Super User

Super User

Si svolgerà lunedì 17 giugno alle ore 10,30 nel Palazzo Municipale di Nizza di Sicilia la conferenza stampa di presentazione dell’evento denominato “Nizza Estate” in programma dal 3 al 18 agosto 2019.

L’evento è targato “Fratellone” e “ People on the Move”,realtà leader nell’organizzazione di eventi che da anni operano nel settore.

Dal 3 al 18 agosto il lungomare di Nizza di Sicilia ospiterà l’evento denominato “Nizza Estate”, 16 giorni dedicati all’artigianato, food e divertimento. Tutti i giorni dalle 18.00 alle 00.30 l’estate della riviera jonica messinese sarà animata grazie ai numerosi eventi collaterali che arricchiranno la manifestazione.

La conferenza stampa in programma lunedì 17 giugno alle ore 10,30 nel palazzo comunale rappresenta l’occasione per gli organizzatori di illustrare nel dettaglio gli aspetti logistici dell’evento in sinergia con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Piero Briguglio.

Oltre 235 milioni di fondi  del PSR, il Piano di sviluppo rurale, destinati all’avviamento ed al sostegno di attività imprenditoriali per giovani agricoltori, sono a rischio di centinaia di contenziosi legali.

E’ quanto denuncia Danilo Lo Giudice, che ha presentato una interpellanza al Governo regionale, chiedendo chiarimenti sulla graduatoria finale emanata dal Dipartimento Regionale dell’Agricoltura.

A generare il rischio di contenziosi (oltre 400, secondo il parlamentare messinese), sarebbe il fatto che “i criteri di formulazione della graduatoria sarebbero stati modificati in corso d’opera, dopo che i candidati avevano presentato le proprie istanze di finanziamento”. La graduatoria finale sarebbe infatti stata stilata prevedendo una ripartizione dei fondi fra le diverse sottoazioni previste, invece che tramite una graduatoria unica basata sui punteggi ottenuti dai progetti.

Per Lo Giudice, “questo rischia di vanificare lo sforzo di coloro che hanno puntato su progetti di alta qualità, per altro con costi di progettazione non indifferenti, aprendo la porta a centinaia di ricorsi che di fatto potrebbero del tutto bloccare la graduatoria e l’utilizzo dei fondi comunitari.”

Di fronte a questo rischio, Lo Giudice “confida nell’attenzione e nella sensibilità del Governo e dell’Assessore Edy Bandiera affinché siano scongiurati ulteriori ritardi, oltre quelli causati dal Governo Crocetta e che hanno portato ad una serie di altri ricorsi su altri bandi dell’Agricoltura.”

 

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Giardini Naxos, nel corso di servizi finalizzati al contrasto della vendita di sostanze stupefacenti,hanno denunciato un 49enne del luogo, ritenuto responsabile della violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

I militari, durante una verifica aduna tabaccheria di proprietà dell’uomo, all’interno dell’attività  hanno notato indicazioni pubblicitarie circa la vendita di prodotti a base di marijuana ed hanno, pertanto, deciso di procedere al controllo delle varie confezioni rinvenendo:12 vasetti in vetro con tappo in sughero non sigillato, 31 vasetti in vetro sigillati  con tappo di metallo, 2 flaconi di olio in vetro con tappo conta gocce; 28 bustine da 1 grammo e 9 pacchetti in cartone rigido da 1 grammo, tutti contenenti sostanza vegetale del tipo “marijuana”.

Tutti i prodotti sono stati sequestrati ed il titolare della tabaccheria è stato deferito in quanto ritenuto responsabile della violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

I Comuni del territorio stanno sfidando le norme che presiedono alla negoziazione. Le risorse del trattamento accessorio non sono una concessione delle Amministrazioni.

Si è tenuta nei giorni scorsi, a Giardini Naxos, una partecipatissima assemblea alla presenza del coordinatore nazionale FP CGIL degli enti locali, Alessandro Purificato e dei segretari generali della FP Messina e FP Catania, rispettivamente Francesco Fucile e Salvatore Cubito, in occasione della quale gli RSU e i delegati FP CGIL della città di Messina e della zona ionica e della FP CGIL Catania, hanno espresso tutte le criticità riscontrate nei posti di lavoro a causa della mancata applicazione di quanto previsto dal CCNL.

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi più importanti in merito alla contrattazione decentrata e per il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro 2019-21. I vari delegati dei posti di lavoro hanno presentato al coordinatore nazionale le principali difficoltà che si riscontrano negli enti rispetto alla esigibilità dei Contratti Collettivi Decentrati Integrativi (CCDI) e alle rivendicazioni per il pagamento degli istituti contrattuali del CCNL. Il segretario della FP di Messina ha delineato un quadro complessivo della situazione sul territorio dell’area ionica e della città di Messina, con punti di caduta molto problematici soprattutto con riferimento a Comuni che da più di cinque anni non avviano la trattativa per l’applicazione del contratto decentrato. «La presenza della FP CGIL sul territorio – ha affermato Fucile - cerca di porre rimedio a tale stato di cose, nonché a questa evidente negazione dei diritti ai lavoratori, ma senza il supporto di una normativa nazionale che renda tali diritti rivendicabili con forza, è chiaro che tutto sarà più difficile. A tal proposito, la Funzione Pubblica CGIL di Messina sta predisponendo un dettagliato dossier che metterà in evidenza la situazione di tutte quelle Amministrazioni in cui l’avvio della contrattazione decentrata è ferma».

L’assemblea si inserisce nel quadro più generale degli interventi formativi ed informativi sul territorio che la FP CGIL Nazionale ha avviato per giungere, sempre più capillarmente, nei singoli posti di lavoro. Solo attraverso il contributo dei dipendenti all’elaborazione della piattaforma per il rinnovo del CCNL19-21, infatti, si potranno migliorare e risolvere i problemi che in questi anni hanno attanagliato i singoli Comuni per il rinnovo dei CCDI. Molti gli interventi dei dipendenti che denunciano anni di mancati rinnovi dei contratti decentrati e della costituzione dei fondi per il trattamento accessorio. I lavoratori hanno chiesto ai vertici del sindacato in fase di trattazione nazionale di insistere per ottenere norme che garantiscano maggiormente il diritto ad aver il salario accessorio, norme che impongano agli enti di istituire il fondo per il trattamento accessorio e avviare la contrattazione per il CCDI entro tempi certi e non derogabili.

In uno dei teatri più affascinanti al mondo il Teatro Antico di Taormina la Fondazione Taormina Arte Sicilia per la programmazione 2019 propone alcuni spettacoli di grande richiamo culturale.

La stagione si inaugura il 14 giugno con il concerto di Francesco De Gregori accompagnato per l’occasione da una grande orchestra. Unico concerto in Sud Italia il noto cantautore romano insieme alla sua band storica e a un’orchestra, composta da quaranta elementi, di cui il nucleo centrale è il quartetto degli Gnu Quartet, incanterà con le sue più belle canzoni il pubblico presente. Il concerto è prodotto da Musica e Suoni in collaborazione con la Fondazione Taormina Arte Sicilia.

Il 29 giugno ritorna la tradizionale cerimonia di consegna dei Nastri d’Argento il più importante premio cinematografico italiano, assegnato dal 1946 dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani presieduto dalla giornalista Laura Delli Colli. La notte delle stelle anche quest’anno vedrà sfilare sul palco gli attori, le attrici, i registi, i produttori e tutti gli addetti ai lavori della cinematografia italiana.

Grande attesa poi per la 65° edizione di Taormina FilmFest dal 30 giugno al 6 luglio. Il Festival prodotto ed organizzato da Videobank, con la direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte entrambi confermati alla guida del Festival dopo il grande successo della scorsa edizione prevede serate di gala e premiazione al Teatro Antico, con grandi nomi del cinema nazionale ed internazionale e proiezioni al Palazzo dei Congressi. E sempre al Teatro Antico tornano gli appuntamenti giornalieri con le proiezioni di anteprime internazionali e il premio Taormina Arte Award che andrà a Nicole Kidman. Il Festival quest’anno avrà come madrina l’attrice e modella spagnola Rocío Muñoz Morales.

La Fondazione Taormina Arte Sicilia punta sulla danza che manca dalla programmazione da alcuni anni. Due serate magiche di espressione e di comunicazione, accompagnate sempre da una vastissima varietà di emozioni, messaggi e significati sociali. Due infatti gli importanti appuntamenti di danza da non perdere: il 27 luglio PINK FLOYD LEGEND – SHINE  PINK FLOYD MOON ! Solisti e corpo di ballo Daniele Cipriani entertainment, coreografia e regia di Miche van Hoecke, musiche dal vivo Pink Floid Legend e l’11 agosto VERDI IN DANZA E I VESPRI SICILIANI  , balletto in due atti dedicato al famoso compositore italiano e alla Sicilia, corpo di ballo di Milano.

Il mese di agosto si inugura (3, 4 e 6) con il concerto di Eros Ramazzotti che si esibisce al Teatro Antico dopo molti anni con una produzione e una scenografia studiate ad hoc per questo evento. Ramazzotti è un classico della musica italiana e internazionale che avrà queste condizioni e caratteristiche tali da richiamare un pubblico da tutto il mondo”. Durante i tre concerti, l’artista porterà dal vivo i grandi successi della sua carriera, oltre ai brani del nuovo album “Vita ce n’è” che ha debuttato direttamente al primo posto in Italia e ha conquistato i vertici delle classifiche mondiali. Il concerto è organizzato da Cannizzo Produzioni insieme alla Fondazione Taormina Arte Sicilia.

L’alba del 10 agosto vedrà al Teatro Antico una delle più bravi attrici italiane Monica Guerritore in Dall’inferno all’infinito, spettacolo intenso ed emozionante che guida lo spettatore dall’Inferno di Dante a Flaubert per poi giungere a Leopardi, perdendosi per una nutrita e raffinata schiera di citazioni di Pier Paolo Pasolini, Marcel Proust, Cesare Pavese, Patrizia Valduga, Victor Hugo, Paul Valéry ed Elsa Morante. Sempre il 10 la sera Monica Guerritore sarà protagonista di uno spettacolo in prima nazionale folle e commovente che unisce per la prima volta sul palco grandi interpreti dello spettacolo e della musica, Mentre rubavo la vita. Omaggio ad Alda Merini.

 

La lunga maratona degli spettacoli targati Fondazione Taormina Arte Sicilia si conclude con Andrea Bocelli una delle star più amate, che approderà sul magico palcoscenico siciliano il 30 e 31 agosto per uno spettacolo che lo vedrà impegnato nelle più celebri arie d’opera e nelle sue hit più famose, accompagnato da voce soprano e alcune guest star. Il concerto di Andrea Bocelli al Teatro antico di Taormina, uno dei teatri più affascinanti al mondo, è promosso da Fondazione Taormina Arte Sicilia e organizzato da Due Punti Eventi, società leader in Italia nell’organizzazione e gestione degli spettacoli dal vivo, in collaborazione con Live Spettacoli e Parco Archeologico di Naxos e con il patrocinio dell’Assessorato Beni Culturali Identità Siciliana e dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia e della Città di Taormina.

La Fondazione Taormina Arte Sicilia ha riaperto i battenti della Casa del Cinema di Taormina per ospitare dal 18 maggio al 1 settembre , la mostra Le stelle di Taormina a cura di Ninni Panzera..L’esposizione è un vero e proprio viaggio in quasi cento anni di storia del cinema italiano e straniero attraverso locandine, manifesti, cineromanzi e foto di scena dei film girati interamente o in parte a Taormina.

Sabato 8 giugno il Lions Club Letojanni-Valle d’Agró,nell’ambito del service nazionale “Barattolo d’emergenza”, ha consegnato un quantitativo di 25 barattoli al comune di Roccafiorita e 25 al comune di Limina.

Il barattolo d’emergenza si rivolge a specifiche categorie di cittadini (anziani, disabili e/o malati cronici); è un contenitore al cui interno si trova una scheda che dovrà essere compilata con l’aiuto del medico di famiglia inserendo dati sullo stato di salute del paziente e andrà posizionato in casa, preferibilmente all’interno del frigorifero, e segnalata la sua presenza con un adesivo apposto all’esterno dello stesso o comunque in un luogo visibile, affinché i soccorsi in caso di emergenza possano accedere a tutte le informazioni riguardanti lo stato di salute e le eventuali patologie a carico del paziente.

Il Presidente e una rappresentanza di soci del Club hanno ufficialmente consegnato i barattoli, frutto di un protocollo d’intesa siglato fra il club e i due comuni appartenenti alla Valle d’Agró alcuni mesi fa.

Un ringraziamento ai Sindaci e alle loro amministrazioni per la disponibilità e per aver sposato subito la proposta del nostro club comprendendone l’importanza e l’utilità per i cittadini che rappresentano le fasce deboli sul territorio. - afferma il Presidente Francesca Celi e continua - Un sentito grazie al sindaco Orlando che dopo averci accolti per la consegna ufficiale dei barattoli nell’aula consiliare, ci ha accompagnati in una visita guidata al Muma, il Museo dedicato alla Madonna dell’Aiuto. Usanze, fede e tradizioni locali sono il nostro patrimonio più importante e di maggior valore e la realizzazione di questo Museo contribuisce indubbiamente a rafforzare il senso di appartenenza al proprio territorio.

 

Si terrà domenica 16 giugno la terza edizione della Scalata al Monte Kalfa "da 0 a 1.000 metri". Ad organizzarla l’Atletica Savoca del presidente Manuela Trimarchi, in collaborazione con i Comuni di Santa Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo, Forza d’Agrò, Limina e Roccafiorita. La manifestazione di corsa su strada è inserita all'interno del Calendario Territoriale FIDAL 2019.

Gli atleti saranno impegnati lungo il percorso stradale di natura tecnica, chiuso al transito, sulla distanza di 20 km. La partenza avverrà da Piazza A. Stracuzzi (ex Piazza Mercato) di Santa Teresa di Riva, mentre il suggestivo arrivo è fissato al Santuario della Madonna dell’Aiuto di Roccafiorita, in cima al Monte Kalfa. La pendenza media è di 5.1%. Sono previsti, inoltre, dei “cancelli” temporali per gli atleti.

Il programma orario prevede alle ore 6 la riunione di giuria e concorrenti. Alle 7 la partenza di tutte le categorie in gara: Juniores, Promesse e Seniores. Al termine della prova, dalle 10, avranno luogo la premiazione ed il rinfresco. Saranno premiati i primi tre atleti e le prime tre atlete arrivate al traguardo; le prime tre atlete classificate delle cat. JF, PF, SF e tutte le prime tre classificate delle fasce d’età da SF35 in poi; i primi tre atleti classificati delle cat. JF, PF, SF e tutti i primi tre classificati delle fasce d’età da SM35 in poi. La misurazione dei tempi e l’elaborazione delle classifiche è a cura della Cronometristi A.S.D. “Pasquale Pizzi” di Messina. Le graduatorie verranno convalidate dal Giudice Delegato Tecnico/Giudice d’Appello del G.G.G. “F.li Tiano Messina”. Le iscrizioni dovranno pervenire all’organizzazione entro le ore 24:00 del 10/06/2019.

COME ARRIVARE

Da Catania - Autostrada A 18 uscita Taormina e proseguire sulla S.S. 114 in direzione Messina (8 Km), passando per Letojanni, Sant’Alessio Siculo, Santa Teresa di Riva fino a Piazza A. Stracuzzi (Piazza Mercato) situata alla fine del lungomare Sud di Santa Teresa di Riva lato Catania.

Da Messina - Autostrada A 18 uscita Roccalumera e proseguire sulla S.S. 114 in direzione Catania (Km 4) passando per Furci Siculo, Santa Teresa di Riva fino a Piazza A. Stracuzzi (Piazza Mercato) situata alla fine del lungomare Sud di Santa Teresa di Riva lato Catania.

Il gruppo donatori di sangue Fratres Letojanni, in occasione della giornata mondiale del donatore, il 14 giugno organizza un torneo di calcio presso il campo comunale di Letojanni che ha lo scopo di unire sport e cultura del dono.

In questo torneo si affronteranno una squadra formata dalle forze dell’ordine, una formata dal personale dell’Ospedale San Vincenzo di Taormina e due squadre tra volontari del comprensorio e donatori di sangue. Nel pomeriggio di venerdì sarà possibile inoltre fare la pre-donazione grazie alla presenza di un’autoemoteca, sarà dato spazio alle associazioni presenti per interventi sul loro operato e sull’importanza e la vera essenza del dono.

L’associazione letojannese cerca sempre di sensibilizzare la comunità alla donazione del sangue, dei suoi componenti e del midollo osseo attraverso iniziative diverse di volta in volta e con la collaborazione delle associazioni limitrofe al fine di fare rete. L’impegno da parte della Fratres Letojanni nel fare rete emerge anche nelle donazioni, un fare rete molto diverso, rete fra le persone, fra etnie, fra culture e colori diversi: infatti durante l’Assemblea nazionale Fratres, che si è svolta il 18 e il 19 maggio, ha avuto il grande piacere di ricevere anche un premio per il maggior incremento di donatori immigrati dal 2017 al 2018.

Un grande traguardo di cui i volontari tutti sono molto orgogliosi. “E’ un grande onore ricevere questo premio inaspettato, siamo veramente fieri del nostro operato e io in particolare del mio gruppo e dell’impegno che ci mette giorno per giorno per la riuscita di ogni giornata di raccolta e di ogni evento volto alla promozione del dono”, ha detto il presidente Carmela Micalizzi. “Lo zelo che ogni volontario mette e che spero si rispecchi in quello che sarà il nuovo organo di direttivo”. Infatti, il 9 giugno, in concomitanza con la giornata di raccolta sangue, la Fratres Letojanni vedrà un rinnovo del collegio direttivo e del collegio dei revisori dei conti.

 

Ha preso il via la campagna #MicroplasticRisk# contro l'abbandono delle plastiche sulle spiagge, per promuovere il corretto smaltimento e per sensibilizzare i giovani sui gravi effetti che l’ingestione di microplastiche determina sull’uomo e sulla sua salute.

Protagonisti della campagna – promossa dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania nell’ambito del progetto “Pianeta&Salute”, quest’ultimo diretto dalla prof.ssa Margherita Ferrante e coordinato dalla dott.ssa Natalia Leonardi – gli oltre 100 studenti dell’Istituto comprensivo “Parini” di Catania in visita alla Riserva naturale orientata “Isola Bella”.

Nell’area protetta gestita dal Cutgana, gli studenti – accompagnati dagli esperti Fausto Ronsisvalle e Sergio Aleo del centro di ricerca – hanno ammirato le caratteristiche naturalistiche e paesaggistiche della riserva naturale e appreso le azioni di tutela e salvaguardia della biodiversità presente in riserva oltre alle buone pratiche gestionali.

Successivamente la dott.ssa Leonardi, insieme con il direttore dell’area protetta, Anna Abramo, ha spiegato l'importanza della corretta gestione dei rifiuti di plastica e del pericolo per l'Uomo del loro ingresso nella catena alimentare. I partecipanti, infine, sono stati coinvolti nella raccolta di materiale plastico presente sull'arenile della zona B dell’area protetta.

“La campagna di sensibilizzazione #Microplastic Risk# è un’importante occasione per far riflettere i cittadini sul grave problema delle plastiche che purtroppo affligge il nostro pianeta e per invogliarli ad affrontare delle scelte corrette e consapevoli – ha spiegato la dott.ssa Leonardi -. Nei prossimi giorni saranno organizzati altri momenti di promozione della campagna estiva di sensibilizzazione anche in altre riserve e aree marine protette”.

Soddisfazione è stata espressa anche dalla direttrice Anna Abramo: “Preservare la biodiversità ecologica e la vitalità del mare e far sì che l'ambiente costiero e marino sia utilizzato in modo sostenibile salvaguardandone le potenzialità per gli usi e le attività delle generazioni presenti e future è uno dei principali obiettivi delle nostre pratiche di buona gestione della riserva”.

“Già da anni applichiamo il protocollo comunitario Marine Strategy, raccogliendo e monitorando il beach litter – ha aggiunto la dott.ssa Abramo -. Campagne di sensibilizzazione come questa non possono che rafforzare il percorso già intrapreso, reso oggi più efficace dalla recente ordinanza del sindaco di Taormina, prof. Mario Bolognari, che con sensibilità ha aderito all'impegno mondiale per salvare il Pianeta dalla plastica. L'auspicio come direttrice della riserva è che questo sito, tra gli attrattori turistici più conosciuti al mondo della nostra splendida Regione, possa raggiungere presto, con la sinergica collaborazione degli operatori economici, dei fruitori e di tutti gli stakeholder del territorio, l'importante obbiettivo prefisso”.

Sabato 8 giugno presso il Teatro Antico di Taormina, a corollario delle celebrazioni per la ricorrenza del 205° aaniversario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, la Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia, arricchita con elementi della Banda Musicale della Brigata Meccanizzata “Aosta”, terrà un concerto di beneficenza in favore degli orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri dal titolo: “Dal cuore dell’Arma del Nostro Sud: Note Musicali Sotto le Stelle”.

Una serata di musica e cultura, organizzata dal Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Lugi Robusto e presentata dall’attore e conduttore televisivo Flavio Insinna, che, nello splendido scenario del Teatro Greco di Taormina, intende unire e coinvolgere Sicilia e Calabria in un momento importante per manifestare, anche attraverso la musica, la vicinanza dei Carabinieri alle realtà che li circondano, al territorio ed alla gente. L’evento, aperto a tutti i cittadini e turisti, cui parteciperanno le massime Autorità civili, religiose e militari delle due Regioni, sarà occasione anche di un’iniziativa benefica, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, per una raccolta fondi, su base volontaria, i cui proventi verranno devoluti agli orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri assistiti dall’Opera Nazionale assistenza orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri (ONAOMAC).

Prologo dell’evento sarà la cerimonia dell’alzabandiera, alle ore 11.00 di sabato presso il Teatro Antico, cui parteciperanno le scolaresche degli istituti del comprensorio. A seguire, la Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia sfilerà lungo il Corso Umberto I di Taormina, esibendosi sulla locale piazzetta belvedere di Piazza IX Aprile.

Alle 21,00 avrà inizio il concerto durante il quale i momenti di intrattenimento offerti da Flavio Insinna faranno da cornice all’esibizione sul prestigioso palco del Teatro Antico dei musicisti della Fanfara dell’Arma, integrata da alcuni solisti della Banda della “Brigata Aosta” che, dopo l’esecuzione della “Fedelissima”, la marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri, si esibirà in alcune arie tratte dalle opere di Verdi e Mascagni, in brani della tradizione musicale popolare di Sicilia e Calabria nonché in alcuni pezzi di jazz. Sul palco un complesso musicale ed un voce soprano, tutti militari dell’Arma in servizio presso il Comando Interregionale Carabinieri Culqualber, eseguiranno tre canzoni pop.

Inoltre l’orchestra Giovanile dell’Istituto comprensivo 1 di Taormina suonerà un celebre brano di Ennio Morricone. La serata si concluderà con la cerimonia dell’ammaina Bandiera, preceduta dall’esecuzione della Virgo Fidelis e dell’Inno Nazionale eseguiti dai musicisti della Fanfara, della Brigata Aosta e dal coro polifonico della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria.

L’ingresso, con accesso consentito sino alle ore 20,30, sarà libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Pagina 1 di 87

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI