SANT’ALESSIO SICULO. SOLIDARIETÀ IN CONSIGLIO COMUNALE A CATENO DE LUCA DA NINO LO MONACO

SANT’ALESSIO SICULO. SOLIDARIETÀ IN CONSIGLIO COMUNALE A CATENO DE LUCA DA NINO LO MONACO In evidenza

Il consigliere Nino Lo Monaco del gruppo politico Sicilia Vera ha inteso esprimere solidarietà  all’On. Cateno De Luca nel corso dell’ultimo consiglio comunale.

“Desidero esprimere ufficialmente, ha esordito Lo Monaco,  la mia solidarietà e vicinanza sia politica che personale all'onorevole Cateno De Luca che, da qualche tempo, è diventato oggetto di ignobili attacchi personali e politici a causa delle vicende giudiziarie degli ultimi giorni che lo hanno visto balzare agli onori della cronaca nazionale. Cateno de Luca è uno dei politici che i messinesi hanno scelto, senza alcun vincolo, liberamente e democraticamente, per essere rappresentati nella prossima legislatura del parlamento regionale siciliano. Non lo hanno scelto a caso, gli hanno dato fiducia per l'ennesima volta perché lo ritengono persona onesta, capace ed equilibrata, lo ritengono uno di loro, uno come loro, uno che si è sempre speso per lo sviluppo delle comunità che ha amministrato, e che sono sicuro, continuerà a fare per l'intero territorio.

Cateno De Luca, come dice sempre un mio amico, è un capo popolo, un trascinatore, un fine politico, una tra le persone più oneste e corrette che io conosca e nulla di ciò che ha detto o fatto mette in discussione questa mia convinzione. E' colui che potrà davvero portare il cambiamento, un cambiamento reale nel modo di fare politica e combattere il malaffare che regna sovrano in questa nostra martoriata terra di Sicilia.

Gravi, a mio parere,  ha proseguito Lo Monaco, sono stati gli attacchi spropositati alla sua persona da parte di gente senza scrupoli, da parte anche di alcuni saltimbanco che occupano oggi la scena politica locale, regionale e nazionale, da parte di certa stampa , di alcuni avvoltoi che hanno speculato su un momento di difficoltà dell'uomo, del politico, e non hanno pensato minimamente al dramma dello stesso, della sua famiglia, della moglie, dei figli minori, degli anziani genitori.

Noi ci crediamo siamo con lui senza se e senza ma,  ha concluso il consigliere Lo Monaco,  crediamo nella sua azione politica, crediamo nel suo progetto che porterà la Sicilia ed i siciliani ad un risveglio culturale, sociale ed economico, e che ridarà a noi ed ai nostri figli la speranza di una Sicilia libera da padri e padroni e soprattutto libera dalle zavorre del passato che le hanno negato lo sviluppo.”

000
Letto 2354 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Da Tenente Colonnello a Colonnello, avanzamento di grado per il Comandante della Polizia metropolitana Antonino Triolo

    Si è svolta stamane, a Palazzo dei Leoni, la cerimonia di avanzamento di grado al Comandante della Polizia metropolitana di Messina, Antonino Triolo, che da Tenente Colonnello con funzioni di comando assume i gradi di Colonnello con funzioni di comando. Il Sindaco metropolitano Cateno De Luca ha elogiato l'attività del Comandante Triolo e dell'intero corpo di polizia che è stata contraddistinta da numerose operazioni mirate alla prevenzione ed alla repressione delle attività illecite nell'intero territorio provinciale. Il Colonnello Triolo ha ringraziato il Sindaco metropolitano De Luca per l'assegnazione dei nuovi gradi e tutti gli agenti della Polizia metropolitana per il quotidiano impegno prestato a servizio della collettività sempre con la massima professionalità e dedizione.

  • ALI’TERME. SVINCOLO AUTOSTRADALE AL CENTRO DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI PER IL MASTERPLAN

    Si è svolta stamane nella sala Boris Giuliano di Palazzo dei Leoni la conferenza di servizi Patto per lo Sviluppo Masterplan, presieduta dal Sindaco Cateno De Luca, alla quale hanno partecipato i rappresentanti dei principali Enti coinvolti.

    In rappresentanza dell’Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana è intervenuta la dott.ssa Buccellato, per il Consorzio Autostrade Siciliane il Direttore Generale ing. Salvatore Minaldi e l’ing. Gaspare Sceusa; l’ing. Cristiano Fogliano per l’ANAS Catania, per il Genio Civile di Messina l’ing. Capo Antonio Platania e l’ing. Antonio Di Gangi. Inoltre, hanno partecipato il soprintendente BB.CC. Arch. Orazio Micali, il sindaco del Comune di Alì Terme e gli ingegneri Bossola e Andreani della Technital.

    “È l’inizio di un ciclo di conferenze che riguardano le opere inserite nel Masterplan – ha affermato il Sindaco De Luca - oggi abbiamo affrontato la tematica relativa allo svincolo autostradale di Alì Terme e a tutte le parti ho preannunciato quelle che saranno le nuove condizioni che verranno poste a tutti i soggetti attuatori di queste importanti infrastrutture che ammontano a circa 330 milioni di Euro”. Le scadenze sono ben chiare: entro dicembre 2019 debbono essere appaltate le opere, pertanto, il Sindaco De Luca ha disposto un aggiornamento di tutti i cronoprogrammi ed un ciclo di conferenze che coinvolgano il territorio per attenzionare a tutti i soggetti attuatori, quindi Comuni e vari Enti, le regole di velocizzazione della spesa. In tal modo “nessuno sarà nelle condizioni di non rispettare le direttive, anzi segnaleremo alla Corte dei Conti le trasgressioni al nuovo cronoprogramma” ha aggiunto De Luca. Per quanto riguarda lo svilncolo di Alì Terme, la discussione è stata aggiornata a venerdì prossimo, in modo tale da individuare soluzioni per le criticità che sono emerse, così da sbloccare definitivamente l’iter e dare avvio al progetto esecutivo.

  • Fiumedinisi. Sabato 26 gennaio inaugurazione ed accensione dell'impianto di distribuzione della rete metanifera "Bacino Sicilia Jonico-Peloritano"

    Sabato 26 gennaio, alle ore 18.00, in piazza Matrice a Fiumedinisi si svolgerà la cerimonia di inaugurazione dell'impianto di distribuzione del gas naturale nel territorio del “Bacino Sicilia Jonico-Peloritano”.

    “La realizzazione delle rete metanifera nella fascia jonica della provincia messinese – ha dichiarato il sindaco metropolitano Cateno De Luca - costituisce il raggiungimento di un fondamentale traguardo che apre nuovi scenari di sviluppo sociale ed economico per l’intera area. Un obiettivo inseguito per oltre trent'anni che oggi diventa realtà. Grazie al completamento dell’opera si sono creati e si creeranno in futuro nuovi posti di lavoro per tecnici manutentori ed operai specializzati, impegnati nella gestione della rete”.

    Il consorzio è composto dai Comuni di: Fiumedinisi (capoftla), Alì, Alì Terme, Antillo, Casalvecchio Siculo, Furci Siculo, Itala, Mandanici, Nizza di Sicilia, Pagliara, Roccalumera, Sant'Alessio Siculo, Savoca, Scaletta Zanclea, Santa Teresa di Riva.

    L'opera, progettata e realizzata dall’azienda “Fin Consorzio” di Roma, è tra le più imponenti tra quelle fin qui realizzate nel comprensorio jonico messinese e si estende per 75 chilometri.

    Dopo un'attesa di oltre trent'anni e a dieci anni dall'avvio delle procedure di costituzione del raggruppamento dei Comuni della Riviera Jonica messinese, grazie all'impiego di risorse pubbliche e private per circa 120 milioni di euro, la rete metanifera andrà a servire un bacino di 35mila cittadini residenti.

    Il programma della cerimonia inaugurale sarà così articolato:

    ore 18.00 - Ritrovo a Fiumedinisi, Piazza Matrice;

    ore 18.30 - Santa Messa presso il Santuario Maria SS.Annunziata;

    ore 19.45 - Saluto delle Autorità;

    ore 20.00 - Prima accensione dell'impianto e benedizione;

    ore 20.15 - Degustazione di prodotti tipici locali e brindisi.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI