Nella foto Giuseppe Renzo Nella foto Giuseppe Renzo

TAROMINA. PRESENTATO AL PALAZZO DEI CONGRESSI IL PREMIO GIORNALISMO “GOOD WRITING” In evidenza

E’ stato presentato oggi pomeriggio presso il Palazzo dei Congressi il premio giornalistico “ Good writing”, istituito dal presidente della CAO della FNOMCEO (Commissione Nazionale Odontoiatri) Giuseppe Renzo.
Obiettivo del premio diffondere un’informazione “sana” in tema di medicina e in particolare di odontoiatria e favorire un giornalismo di qualità e un corretto uso del mezzo mediatico .
Il concorso si svolgerà nell’arco del 2016 e prevede una partecipazione gratuita e “automatica”. Saranno valutati, da un’apposita commissione, gli articoli inerenti il settore odontoiatrico, che hanno contribuito a favorire la conoscenza e l’appropriatezza del diritto alla salute del cittadino e a colmare quel solco di “asimmetria informativa” che troppo spesso allontana il cittadino dall’approccio ad una corretta ed adeguata cura. La valutazione riguarderà tutti gli articoli diffusi sui media italiani (carta stampata, web, tv e radio) con 5 premi del valore simbolico di 1.000,00 € ciascuno.
L’iniziativa e i dettagli del bando sono stati illustrati in conferenza stampa al Palacongressi di Taormina che si è svolta oggi pomeriggio, in occasione delle giornate nazionali dedicate allo studio delle cure più avanzate in odontoiatria e dell’Assemblea Nazionale dei Presidenti delle CAO, cui parteciperanno oltre 400 professionisti da tutta Italia.
Alla cerimonia hanno preso  parte la giornalista Maria Emilia Bonaccorso, responsabile nazionale ANSA Salute e Benessere, testimonial del concorso, le Autorità e i rappresentati di Istituzioni ed associazioni che hanno condiviso il progetto: la Presidente FNOMCeO Roberta Chersevani; il Presidente ENPAM (Ente nazionale previdenza medici) Alberto Oliveti; il Vicepresidente Conf Professioni e il Vicepresidente vicario ENPAM e Vicepresidente ADEPP Gianpiero Malagnino; il Presidente nazionale Collegio Docenti in Odontoiatria Enrico Gherlone; il Presidente nazionale ANDI (Associazione nazionale dentisti italiani) Gianfranco Prada; Il Segretario Nazionale FIMMG Giacomo Milillo; il Segretario Nazionale SUMAI , Vice Presidente ENPAM e Presidente Ordine dei Medici e Odontoiatri di Roma Roberto Lala; il Presidente dell’ Ordine dei Medici e Odontoiatri di Messina (ente scelto come sede operativa del Premio) e Consigliere FNOMCEO Giacomo Caudo; la Consigliera dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia Gisella Cicciò, in rappresentanza del Presidente Riccardo Arena.

000
Letto 5381 volte

Articoli correlati (da tag)

  • FAVA: SANITÀ IN SICILIA TRAGICO BANCOMAT

    “Al di là delle contestazioni specifiche, l'inchiesta della Procura di Palermo e della Guardia di Finanza conferma che la sanità in Sicilia resta un tragico bancomat al servizio della politica, e viceversa. Per scambiarsi poltrone, carriere, denari ed appalti.

    È triste dover commemorare Giovanni Falcone senza che i governi che si sono succeduti in questi 28 anni abbiamo saputo mettere in campo, oltre alle frasi di circostanza, strumenti idonei ad evitare che la corruzione resti il naturale terreno di incontro tra appalti e politica.”

    Lo ha dichiarato il Presidente della commissione regionale antimafia e anticorruzione Claudio Fava.

  • NURSID. Sanità in situazione critica in tutta la provincia di Messina. Dal policlinico al S. Vincenzo di Taormina, i problemi restano irrisolti.

    Ricoveri in sovrannumero, dotazione organica inadeguata, mancanza di personale di supporto, rischio clinico: il Nursind di Messina lancia l’allarme sulla “drammatica situazione del policlinico”. Ivan Alonge e Massimo Latella, segretario e vicesegretario del sindacato, spiegano che “al reparto di Terapia intensiva neonatale, a un anno dagli esposti alla procura e all'ispettorato del lavoro, si è tornati alla stessa situazione di complessità assistenziale, con sempre meno infermieri e più pazienti, che così non riescono ad essere assistiti adeguatamente. Evidentemente si deve ritornare agli estremi rimedi per superare i mali estremi”.  E ancora, “in terapia intensiva neonatale e al pronto soccorso generale ci  sono evidenti problemi strutturali per gli infermieri e il personale del comparto, come la mancanza di una zona dove l'infermiere può consumare un piccolo pasto prima di un estenuante turno di 11 ore ad esempio… O gli spogliatoi situati lontano dai reparti. Tutte queste problematiche dovevano essere risolte a breve, ma si continua dopo anni a parlarne, senza nessun costrutto, anzi eseguendo altri lavori molto meno urgenti e importanti”.

    Il Nursind segnala inoltre che “la disposizione dipartimentale, fortemente sponsorizzata e voluta dall'attuale direzione aziendale, sta creando veramente delle situazioni spiacevoli. Il personale viene ora spostato senza alcun criterio da un reparto all'altro dello stesso dipartimento”. Latella critica inoltre “la situazione disastrosa in tanti reparti del nosocomio, come Neurochirurgia, Chirurgia d' urgenza, Pneumologia, i reparti di Medicina e Malattie Metaboliche, Ostetricia, Chirurgia Vascolare e il pronto soccorso generale dove ancora  permangono  anche tutti i problemi strutturali denunciati più e più volte dalla nostra organizzazione sindacale”. Il problema, sintetizzano quindi i sindacalisti, è che “gli stessi problemi non vengono mai risolti, ma solo tamponati e la situazione per il personale si aggrava”.

    Ma i problemi riguardano anche la provincia. A Taormina nei giorni scorsi si è svolta un’assemblea del personale della sala operatoria del S. Vincenzo per discutere dei problemi della struttura. Domenico Rotella e Carmelo Desimone, componenti del direttivo provinciale del Nursind, hanno messo in evidenza “l’inadeguatezza dei mezzi a disposizione dei professionisti e le carenze soprattutto nella dotazione organica che non consentono di far rispettare le procedure esatte nei tempi e nelle modalità assistenziali. In caso di mancanza di risposte concrete da Messina e dalla direzione di presidio, il sindacato non esiterà a porre in atto nuove azioni di protesta. Gravi anche le condizioni del reparto di Rianimazione del presidio per il quale, però, giusto in questi giorni la direzione di Messina sembra stia ponendo rimedio”.

  • TAORMINA. CERIMONIA DI ASSEGNAZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE DI GIORNALISMO “G7 TAORMINA – IMAGES AND WORDS ABOUT SICILY”

    Si è svolta sabato pomeriggio nella sala convegni dell’Hotel Caparena di Taormina la cerimonia di assegnazione del Premio Internazionale di Giornalismo “G7 Taormina – Images and words about Sicily” promosso dagli assessorati al Turismo, Agricoltura e Beni Culturali della Regione Siciliana, dal Parco Archeologico di Naxos, dai Comuni di Taormina e di Giardini Naxos, dalle Associazioni Albergatori Federalberghi Taormina, Federalberghi Giardini Naxos e Federalberghi Riviera Jonica Messina, il Gal “Taormina-Peloritani” e il Gal “Terre dell’Etna e dell’Alcantara”. Nel corso della cerimonia sono stati premiati Lucilla Niccolini del Corriere Adriatico, Elizabeth Warkentin del giornale on line “The Independent, Hajime Murata dell’emittente nazionale giapponese MBS TV e Laura Pintus del Tg2. La giuria, presieduta da Italo Mennella (presidente Federalberghi Taormina) ha selezionato gli articoli, i servizi giornalistici e i reportage che oltre a raccontare l’evento politico del G7 sono riusciti a mettere in luce le peculiarità e le attrattive di Taormina e Giardini Naxos, del comprensorio jonico, dell’Etna e, più in generale, della Sicilia.
    Alla cerimonia di premiazione erano presenti Italo Mennella, presidente del Premio; Aurora Notarianni, assessore regionale ai Beni Culturali; Maria Cristina Stimolo, dirigente generale dell’Assessorato regionale al Turismo; Emanuele Giglia componente dell’Ufficio di gabinetto dell’Assessorato regionale all’Agricoltura; il sindaco Eligio Giardina con gli assessori Salvo Cilona e Pina Raneri; il consigliere di Giardini Mario Amoroso; Vera Greco, direttrice del Parco di Naxos; Giovanni Russotti, presidente Federalberghi Giardini; Pierpaolo Biondi, presidente Federalberghi Riviera Jonica Messina; Daniela Lo Cascio, dirigente dell’ufficio turistico di Taormina; Giuseppe Lombardo, presidente del Gal Taormina-Peloritani; Nino D’Asero, deputato all’Ars; Orazio Micali, soprintendente ai beni culturali di Messina; Mario Bevacqua, presidente emerito dell’Uftaa; Ernesto Fichera, presidente dell’Associazione Guide Turistiche provincia di Messina; Franco Parisi, presidente dell’Associazione Imprenditori per Taormina; Antonio Belcuore, presidente Fondazione Carnevale Acireale oltre a numerosi operatori turistici e amministratori del comprensorio.
    «Vedere i Capi di Stato impettiti, ma allo stesso tempo un po’ commossi, applaudire la Filarmonica della Scala di Milano davanti al meraviglioso scenario del Teatro Antico mi ha fatto subito pensare ad un luogo benedetto dagli dei». Ha esordito così Lucilla Niccolini, giornalista del Corriere Adriatico, nel ringraziare la giuria per il riconoscimento. A premiarla, per la categoria ‘Carta stampata’, Emanuele Giglia, componente dell’Ufficio di gabinetto dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, allo Sviluppo Rurale e alla Pesca Mediterranea. Per la categoria ‘Web e blog’ il riconoscimento è stato assegnato alla giornalista canadese Elizabeth Warkentin, per l’articolo “Taormina: 10 things to do in Sicilian town hosting G7 Summit 2017” pubblicato sul giornale on line “The Independent”, che per motivi personali non è riuscita a prendere parte alla cerimonia. Per la categoria “Tv e Radio” è stato premiato il giornalista Hajime Murata dell’emittente nazionale giapponese MBS TV – Mainichi Broadcasting System. «Ringrazio tutti per questo premio meraviglioso – ha detto Hajime Murata in italiano – amo la Sicilia, gli arancini, il mare e il paesaggio». A consegnare il premio l’assessore regionale ai Beni Culturali e all’Identità siciliana, Aurora Notarianni.
    La giuria del Premio ha deciso, inoltre, di assegnare una menzione speciale alla giornalista Laura Pintus di Rai2 per i “numerosi reportage realizzati in occasione del G7 a Taormina ed in altre località della Sicilia orientale che hanno saputo mettere in risalto in maniera efficace ed originale, a tratti persino poetica, le suggestioni di una terra ospitale ricca di cultura e tradizioni”. In particolare è stato premiato il servizio sulla visita culturale delle first lady a Taormina andato in onda il 27 maggio nell’edizione delle 13.30 del Tg2. «La magia di Taormina e della Sicilia – ha sottolineato la giornalista Rai Laura Pintus – oltre che nelle bellezze paesaggistiche e artistiche che il G7 ha mostrato al mondo sta soprattutto nella sicilianità». A consegnare il premio la dirigente generale dell’Assessorato regionale al Turismo, Maria Cristina Stimolo. I vincitori hanno ricevuto una medaglia in argento, realizzata dall’atelier orafo “Le Colonne” di Taormina, copia di quelle donate dal Governo italiano ai Capi di Stato ospiti del G7 e un voucher valido per un soggiorno di una settimana per 2 persone da usufruire entro il 2018 offerto da Federalberghi. Inoltre, sono stati omaggiati con confezioni personalizzate di cioccolato di Modica, con un cesto di Limoni Interdonato Igp e con volumi messi a disposizione da Radice Pura Garden Festival che è stato lo sponsor dell’arredo urbano di Taormina durante il G7. Il servizio di accoglienza è stato curato dalle hostess dell’Istituto Pugliatti di Taormina.
    La cerimonia di premiazione, condotta dal giornalista Emanuele Cammaroto e Floriana Ippolito, è stata accompagnata da alcuni brani musicali eseguiti dall’Orchestra a Plettro Città di Taormina diretta dal maestro Antonino Pellitteri. A concludere la serata la degustazione “Eccellenze del gusto” di Sicilia a cura degli chef Luca Miuccio e Domenico Triolo. Un percorso tra i sapori e i profumi del Limone Interdonato Igp, del Cioccolato di Modica e dei Vini dell’Etna.
    L’evento si è avvalso della collaborazione dell’UFTAA (United Federation of Travel Agents’ Associations), del Consorzio Cioccolato di Modica, del Consorzio per la tutela dei Vini Etna doc, del Consorzio Limone Interdonato Igp, della Fondazione Taormina Arte, del Maas (Mercati Agricoli Alimentari Siciliani) dell’Unpli Sicilia (Unione Nazionale Pro Loco Italiane), dell’Associazione Imprenditori per Taormina e delle Associazioni Guide turistiche di Messina e Catania.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI