S. TERESA DI RIVA. IN SCENA AL VAL D’AGRO’. NESSUN’ALTRA MAI

S. TERESA DI RIVA. IN SCENA AL VAL D’AGRO’. NESSUN’ALTRA MAI In evidenza

Andrà in scena domani sabato 19 e domenica 20 al Teatro Val D’Agrò lo spettacolo NESSUN ALTRA MAI dell’Associazione QUERELLE di Messina con la regia di Vincenzo Tripodo.

Il tema è attualissimo, molto interessante ed impegnativo: la violenza sulle donne. Lo spettacolo è frutto di un lungo percorso di ricerca cominciato nell’ottobre 2012, ispirato da un testo di Serena Dandini, che si è via via verticalizzato cercando di trovare l’anima dietro ognuna delle donne rappresentate. Un lavoro che ha necessariamente messo in gioco la fisicità dei loro corpi, dei loro gesti, delle loro debolezze e contraddizioni, svolto sotto l’attenta supervisione del coreografo Antonio Gullo. Una ricerca anche sonora, che si è concentrata sotto l’abile guida di Cecilia Foti e Ivana Zimbaro sul timbro, sui colori e gli accenti, sui silenzi, i soffiati e le grida.

 La compagnia Sikilia invita il pubblico a continuare a chiamare per prenotare al numero: 339/2727905 o mandare una email al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo intervistato Vincenzo Tripodo

 

000

Video

Letto 1067 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. DOMENICA 20 GENNAIO FRANCESCA INCUDINE IN CONCERTO AL VAL D’AGRO’

    Prosegue il successo del Teatro Val D’Agrò. Artisti di alto profilo per una stagione ricca di appuntamenti. Il prossimo evento fuori cartellone, è in programma  domenica 20 gennaio 2019. Al teatro Val D’Agrò si esibirà in un grande concerto Francesca Incudine, sorella del grande Mario, che, senza togliere nulla alla bravura e notorietà di cotanto fratello, si sta imponendo, in punta di piedi, nel campo musicale con estrema bravura e grande umiltà.

    Francesca Incudine è Targa Tenco 2018.  A decretarlo è stata una giuria composta da oltre 300 giornalisti musicali che ha stabilito che “Tarakè”, prodotto dalla giovane etichetta Isola Tobia Label, è il disco in dialetto più bello dell’ultima annata, confermando così i tanti riscontri positivi che la cantautrice ha raccolto con questo lavoro intenso e delicato, tra canzone e world music.

    La band di 4 elementi è composta da: Francesca Incudine, Nicola Merlisenna, chitarra, Raffaele Pullara, fisarmonica e corde, Salvo Compagno, percussioni.

     “Tarakè, di semi sparsi al vento” è il titolo del nuovo concerto della cantautrice ennese Francesca Incudine, per presentare il suo nuovo un lavoro discografico che racconta di coraggio e di cambiamento, di viaggi, di speranza, “di semi sparsi al vento”, quei semi come sogni e come segni, volati via dalla corolla del dente di leone, il tarassaco, il nuovo fiore simbolo scelto per questo nuovo percorso artistico. Brani ben piantati per terra, che raccontano storie coraggiose, amori fecondi, finestre sul reale e sul possibile, desideri e volontà. Quadri sonori dipinti dagli arrangiamenti di Carmelo Colajanni e Manfredi Tumminello, che ne curano la direzione artistica, miscelando sapientemente il suono alla parola, il pop alla world music, il siciliano all’italiano, per restituire al pubblico una trama ispirata.

    Viene da un’urgenza di cambiamento, dalla ricerca di nuove strade e dalle conseguenti cadute, il secondo album di Francesca Incudine, cantautrice siciliana, tra le giovani realtà più interessanti della world music italiana.

    “Così, come quei piccoli semi, sono venute fuori – racconta Francesca Incudine – le canzoni di questo disco. Undici piccole guerriere che raccontano di coraggio e di come le cose cambiano solo se veramente vogliamo che cambino. Undici quadri sonori per restituire un po’ di ciò che ero e di ciò che voglio essere, rispondendo ancora una volta ad una promessa fatta a me stessa: quella di essere autentica”. È un disco che racconta l’impegno di vivere Tarakè.

    Si potrebbe dire che è colorato ad acquerelli, come l’immagine di copertina firmata da Stefania Bruno. L’album contiene un omaggio ad Andrea Parodi, cantante dei Tazenda, ovvero la versione di “Frore in su Nie” che la Incudine ha presentato nel 2013 al Premio dedicato all’artista sardo dove ha fatto incetta di riconoscimenti: premio della critica, premio per il miglior testo, premio per la migliore musica e premio dei bambini.

     

     

  • S. Teresa di Riva. Dicembre al teatro. Ecco gli appuntamenti proposti dai Sikilia

    L’Associazione Culturale Sikilia comunica che presso il Teatro Val D’Agrò di S. Teresa di Riva nel mese di Dicembre ci saranno una serie di spettacoli di alto livello ed interesse, con divertimento assicurato e risate a non finire.

    Il primo appuntamento in cartellone è: That’s Amore, una commedia brillante di e con MARCO CAVALLARO, il 10 e l’11 di dicembre, rispettivamente alle ore 20.30 il sabato e alle 18.30 la domenica.

    Seguirà il primo fuori programma con il concerto deiBEDDI, Musicanti di Sicilia, che presenteranno il loro Concerto di Natale dal titolo: E falla bedda la ninnaredda, giovedì 22, alle ore 20.30.

    Concluderemo gli appuntamenti di Dicembre con uno spettacolo di cabaret, fuori cartellone, dal titolo Magarìa- Affabulazioni Siciliane, di e con MARCO MANERA, comico palermitano bravissimo, il cui spettacolo rientra nella Circuitazione Teatrale Regionale dell’Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo, giorno 28 Dicembre, martedì alle ore 20.30.

    Assicuriamo divertimento, risate e piacevoli serate, il modo migliore per farsi gli auguri di Buone Feste.

    Il Direttore artistico: Cettina Sciacca

    Per info e prenotazioni: 339/2727905 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o consultare la pagina fb dell’Associazione Culturale Sikilia

  • S. TERESA DI RIVA. IMPORTANTE RICONOSCIMENTO PER I SIKILIA. PRIMO PREMIO AL FESTIVAL NAZIONALE DEL TEATRO

    L'Associazione Culturale SIKILIA giorno 29 ottobre 2016 nella Città di Caltanissetta, nel bellissimo Teatro ROSSO DI SAN SECONDO, ha vinto il PRIMO PREMIO al Primo Festival Nazionale del Teatro organizzato dall'Accademia GUITTI D'ORO di Caltanissetta per il MIGLIOR SPETTACOLO: LA BARONESSA DI CARINI - Storia d'amuri e di duluri.

    Su 63 compagnie partecipanti da tutta Italia, siamo stati selezionati insieme con altre 3 compagnie finaliste e poi VINTO con la seguente motivazione:

     

    "Per aver saputo intessere storia, musica e tradizione, in uno spettacolo ricco di suggestioni e spunti narrativi. I costumi rappresentativi e il linguaggio tipico dell'epoca sono stati perfettamente aderenti ai ruoli dei protagonisti. La messa in scena racchiude il senso dello SPETTACOLO nella sua completezza".

     

    La giuria altamente qualificata era composta da:

     

    Francesca Ferro, attrice (figlia del grande Turi Ferro)

    Walter Amorelli, produttore

    Ivana Baiunco, giornalista e presidente Giuria

    Vincenzo Volo, attore

    Giorgio Villa, attore

    Sasà Salvaggio, attore cabarettista

    Giuseppe Truscia, produttore

    Melania La Colla, giornalista

    Santi Consoli, presidente regionale FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori)

    Antonello Capodici, regista

     

    “Siamo orgogliosi e felici di questo prestigioso premio, dice la regista e direttrice artistica Cettina Sciacca, vinto competendo con altrettante Compagnie altamente qualificate; un Premio che ci riempie di grande gioia e ci dà la carica per continuare come e meglio di prima! E' di sicuro di buon auspicio per i festeggiamenti dei nostri prossimi vent'anni di fondazione: 1997/2017.”

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI