E’ bastato vincere il secondo set per avere la certezza matematica della promozione in B1 con una giornata d’ anticipo. Lo speaker urla campioni, campioni, campioni!!!! S. Teresa nella storia !!!! Gli Eagles dalla curva espongono due mega striscioni, uno con una grande B1 l’ altro con dodici stelle raffiguranti le protagoniste di un torneo irripetibile. 61 punti, 20 vittorie in 21 incontri, 62 set vinti e solo 8 persi. Numeri da capogiro per una magica cavalcata che vale la terza serie nazionale che ritorna a S. Teresa nel femminile dopo ben 27 anni. La gara che ha portato le leonesse santateresine in paradiso non è stata per nulla facile ed ha avuto un inizio choc con le ospiti che si sono aggiudicate il primo set ed hanno lottato sino alla fine pure nel secondo. Formazione tipo con il capitano Sara Casale e Graziella Lo Re di banda, Saporito opposto, Bilardi e Composto centrali, Mucciola in regia e Scalise libero. Lo start non era dei migliori per le rossoblu padroni di casa che entravano in campo visibilmente contratte sentendo tutto il peso di una partita che valeva una intera stagione. Primo time out tecnico sul punteggio di 8-7. Noma avanti sul 14-15, risposta effina per il 18-15. Contro break tirrenico e 20 pari. Ancora parità sul 22-22. Tris ospite e 22-25 in un clima di generale sconforto con il pubblico che vedeva represso il desiderio di gioire per una festa già annunciata. Il secondo parziale lanciava segnali di risveglio per la capolista che cercava di dare ritmo alla propria gara ma che non riusciva ad allungare col solito passo casalingo. Si passava dal 7-8 al 14-11 sino al 21-20. La chiusura sul 25-23 valeva l'uno pari nel conto dei set. Il terzo set consegnava ai circa mille presenti del Palabucalo il solito Effe Volley rullo compressore che cominciava a macinare gioco ed in meno di venti minuti chiudeva la pratica sul 25-12 che valeva quel punticino della matematica promozione in B1. I pre-festeggiamenti a gara in corso aprivano la strada al quarto ed ultimo set nel corso del quale Claudio Mantarro dava spazio alle cosiddette seconde linee facendo entrare Floriana Cosentino, Andreea Serban, Sharon e Kareen Tracina'. Il 25-16 chiudeva l'incontro sul tre ad uno ed apriva i festeggiamenti del team santatersino dapprima in palestra con fiumi di spumante, poi per le vie del paese con un pullman cabriolet e si concludeva con i fuochi di artificio. Un successo che resterà nella storia degli appassionati di volley e che proietta l'Effe Volley S. Teresa ad essere al prima realtà della pallavolo femminile di Messina e provincia. Grande festa poi con la squadra, dirigenti e tifosi che hanno sfilato per tutto il paese. Una grande gioia…un grande risultato…per tutti…per tutto il paese che può andare fiero di questo storico successo raggiunto con fatica e passione. Set dopo set, punto dopo punto le giocatrici dell'Effe Volley hanno saputo regalare sempre grande emozioni fino alla più grande...il sogno della B1 che diventa realtà.

TABELLINO
EFFE VOLLEY S. TERESA - NOMA S. STEFANO 3-1 ( 22-25. 25-23. 25-12. 25-16 )
EFFE VOLLEY S. TERESA : Mucciola, Lo Re, Bilardi, Casale, Composto, Saporito, Scalise ( L ), Sharon Tracina', Kareen Tracina', Serban, Mantarro, Cosentino. ALL: Mantarro

NOMA S. STEFANO : Ridolfi, Caruso, Romano, Tsankova, Prinzivalli, Giusti, Parisi ( L ). ALL: Scandurra

ARBITRO Lucia Calafiore. SECONDO : Daniele Amenta. Sezione di Siracusa

Pubblicato in Sport

Traffico in tilt sulla nazionale a S. Teresa di Riva poco prima delle 17, all’altezza del civico 231,  per un incidente che ha visto coinvolte due autovetture. A scontrarsi un utilitaria che si immetteva sulla via Regina Margherita da via Operaia e un suv che invece transitava lungo la via principale. Ancora da chiarire le dinamiche dello scontro che fortunatamente non ha registrato feriti. Qualche disagio solo per il traffico cittadino. E’ stato infatti necessario interdire al transito il tratto di strada interessato deviando il traffico sul lungomare in attesa dell’arrivo dei carro attrezzi . Lo scontro infatti è stato tale da causare il guasto meccanico ad entrambe le autovetture coinvolte. Sul posto sono intervenuti gli agenti  della Polizia Municipale di S. Teresa  per i rilievi del caso.

Pubblicato in Attualità

Anche se con un paio di mesi di ritardo il Carnevale dello Jonio ci sarà. La 15 esima edizione della manifestazione, diventata ormai un punto di riferimento per l’intero comprensorio jonico, andrà in scena domenica prossima. Costretti al rinvio a causa delle pessime condizioni meteorologiche gli organizzatori del Carnevale dello Jonio ci riprovano domenica 12 aprile. Sperando che almeno questa volta il tempo sia clemente. La partenza dei Carri allegorici è prevista alle 15 da piazza Mercato, la premiazione finale come di consueto invece sarà nella palestra comunale. A sfilare saranno quattro carri. “La natura in musica” del quartiere Portosalvo , “Chocolate” quartiere Sacra Famiglia, “Ritorno al futuro” del gruppo di Sparagonà, il carro realizzato dalla Pro Loco di Furci “Circo Nazareno”. Alla manifestazione sfileranno inoltre due gruppi mascherati provenienti da Scaletta Zanclea e Mandanici. C’è molta attesa soprattutto da parte dei  carristi che a causa del maltempo hanno visto sfumare i  sacrifici fatti. La pioggia, come ricorderete, nella giornata di domenica 15 febbraio aveva sorpreso i carri sul corso Margherita rovinando la festa, martedì 17 era stata l’allerta meteo invece a stoppare ogni iniziativa. La decisione di riproporre la manifestazione anche se ormai a distanza di mesi è dettata proprio dalla volontà di non vanificare gli sforzi fatti dai carristi e le risorse impegnate anche da parte dell’amministrazione comunale, circa 17 mila euro. L’appuntamento è dunque per domenica 12 aprile alle ore 15 per la 15 esima edizione del Carnevale dello Jonio. Gli organizzatori sperano ovviamente in un’ampia partecipazione di pubblico. Mentre un'altra festa rinviata sempre a causa del maltempo, ovvero la Festa della Primavera dovrebbe andare in scena venerdì 24 aprile, ma la data deve ancora essere confermata dall’ amministrazione comunale.

Pubblicato in Intrattenimento

E’ STATA PROROGATA AL 30 APRILE DA PARTE DELLA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO ALLA FAMIGLIA - LA POSSIBILITA' DI PRESENTARE L'ISTANZA DEL BONUS FIGLIO REGIONALE DI € 1.000,00 PER I NATI DAL 1° GENNAIO AL 31 DICEMBRE 2014. LA MOTIVAZIONE E' SCATURITA DALLE DIFFICOLTA' DELLA COMPILAZIONE DEL NUOVO MODELLO I.S.E.E. VIGENTE DAL 2015. I REQUISITI SONO NASCITA E RESIDENZA NELLA REGIONE SICILIA, INDICATORE I.S.E.E. NON SUPERIORE A € 3.000,00 (PER L'ANNO 2013) E, PER GLI EXTRACOMUNITARI, IL PERMESSO DI SOGGIORNO. L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE INFORMA CHE E' POSSIBILE CONSULTARE L'AVVISO E LO SCHEMA DI ISTANZA COLLEGANDOSI AL SITO INTERNET DEL COMUNE. GLI UFFICI DEI SERVIZI SOCIALI SONO A DISPOSIZIONE PER EVENTUALI INFORMAZIONI E CHIARIMENTI.

Pubblicato in Economia e Lavoro

Proseguono le lezioni dell’anno accademico 2014/2015 dell’Università delle Tre Età di S. Teresa di Riva. Il prossimo appuntamento, in programma giovedì 26 marzo alle 17.30 nell’ aula magna della scuola elementare “F. Muscolino”, avrà come argomento di studio “S. Teresa di Riva e la sua storia: Misserio e Santi Mantarro, il muratore di Dio”, con una conferenza tenuta dall’ architetto e storico Salvatore Coglitore, che illustrerà ai soci e a quanti vorranno prendere parte alla lezione un’importante pagina di storia locale, con un approfondimento sulla frazione situata a monte di S. Teresa di Riva e sulla figura di Santi Mantarro. Con il contributo di immagini e filmati d’epoca verrà ripercorsa la storia del missionario salesiano di origini santateresine, nato nel 1880 proprio a Misserio e scomparso nel 1971 a Shillong, capitale dello stato indiano dell'Assam, conosciuto come "muratore di Dio" per le grandi opere che contribuì ad edificare in India. La lezione rientra nel programma delle attività culturali stilato dal nuovo direttivo dell’UniTre di S. Teresa, insediatosi lo scorso 10 febbraio, che ha come tema dell’anno accademico in corso la riscoperta delle Valli d’Agrò e del Nisi. Al centro degli incontri la storia, le tradizioni e le culture del territorio, spesso poco conosciute o andate perdute. “Gli incontri sono aperti a tutti coloro che vorranno approfondire gli studi sulle nostre origini e sulle eccellenze locali” – spiega il presidente dell’Università delle Tre Età, Santino Albano. Il nuovo direttivo, oltre al presidente Albano, è formato dalla vicepresidente Ninuccia Foti, da Francesca Pizzolo (tesoriere) e Maria Paola Cacopardo (segretaria). I consiglieri sono invece Vincenzo Cutrufello, Silvana Scavelli, Franco Campailla e Giuseppe Mantarro.

Pubblicato in Cultura

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI