TAORMINA. TIZIANA TERENZI OSPITE D’ECCEZIONE DA NARCISSE ERBE E PROFUMI

TAORMINA. TIZIANA TERENZI OSPITE D’ECCEZIONE DA NARCISSE ERBE E PROFUMI In evidenza

Si svolgerà domani presso Narcisse Erbe e Profumi, Profumeria Artistica dal 1986 nel cuore di Taormina, un'amichevole incontro con Tiziana Terenzi alla scoperta delle sue fragranze.

Un appuntamento olfattivo, guidato direttamente dalla creatrice del Brand italiano di profumeria artistica di lusso, Tiziana Terenzi, che sarà ospite d'eccezione  per l'occasione.

Un evento prestigioso che offrirà l’opportunità  di annusare e toccare con mano tutto il prestigio di questa maison raffinata e superlativa.

Imperdibile per gli appassionati del settore e per tutti coloro che sono alla ricerca di una fragranza esclusiva, raffinata ed emozionante.

Un viaggio sensoriale alla scoperta di materie preziose, sapientemente combinate, capaci di regalare alchimie inebrianti.

Le fragranze del brand Tiziana Terenzi, sono apprezzate per la capacità di rappresentare il vero estratto della vita senza restare ancorate agli schemi classici dell’alta profumeria tradizionale ma esplorando tutte le alchimie possibili.

È da questa continua ricerca che nascono profumi esclusivi, capaci di legare al design più innovativo e alla ricerca di nuovi materiali, le fragranze più raffinate.

Creazioni uniche e preziose capaci di elevare il prodotto a culto del benessere.

Al termine del viaggio olfattivo, seguirà un piacevolissimo cocktail .

L’appuntamento è per domani giovedì 28 giugno alle 18 presso la Profumeria artistica Narcisse Erbe e Profumi, Corso Umberto n.33 Taormina. 

000
Letto 388 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Meo Fusciuni. Il viaggiatore-alchimista ci ha consegnato un nuovo dono: “Little song”

    In realtà, per me, il dono più grande è stato conoscere Meo Fusciuni. Sino al pomeriggio del 20 luglio – in cui, ospite di “Narcisse Erbe e Profumi”, la Profumeria Artistica di Taormina, in attività dal 1986, ha presentato il suo nuovo profumo Little song, che apre il “Ciclo della Metamorfosi” – Fusciuni era un’idea olfattiva. Ne avevo “sentito” parlare da Alessandra Caltabiano, proprietaria di “Narcisse” quando conobbi lui, tramite Ciavuru d’amuri. Sperimentare un profumo è totalizzante. Ne vieni coinvolto tout court.

    In quell’occasione, che fu il primo incontro sensoriale con l’arte di Fusciuni, mi sentii confortevolmente a casa. Abbracciata da aromi che mi cullavano, narrandomi le storie di quando ero bambina; racconti trasmessi dai miei nonni, dalla mia famiglia. Sono tornata bambina, e mi sono rivista mentre correvo in campagna, avvolta dagli odori della Nepitella e del rosmarino selvatico, e la sera dopo cena a prendere il fresco, inebriata dal profumo del gelsomino.

    Quindi aver incontrato Meo Fusciuni, è stato uno dei regali più belli ricevuti da Alessandra. Un volto, movimenti elfici, dolcezza e per l’ennesima volta, mi son ritrovata bambina. Vuoi per le distanze metriche che ci separano, tanto che qualcuno ci ha definiti “il gigante e la bambina” ma Meo è un gigante buono; dialogare con lui è stata un’esperienza illuminante. Mi sono sentita accolta in un abbraccio, che definirei “cosmico”.

    Meo Fusciuni è siciliano di Mazara del Vallo. Trasferitosi al Nord insieme alla famiglia, è un emigrato e sin dalla giovane età ha la vocazione al viaggio. Il nome Meo Fusciuni – nome d’arte – è saldamente ancorato alle sue origini perché il suo nome all’anagrafe, è Giuseppe Imprezzabile. Meo è il diminutivo di suo padre “Bartolomeo” mentre “Fusciuni”, che in siciliano significa “scorrere”, era il soprannome che venne dato al nonno. Meo Fusciuni raccoglie le memorie, le tradizioni, l’essenza di un nucleo familiare, sigillando tutto in un nome che ne precisa anche il percorso umano ed artistico.

    Meo Fusciuni, da ragazzo, avrebbe voluto fare il calciatore, invece è diventato chimico ed erborista, appassionato d’antropologia. Ha legato saldamente l’esperienza del viaggio e della conoscenza dell’altro per riunirli in armonie odorose, che definiscono il suo percorso di conoscenza del mondo, degli uomini e di ciò che tutto abbraccia e riunisce: la Natura. Fusciuni, come da sue stesse dichiarazioni, non ha fatto un vero percorso da “naso” ed è un autodidatta. Io aggiungo che ho incontrato non solo un Maestro del profumo, ma un poeta ed un cantore della Vita. Tiziano Terzani, in Un altro giro di giostra ha scritto: «Perché non esistono scorciatoie a nulla: non certo alla salute, non alla felicità o alla saggezza. Niente di tutto questo può essere istantaneo. Ognuno deve cercare a modo suo, ognuno deve fare il proprio cammino, perché uno stesso posto può significare cose diverse a seconda di chi lo visita». Fusciuni ha viaggiato molto, spingendosi sino in Oriente per trarre ispirazione e creare le sue essenze. Il pensiero alchemico trova gli accordi giusti da ciò che in apparenza sembra distante ed agli antipodi. I profumi hanno sempre avuto un valore sacro e rituale per l’uomo. Penso agli incensi bruciati nei templi oppure ai doni che i Magi portarono al piccolo Gesù: oro, incenso e mirra. Il profumo è unione di maschile e femminile di platonica memoria; è simbiosi tra uomo e Natura. È preghiera di gratitudine per essere al mondo. Alla fine della Decima elegia duinese, Rilke esprime una profonda verità: «E noi che pensiamo la felicità come un’ascesa, ne avremmo l’emozione quasi sconcertante di quanto cosa ch’è felice, cade». Secondo il pensiero alchemico, in ogni precipitazione è il principio della trasformazione. Se poi ci introduciamo nel mondo della mistica ebraica, allora le lettere hanno potenza creatrice. Chimica e poesia sono epifanie del medesimo progetto creativo.

    Meo Fusciuni esplicita ancora meglio il proprio pensiero quando afferma: «Prima la piramide poetica, poi quella olfattiva, è questo il mio pensiero, l'odore prima del profumo, la poesia prima della molecola.  Per Me creare è un'arte, è un modo per riproporre emozioni e sensazioni vissute, in modo che non ne nascano solo dei profumi da indossare, ma siano un mezzo per identificare un'espressione artistica». Pensiero che ha riportato alla mia mente un altro testo, Il profumo di Süskind ed una considerazione, in esso contenuta: «Gli uomini possono chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all'orrore, e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non possono sottrarsi al profumo. Poiché il profumo è fratello del respiro».

    Meo Fusciuni secondo una “visione alchemica”, che lambisce le terre dei poeti e misticamente ricerca la pietra filosofale, ha inaugurato il “Ciclo della Metamorfosi” con Little song:

    «Chi siamo se non chi troviamo davanti al nostro cammino, al nostro viaggio; l’incontro è l’incanto, la luce che ogni nostro pensiero percorre per arrivare in un altro mondo, in un’altra visione. La ricerca è in un mondo indefinibile chiamato profumo. Un viaggio lungo una vita. E noi siamo una piccola canzone, lontani dal mio e dal tuo tempo».

    A me, non resta altro da fare che ringraziare, di nuovo, Meo Fusciuni ed Alessandra Caltabiano per un incontro unico e speciale e lo faccio, trascrivendo ciò che ho vissuto quel pomeriggio:

    «La Vita è Viaggio. Esperienza di volti, mani, piedi. Abbraccio di mondi. Sentimento danzante in odori; aromi. Sostanza di gusto. Arte: profumo che si fa nota e canta riti. Alchimia tra fare ed Essere. Gioco spensierato nello stare in terra. Poesia dell'umano che si specchia nel cosmo».

    Lisa Bachis

  • TAORMINA. ESPERIENZA SENSORIALE CON MEO FUSCIUNI DA NARCISSE

    Note e poesie... profumi e vibrazioni sensoriali che accarezzano l'anima alla ricerca del momento perfetto. Il momento da fermare nella memoria legandolo ad un profumo. Un profumo che racconta una storia, quella di una Metamorfosi appena iniziata.

    E' l'esperienza sensoriale raccontata da Meo Fusciuni.

    Aromatario, ricercatore di memorie olfattive e voce del suo cammino, Meo Fusciuni  è stato ospite  di Narcisse Erbe e Profumi, Profumeria Artistica dal 1986 per presentare il suo nuovo profumo Little song, che apre il Ciclo della Metamorfosi.

  • TAORMINA. TIZIANA TERENZI OSPITE D’ECCEZIONE DA NARCISSE ERBE E PROFUMI. VIDEO EVENTO

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI