"Il Consiglio comunale di Taormina, dopo 20 anni, è riuscito ad approvare il regolamento sul canone unico patrimoniale. Si tratta di un tassello storico nella vita amministrativa della nostra città, perché nel passato la politica aveva faticato a trovare un punto di incontro su questo complesso argomento”: sono le parole del presidente del Civico consesso, Lucia Gaberscek.
“Il regolamento sui suoli pubblici, che chiaramente tocca i punti nevralgici della nostra vita economica e sociale - prosegue la presidente - è stato approvato con i voti della maggioranza e l’astensione della minoranza. Un grazie alla maggioranza e alla amministrazione attiva per quello che, comunque ,è un risultato raggiunto dal Consiglio comunale nella sua interezza, ottenuto nell’interesse della città e dei suoi ospiti. Il riferimento è ai residenti e anche ai visitatori, che grazie alle nuove regole messe in campo troveranno una Taormina più decorosa, vivibile, ordinata e pulita. Anche gli imprenditori e gli albergatori potranno vivere e lavorare in maniera più serena. Sono stati gli stessi commercianti a chiederci delle regole e noi abbiamo fatto il possibile per ascoltarli, confrontandoci più volte con loro. Nella fase di redazione del regolamento sono state accolte quante più istanze possibili. In alcuni casi, ci saranno regole più rigide, come il blocco delle concessioni in via Teatro Greco e sul Corso Umberto. Inoltre, si potrà giungere alla revoca della concessione per sei mesi in caso di reiterata violazione del regolamento. Non abbiamo tralasciato nulla. C’è stata una grande attenzione e un grande senso di responsabilità da parte di tutti durante i lavori, perché non volevamo danneggiare chi ha già investito e continua a investire quotidianamente a Taormina. Anzi, anche in un’ottica di destagionalizzazione dell’offerta turistica, tra le novità più importanti ricordo che con il nuovo regolamento è previsto uno sconto del 20% del canone per chi mantiene aperta la propria attività per almeno 11 mesi l’anno. Siamo veramente soddisfatti per il traguardo raggiungo e, a tal proposito - ha concluso la presidente Lucia Gaberscek - colgo l’occasione per ringraziare l’assessore comunale alle Attività produttive, Andrea Carpita, che ha fortemente voluto questo regolamento e che ha profuso impegno e dedizione”.

Pubblicato in Politica

“Faremo tutto il possibile per alleggerire e rendere meno pesante il carico di preoccupazioni di ogni singola famiglia taorminese e di ogni singolo imprenditore.” Ad affermarlo è Lucia Gaberscek, presidente del civico consesso.

La Gaberscek attraverso una nota informa la cittadinanza che presto il consiglio comunale tornerà a riunirsi per affrontare le tematiche legate all’emergenza coronavirus.

“La realtà che viviamo ormai da mesi, in seguito alla diffusione del Covid -19 in tutto il mondo, afferma Lucia Gaberscek, ha del tutto stravolto i piani futuri di ognuno di noi: delle famiglie, delle imprese, di chi era pronto a rimboccarsi le maniche per la stagione e che adesso non sa come guadagnarsi da vivere, se non attraverso un bonus di 600 euro, di per sé difficile da ottenere.

La politica, però, sottolinea Gaberscek, deve continuare a lavorare per non abbandonare coloro che oggi, più che mai, aspettano un segnale dal Comune e dai governi nazionale e regionale.

Anche il Consiglio comunale di Taormina farà la sua parte e sarà al fianco dei cittadini: il civico consesso è pronto a lavorare per poter alleggerire, per quanto possibile, il pesante fardello che pesa sulle spalle dei taorminesi.

A breve, spiega la presidente, l’assemblea cittadina tornerà a riunirsi, discutendo e analizzando la complessa situazione socio - economica che Taormina sta attraversando.”

Ma quali saranno le tematiche che il consiglio è chiamato ad affrontare? A spiegarlo è proprio la presidente del civico consesso.

“Si sta già lavorando allo sgravio delle imposte comunali di propria competenza: su tutte la Tari e la tassa per l’occupazione dei suoli pubblici che andrebbero a pesare ancor di più su aziende che sono già in profonda sofferenza a causa di una enorme mole di costi che si vedono costretti ad affrontare: dagli affitti ai costi legati al lavoro. Come ripartiranno queste aziende ? Ferma restando la loro volontà di vedere di nuovo viva la propria attività e Taormina tutta, come potranno recuperare i mancati incassi di questi mesi ed affrontare un futuro mai così incerto anche a causa della poca chiarezza in materia di norme sanitarie ? E i cittadini che hanno perso il lavoro come faranno a mandare avanti le proprie famiglie, ad accontentare i propri figli, a salvare la dignità dopo una vita di sacrifici ? Incidere sulle tasse comunali certamente non risolverà del tutto il problema, ma il civico consesso non si tirerà indietro in questa difficile parentesi della storia della nostra città, e di tutto il mondo.

Nello specifico, per quanto riguarda la Tari, tassa sulla nettezza urbana, stiamo puntando ad un adeguamento dei servizi alle esigenze attuali, sicuramente ridotte rispetto ai mesi passati, senza diminuire la qualità degli stessi: si otterrebbe così un abbattimento di alcuni servizi e il conseguente abbassamento dei costi e, come immediata conseguenza, della bollettazione. A ciò si aggiungerà la possibilità di posticipare il pagamento delle rate della stessa. Tutto ciò è contenuto nel piano finanziario della Tari, che a breve approderà in aula. Stiamo valutando anche la rideterminazione dei costi dell’Acquedotto dove, comunque, bisognerà garantire la copertura di almeno l'85% degli stessi.  Per ciò che riguarda la tassa per l’occupazione dei suoli pubblici il Consiglio comunale, di concerto con l’Amministrazione, si adopererà  per dare applicazione alla recentissima norma regionale per l'esenzione del pagamento di suolo pubblico per il 2020. Per coloro che hanno già pagato, si sta valutando il  recupero delle somme già versate. Per rendere concreto quanto detto si sta lavorando al Regolamento delle entrate che quanto prima verrà discusso in aula.

Sono convinta, afferma Lucia Gaberscek,  che non mancherà l'apporto propositivo di ogni consigliere comunale, maggioranza e minoranza, nell'affrontare la complessa problematica.

In ogni caso, conclude, tutto quanto rientrerà tra le prerogative dell'Assemblea cittadina per alleggerire e rendere meno pesante il carico di preoccupazioni di ogni singola famiglia taorminese e di ogni singolo imprenditore, sono certa che verrà valutato dal civico consesso in maniera coesa e senza distinguo di appartenenza politica, nell'interesse della nostra comunità.”

Pubblicato in Politica

Nelle scorse settimane il futuro del Villaggio Le Rocce era stato al centro di un incontro tra il sindaco di Taormina Mario Bolognari e il sindaco della Città metropolitana Cateno De luca. Nel corso dell’incontro De Luca si era detto pronto a consegnare le chiavi e quindi la titolarità del Villaggio Le Rocce al Comune di Taormina.

Una possibilità che oggi il presidente del consiglio di Taormina Lucia Gaberscek commenta così: “Le notizie sul futuro del villaggio le Rocce da parte del Sindaco Metropolitano Cateno De Luca non possono che confortarci e lasciarci soddisfatti. Già nelle scorse settimane avevamo sollevato la questione riguardante il futuro del villaggio e ci eravamo interfacciati riservatamente con l’onorevole Danilo Lo Giudice e con lo stesso Cateno De Luca. Rimaniamo cauti, ma le parole del sindaco metropolitano vanno nella direzione da noi sempre auspicata: la fruizione pubblica del bene. Sarebbe una svolta storica, prosegue Gaberscek,  se il Comune riuscisse ad acquisire la titolarità del bene. Studieremo e faremo le valutazioni sulla fattibilità e manterremo un dialogo fitto e costante con la città metropolitana al fine di trovare la soluzione che possa essere quella percorribile ed ottimale per la nostra Città. Taormina ha da sempre tentato di ritagliarsi un ruolo da co protagonista sul futuro del villaggio, un bene che è da sempre nel cuore dei taorminesi. La questione, conclude Lucia Gaberscek, arriverà in consiglio comunale, sede inderogabile di ogni decisione chiave per la nostra comunità, ma arriverà con una apertura di dialogo importante e con la opportunità di una soluzione favorevole per l’intera Città.”

Pubblicato in Politica

In occasione del 25 novembre, “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”, la Città di Taormina ha promosso diverse iniziative, per sensibilizzare sul grave e dilagante fenomeno della violenza di genere. Tra queste, la mostra dell'artista polacca Wioletta Agnieszka Meler dal titolo "Non vittime ma combattenti", evento fortemente voluto dalla Presidenza del Consiglio Comunale, sovrintesa da Lucia Gaberscek. La mostra è stata allestita nell'aula consiliare di Palazzo dei Giurati, visitabile dal 19 novembre al 26 novembre 2018. Le opere di Wioletta Meler, artista da sempre attenta e sensibile al sentire femminile, rappresentano il dolore della donna troppo spesso vittima di ingiustizie, una donna che ha, però, la forza di rialzarsi, combattere e rinascere.

Interessante e partecipato anche l’incontro, tenutosi nel pomeriggio di venerdì 23 novembre, sempre all’interno dell’aula consiliare, che ha visto impegnata in prima persona la Gaberscek, la quale in merito ha dichiarato: «Il 25 novembre non rappresenta, solo un'occasione per celebrare la donna, non è solo una ricorrenza simbolica, va intesa come una giornata utile a cui vogliamo dare anche un significato concreto. Ecco perché la nostra iniziativa "Non vittime ma combattenti", coinvolge tutto il Consiglio Comunale e non solo la rappresentanza femminile in esso presente».

La violenza di genere è un tema sociale grave, dunque il Comune di Taormina con la stretta collaborazione del Vice presidente del Consiglio comunale Alessandra Caltabiano e con l'Assessore ai Servizi Sociali, Francesca Gullotta, ha ritenuto opportuno coinvolgere la Città. Tra le intervenute, nelle vesti di testimoni dirette di donne violate nella loro dignità, la signora Catena Giardina. Hanno inoltre contribuito a dare un quadro più dettagliato: l’avvocato Carmen Currò, presidente del “CEDAV-Centro Donne Antiviolenza di Messina” e la dottoressa Cettina Restuccia, presidente “EVALUNA ONLUS” che si occupa dell’accoglienza, all’interno di case sicure e in accordo con le forze dell’ordine, delle donne vittime di violenza.

Gli interventi sono stati numerosi, a partire da quelli delle istituzioni. L’assessore Francesca Gullotta ha detto con estrema chiarezza che «la violenza nega la dignità umana. Occorre reperire le somme necessarie per dare sostegno concreto alle donne vittime di violenza, poiché la donna è prima di tutto, Persona». Numerosi i contributi anche da parte dei consiglieri di maggioranza e d’opposizione, e del Sindaco Mario Bolognari, il quale ha precisato che Taormina, in qualità di capofila del “Distretto Socio Sanitario D32”, deve essere motore di iniziative per il sostegno delle donne. Bolognari, nel suo intervento ha sottolineato come «l’esperienza vissuta è quello che conta. La quotidianità della violenza nella nostra società, riguarda il silenzio con cui viene annullata una donna. Fondamentale è l’educazione nella famiglia ed a scuola».

Dopo gli interventi, il Presidente del Consiglio, Lucia Gaberscek, ha dato lettura dell’atto di indirizzo “Azioni di difesa delle donne vittime di violenza” con la manifesta finalità di sostenere e potenziare le associazioni operanti nel comprensorio, promuovere azioni di sensibilizzazioni e proporre l’istituzione di una “consulta sulle pari opportunità”. Il documento, accolto dal consiglio comunale, sarà poi votato e ratificato nel prossimo consiglio comunale.

Tra i momenti più coinvolgenti è stata la performance dei ragazzi del “Comprensivo 1” di Taormina, rappresentati dalla dirigente Carla Santoro. I ragazzi hanno mostrato con spontanea semplicità, quanto si sentano determinanti per un cambiamento nella società. A loro è affidato il compito di gettare un nuovo sguardo sull’essere umani e sul diritto delle donne ad essere viste come individui unici dove esiste parità di genere, nel rispetto delle differenze. Lo stesso messaggio è stato lanciato dall’attrice Annamaria Raccuja, la quale si è fatta interprete del dolore di ogni donna vittima di violenza psicologica e fisica con la partecipazione di Rose Galante, in una trasposizione drammaturgica, tratta dal libro di quest’ultima Perché non lo lascio.

Pubblicato in Attualità

In occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la Città di Taormina promuove la mostra dell'artista polacca Wioletta Agnieszka Meler dal titolo "Non vittime ma combattenti", evento fortemente voluto dalla Presidenza del Consiglio Comunale, sovrintesa da Lucia Gaberscek. La mostra verrà allestita nell'aula consiliare di Palazzo dei Giurati e durerà da lunedì 19 a lunedì 26 novembre 2018. Le opere di Wioletta Meler, artista da sempre attenta e sensibile al sentire femminile, rappresentano il dolore della donna troppo spesso vittima di ingiustizie, una donna che ha, però, la forza di rialzarsi, combattere e rinascere. La Meler usa una tecnica mista, utilizzando materiali quotidiani come, per esempio, i “trucchi “(le sue ormai famose donne dipinte Dior). La pittrice dichiara, infatti, “con i miei lavori vorrei rappresentare la forza delle donne, dando loro coraggio, affinché non perdano la speranza, affinché imparino a trasformare ogni sofferenza, ogni dolore in qualcosa di positivo, perché sono convinta che si può trasformare l’urlo muto in poesia.”

Impegnata in prima persona nell’organizzazione dell’evento, il presidente del Consiglio Lucia Gaberscek dichiara: " I quadri di Wioletta toccano le corde dell'animo umano e siamo davvero felici di ospitarla nel Palazzo Municipale, per celebrare un evento direttamente promosso da questa Presidenza. Invitiamo, pertanto, tutta la cittadinanza a visitare la mostra. Il 25 novembre non rappresenta, tuttavia, solo un'occasione per celebrare la donna, non è solo una ricorrenza simbolica, va intesa come una giornata utile a cui vogliamo dare anche un significato concreto. Ecco perché la nostra iniziativa "Non vittime ma combattenti", coinvolge tutto il Consiglio Comunale e non solo la rappresentanza femminile in esso presente. Inoltre, poiché questo diffuso fenomeno della violenza di genere è un tema sociale grave, delicato e sommerso, di concerto con il Vice presidente del Consiglio Comunale Alessandra Caltabiano e con l'Assessore ai Servizi Sociali Francesca Gullotta, abbiamo pensato di discuterne il 23 p.v. con chi lo ha vissuto direttamente, come la signora Catena Giardina, e con chi giornalmente è nelle aule dei tribunali, per difendere le ragioni delle donne maltrattate, come l’avvocato Carmen Currò, presidente del CEDAV- Centro Donne Antiviolenza di Messina”.

Obiettivo dell’evento è quello di spiegare che l’informazione e la sensibilizzazione al rispetto del mondo femminile è importante ma che soprattutto le donne non sono sole, in balia di partner violenti, perché esistono Leggi, servizi e strutture che possono sostenerle individualmente o con i figli minori. Bisogna, però, trovare il coraggio e la forza interiore di allontanarsi dalle situazioni di disagio e denunciare alle Autorità competenti e alle Istituzioni eventuali abusi, in altri termini le vittime devono avere coscienza di cosa si può fare oggi concretamente per risolvere i loro problemi.

 

Pubblicato in Cultura

“La difesa e la tutela dell’ospedale S. Vincenzo e dei diritti dei cittadini rimane la priorità di questo Consiglio comunale”. Così il presidente del Consiglio comunale di Taormina, Lucia Gaberscek, nei giorni scorsi aveva  risposto alle voci di un possibile declassamento del presidio ospedaliero di contrada Sirina.

L’argomento verrà affrontato quindi nel corso del prossimo consiglio comunale convocato per  giovedì 6 settembre alle ore 18.

 Dopo l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti l’aula dovrà infatti affrontare la discussione sul futuro del presidio ospedaliero partendo dalle dichiarazioni che il presidente del civico consesso Lucia Gaberscek e la vice Alessandra Caltabiano avevano rilasciato alla stampa nelle scorse settimane.

Lucia Gaberscek aveva reso noto un confronto avuto con il direttore generale dell’Asp Gaetano Sirna finalizzato a capire le intenzioni della Regione e i reali rischi di un depotenziamento dell’ospedale.

Dal confronto era emerso un  declassamento da unità complessa a semplice di alcuni reparti ma senza la riduzione di alcun posto letto.

Sul delicato argomento era intervenuta anche la vicepresidente del Consiglio Alessandra Caltabiano: “Abbiamo il dovere di difendere l’ospedale di Taormina, un’eccellenza del centro sud Italia, lo dobbiamo ai nostri concittadini e a tutti i pazienti.”

Infine l’auspicio espresso da entrambe le rappresentanti del civico consesso circa l’unità dell’intero consiglio comunale su questo fronte così delicato.

Pubblicato in Politica

Così come era stato preannunciato Lucia Gaberscek è stata eletta presidente del Consiglio Comunale. Ecco le sue prime dichiarazioni da massimo esponente del civico consesso:

"Permettetemi di  ringraziare questo consiglio comunale per la fiducia. Per me e’ un onore ed un privilegio ricoprire questo ruolo che vivrò con molta responsabilità poiché lo considero un ruolo di garanzia per i nostri cittadini.

Cittadini che ci osservano e si aspettano molto da noi. Attraverso le decisioni e le scelte questo consiglio dovrà saperli rispettare al meglio non deludendo le loro aspettative. Mi auguro che quest’aula possa diventare con l’apporto di tutti i consiglieri un proficuo terreno di confronto. Ma dovrà essere un confronto equilibrato, leale da entrambe le parti , e pur nella normale dialettica tra le diverse anime politiche, spero si dimostri coeso nel momento di prendere decisioni cruciali per la nostra comunità, perché l’unico obiettivo dovrà essere quello di lavorare insieme per il bene della Città.

Desidero davvero che questo sia un Consiglio comunale rispettoso delle istituzioni e che sappia essere rappresentativo e capace di dare risposte concrete alla comunità, poichè tanti saranno gli argomenti delicati ed importanti  ai quali dovremo dare soluzione.

Infine mi auguro che quest'aula sappia interpretare al meglio le istanze della Città tutta e che questo sia un Consiglio costruttivo, imparziale e rispettoso delle regole perché tutti noi abbiamo la grande responsabilità di rappresentare e proiettare l’immagine della nostra città all’esterno."

Vice presidente del Consiglio è stata nominata Alessandra Caltabiano che si è detta onorata per l'incarico e pronta a sostenere la neo presidente nello svolgimento del suo importante ruolo.

 

Pubblicato in Politica

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI