Super User

Super User

 Al via scuolabus di Asm all'insegna della sicurezza sanitaria. "Anche quest'anno - dice il commissario straordinario della Municipalizzata, l'avvocato, Antonio Fiumefreddo - abbiamo avviato un servizio che fa parte dei nostri impegni istituzionali. Abbiamo messo a disposizione i nostri mezzi che sono di ultima generazione ed in collaborazione con il personale i bus saranno giornalmente messi in condizione di trasportare gli alunni seguendo le norme attualmente in vigore". Il parco macchine di Asm che si riferisce ai servizi scolastici è composto da ben cinque mezzi. "Anche quest'anno - dice Carmelo Zaccone, responsabile del servizio - abbiamo avviato un'attività molto impegnativa per l'azienda se si pensa che vengono trasportati ogni giorno centinaia di alunni di Medie ed Elementari. Gli scolari vengono raccolti durante un servizio che si riferisce non solo a Taormina centro ma che copre anche il territorio delle frazioni di Trappitello e Mazzeo. Le norme anticovid vengono rispettate come sempre. Gli alunni sono invitati a prendere posto indossando la mascherina non prima di avere igienizzato le mani col gel presente a bordo di ogni mezzo. I percorsi, a pieno carico, rispettano i tempi indicati dalla normativa attualmente vigente. La sanificazione dei mezzi viene effettuata due volte al giorno e sempre prima di ogni servizio". Massima efficienza, dunque, rispettando gli orari richiesti dal dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo, Carla Santoro, per un servizio che accompagnerà le lezioni scolastiche tutto l' anno.

Stamane a Santa Teresa di Riva, il Sindaco Metropolitano, dott. Cateno De Luca, ha dato l'avvio ai cantieri per la realizzazione di un nuovo edificio scolastico da adibire al liceo scientifico “Caminiti” che sorgerà nel quartiere Bucalo, nei pressi del campo sportivo comunale. Alla cerimonia hanno partecipato l'on. Danilo Lo Giudice, Deputato regionale e Sindaco di Santa Teresa di Riva, ed il Dirigente scolastico del Liceo “Caminiti” dott.ssa Maria Carmela Lipari. “La cosa più bella per chi amministra – ha affermato il Sindaco Metropolitano di Messina, dott. Cateno De Luca - è l'inizio della realizzazione di un'opera; si chiude la fase amministrativa, lunga e complessa, ed adesso si passa alla fase concreta. Dopo aver risanato finanziariamente la Città Metropolitana di Messina, è giunto è il momento di raccogliere i frutti di un lavoro intenso con l'apertura di numerosi cantieri. Ma siccome noi non ci fermiamo, posso anticipare pubblicamente che nelle prossime ore presenteremo, nell'ambito di un importante bando che scadrà il 30 settembre, almeno 50 istanze come Città Metropolitana destinate all'ottenimento di finanziamenti per la riqualificazione ed il completamento degli istituti scolastici: tra queste richieste inoltreremo anche quella per il Liceo santateresino, finalizzata all'ottenimento di un finanziamento di 4 milioni di euro che, in caso di approvazione, permetterebbe di ultimarne la struttura con la parte restante dell'ultimo piano e la realizzazione della palestra”. L'on. Danilo Lo Giudice ha sottolineato l'importanza dell'inizio dei lavori per la realizzazione del nuovo Liceo scientifico che rappresenterà un importante punto di riferimento non soltanto per Santa Teresa di Riva ma per tutto il comprensorio e si inserisce nella riqualificazione di tutta la zona nord del Comune jonico. Il progetto stralcio, il cui importo complessivo è di 6.300.000,00 euro, prevede la realizzazione del corpo di fabbrica principale con aule, aule speciali, laboratori, spazi collettivi interni, biblioteca, Aula magna, uffici e servizi, compreso il fabbricato impianti e la sistemazione esterna, essenziale per garantire la funzionalità e la fruizione dell'edificio. Il terreno su cui saranno realizzate le opere ha un'estensione di complessivi metri quadrati 8.650. L'edificio si comporrà di tre corpi di fabbrica con Aula Magna, aule speciali, ascensore, aule didattiche, laboratori, servizi igienici per allievi e bagni per disabili, uffici di segreteria, archivi, Presidenza, biblioteca e sala professori. Inoltre, sarà realizzato un altro corpo, ad un piano, destinato ad ospitare i locali tecnici (centrale termica, antincendio, autoclave e cabina elettrica). All'esterno l'edificio avrà la possibilità di disporre di 2.500 metri quadrati destinati ad ampi parcheggi, di un'area destinata ad attività ginnica all'aperto e di zone a verde attrezzato. La struttura, realizzata con le più moderne tecniche antisismiche, antincendio e di isolamento termo-acustico, sarà dotata di impianto di climatizzazione a pompa di calore, impianto TV, rete internet ed avrà una propria centrale antincendio, posta in un corpo di fabbrica separato dal resto, con serbatoi interrati. I blocchi verranno dotati di impianto di videosorveglianza ed antintrusione oltre ad un impianto generale antincendio, dotato di rilevatori ottici e lineari di fumo, che sarà gestito da una centrale digitalizzata ed automatizzata. Lo staff tecnico della Città Metropolitana di Messina che ha redatto il progetto e che seguirà l'iter dei lavori è composto dai progettisti arch. Domenico Calarco, e dai geometri Giuseppe Palella, Fortunato Chiesini e Giovanni Martino, il piano sicurezza e coordinamento è curato dal geom. Nicolò Anna ed il responsabile unico del procedimento è l'ing. Giacomo Russo; l'Ufficio Direzione Lavori è composto dall'arch. Domenico Calarco, dall'ing. Gaetano Antonazzo, dai geometri Giuseppe Palella ed Antonino De Luca.

Domenica, 27 Settembre 2020 09:46

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA A FIRMA DELL'ASSESSORE AL TURISMO DEL COMUNE DI TAORMINA ANDREA CARPITA QUALE REPLICA ALL'ARTICOLO A FIRMA DEL DIRETTORE VALERIA BRANCATO PUBBLICATO NEI GIORNI SCORSI DAL TITOLO "TAORMINA. QUANTO COSTA PROMUOVERE LA CITTA' (https://www.jonicareporter.it/politica/item/3552-taormina-quanto-costa-promuovere-la-citt%C3%A0.html).

L'art. 8 della legge sulla stampa stabilisce che "Le rettifiche o dichiarazioni devono fare riferimento allo scritto che le ha determinate e devono essere pubblicate nella loro interezza, purché contenute entro il limite di trenta righe, con le medesime caratteristiche tipografiche, per la parte che si riferisce direttamente alle affermazioni contestate." 

La seguente replica supera le trenta righe ma non avendo questo giornale alcun problema a dare voce a chiunque ne faccia richiesta la nota viene ugualmente pubblicata nella sua interezza senza tagli.

Ecco cosa scrive l'assessore Carpita: 

 

"Troppe imprecisioni e sterili polemiche attorno al progetto "Taormina for you". Polemiche inaccettabili sconfinate sul piano personale nei confronti della dottoressa Barbara Pardini, la cui indiscutibile professionalità, costituisce una preziosa risorsa a cui questa Amministrazione non ha intenzione di rinunciare.

Ciò che più amareggia è la costante e irriducibile contestazione di coloro che a tutti i costi devono denigrare un progetto che davvero potrebbe rilanciare la nostra città. Ci piacerebbe infine vedere tale zelo nell'avanzare proposte concrete per Taormina, la quale sta a cuore, siamo certi tutti, a tutti i cittadini.
Il Progetto “Taormina for you” nasce dal desiderio di supportare l’Amministrazione in questo momento di grave difficoltà internazionale mettendo a disposizione competenze e risorse e proponendo il supporto di professionisti altamente specializzati con una indubbia reputazione professionale che si sono messi al servizio del progetto con il solo scopo di contribuire al rilancio del brand Taormina. Lo spirito inclusivo del progetto punta a creare coesione tra le diverse attività produttive della città per lanciare un messaggio forte di resistenza alla crisi e di azione costruttiva. Chiunque abbia un’idea o voglia collaborare al progetto è benvenuto, come comunicato in una circolare del Comune che invitava tutte le attività a contribuire.
Ebbene, ci troviamo costretti a ribadire alcuni punti fondamentali.
Andiamo con ordine:
- "Taormina for you" è un progetto di Sales and marketing molto più ampio. Sarebbe inesatto e riduttivo ridurlo alla creazione delle due pagine social.
I progetto, come chiarito in ogni sede, è ben oltre e ben altro della semplice pagina FB, dove l’ impegno della Dott.ssa Pardini é quello di fare da ponte, usando le sue connessioni e il suo network di agenzie ed i TO che possono portare turismo di qualità ed una destinazione, come Taormina, che ad oggi é considerata come destinazione di massa, quindi ben lontana da quel concetto di esclusività che porta i clienti affluent.
- A breve è previsto il lancio di “Comunicare per Immagini”: un progetto di formazione di fotografia digitale, rivolto a tutti gli imprenditori che desiderano acquisire competenze specifiche nell’ambito della comunicazione per immagini sui social e in genere sui canali on-line.
Con due circolari abbiamo chiesto alla cittadinanza di fornire del materiale fotografico e descrittivo ma la risposta è stata poco significativa. Stiamo creando un gruppo di lavoro che elevi la qualità del materiale foto/video/audio, selezionato sul nostro territorio, che affianchi le competenze tecniche dei professionisti da noi chiamati per supportarci.
Prendiamo esempio dai contenuti forniti dal Comitato Balneari Taormina. Un esempio di sinergia e collaborazione che si è reso possibile per la disponibilità dei gestori e tanta passione che ha prodotto materiale pubblicitario di qualità e che ha trovato in “Taormina for You” il supporto tecnico professionale che ne ha determinato il successo mediatico.
Grave e infondato l'attacco sui costi del progetto. Questa Amministrazione, considerata anche la difficile situazione economica che si trova ad affrontare, non può consentire illazioni, talvolta studiate a tavolino, su costi che sono ben lontani dagli ormai 25mila euro di cui si fa un gran parlare.
Tali somme sono state assegnate nel complesso per il progetto di rilancio della Taormina post covid, anche ma non solo per il progetto "Taormina for you".
Facciamo chiarezza: per Taormina for You ad oggi sono stati spesi circa 5.000 Euro:
✓ 2.854,80 euro per tre mesi di attività relativamente alla progettazione, creazione, ed implementazione della Progetto a cura della Dott.ssa Barbara Pardini - BP Sales&Marketing che, oltre a quanto sopra indicato ha anche accompagnato fisicamente le agenzie, appartenenti al suo data base personale, sul territorio ed ha realizzato, in collaborazione con la Dott.ssa Giovanna Manganaro (che ha contribuito al progetto a titolo totalmente gratuito), le interviste finalizzate al blog e il loro concept.
✓ 150,00 euro per Campagne a pagamento su Facebook;
✓ 500,00 euro per la realizzazione di un blog (si tratta di un sito) curato dal Dott. C. Beduschi;
✓ 1.400,00 euro per voli aerei per agenti " Virtuoso ";
La somma complessivamente stanziata (25 mila euro) è a disposizione per tutti i progetti che riguardano ("Taormina for you") e che potrebbero riguardare il rilancio della città dal punto di vista turistico.

Il nome “Taormina for You” non è stato scelto a caso: è rivolto a te “Taorminese” e a te “Ospite, Viaggiatore, Cliente”."

Andrea Carpita

Nel tardo pomeriggio di ieri, militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (SAGF) di Nicolosi (CT) sono intervenuti in località Monte Venere, nel comune di Castelmola (ME) ed hanno soccorso un alpinista feritosi accidentalmente. 

Alle ore 18.15 circa del 24/09/2020, le fiamme gialle etnee del SAGF venivano allertati da uno scalatore che segnalava un incidente avvenuto ad un compagno di cordata, durante l’apertura di una nuova via di ascensione alpinistica, in località Monte Venere, nel comune di Castelmola (ME). Il malcapitato alpinista veniva colpito alla gamba da un blocco di roccia, staccatosi accidentalmente. L’amico di cordata inviava immediatamente il punto GPS dell’incidente e provvedeva a mettere in sicurezza il compagno ferito.

Alle ore 19.00 intervenivano due pattuglie la prima partiva da Nicolosi mentre l’altra giungeva dal versante Etna Nord e, dirigendo entrambi nella località dell’incidente, raggiungevano in serata l’infortunato con non poche difficoltà a causa dell’impervietà della zona.

Il ferito, che presentava un trauma al ginocchio sx che ne impediva il movimento, veniva immobilizzato con i presidi sanitari in dotazione e veniva imbarellato su struttura di trasporto titan basket e mosso lungo un ripido pendio reso ancora più difficoltoso dal sopraggiungere dell’oscurità.

Dopo circa due ore di tragitto, giunti alla base del pendio nei pressi del parcheggio, lo stesso, ormai in sicurezza, veniva accompagnato dal compagno di cordata al Policlinico di Messina per gli accertamenti del caso. Le operazioni coordinate dalla Sala Operativa del Comando Provinciale di Catania si concludevano nella notte.

 

Insieme per il piacere di leggere. Per condividere questo desiderio che, quando si accende, può diventare anche inarrestabile. Punterà su questo e su molto altro il Circolo di lettura di Letojanni, fondato nei giorni scorsi dal docente di Lettere, Giovanni Costa, dall’ex fisioterapista ed appassionato di Letteratura, Michele Caruso, e dallo studente e “racconta storie”, Enrico Scandurra, che, dopo una serie di incontri tenutisi nel corso delle ultime settimane, hanno deciso finalmente di uscire allo scoperto e creare nei locali della Biblioteca comunale “Bianca Garufi” un piccolo ritrovo per coloro che amano leggere e rileggere libri fino a sviscerarne i contenuti e renderli vivi. Un’iniziativa nata quasi per gioco e che avrà come obiettivo la crescita intellettuale della cittadina letojannese che, come hanno dichiarato i fondatori “vuole ingrandirsi sempre di più, allargando gli orizzonti di ogni singolo partecipante”. Chi vorrà prendere parte agli appuntamenti mensili e gratuiti che si terranno, per l’appunto, al piano terra del Palazzo della Cultura, (i cui locali sono stati concessi dall’Amministrazione comunale del sindaco Alessandro Costa) potrà condividere ore spensierate e tuffarsi a capofitto in un mondo fatto di parole e di sogni, che ci farà viaggiare ovunque. In sostanza la strategia del gruppo, che si materializzerà ufficialmente il 25 settembre, alle ore 18:00 (data del primo appuntamento) si baserà sulla scelta collegiale di un romanzo da leggere e su cui discutere a cadenza mensile. I titoli saranno scelti in base alle tendenze e a gusti dei partecipanti che potranno esprimere le loro opinioni senza settarismi o operazioni di censura. In sintesi il Circolo di lettura letojannese cercherà di unire, senza lasciare fuori nessuno sulla base di una corretta interpretazione dei gusti di ognuno di noi. Appuntamento, dunque, a venerdì pomeriggio, ore 18, alla Biblioteca comunale “Bianca Garufi”.

 Una violenta ed improvvisa ondata di maltempo ha colpito ieri la fascia Jonica della Sicilia. La provincia etnea è stata sorpresa da una bomba d’acqua. Numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Catania.

In particolare sono stati tratti in salvo gli occupanti di due autovetture rimaste intrappolate in un sottopasso allagato a Valcorrente, dove sono intervenuti i Sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Catania in supporto alla squadra del Distaccamento di Paternò.

Da ieri sera vigili del fuoco sono al lavoro per mettere in sicurezza alberi abbattuti o pericolanti.

Disagi Anche nel messinese. A Giampilieri una vera e propria tempesta ha causato diversi danni a insegne e tettoie.

I finanzieri del Comando Provinciale di Messina hanno scoperto una frode fiscale, perpetrata da 20 aziende dislocate sull’intero territorio nazionale, che ha permesso ad una società messinese di sottrarre ad imposizione 5,6 milioni di euro ed evadere, complessivamente, quasi 3 milioni di euro di IVA ed imposta sul reddito delle società. Nelle prime ore della giornata odierna, sono stati eseguiti provvedimenti di perquisizione e sequestro di quasi 3 milioni di euro, disposti dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Messina, su proposta della Procura della Repubblica di Messina. Le indagini, svolte dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economica e Finanziaria di Messina, hanno consentito di acquisire significativi elementi indiziari e di segnalare alla locale Procura della Repubblica il titolare cinese della società messinese, operante nel settore del commercio di articoli di abbigliamento, accessori, grandi magazzini. In particolare, è stato rilevato come l’imprenditore indagato avesse abbattuto il reddito dell’azienda attraverso la contabilizzazione di costi inesistenti, fittiziamente documentati da fatture false emesse da 19 società, per la maggior parte riconducibili a soggetti di etnia cinese. L’attività info-investigativa del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Messina è scaturita dall’incrocio delle informazioni delle banche dati con l’analisi economica del territorio. Quindi, nel corso dell’attività di verifica fiscale, sono stati approfonditi, tra gli altri, i rapporti economici intercorsi con i principali fornitori di beni e servizi, anche con la collaborazione di numerosi Reparti del Corpo competenti per territorio, che hanno eseguito mirati controlli incrociati.  L’operazione di servizio rientra nell’ambito dell’intensificazione dei controlli e del monitoraggio della onesta libertà di impresa, nel cui ambito le aziende si confrontano - in un clima di normale concorrenza - pagando ognuna le tasse dovute ed offrendo, quindi, prezzi al consumatore non falsati dall’evasione fiscale. Nel caso in esame, le indagini hanno consentito di verificare come l’indagato abbia reinvestito le somme evase attraverso l’acquisto di quote di un fondo comune d’investimento, presso una società di gestione del risparmio milanese, inconsapevole della frode al Fisco. L’operazione odierna testimonia, ancora una volta, l’impegno profuso quotidianamente dalla Procura della Repubblica, dal Tribunale e dalla Guardia di Finanza di Messina al servizio della collettività, anche nell’importante settore della tutela del libero mercato e delle casse dell’Erario.
 

Domenica 20 settembre, dopo 5 anni, il 1°M.llo Cosimo Roberto ARIZZI lascerà l’incarico di Comandante dell’Ufficio locale marittimo di Giardini Naxos per andare a ricoprire altro incarico presso la Capitaneria di Porto di Messina. Il Comandante uscente ha reso una visita al Sindaco del comune, Pancrazio Lo TURCO dopo aver incontrano nei giorni scorsi i Sindaci dei Comuni di Letojanni e Taormina. L’incontro è stato anche l’occasione per presentare il neo Comandante, il pari grado Michele LOMBARDO proveniente dal pattugliatore  della Guardia Costiera A. Peluso CP905 di stanza a Messina con l’incarico di Capo Componente TLC/CN/RADAR.

Il Sindaco ha ringraziato il Comandate Arizzi per il prezioso servizio svolto in questi 5 anni e dato il benvenuto al neo Comandante Lombardo augurando allo stesso buon lavoro.

Nell’incontro Arizzi ha evidenziato l’impegno profuso per risolvere le varie problematiche agendo sempre nell’interesse pubblico e a tutela della sicurezza di chi va per mare con l’obbiettivo di mantenere la Guardia Costiera come punto di riferimento per l’utenza, in una realtà lavorativa complessa e in un territorio ricco di bellezze naturalistiche ed ambientali che merita la massima attenzione da parte di tutti. Nell’esprimere riconoscenza a tutte le Forze dell’Ordine e alle Pubbliche Amministrazioni, Arizzi ha ringraziato tutto il personale del proprio Comando che ha lavorato costantemente anche oltre gli orari d’ufficio permettendo di raggiungere importanti obbiettivi, ringraziando in modo particolare la propria famiglia per la pazienza ed il costante supporto. Al Comandate subentrante, a cui ha assicurato la collaborazione anche dalla nuova sede di Messina, ha augurato i  migliori e sinceri auguri di Buon Vento”.

 Il Neo-Comandante LOMBARDO ha ringraziato il M.llo Arizzi, l’amico Roberto, che si pregia di conoscere da tempo sia per il suo alto senso del dovere che per le sue conoscenze professionali consolidate nel tempo durante le esperienze lavorative  maturate soprattutto nei periodi di Comando in altri sedi del nostro Corpo, conoscenze professionali che ha avuto modo di apprezzare personalmente durante il periodo di affiancamento trascorso insieme durante il quale ha apprezzato il tempo che ha dedicato e che consentirà di affrontare questa nuova esperienza lavorativa sicuramente con più tranquillità. In questi giorni LOMBARDO ha avuto, altresì, modo di constatare l’ottimo lavoro svolto dal suo predecessore,  attraverso la viva voce  di tutte le persone che per esigenze lavorative si sono rivolte alla Guardia Costiera.”

 

Incontro del Sindaco Metropolitano Cateno De Luca con i Sindaci dei Comuni del comprensorio jonico che si affacciano sulla costa, per affrontare e portare a soluzione l’annosa questione della qualità delle acque di balneazione nel tratto di costa jonico- messinese, che ogni anno puntualmente si ripropone in coincidenza dell’inizio della stagione balneare, per poi essere dimenticata fino all’anno successivo.

Si à concordato di procederà in primo luogo ad una ricognizione della situazione esistente procedendo, ove necessario, ad un adeguamento dei depuratori esistenti, con un cronoprogramma che dia tempi certi sulla realizzazione degli interventi, anche al fine di evitare qualsiasi problematica relativa agli scarichi fuori tabella ministeriale.

Contestualmente ogni Sindaco, per i territori di propria pertinenza, verificherà la presenza di rifiuti abbandonati nei pressi di corsi d’acqua e della stessa battigia al fine di provvedere immediatamente alla bonifica e allo smaltimento.

Inoltre, al fine di attuare immediatamente azioni volte alla pulizia e filtrazione delle acque di mare, il Sindaco della Città Metropolitana ha annunciato che attiverà a stretto giro, un servizio di raccolta dei rifiuti (solidi e liquidi) galleggianti mediante l’utilizzo di un battello tipo “Pelikan”.

I sindaci presenti hanno manifestato apprezzamento per l’iniziativa della Città Metropolitana che ha inteso avviare a concreta realizzazione interventi che porteranno a mitigare in tempi rapidi i problemi e a determinare una migliore qualità delle acque di balneazione nel tratto di costa jonica della Provincia di Messina.

Giovedì, 10 Settembre 2020 08:21

COVID 19. INCONTRO IN PREFETTURA

Si è tenuta  presso la Prefettura di Messina, una riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto, dott.ssa Maria Carmela Librizzi, alla presenza, oltre che dei vertici delle Forze dell'Ordine, dei Sindaci dei Comuni Capofila dei Distretti Socio Sanitari della provincia, dei Sindaci di Giardini Naxos e Oliveri e del Direttore generale dell'ASP, al fine di esaminare le problematiche relative alla situazione attuale della diffusione del contagio da Covid-19 e alle correlate misure da porre in essere per il contenimento epidemiologico.

Il Prefetto, anche in considerazione della ormai prossima ripresa dell'anno scolastico, ha sottolineato la necessità di adottare utili iniziative per fronteggiare adeguatamente la diffusione del contagio, assicurando la prosecuzione dei costanti piani di controllo ad opera delle FF.OO. e invitando, al contempo, gli amministratori degli enti locali a vigilare sulla corretta osservanza delle disposizioni di sicurezza vigenti in materia.

Il Direttore generale dell'ASP ha condiviso l'esigenza di mantenere alta la soglia di attenzione, sia per la sussistenza di alcuni focolai, seppur contenuti, sia perché la provincia è stata meta turistica privilegiata e, quindi, luogo di transito di numerosi turisti. A tali circostanze, si aggiunge inoltre l'ulteriore preoccupazione dovuta alla novità, rispetto ai mesi precedenti, della riapertura degli istituti scolastici.

Il responsabile Covid - 19 dell'ASP ha rappresentato che, allo stato attuale, risultano circa 163 positivi in provincia, di cui la maggior parte nella città di Messina e nella zona ionica, mentre nella zona tirrenica si registrano un numero di casi da monitorare a Sant'Agata di Militello e un focolaio ad Oliveri, tuttavia ormai in fase di contenimento.

I Sindaci dei Comuni Capofila dei Distretti Socio Sanitari della provincia, nonché gli altri amministratori degli enti locali presenti, hanno quindi descritto la peculiare situazione dei territori di competenza, comunicando le date di inizio dell'anno scolastico negli istituti della provincia e manifestando l'intenzione di non consentire o, in ogni caso, di limitare l'organizzazione di eventi di aggregazione, quali sagre, mercati, occasioni di probabili assembramenti.

Nel corso dell'incontro, inoltre, i Sindaci hanno manifestato la propria preoccupazione in ordine alla disinformazione dell'utenza, rispetto alla corretta gestione di tamponi e valutazioni sierologiche, che ha provocato, e provoca, numerosi assembramenti di utenti presso gli ambulatori privati ai fini di richiedere dei controlli sanitari che, in ogni caso, devono essere organizzati nelle modalità e nella gestione, precedente e successiva, da parte di personale competente.

Il Prefetto, preso atto delle situazioni delle singole realtà territoriali, in considerazione dell'opportunità che la corretta conoscenza delle precauzioni da adottare e le relative informazioni al riguardo continuino ad essere divulgate, ha coinvolto il Direttore generale e il responsabile Covid -19 dell'ASP, per realizzare insieme un video in cui si forniranno delle linee guida sulla corretta tempistica e procedura dei tamponi, sull'isolamento fiduciario e su ogni idonea misura di contenimento del contagio.

Per promuovere la divulgazione del video sarà richiesta la collaborazione delle emittenti televisive, utilizzando per la diffusione anche le maggiori piattaforme social .

Il Prefetto, a conclusione dell'incontro, ha evidenziato che, a fronte di tutti i dati fattuali analizzati, i contagi non sono ancora in diminuzione, bensì emerge l'esigenza di " alzare ancora di più l'asticella dell'attenzione" , sia attraverso l'intensificazione dei controlli già in atto da parte delle Forze dell'Ordine e dell'ASP, sia attraverso " la piena collaborazione delle amministrazioni comunali e dei cittadini, chiamati a comportamenti attenti e responsabili da parte di tutti, nella consapevolezza che dal comportamento di ciascuno deriva la sicurezza per tutti ."

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI