La III Direzione "Viabilità Metropolitana" Servizio "Progettazione Stradale Zona Omogenea Ionica - Alcantara" ha disposto l'istituzione di senso unico alternato, regolato da impianto semaforico e di limitazione di velocità a 30 km/h, in prossimità del km 2+000 circa, lungo la strada provinciale 23 di Misserio, contrada Giardino, nel territorio del Comune di Santa Teresa di Riva. L'ordinanza, finalizzata ad evitare rischi e pericoli per la pubblica incolumità a persone e cose, ha decorrenza a partire dal 16 febbraio 2021 ed avrà la durata di mesi 4 consecutivi. La limitazione si è resa necessaria in quanto la ditta esecutrice dei lavori dovrà occupare parte della sede stradale con le operazioni di scavo inerenti al progetto finalizzato all'esecuzione degli interventi urgenti di Proiezione Civile conseguenti agli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni 24 e 25 novembre 2016 nel territorio della provincia di Messina. Il provvedimento di cui sopra é reso noto al pubblico mediante l’apposizione di idonea segnaletica locale.

Pubblicato in Attualità
Sono stati consegnati stamane, alla ditta vincitrice dell’appalto, i lavori sulla strada provinciale 23 che riguarderanno la realizzazione delle opere di sostegno e del rifacimento del piano viabile ai chilometri 3+550 e 5+700.
L'importo complessivo del progetto, redatto dalla III Direzione "Viabilità Metropolitana" Servizio "Progettazione stradale - Zona omogenea Jonica - Alcantara" della Città Metropolitana di Messina, ammonta a 595.587,34 euro, l’importo complessivo dei lavori, al netto del ribasso d’asta del 35,3500%, è di 318.512,82 euro.
Gli interventi si sono resi necessari a causa degli eventi atmosferici che hanno determinato il cedimento di una porzione del muro, lungo circa 30 metri, di notevole altezza che sostiene la strada provinciale 23 e che funge da argine del latistante torrente, causando un notevole restringimento della sede stradale esistente, con il conseguente rischio di isolamento della frazione di Misserio.
I principali lavori, da effettuare nell’arco di cinque mesi, consistono nelle seguenti esecuzioni: sistemazione dell’alveo del torrente, limitatamente alla zona immediatamente vicina all’intervento, al fine di distanziare il corso dell’acqua dalla zona delle lavorazioni da effettuare; realizzazione del muro in cemento armato a sostegno della sede stradale, realizzato su pali di fondazione trivellati; rifacimento della porzione di sede stradale con il ripristino delle dimensioni geometriche della stessa, precedenti lo smottamento verificatosi; messa in opera del guard rail a protezione della sede stradale, rifacimento del manto bituminoso nella zona di intervento e della segnaletica orizzontale.
Il Responsabile Unico del Procedimento è l'ing. Rosario Bonanno, il Progettista e Direttore dei Lavori l'ing. Giovanni Lentini, i Responsabili del Servizio Progettazione stradale - Zona omogenea Jonica - Alcantara, geometri Giovanni Pinto e Pasquale Chiaia, il Collaudatore statico delle strutture l'ing. Carmelo Battaglia.
 
Pubblicato in Attualità

La 3^ Direzione "Viabilità Metropolitana" Servizio "Manutenzione viabilità zona omogenea Jonica-Alcantara", con ordinanza n. 23 del 2 dicembre 2020, ha disposto la chiusura al transito veicolare sulla strada provinciale agricola Misserio - Fautarì, ricadente nel Comune di Santa Teresa di Riva.

La disposizione è stata emanata vista l'urgenza di intervenire sulla S.P.A. Misserio - Fautarì, con interventi di messa in sicurezza in vari tratti del piano viabile.

Durante la chiusura del tratto interessato dai lavori, il transito veicolare sarà dirottato sul percorso alternativo costituito dalla strada provinciale 19/bis Casalvecchio - Fautarì - S. Carlo.

Pubblicato in Attualità

Si svolgerà  sabato 13 ottobre, alle ore 18:30 la cerimonia di intitolazione del Centro di Aggregazione Sociale di Misserio al Maestro “Angelo Alito”.

Uomo che ha sempre svolto la sua professione di insegnante con dedizione e spirito di sacrificio, dalla grande disponibilità nell’ascoltare e comprendere le necessità della sua comunità, trovando, in tutte le occasioni, le parole giuste per la mediazione.

Nell’anno 1962 viene eletto consigliere comunale e confermato sino al 1985. Ricopre più volte la carica di Assessore e di delegato municipale di Misserio.

Pubblicato in Attualità

Riaprirà martedì 23 febbraio  la delegazione municipale nella frazione di Misserio. La delegazione rimarrà aperta nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 9,00 alle ore 11,00.

“Si tratta, afferma il vicesindaco Danilo Lo Giudice, di un momento molto atteso dalla comunità di Misserio. Siamo felici, prosegue, di poter restituire a quanti vivono nella popolosa frazione un servizio che rappresenta un punto di riferimento importante. Da martedì, 23 febbraio conclude il vicesindaco Danilo Lo Giudice, i residenti di Misserio potranno contare su locali rinnovati e servizi migliorati.”

Pubblicato in Politica

Care amiche, cari amici,

Il 2015 volge oramai al termine, si avvicina il tempo dei bilanci ed io approfitto di questa sede per condividere con Voi questa mia breve riflessione.

Grazie a tanti di voi, che mi avete data l'opportunità e l'onore di rappresentarvi, ho passato le mie intere giornate tra la gente, dalla quale giorno dopo giorno, ho appreso quante difficoltà, nell'indifferenza del mondo che ci circonda, la vita ci può mettere di fronte e quanto ognuno di noi può fare per migliorare la situazione degli altri.

Mi sento appagato e ripagato quando riesco a risolvere piccoli problemi che sommati insieme alla fine sono grandi cose. Ho cercato di fare del mio meglio, ho cercato di essere sempre presente, allo stesso tempo mi rendo conto e sono consapevole che grazie a Voi, ai vostri consigli, si possa fare di più e questo è l'augurio che rivolgo a me stesso per l'anno che verrà.

Chi mi conosce sa bene con quali propositi ho avanzato la mia candidatura a consigliere comunale. L'unico mio obiettivo, che pensavo di condividere con tutto il gruppo, nonostante il risultato elettorale, era quello di essere un punto di riferimento e di collegamento, tra la gente, i problemi della gente e l'Amministrazione. Purtroppo così non è stato e mio malgrado, ho ravvisato la necessità di allontanarmi, provocando un grave dispiacere ai miei denigratori e a chi, a differenza di meche vivo cercando di aiutare gli altri, vive invece sparlando degli altri.

Credo che il tempo mi abbia dato ragione, ed oggi sono nella condizione di poter affermare, nonostante qualche simpatico amico parli di "cambio di casacca", che grazie anche alla sensibilità dimostrata dall'attuale Amministrazione comunale, con la quale ho inteso intraprendere un rapporto costruttivo e collaborativo e dalla quale ho ottenuto sempre una risposta ai vari problemi attenzionati, tante cose sono state fatte, nell'interesse ed a beneficio della collettività. Mi farebbe molto piacere render Vi partecipi ma so bene che non è questa la sede ne il momento per farlo.

Voglio pertanto ringraziare ognuno di Voi, tutti Voi che mi avete supportato e consigliato, nella speranza di essere stato all'altezza del ruolo che mi avete affidato e con l'auspicio di ottenere per il futuro altrettanti obiettivi per il miglioramento la nostra piccola comunità.

Vi giungano i miei più sinceri auguri, da estendere alle Vostre famiglie di un felice anno nuovo.

Continuano i disagi per gli abitanti delle frazione di S. Teresa di Riva in seguito ai danni provocati dal maltempo dei giorni scorsi.

Si transita con difficoltà lungo la Sp 23 di collegamento S. Teresa di Riva - Misserio. In località “Rapone” infatti la piena del torrente Savoca ha determinato il crollo della carreggiata.

Si circola al momento a fatica in metà carreggiata resa altamente vulnerabile dal continuo defluire del torrente Savoca che erode ulteriormente il sostegno all’argine.

L’amministrazione comunale sta valutando gli interventi urgenti da attuare per ripristinare la viabilità.

Disagi anche per gli abitanti delle frazioni di Giardino, San Gaetano e Quartarello.

L’ondata di maltempo e la piena del torrente hanno infatti danneggiato i pozzi di “testa” che alimentano l’acquedotto comunale delle frazioni a monte del centro abitato di S. Teresa, creando ovviamente notevoli disagi per i cittadini.

 

 

Pubblicato in Attualità

 

L’ottava edizione del Misseriofest si è arricchita quest’anno del Primo Galà dello Sport. Una manifestazione ideata dal comitato organizzatore per premiare e valorizzare le eccellenze della Riviera Jonica del mondo dello sport. Perché la Riviera Jonica si conferma fucina di talenti. Atlete e atleti che portano alto il nome del nostro comprensorio grazie ai loro sforzi e ai risultati straordinari che sono riusciti a raggiungere.

Tutti i riconoscimenti assegnati:

1) Diletta Lo Monaco e Rachele Siligato. Campionesse Nazionali e pluricampionesse Regionali di Danza Sportiva con la scuola di ballo Passione Danza.

2)  Pierpaolo Maimone, stimato professionista e  maratoneta. Premiato per essersi distinto nella sua disciplina ed aver portato il nome di S. Teresa di Riva  e del Comprensorio Jonico addirittura fino a New York partecipando alla famosissima maratona. Tra gli ultimi straordinari risultati ricordiamo quello registrato durante l’ultima maratona di Londra dove si è  piazzato in 815 esima posizione assoluta tra i 43.715 partecipanti con il tempo di 2h50 min 27”. Riconoscimento consegnato anche alla Snail Runners

3)  Polisportiva Asd Mandanici per la vittoria del campionato che di fatto la proietta  in 2°categoria. Ha ritirato la targa il presidente Mario Carpo;

4)  Polisportiva Asd S.Alessio. Una grande stagione sportiva che ha portato la squadra in 1°categoria. Ha ritirato il riconoscimento il vice presidente Gianni Maccarone;

5)  A.s.d Akron Savoca calcio a 5. Reduci dalla vittoria dei Playoff Provinciali Serie D. Il mister Arturo Carciotto ha ritirato la targa a nome della squadra;

6)   Carmelo Coledi Campione Europeo  di bodybuilding. A lui la medaglia quale riconoscimento del suo impegno sportivo.

7)   La Palestra Sport Inside del Maestro Emanuele Sparacino presente al galà  con il baby Campione Italiano di Semi Contact Artur Lazorenco e la Vice Campionessa Mondiale Di Kumite Concetta Galifi;

8)   Il Santa Teresa Volley. Consegnata una targa premio al sodalizio santateresino. A ritirarla il vicepresidente Rosaria Cundari ed il direttore sportivo Sebastiano Leo;

9)    Palestra Oshikawa Ryu di Santa Teresa di Riva del maestro Parisi presente con ben 5 atleti che si sono distinti per i risultati raggiunti. Carmelo De Luca, Antonio De Luca, Corrado Ravidà, Francesco Lazzaro, Pietro Pio Lazzaro, Davide Mannino sono infatti tutti campioni italiani di kick boxing e sono rappresentanti azzurri d’Italia;

10)  Premio all’ Asd Ama Racing. Associazione di motociclismo e al Campione Regionale nella categoria Super Bike Mille Andrea Chillemi;

11)  Riconoscimento anche alla scuderia Phoenix e a Peppe Nucita  Campione Nazionale e regionale di  rally.

 

Una serata dunque ricca di ospiti che ha offerto la possibilità di conoscere da vicino gli sportivi del nostro comprensorio. Il giusto riconoscimento per  chi dello sport ne ha fatto non soltanto un lavoro ma una missione da portare avanti con passione e determinazione.

Soddisfazione per la riuscita della manifestazione è stata espressa dal comitato organizzatore del Misseriofest attraverso la voce di Vittorio Chillemi che nel suo breve intervento ha inteso ringraziare quanti si sono spesi per l’ allestimento della prima edizione del Galà dello Sport. Compiacimento per l’iniziativa è stata espressa anche dall’amministrazione comunale rappresentata per l’occasione dal ViceSindaco Nino Famulari e dal consigliere Enzo Nicita.

Pubblicato in Sport

Proseguono le lezioni dell’anno accademico 2014/2015 dell’Università delle Tre Età di S. Teresa di Riva. Il prossimo appuntamento, in programma giovedì 26 marzo alle 17.30 nell’ aula magna della scuola elementare “F. Muscolino”, avrà come argomento di studio “S. Teresa di Riva e la sua storia: Misserio e Santi Mantarro, il muratore di Dio”, con una conferenza tenuta dall’ architetto e storico Salvatore Coglitore, che illustrerà ai soci e a quanti vorranno prendere parte alla lezione un’importante pagina di storia locale, con un approfondimento sulla frazione situata a monte di S. Teresa di Riva e sulla figura di Santi Mantarro. Con il contributo di immagini e filmati d’epoca verrà ripercorsa la storia del missionario salesiano di origini santateresine, nato nel 1880 proprio a Misserio e scomparso nel 1971 a Shillong, capitale dello stato indiano dell'Assam, conosciuto come "muratore di Dio" per le grandi opere che contribuì ad edificare in India. La lezione rientra nel programma delle attività culturali stilato dal nuovo direttivo dell’UniTre di S. Teresa, insediatosi lo scorso 10 febbraio, che ha come tema dell’anno accademico in corso la riscoperta delle Valli d’Agrò e del Nisi. Al centro degli incontri la storia, le tradizioni e le culture del territorio, spesso poco conosciute o andate perdute. “Gli incontri sono aperti a tutti coloro che vorranno approfondire gli studi sulle nostre origini e sulle eccellenze locali” – spiega il presidente dell’Università delle Tre Età, Santino Albano. Il nuovo direttivo, oltre al presidente Albano, è formato dalla vicepresidente Ninuccia Foti, da Francesca Pizzolo (tesoriere) e Maria Paola Cacopardo (segretaria). I consiglieri sono invece Vincenzo Cutrufello, Silvana Scavelli, Franco Campailla e Giuseppe Mantarro.

Pubblicato in Cultura

Le antiche origini di Misserio, la storia, gli aneddoti più curiosi e i personaggi del tempo, in particolare il missionario salesiano Santi Mantarro, sono stati al centro dell’ultima lezione dell’Università delle Terza Età di S. Teresa di Riva, tenuta dall’architetto e storico locale Salvatore Coglitore. Nell’aula magna della Scuola elementare “F. Muscolino” i soci dell’Unitre e diversi cittadini provenienti anche dai centri limitrofi hanno avuto modo di conoscere e approfondire la storia della frazione santateresina e le sue peculiarità. Come spiegato dall’arch. Coglitore il toponimo Misserio risalirebbe risale all'epoca romana, quando popolazioni provenienti dalla città di Messina si spinsero tra i Monti Peloritani dando vita a Missaniorum Pagus, il villaggio dei messinesi. Altri studi datano la nascita della borgata al tempo della colonizzazione greca della Sicilia, quando venne dato il nome di Messarìa, ossia "tronco di leccio", col quale ancora oggi si denomina un borgo dell'isola greca di Santorini. Municipio della Baronia di Savoca fino al 1817, nel 1820 Misserio divenne frazione di Casalvecchio Siculo, fino a passare, nel 1928, sotto la giurisdizione di S. Teresa. Con il contributo di immagini e filmati d’epoca sono stati ripercorsi diversi decenni di storia locale, dai ritrovamenti di antichi reperti nella chiesa di San Vito a testimonianze dell’architettura del tempo ormai andate perdute, dai matrimoni alle feste paesane. Coglitore ha poi ricordato le antiche tradizioni e consuetudini di Misserio, come il pellegrinaggio alla Madonna del Tindari e le macchine che facevano la spola con i centri costieri. La lezione dell’Unitre è stata in buona parte dedicata alla conoscenza della vita del missionario salesiano Santi Mantarro, nato il 2 marzo del 1880 proprio a Misserio e scomparso nel 1971 a Shillong, capitale dello stato indiano dell'Assam. Mantarro, a cui verrà intitolata la piazza Chiesa Nuova, operò in India sin dal 26 dicembre del 1929, ed era conosciuto come "muratore di Dio" per le grandi opere che contribuì ad edificare: la cattedrale, lo studentato, otto grandi chiese, numerose stazioni missionarie e persino l'ospedale di Shillong. La sua fama giunse anche ai palazzi del Governo – ha spiegato lo storico Coglitore, che ha ricostruito la vita e le opere del missionario – tant'è che quando nel 1940 l'Italia entrò in guerra e gli italiani in India vennero internati a Dehra Dun, nessuno osò toccare il salesiano Santi Mantarro. Dalla gente locale veniva considerato come uno di loro, un indiano. Visse in prima persona le vicende tristi e gioiose dell'Assam, partecipando alle angosce dell'invasione giapponese nell'agosto 1942 durante la Seconda Guerra Mondiale. Di lui dicevano che lavorava anche di notte: rivedeva i conti, controllava le quote, migliorava i progetti. Non aveva altro tempo perché durante la giornata lavorava alle costruzioni, provvedeva alla cucina, impastava il cemento. Di sera era impegnato all'oratorio con i ragazzi e con la scuola di banda musicale, da lui fondata”. Pochi mesi prima di morire, frate Mantarro venne insignito per “benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari”, della Croce di Cavaliere della Repubblica Italiana, che gli fu appuntata al petto dal console italiano di Calcutta il 10 aprile del 1971. Diversi gli interventi dal pubblico: tra questi quello del maestro Santi Ucchino, originario di Misserio, che ha contribuito a ricostruire alcuni episodi storici ricordando altri aneddoti del passato. “Conoscere la nostra storia è fondamentale per affrontare il futuro – ha commentato in chiusura il presidente dell’Università delle Tre Età di S. Teresa di Riva – Santi Albano – e la cosiddetta cultura minore, o storia subalterna, non va assolutamente sottovalutata, perché ne siamo i protagonisti”. Le lezioni dell’Unitre riprenderanno dopo le festività pasquali: il prossimo appuntamento è in programma lunedì 13 aprile.

 

Pubblicato in Cultura

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI