Il "Dicembre Musicale" 2021 del Coro Lirico Siciliano

Il "Dicembre Musicale" 2021 del Coro Lirico Siciliano In evidenza

Il prossimo 11 Dicembre, alle ore 20, presso il gioiello barocco della Monumentale Basilica di San Sebastiano di Acireale, il Coro Lirico Siciliano inaugurerà la superba edizione 2021 del "Dicembre Musicale".

 
L'Ente lirico siciliano, dopo i recenti trionfi in Francia, Spagna e Portogallo, continua l'opera di decentramento culturale presso diverse località della Sicilia orientale e occidentale, portando la grande musica d'autore e iniziative dall'alta valenza artistica e musicologica.
 
Successivamente all'inaugurazione acese, infatti, gli artisti condurranno le loro splendide interpretazioni al Palazzo Abatellis di Palermo (13 dicembre ore 21, con la direzione artistica di Pietro Ballo), al Teatro Vittorio Emanuele di Messina (18 dicembre ore 18), Teatro De Seta di Palermo (19 dicembre ore 18), all'Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore (20 dicembre ore 18), alla Chiesa Madre di Niscemi (22 dicembre ore 18,30), alla Chiesa della Madonna del Rosario di Gela (23 dicembre ore 19), a Mineo (26 dicembre ore 20), alla Chiesa del Santissimo Rosario di Casale di Tripi (27 Dicembre ore 18 ), nella Chiesa dell'Annunziata di Centuripe (29 dicembre ore 20), nella Chiesa Madre di Augusta (30 dicembre ore 20) e al Teatro Pardo di Trapani (9 gennaio ore 18).
 
I diversi eventi vedranno l'esecuzione di programmi differenti che vanno dalle più belle melodie della tradizione natalizia fino al solenne "Oratorio de Noel" di Camille Saint Saens, che sarà anche registrato in alta definizione e trasmesso dalla tv nazionale la notte di Natale, con l'Orchestra Filarmonica della Calabria diretta da Filippo Arlia.
Sarà interpretato integralmente anche il concerto "Eco della Sicilia" di Francesco Paolo Frontini, autentico capolavoro della etnomusicologia, e, nel solco della valorizzazione dei compositori contemporanei, sarà eseguita "'A Nuvena", di Giovanni Ferrauto, opera innovativa nell'ambito della tradizione musicale siciliana.
 
Per l'edizione 2021 del Dicembre Musicale sarà, poi, realizzata, in prima esecuzione moderna, l'opera di F. P. Frontini "Natale Siciliano" (1904) che prevede sei movimenti per voce e pianoforte: Litania e pastorale della cornamusa; Canzone di Natale; Zampognata; Pastorale; Il Natale cantato dagli orbi; Canzonetta per la Novena.
In questa antologia il compositore etneo raccoglie e rivisita le più note nenie tipiche della tradizione musicale siciliana in una veste tipicamente "cameristica"; una magnifica iniziativa che mira a riscoprire melodie bellissime, struggenti, armoniose, sentite, dolci e amare come l'anima del popolo siciliano e testi notevoli, nobili, pregevoli, dal fascino senza tempo.
 
Nel corso del Dicembre musicale, ci sarà anche spazio per un importante premio: dopo aver ricevuto il "Garofano d'Argento" lo scorso 27 novembre a Catania, infatti, il Coro Lirico Siciliano sarà insignito del prestigioso riconoscimento che l'Accademia di Sicilia da più di un trentennio conferisce alle più eminenti personalità distintesi nei vari settori della cultura, della difesa dei diritti umani, della legalità: il "Premio Internazionale di Sicilianità Pigna d'Argento" - conferito, tra gli altri, a Papa Giovanni Paolo II e al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
 
Anche le magiche atmosfere di questo Natale, che segna un timido ritorno alla normalità, potranno essere allietate e vissute, dunque, attraverso la parola, il canto, la musica, linguaggio universale di pace, cultura e bellezza attraverso un ambasciatore d'eccellenza della nostra terra, il Coro Lirico Siciliano, che, nel pieno fulgore di una carriera costellata di crescenti successi, si pone ad attici livelli artistici nazionali e internazionali.
000
Letto 214 volte

Articoli correlati (da tag)

  • TAORMINA. IL CORO TAORMINA ESEMBLE PROTAGONISTA DELLE FESTIVITA’ NATALIZIE

    E’ nato da poco il Coro Taormina Ensemble ma ha già saputo imporsi nel panorama artistico culturale taorminese registrando molti successi.

    Il coro Taormina Ensemble, diretto dalla maestra Raffaella Corvaia, è un coro multigenerazionale formatosi da pochissimo. Quello che accomuna tutti i membri di questo coro è l’amore per il Bel Canto, pur non essendo professionisti nel campo musicale, e il notevole impegno nello studio delle tecniche del canto.

    Ensemble vuol dire sintonia, connubio di elementi che insieme ne formano un altro armoniosamente completo. In questo caso, il collante , tra le magiche espressioni naturali, storiche e culturali di Taormina e le poesie musicali che hanno contribuito a rendere Taormina famosa in tutto il mondo.

    Proprio durante la manifestazione “Armonie in Concerto” il coro Taormina Ensemble ha avuto l’occasione per presentarsi al pubblico taorminese con alcuni dei brani più suggestivi della tradizione musicale, dal canone di Pachelbel a Nada te Turbe senza dimenticare i brani di uno dei più grandi compositori italiani amato in tutto il mondo: Ennio Moricone. Per concludere poi Amazing Grace, uno dei più celebri e popolari canti del mondo, il canto più amato e più cantato nelle assemblee liturgiche delle chiese afro-americane.

    Soddisfazione ovviamente è stata espressa dalla maestra Raffaella Corvaia che ha diretto il coro e alla quale abbiamo chiesto se è stato difficile mettere insieme gli elementi che compongono il coro e soprattutto imporsi nel panorama culturale taorminese…

    In merito alla prima domanda nulla è difficile quando la via maestra da seguire è la condivisione dell’amicizia, dello stare bene insieme ed il tutto fondersi nella tecnica e nel migliorare lo spirito che si fa materia e tecnica.

    Vi aspettavate una risposta cosi calorosa da parte del pubblico?

    Il pubblico è rimasto sicuramente sorpreso della capacità di gruppo e di coro che la realtà di Taormina è riuscita ad esprimere, ma l’impegno, costanza e rispetto per quello che si fa, riesce a realizzare buoni risultati.

    Quali sono i punti di forza di questo coro?

    I punti di forza sono appunto la costanza, la serietà, l’ impegno, la voglia di crescere tecnicamente e spiritualmente, con l’intento di costruire una realtà seria che sia un orgoglio per il coro stesso ed anche per chi ascolta

    Quali gli obiettivi futuri...

    Dal punto di vista artistico l’obiettivo del coro è aprire a giugno 2016 il TAOFILM FESTIVAL.....dal punto di vista corale diventare sempre più una realtà corrispondente alla vera dimensione dell’armonia e condivisione perché soli così può crescere un coro tecnicamente.

    Inoltre il coro Taormina Ensemble a giugno è stato invitato a Roma a cantare in occasione del Giubileo della Misericordia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI