“MARI” IN MOVIMENTO! IL TESTO DI TINO CASPANELLO ARRIVA IN FRANCIA

“MARI” IN MOVIMENTO! IL TESTO DI TINO CASPANELLO ARRIVA IN FRANCIA In evidenza

“Mari” di Tino Caspanello sarà messo in scena dalla Compagnia francese L’Instant avant l’aube.

Prima fase di lavoro allo studio della compagnia per il cast di “Mari” di Tino Caspanello, prossima creazione della compagnia. Per tre giorni, sotto la direzione di Jean-Michel Rivinoff, i due attori, Catherine Vuillez e Philippe Fauconnier andranno a esplorare e penetrare la scrittura dell'autore siciliano. “Mari” racconta l'amore di un uomo e di una donna. Assorbiti dal loro quotidiano, non l'hanno mai espresso a voce alta. In un ambiente raffinato e plasmato come uno scrigno, ci consegnano quello che hanno di più caro: i loro sentimenti. Immersi tra l'immensità del mare e la profondità della notte, si rivelano con pudore e tenerezza in una lingua punteggiata di  silenzi. Piccola forma teatrale, “Mari” ci parla delle cose del cuore. Creazione il 3 ottobre 2015 a L'Echalier à Saint-Agil (41) e in tour in tutta la regione!

000
Letto 911 volte

Articoli correlati (da tag)

  • MARI DI TINO CASPANELLO A HONG KONG

    La Compagnia Teatro Pubblico Incanto è lieta di rendere noto il debutto di Mari a Hong Kong, l’11 novembre 2016, in collaborazione con le Università di Chicago e Hong Kong, nella sede di Pokfulam Road, a Hong Kong, dalle 19.

    Lo spettacolo celebra a Hong Kong il suo tredicesimo anno di repliche, è stato infatti insignito del Premio Speciale della Giuria, in occasione del Premio Riccione per il Teatro nel 2003. Il testo dello spettacolo è apparso su «Hystrio», 2, nel 2005; tradotto in francese da Frank e Bruno La Brasca, è stato pubblicato nel 2010 da EditionsEspaces 34.

    Mari è stato presentato a Marsiglia, Lione, Tolosa e Strasburgo nell’ambito di Parole in anteprima a cura di Antonella Amirante e messo in scena a Parigi al Théâtre de l’Atelier con la regia di Jean-Luis Benoît; attualmente è nel repertorio di cinque compagnie francesi; nel 2012 è stato presentato in polacco al Border Festival di Cieszyn e nel 2016  al Festival d’Avignone a cura della Compagnia La Lune Blanche.

    Mari e tutti i testi teatrali di Tino Caspanello sono pubblicati in Italia da Editoria & Spettacolo (Teatro, 2012; Quadri di rivoluzione, 2013; Polittico del silenzio, 2016).

     

     

     

    Mari

    Di Tino Caspanello

    Con Cinzia Muscolino e Tino Caspanello

    Costumi Cinzia Muscolino

    Elaborazione del suono Giovanni Renzo

    Scene e regia di Tino Caspanello

    Produzione Teatro Pubblico Incanto

    Premio speciale della Giuria Bignami Quondamatteo del Riccione Teatro 2003

  • SANTA TERESA DI RIVA. STUDENTI DEL LICEO CLASSICO A SCUOLA DI RECITAZIONE. TINO CASPANELLO DOCENTE D’ECCEZION

    Anche quest'anno gli studenti del Liceo Classico di S. Teresa di Riva partecipano numerosi alle attività del laboratorio teatrale, una tradizione più che ventennale, molto seguita ed amata da tutti, perchè utile a poter esprimere creatività soggettive e passione per la recitazione. Dopo aver diretto il laboratorio studentesco del liceo Trimarchi negli ani duemila, con lavori ben curati e di successo, ritorna quest'anno, in qualità di esperto, l’attore e regista teatrale Tino Caspanello, una delle voci più autorevoli del teatro contemporaneo, e non soltanto in Italia. Gli studenti avranno modo, quindi, di essere guidati da un attore e autore di talento, che, attraverso una ricognizione sugli aspetti storici del Teatro e sulle modalità di approccio alla pratica della scena e della grammatica dei suoi segni, insegnerà loro anche una nuova drammaturgia e l'importanza della riscrittura e dell'originalità espressiva. Gli obiettivi proposti durante i vari pomeriggi saranno anche la somma di una serie di esercizi propedeutici - il respiro, la voce, il movimento, la percezione di sé, dell'altro, dello spazio - che guideranno i partecipanti verso la successiva attività di prove finalizzate alla messa in scena del testo teatrale. Gli allievi, alla fine del corso, metteranno in scena la tragedia classica ma di sorprendente modernità,"Antigone", di Euripide, che darà loro modo di sperimentare abilità recitative singole e corali. Lo studio del testo farà da ponte tra le problematiche affrontate nella tragedia e la relazione con la nostra attualità, spunto dunque di riflessione anche sulla nostra storia, ma, nello specifico, occasione per rileggere ed interpretare la cultura classica alla luce di una sensibilità artistica contemporanea.

     

  • SPETTACOLO. NASCE INNESTI 2016. INCONTRI SU FOTOGRAFIA, CINEMA, TEATRO, DANZA, ARTE.

    Ascoltare, guardare, muoversi, osservare, ridere, applaudire, conoscere, dissentire; sempre.

    Annoiarsi; mai.

    La chiesa di San Michele e il Centro Filarmonico a Savoca, il Centro Servizi a Furci  e l’Abbazia dei SS. Pietro e Paolo a Casalvecchio fanno da “palcoscenico” a 7 incontri più una festa finale ogni quindici giorni da fine gennaio a fine aprile.

    Coreografi, danzatori, attori, drammaturghi, registi, fotografi e artisti che hanno voglia e piacere di condividere con i partecipanti agli incontri esperienze e conoscenze, immagini e parole; questa è la proposta di INNESTI 2016.

    Una gioia per gli occhi, le orecchie, il corpo, lo spirito.

    Vulcani che esplodono e pescatori di pesce spada; viaggiatori nel tempo e arzilli vecchietti rivoluzionari per le serate cinema curate da Nello Calabrò, film-maker e drammaturgo della compagnia zappalà danza.

    L’evoluzione dei linguaggi, delle tematiche e delle modalità della messa in scena, attraverso la lettura di testi e la visione di filmati per il teatro; serata a cura di Tino Caspanello attore, regista e scrittore per il teatro rappresentato e tradotto in Italia e Europa.

    Il processo creativo come mezzo di comprensione, con esposizioni e contatto diretto con l’opera, per l’arte contemporanea; a cura di Cinzia Muscolino, attrice a artista.

    Il ruolo di testimonianza della foto analogica e l’uso creativo dell'immagine digitale per la fotografia; serata curata da Francesco Mento professore all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e fotografo.

    E due incontri/laboratorio dedicati alla danza contemporanea, riservati a persone tra i 18 e i 90 anni che non hanno mai affrontato un percorso di studi da danzatori, per far partecipare attivamente il pubblico al linguaggio e ai metodi creativi e compositivi sviluppati negli anni da Roberto Zappalà con la sua compagnia, tra le più importanti di danza contemporanea in Italia e Europa, e da Giovanni Scarcella danzatore e coreografo di stanza a Bruxelles.

    La partecipazione a tutti gli incontri è ( incredibile!!! ) gratuita.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI