"I Movimentati per Taormina" hanno presentato il progetto di una piattaforma politica alla cittadinanza. Interessante l´intervento del Vice Sindaco, Andrea Raneri

"I Movimentati per Taormina" hanno presentato il progetto di una piattaforma politica alla cittadinanza. Interessante l´intervento del Vice Sindaco, Andrea Raneri In evidenza

Noi Movimentati per Taormina, ci riteniamo abbastanza soddisfatti riguardo l’esito della nostra prima riunione aperta a tutti, indetta e avvenuta venerdì 15 dicembre.
Crediamo davvero che i tempi attuali non consentano ulteriori perdite di tempo nel cercare soluzioni alternative e davvero valide per contrastare e risollevare una situazione assolutamente disastrosa in cui versa la nostra città e che vive di conseguenza la comunità.

Alla luce degli ultimi gravi avvenimenti che si stanno susseguendo e palesando in modo chiaro e lampante, siamo sicuramente motivati ancora di più a percorrere una strada che consenta al cittadino di divenire parte attiva e decisiva in tutto quello che riguarda il singolo e la comunità tutta.

I protagonismi personali sono dannosi, mentre l´unione fa certamente la forza. Abbiamo esposto in modo chiaro e conciso i punti cardine della nostra idea propositiva di piattaforma civica, con conseguente collaborazione attiva e fattiva, successivamente con la nuova amministrazione che andrà a formarsi nelle prossime elezioni.

Un cambio decisivo e responsabile deve divenire necessario a questo punto. Sono nelle nostre prospettive future altri importanti appuntamenti.

Sempre più fitti e dediti a cercare di realizzare questo progetto programmatico.

La buona volontà, il senso di coscienza civica, responsabilità e le idee non mancano né a noi né, siamo sicuri, a molti altri che la pensano in modo similare.
Auspichiamo che ci sia un "risveglio" della cittadinanza oramai allo stremo e che si possa lavorare tutti insieme per un futuro migliore.

Ringraziamo sentitamente tutti quanti hanno presenziato, tra cui la consigliera Alessandra Caltabiano, sempre attenta e presente in queste occasioni, e coloro che si sono fatti avanti facendo il loro intervento rivelatosi costruttivo ed interessante.

Tra questi, è stato rilevante il pensiero di Eddy Tronchet, conosciuto e attivissimo sul territorio per le sue battaglie fattive in svariati campi sofferenti da tempo e l´intervento del vice sindaco Andrea Raneri, unico presente ed esponente dell´amministrazione in carica attualmente, che si è espresso in modo positivo e come sempre assolutamente puntuale, preciso e responsabile oltre che propositivo per il futuro.
Ci rivedremo presto per continuare ferrei e volitivi questo percorso."

000
Letto 818 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SICILIA. POLEMICHE PER IL PASSATO DEL NEO ASSESSORE SAMONA’. FAVA: VA CURATO

    La polemica è quella che riguarda il neo assessore regionale alla cultura Alberto Samonà, finito nell’occhio del ciclone per una poesia. Non un cantico qualunque ma un inno alle Ss.  Nel 2001 Samonà dedicava parole liriche alle Schutzstaffel, definendo i suoi membri tra l’altro «Monaci dell’onore».

    Lui si giustifica, o almeno ci prova: Solo «un esempio» del «nazismo esoterico». Per il leader della Lega Salvini è tutto ok. “Io, ha affermato, guardo alle persone per quello che fanno.” Durissima la reazione del Presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava che afferma:“Un giovanotto che scrive versi in onore delle Schutz Staffeln, ovvero le SS, va curato. Il presidente Musumeci, fascista mai pentito, invece se l'è scelto come assessore alla cultura. Lo avevamo scritto due settimane fa e lo ripetiamo: Alberto Samona, massone in sonno ed esegeta mai pentito di Delle Chiaie, va rispedito a casa a studiare la storia. Oppure Musumeci cambi nome all'Assessorato: non più <all'identità siciliana> ma <alla difesa della razza>.”

    Tensioni si registrano all’interno dello stesso gruppo della Lega all’assemblea regionale siciliana prende le distanze dal neo assessore regionale ai Beni culturali Alberto Samonà.

    Dure le parole anche della deputata del Carroccio all’Ars Marianna Caronia: “Mi aspetto che ci sia una presa di distanze dalla Lega ai suoi massimi livelli che devono chiarire se quelle parole e i disvalori culturali che promuovono, ancor più gravi perché espressi da un rappresentante istituzionale della Regione, possano passare sotto silenzio.

    Mi aspetto che la Lega chiarisca, ai suoi massimi livelli, se l'autore di tali abominevoli espressioni ed apprezzamenti possa rimanere al suo posto o se piuttosto non vada velocemente e caldamente invitato a dimettersi. Credo che solo il pronto allontanamento di chi offende la storia e le vittime del nazismo possa valere da dimostrazione della distanza della Lega da queste ideologie."

    Intanto oggi proprio Samonà guiderà Salvini nel suo tour nell’Isola.

  • TAORMINA. I CONSIGLIERI ABBATE E STERRANTINO ADERISCONO AL PROGETTO SICILIA VERA.

    Ad annunciarlo sulla sua pagina facebook è il deputato regionale e sindaco di Santa Teresa di Riva Danilo Lo Giudice. La campagna acquisti di Sicilia Vera prosegue e incassa nuove adesioni.

    “La politica, afferma Lo Giudice, è prima di tutto passione, impegno, formazione, idee, confronto, sintesi e competenza: tutti elementi essenziali per creare la buona amministrazione richiesta dai cittadini. La crisi della “Politica”, concettuale e di sostanza, non ha fatto altro che affievolire lo spirito e il senso di appartenenza dei tanti militanti ai partiti politici. Ciò ha spinto chi ha deciso di spendersi per la collettività a fare scelte non convenzionali, coraggiose e proiettate al futuro. Per questo motivo, afferma Lo Giudice, voglio ufficializzare che gli amici Salvo Abbate e Giuseppe Sterrantino, entrambi consiglieri comunali di Taormina, hanno deciso di aderire con grande convinzione e voglia di fare al nostro progetto politico, basato sulla politica del fare.”

    “Abbiamo deciso di appoggiare questo progetto, spiegano Abbate e Sterrantino, perché in tale progetto e soprattutto nella persona riscontriamo tutti elementi di concretezza. Primo grande obiettivo politico da portare avanti l’appoggio alla candidata Dafne Musolino alle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019. Si tratta di una scelta senza sé e senza ma”, affermano i consiglieri Abbate e Sterrantino, che ci porta a sposare un progetto fatto di donne e uomini che hanno dato dimostrazione che la buona amministrazione si può fare, progetto lungimirante e rivoluzionario che ha come primo obiettivo il benessere del comprensorio.”

    “Sono molto felice della decisione degli amici Abbate e Sterrantino, ammette l’On. Lo Giudice, anche se la loro vicinanza non era in dubbio ma questo passo ci consentirà di operare in maniera più concreta ed efficace a Taormina e nel comprensorio”.

  • TAORMINA. IL MOVIMENTO 5 STELLE SUL DEPURATORE CONSORTILE, PROBLEMATICA SCARICO DIRETTO SUL FIUME ALCANTARA

    Il Meetup Taorminesi in Movimento ha inviato nelle scorse ore una nota al Primo cittadino Mario Bolognari evidenziando ancora una volta le problematiche legate depuratore consortile sito in Giardini Naxos.

    Il M5S tramite il Sottosegretario al MEF On. Alessio Mattia Villarosa, ha depositato presso la Procura di Messina una denuncia formale per “Presunti irregolarità nella gestione del depuratore di Taormina, Giardini Naxos, Castelmola e Letojanni”.

    “Il gruppo taorminese, che alle scorse elezioni amministrative ha partecipato sotto il simbolo del M5S, insieme ai gruppi di Calatabiano e Giardini Naxo, si legge nella nota, s continuano a monitorare il complesso di depurazione consortile, questo tipo di osservazione periodica ha rivelato che lo scarico del cosiddetto “Troppo Pieno” viene azionato/aperto, secondo il nostro parere, in modo anomalo e non in casi d’emergenza come dovrebbe essere fatto.

     Dall’ultime verifiche effettuate il 13 giugno 2018, il 04 luglio 2018 ed il 07 luglio 2018 , ad inquietare i componenti dei gruppi è stata la fuoriuscita anomale di schiuma di colore scuro dallo scarico delle “Acque depurate”, si è trattato di un mal funzionamento del sistema o di un regolare processo chimico?

     Nel dubbio è stata inviata una segnalazione all’ARPA di Messina.

    “Come può ben comprendere, scrive il Meetup taorminese, il versamento diretto sul fiume Alcantara dei liquami non trattati, aumenta l'inquinamento delle acque e mette in pericolo la salute dei cittadini nonché, in questo periodo estivo, le attività commerciali di Giardini Naxos e Calatabiano che operano in prossimità della foce del fiume vengono danneggiate e messe a dura prova. Per quanto precede, il Meetup Taorminesi in Movimento CHIEDE di attenzionare la problematica ed arrivare ad un accordo con gli altri sindaci del Consorzio in modo da regolarizzare e mettere a norma di Legge gli scarichi del “Troppo Pieno” e delle “Acque Depurate”.”

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI