazzi e  gliadulti con Bruno Torrisi e per il primo anno vuole aprire un laboratorio di INCLUSIONE per i diversamente abili con Fabio La Rosa in collaborazione con i Dirigenti Scolastici del territorio jonico, con le Associazioni e le figure che operano nel mondo della disabilità.

Al Teatro è prevista anche una partecipazione attiva di studenti per riavviare l’alternanza scuola–lavoro, già iniziata lo scorso anno con notevole successo e soddisfazione di tutti. Non mancheranno collaborazioni con altri Enti, Associazioni Culturali e con l’Amministrazione Comunale di Santa Teresa di Riva a cui va il merito di credere e sostenere i progetti di una Compagnia che ormai da più di vent’anni opera nel mondo culturale e sociale.

Il 29 settembre, Sabato mattina alle ore 11.00, si terrà presso il Teatro Val D’Agrò la conferenza stampa alla presenza di artisti, giornalisti, personalità, abbonati e amici.

Per informazioni, prenotazioni e abbonamenti: cell. 339/2727905 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o sulla pagina FB Associazione Culturale Sikilia

000
Letto 75 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. DOMENICA 20 GENNAIO FRANCESCA INCUDINE IN CONCERTO AL VAL D’AGRO’

    Prosegue il successo del Teatro Val D’Agrò. Artisti di alto profilo per una stagione ricca di appuntamenti. Il prossimo evento fuori cartellone, è in programma  domenica 20 gennaio 2019. Al teatro Val D’Agrò si esibirà in un grande concerto Francesca Incudine, sorella del grande Mario, che, senza togliere nulla alla bravura e notorietà di cotanto fratello, si sta imponendo, in punta di piedi, nel campo musicale con estrema bravura e grande umiltà.

    Francesca Incudine è Targa Tenco 2018.  A decretarlo è stata una giuria composta da oltre 300 giornalisti musicali che ha stabilito che “Tarakè”, prodotto dalla giovane etichetta Isola Tobia Label, è il disco in dialetto più bello dell’ultima annata, confermando così i tanti riscontri positivi che la cantautrice ha raccolto con questo lavoro intenso e delicato, tra canzone e world music.

    La band di 4 elementi è composta da: Francesca Incudine, Nicola Merlisenna, chitarra, Raffaele Pullara, fisarmonica e corde, Salvo Compagno, percussioni.

     “Tarakè, di semi sparsi al vento” è il titolo del nuovo concerto della cantautrice ennese Francesca Incudine, per presentare il suo nuovo un lavoro discografico che racconta di coraggio e di cambiamento, di viaggi, di speranza, “di semi sparsi al vento”, quei semi come sogni e come segni, volati via dalla corolla del dente di leone, il tarassaco, il nuovo fiore simbolo scelto per questo nuovo percorso artistico. Brani ben piantati per terra, che raccontano storie coraggiose, amori fecondi, finestre sul reale e sul possibile, desideri e volontà. Quadri sonori dipinti dagli arrangiamenti di Carmelo Colajanni e Manfredi Tumminello, che ne curano la direzione artistica, miscelando sapientemente il suono alla parola, il pop alla world music, il siciliano all’italiano, per restituire al pubblico una trama ispirata.

    Viene da un’urgenza di cambiamento, dalla ricerca di nuove strade e dalle conseguenti cadute, il secondo album di Francesca Incudine, cantautrice siciliana, tra le giovani realtà più interessanti della world music italiana.

    “Così, come quei piccoli semi, sono venute fuori – racconta Francesca Incudine – le canzoni di questo disco. Undici piccole guerriere che raccontano di coraggio e di come le cose cambiano solo se veramente vogliamo che cambino. Undici quadri sonori per restituire un po’ di ciò che ero e di ciò che voglio essere, rispondendo ancora una volta ad una promessa fatta a me stessa: quella di essere autentica”. È un disco che racconta l’impegno di vivere Tarakè.

    Si potrebbe dire che è colorato ad acquerelli, come l’immagine di copertina firmata da Stefania Bruno. L’album contiene un omaggio ad Andrea Parodi, cantante dei Tazenda, ovvero la versione di “Frore in su Nie” che la Incudine ha presentato nel 2013 al Premio dedicato all’artista sardo dove ha fatto incetta di riconoscimenti: premio della critica, premio per il miglior testo, premio per la migliore musica e premio dei bambini.

     

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. DAL 30 NOVEMBRE AL 4 DICEMBRE “INCONTRIAMOCI” PER ABBATTERE LE BARRIERE

    Nella giornata mondiale della disabilità, istituita dall’ONU nel 1992 per promuovere il sostegno all’inclusione delle persone con disabilità in tutto il mondo, anche Santa Teresa di Riva scende in campo.

    Il 3 dicembre è dunque il giorno in cui si promuovono azioni di sensibilizzazione sul tema della disabilità e si richiama l’attenzione sui vantaggi di una società inclusiva e accessibile a tutti.

    Santa Teresa di Riva dedicherà ben 5 giorni all’importante tema grazie al Progetto “Incontriamoci” promosso da Daniele Rizzo e l’associazione Eufrate Onlus di Messina, l’amministrazione comunale e numerose associazioni.

    Fondamentale la collaborazione tra 4 partner: il comune di santa Teresa di Riva, Coccinella Event, il gruppo teatrale Sikilia  ed il caffè d’arte Associazione Il Paese di fronte al Mare.

    “ Tutti insieme istituzioni comunali, scolastiche e associazioni che operano sul territorio, ha affermato il sindaco Danilo Lo Giudice,  per promuovere l’inclusione sociale attraverso una serie di attività di collaterali che renderanno i nostri studenti protagonisti. Arte, teatro, cinema, sport, giochi per rafforzare il concetto di inclusione che già i nostri ragazzi conoscono bene. Un grazie all’assessore Miano che insieme a tutte le associazioni sono riusciti a mettere in piedi questo progetto. Un grazie particolare a Danilo Rizzo che ha promosso questi iniziativa che è stata benevolmente accolta da tutti.”

    Particolarmente attenta al tema l’assessore Annalisa Miano che si è spesa per la promozione del progetto nelle scuole, tra le associazioni.

    “ Vogliamo dare alla comunità, ha affermato l’assessore Miano, un chiaro segnale di vicinanza ed attenzione concreta verso il tema della disabilità. Il comune di santa Teresa di Riva, ha proseguito l’assessore Miano, sta cercando di mettere in atto tute le politiche necessarie per contribuire all’abbattimento delle barriere, da quelle architettoniche a quelle mentali. Manifestazioni come questa, ha concluso l’assessore Miano, servono proprio per sensibilizzare e promuovere i la promozione dei diritti e del benessere delle persone con disabilità.”

    “IncontriAMOci” quindi dal 30 novembre al 04 dicembre 2018 a Santa Teresa di Riva.

    Il programma:

  • SANTA TERESA DI RIVA. Avvio tavoli tematici territoriali Assojonica

    Le associazioni provano a costruire iniziative congiunte per il territorio. Presso il Palazzo della Cultura di Santa Teresa di Riva sono stati avviati i tavoli tematici territoriali promossi dalla rete Assojonica e dalla rete ASA Jonio (Associazioni - Scuole - Amministrazioni) in collaborazione con il Comune di Santa Teresa di Riva ed il CESV Messina. I vari passaggi compiuti negli ultimi tre anni finalizzati ad avvicinare le associazioni del territorio ha trovato un primo momento di sintesi con un incontro strutturato per costituire una piattaforma progettuale che parta dal "basso" (società civile) favorendo dei rapporti di collaborazione tra le associazioni di volontariato e culturali per progettare iniziative di interesse comune e di respiro comprensoriale che coinvolgeranno, in uno step successivo, le scuole del territorio e le amministrazioni comunali.
    Hanno partecipatooltre 40 associazioni aderenti alla rete Assojonica, rappresentanti delle Pro Loco ed altre associazioni del comprensorio jonico. Come osservatori hanno partecipato anche diversi rappresentanti delle istituzioni scolastiche del comprensorio.

    L’architetto Andrea Donsì, promotore della rete Assojonica e dalla costituenda rete ASA Jonio (associazioni, scuole ed amministrazioni locali dell’area jonica), nel dare il benvenuto ai presenti ha sottolineato l’importanza che l’opportunità dei tavoli può offrire al territorio sia in termini di segnale di cambiamento di approccio alle problematiche sociali e culturali dell’area con un nuovo modello di democrazia associativa partecipata, sia in riferimento ad un possibile sviluppo del comprensorio jonico.

    Per il CESV di Messina, patrocinatore dell’iniziativa insieme al Comune di Santa Teresa di Riva, ha portato un indirizzo di saluto il vicepresidente Ennio Marino che ha rilevato l’importanza del percorso condotto dalla rete Assojonica e del ruolo che le associazioni del territorio possono svolgere in una logica di rapporto sinergico tra le varie componenti.
    I tavoli sono stati configurati con delle figure definite “moderatori” che avranno il compito di agevolare l’ascolto delle varie proposte formulate favorendo la definizione di un percorso di condivisione che valorizzi le proposte poste in essere dalle associazioni.

    I dottori Filippo Isaja e Leonardo Racco, l’ingegnere Francesco Cancellieri, il geometra Santi Mastroeni, Manfredi Centorrino, Carmelo Cutrufello, la professoressa Gisella Camelia e la dottoressa Angelica Caspanello sono stati individuati come referenti di questo primo passaggio affrontando varie tematiche sensibili dalla prevenzione sanitaria, alla tutela dell’ambiente  ed i beni culturali, alla disabilità, all’arte, alla cultura ed alla promozione turistica del territorio.
    Una volta avviati i tavoli i vari gruppi agiranno autonomamente, individueranno un coordinatore che si assumerà il carico di convocare gli incontri successivi e di favorire la finalizzazione delle idee e dei progetti proposti.

    «Queste attività di confronto tematico e progettuale saranno comunque utili a far crescere la consapevolezza del territorio» ha affermato l’architetto Donsì «e serviranno a proiettare in maniera costruttiva le associazioni a meglio affrontare le innovazioni strutturali cui dovranno far fronte a completamento del percorso normativo che porteràalla riforma del terzo settore».

    «Questa esperienza, infatti, vuole rappresentare oltre che una innovazione culturale un terreno formativo all’interno del quale le associazioni, con il contributo dell’ambiente scolastico e delle amministrazioni comunali, potrà costruire una nuova identità ed un nuovo modo di essere utile alla comunità».

    Tra due mesi i vari gruppi torneranno ad incontrarsi per verificare lo stato delle proposte maturate per individuare i percorsi necessari per l’attuazione dei vari progetti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI