MIXOLOGY DINNER. LA CUCINA CONTEMPORANEA DI FRANCO AGLIOLO INCONTRA L’ARTE MIXOLOGY DI RICCARDO CATANIA

MIXOLOGY DINNER. LA CUCINA CONTEMPORANEA DI FRANCO AGLIOLO INCONTRA L’ARTE MIXOLOGY DI RICCARDO CATANIA In evidenza

Due arti che si incontrano per regalare un’esperienza di degustazione unica. Si chiama “Mixology Dinner” l’esclusivacena che giovedì 23 maggio porterà alla scoperta dei singolari abbinamenti tra la cucina contemporanea dello chef Franco Agliolo e l’arte mixology del bartender Riccardo Catania.

Lo chef Franco Agliolo ha pensato a dei piatti di carne che sintetizzano la sua idea di cucina contemporanea. Piatti della cucina classica rivisitati con insoliti abbinamenti e valorizzati da tecniche moderne in cui protagonisti saranno gli ingredienti del territorio nebroideo che tanto stanno a cuore allo chef Agliolo. Si partirà con la tartare di manzo nostrano con nocciole dei Nebrodi, seguiranno la pasta fresca ripiena di stufato d’oca con burro, salvia e rapa rossa e la quaglia cotta al forno - che con le sue carni tenerissime è molto apprezzate nell’alta cucina - servita con riduzione di liquore alla ciliegia, purè di topinambur e chips di patate viola; la cena si concluderà con la delicata millefoglie al limone.

Ad ogni piatto, il bartender Riccardo Catania abbinerà cocktail inediti di cui svelerà il contenuto e la preparazione solo durante la cena. Il mondo del buon bere miscelato è complesso quasi come quello della cucina e sono tante le affinità. I cocktail si sono evoluti molto nel corso del tempo, sono cambiati i gusti e anche le stesse materie prime che si utilizzano per la preparazione dei drink. Sarà quindi interessante scoprire come due mondi così diversi possano incontrarsi per regalare un’esperienza unica tra gli avvolgenti colori e profumi della Sicilia.

La cena si svolgerà giovedì 23 maggio alle 20.30 a Sant’Agata Militello, nei nuovi locali del Ristorante Ambrosia, in via Magenta 42- 44, nei pressi del centralissimo Duomo. L’appuntamento è promosso dal Ristorante Ambrosia in collaborazione con il cocktail bar The Rabbit Hole.

Il costo della cena mixology è di 40 € a persona. Per info e prenotazioni: tel. 329.6450947

000
Letto 75 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La Guida “Pane & Panettieri d’Italia” del Gambero Rosso premia con “Due Pani” il fornaio

    Dopo il prestigioso riconoscimento di “Miglior Fornaio Best in Sicily 2019” da parte del giornale enogastronomico Cronache di Gusto, il messinese Francesco Arena conquista un altro importante premio: la Guida “Pane & Panettieri d’Italia” del Gambero Rosso assegna al bakery chef messinese “Due Pani”. Un risultato eccellente che conferma che la strada intrapresa è quella giusta. Dal 1939 a Messina, il Panificio Arena è sinonimo di artigianalità, qualità, genuinità e passione. L’Ambasciatore del Gusto Francesco Arena rappresenta la terza generazione di maestri dell’arte bianca. Ad oggi il panificio, in cui con Francesco è presente anche il padre Masino, vanta una produzione di oltre trenta tipologie di pane, preparato con lievito madre e con le migliori farine. 

    Gli ispettori di Pane & Panettieri d’Italia hanno recensito i panifici italiani assegnando ai locali una valutazione tradotta graficamente in 1, 2, o 3 Pani. Tra i criteri di selezione e valutazione, grande importanza hanno avuto l’aspetto, la composizione, la durevolezza e la conservazione del pane. 

    Su ventimila panifici in tutta Italia ne sono stati selezionati solo 350 e la città di Messina ne esce veramente bene, a conferma che si sta investendo in qualità. Sono stati premiati con “Due Pani” anche i fornai Tommaso Cannata e Natale Laganà. In Sicilia, il massimo punteggio di “Tre Pani” è stato assegnato a “I Banchi” di Ragusa” e al “Panificio Guccione di Palermo.

    Felice per il risultato raggiunto, Francesco Arena ha commentato:“Questo 2019 qualche soddisfazione me l’ha portata. Voglio ringraziare tutti i ragazzi che lavorano con me ogni giorno.Questo riconoscimento, dopo il Best in Sicily, premia lo studio, i sacrifici, le ore piccole, il tempo tolto agli affetti”. 

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI