ERASMUS: PUBBLICATO IL BANDO PER LA MOBILITÀ DI STUDENTI E DOTTORANDI

ERASMUS: PUBBLICATO IL BANDO PER LA MOBILITÀ DI STUDENTI E DOTTORANDI In evidenza

Università degli Studi di Messina. Nell’ambito del programma Erasmus+/KA1, è stato pubblicato il bando per l’assegnazione, a studenti e dottorandi dell’Ateneo peloritano, di periodi di studio continuativi all’estero, compresi tra il 10 giugno 2015 e il 30 settembre 2016. Saranno 500 circa (dipenderà dall’ammontare definitivo del finanziamento europeo) i giovani che presentando la domanda entro il prossimo 16 aprile potranno trascorrere un ciclo di studio (da un minimo di 3 mesi a un massimo di 12 mesi) presso una delle Università degli Stati membri dell’Unione Europea e di altri Paesi aderenti al programma. “Quest’anno il bando è aperto anche agli studenti del primo anno – ha sottolineato il Prorettore all’ Internazionalizzazione Antonino Germanà – per un’esperienza che riveste un ruolo formativo scientifico e umano di grande valore. Crediamo fortemente nell’ Erasmus e per questo abbiamo scelto di integrare il programma europeo con un finanziamento ulteriore di 200.000 euro”. Per ulteriori informazioni è possibile collegarsi alla pagina web: www.unime.it/unime_international.

000
Letto 4967 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Taormina. Isola Bella, studenti “Erasmus+” a lezione di geologia e biologia marina. Al progetto hanno aderito studenti di 6 Nazioni

    Una giornata ecologica per scoprire la “Perla del Mediterraneo” e soprattutto per conoscere e approfondire l’evoluzione geologica e gli ecosistemi marini della Riserva naturale orientata “Isola Bella”.

    Un’esperienza vissuta nei giorni scorsi dagli studenti provenienti dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Concetto Marchesi” di Mascalucia e da 5 istituti del Portogallo, Spagna, Lettonia, Grecia e Bulgaria nell’ambito Progetto Erasmus + “Human Impact @ Coastal Ecosystems” finalizzato alla ricerca e all’azione nel campo degli ecosistemi costieri e dell’impatto delle attività dell’uomo sugli stessi ecosistemi grazie anche alla visita guidata alla Riserva naturale orientata “Isola Bella” gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania.

    Un progetto finalizzato alla promozione della conoscenza dell'importanza dei sistemi costieri che forniscono benefici essenziali alla salute dell'intero ecosistema planetario come la mitigazione naturale del rischio di erosione e allagamenti, la fornitura di alimenti e di materie prime, la funzione di habitat per la riproduzione e la vita di molte specie ittiche.

    Tra gli obiettivi del progetto anche l’approfondimento della capacità degli ecosistemi di assorbire e immagazzinare il carbonio dall'atmosfera, trasformandolo in biomassa, denominata “blue carbon”, costituendo in questo modo un elemento strategico per la lotta ai cambiamenti climatici e al surriscaldamento globale.

    Accompagnati dalla coordinatrice dell’istituto di Mascalucia, la docente Pina Tontodonato, gli studenti sono stati guidati nell’area protetta dal direttore della riserva Anna Abramo e dagli esperti Emilia Musumeci e Domenico Catalano del Cutgana che hanno evidenziato buone pratiche gestionali, attività di monitoraggio e sulle criticità ambientali che insistono sull’area.  

    Sull’aspetto geologico-ambientale si è soffermato il geologo Sturiale Giovanni del Cutgana, che ha approfondito gli aspetti genetici dell’Isola Bella e delle zone circostanti ponendo particolare attenzione sulla grande varietà litologica presente nell’area. 

  • Letojanni. Resto al Sud. Domani incontro sul bando

    Le opportunità per far nascere nuove imprese nel Mezzogiorno con le risorse messe a disposizione dal bando Resto al Sud, saranno al centro dell'incontro che si svolgerà sabato 9 febbraio 2019 alle ore 16 nella sala consiliare del palazzo municipale di Letojanni.

    Dopo l’introduzione del sindaco di Letojanni, Alessandro Costa e dell’assessore alle Politiche giovanili, Antonio Riccobene, ad illustrare la misura di sostegno alla nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno,sarà l'esperto di finanza agevolata, dott. Cristoforo Grasso, con il supporto del welfare planner di Alleanza Assicurazioni, supporter dell'evento.

    Con le agevolazioni di Resto al Sud i giovani tra 18 e 45 anni residenti nelle regioni meridionali hanno la possibilità di avviare nuove attività di impresa nella produzione di beni eservizi, coinvolgendo oggi anche i liberi professionisti. Ogni soggetto richiedente può ricevere un finanziamento fino ad un massimo di 50mila euro, che può arrivare fino a 200mila euro in caso di aggregazione di più richiedenti su un progetto comune.  

     

  • TAORMINA. C4Y PROJECT. TAOBUK E ANG PROMUOVO LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI GIOVANI ALLA VITA DEMOCRATICA

    L'Associazione Taormina Book Festival – Taobuk ha visto l’approvazione da parte dell’Agenzia Nazionale peri Giovani di un Seminario Nazionale dal titolo “Challenges 4 Youth: Structured Dialogue for Integration”, afferente al programma comunitario Erasmus Plus, nell’ambito dell’Azione Chiave 3 - Incontro fra giovani e Decision makers.

    Dopo la fase preparatoria alle attività progettuali che si è aperta a Giugno scorso, l’evento si terrà a Taormina dal 10 al 13 Settembre 2018 ed è finalizzato a sostenere la partecipazione attiva dei giovani alla vita democratica, creando un’occasione di incontro e di dialogo tra i giovani e i responsabili per le politiche giovanili.

    Gli ambiti tematici che il progetto si propone di indagare riguarderanno: il futuro dei giovani in EU, Partecipazione e Inclusione sociale, Politiche di Integrazione dei migranti e rifugiati e Diritti Umani, Volontariato giovanile e Corpo europeo di solidarietà, Erasmus Plus e opportunità di mobilità per i giovani in UE. Obiettivo generale del progetto è quello di offrire ai partecipanti la possibilità di creare spazi di confronto e dialogo attivo ad oggi sempre più indispensabili per promuovere la partecipazione attiva dei giovani alla vita democratica del Paese, l’integrazione e l’inclusione di soggetti svantaggiati, anche in vista delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo nel 2019.

    La partecipazione delle nuove generazioni è infatti sempre più fondamentale nel percorso di crescita e sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese, è necessario promuovere iniziative di solidarietà in tempi di crisi con il supporto del volontariato partendo proprio dall'energia, l’entusiasmo, l’empatia e le motivazioni delle nuove generazioni.

    Obiettivi specifici del progetto, in linea con gli scopi del programma e dell’Azione Chiave 3 sono:

    - Permettere ai giovani di capire e sperimentare il processo di formazione del dialogo strutturato, fornendo il proprio personale contributo, divenendo abili a rispondere alla sfida di costruire una società più inclusiva;

    - Allargare la platea di giovani che, pur non essendo direttamente coinvolti in pratiche quotidiane di partecipazione attiva, possono contribuire al processo decisionale, sfruttando la possibilità di un dialogo diretto con i decision makers, in uno spazio facilitato di prossimità e d’interazione face to face.

    Le tematiche affrontate e le attività programmate, permetteranno una partecipazione molto ampia al progetto, infatti, l'approccio “dal basso”, fornirà ai partecipanti la consapevolezza del loro diritto di iniziativa su questioni di rilevanza europea, ponendo sotto i riflettori la profonda democraticità della costruzione comunitaria, partecipando più da vicino al processo di definizione delle politiche, per promuovere dibattiti approfonditi e scambi di buone prassi.

     

    Il primo appuntamento è previsto Lunedi 10 Settembre alle ore 15,30 presso l’Archivio Storico del Comune di Taormina, durante il quale, in occasione della Conferenza Stampa vi sarà la Presentazione del progetto, del programma delle attività e sarà dato Avvio alle attività progettuali.

    I due momenti salienti riguardano il Workshop pubblico interattivo di martedì 11/09/2018 alle ore 16,00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Taormina, durante il quale insieme al Sindaco di Taormina Prof. Mario Bolognari e ad un nutrito numero di amministratori dei comuni del comprensorio, saranno discusse e dibattute insieme ai giovani partecipanti tematiche relative a Democrazia partecipativa, Dialogo strutturato e strumenti a supporto della partecipazione giovanile nelle scelte decisionali a livello locale ed europeo, condividendo idee e scambiando buone prassi fra gli amministratori del territorio.

    Il secondo importante momento progettuale sarà caratterizzato dal Convegno, dal titolo “Giovani e Migranti: Politiche d’inclusione sociale e Storie d’Integrazione” che si terrà giovedì 13/09/2018 alle ore 16,30 presso l’Aula consiliare del Comune di Taormina.

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI