TAORMINA. AMMINISTRATIVE. TAORMINA FUTURA A SOSTEGNO DI MARIO BOLOGNARI. DE VITA: "MOLTI I PUNTI PROGRAMMATICI  CONDIVISI"

TAORMINA. AMMINISTRATIVE. TAORMINA FUTURA A SOSTEGNO DI MARIO BOLOGNARI. DE VITA: "MOLTI I PUNTI PROGRAMMATICI CONDIVISI" In evidenza

Al termine di un percorso costellato di delusioni e tradimenti, ma ricco di rapporti umani e condivisione di idee e progettualità, dopo il fallimento di ogni tentativo di rendere competitiva la lista denominata “Taormina Perla dello Jonio” e poi l’accordo con Raneri, il gruppo “Taormina Futura”, dopo una serie di incontri e ragionamenti, centrati principalmente sulla possibilità di affrontare i problemi della città e quindi sulle soluzioni programmatiche, sugli obiettivi progettuali e sulle scelte da compiere, nelle scorse ore ha maturato una decisione riguardo la scelta del candidato sindaco da sostenere alla prossime elezioni amministrative in programma  il 10 giugno: “Taormina Futura ha scelto MARIO BOLOGNARI e la sua lista “La nostra Taormina” con la quale si condivide l’esigenza di proporre alla città un progetto dove esperienza ed innovazione, competenza e cambiamento si fondono per  disegnare un futuro di sviluppo sostenibile.

 

Moltissimi infatti i punti programmatici condivisi, ritenuti indispensabili per il rilancio dell’azione amministrativa:

  1. Politica di contenimento e razionalizzazione dei costi, mediante lotta all’evasione ed all’elusione fiscale e piena funzionalità del patrimonio cittadino;
  2. Politica di sostenibilità ambientale e revisione dello strumento di programmazione urbanistica;
  3. Pianificazione della viabilità ed avvio ZTL, puntando alla progressiva pedonalizzazione del centro storico;
  4. Organizzazione del settore rifiuti, puntando sulla raccolta differenziata e determinando scelte in funzione dell’ “obiettivo zero rifiuti”;
  5. Riorganizzazione della gestione e fruizione dei beni culturali in un’ottica di sistema integrato anche in funzione del riconoscimento Unesco;
  6. Immediata chiusura del percorso di liquidazione dell’ASM e ritorno ad una gestione di rilancio e sviluppo, nell’ottica di rafforzamento del ruolo di “multiservizi”;
  7. Potenziare i servizi alla persona ed alle fasce deboli della popolazione;
  8. Applicare negli uffici comunali i principi di trasparenza, programmazione per obiettivi e valutazione delle “performance” dei soggetti apicali;
  9. Immediata chiusura del percorso di liquidazione dell’ASM e ritorno ad una gestione di rilancio e sviluppo, nell’ottica di rafforzamento del ruolo di “multiservizi;
  10. Centralità delle azioni volte a determinare sviluppo nel settore del turismo e destagionalizzazione.
000
Letto 978 volte

Articoli correlati (da tag)

  • TAORMINA. BOLOGNARI: PRONTI A RIPARTIRE, LA FORTUNA CI ASSISTERA'

    "Le opportune dichiarazioni del Presidente del Consiglio Mario Draghi rendono giustizia a un comparto dell’economia italiana tra i più penalizzati da quattordici mesi a questa parte. Per il Sud, la Sicilia e la città di Taormina si tratta di cogliere immediatamente il segnale: riapertura con prudenza, ma in modo irreversibile. Infatti, una riapertura come quella dell’estate del 2020 sarebbe un disastro sanitario ed economico." E' quanto dichiarato dal primo cittadino Maro Bolognari a commento delle dichiarazioni del Premier Draghi.

    "Taormina, prosegue Bolognari, come organizzazione pubblica, dal Comune all’ASM, dall’ospedale al centro vaccinale, è pronta ad accogliere i turisti. Sono sicuro che dalla seconda metà di maggio i bar e i ristoranti riapriranno a pieno regime per dare risposta al desiderio di libertà e svago dei tanti siciliani e italiani che conoscono Taormina. L’enogastronomia siciliana, rinomata nel mondo, potrà dimostrare tutto il suo potenziale valore. Pian piano anche gli alberghi riapriranno, grazie all’introduzione del Pass verde nazionale che consentirà da subito di muoversi tra una regione e l’altra e in attesa della possibilità che in Europa riprendano i viaggi a giugno grazie al Green Pass. Ricordiamo che ad oggi gli europei vaccinati sono ben 40 milioni.

    La società Belmond ha comunicato proprio oggi che l’Hotel Timeo aprirà il 13 maggio e l’Hotel Sant’Andrea il 16 maggio. Segnale confortante che deve spingere tutti a programmare le riaperture.

    Come noto, a metà maggio la Sicilia potrebbe tornare in colorazione gialla e contemporaneamente potrà partire la stagione balneare.

    Il cartellone degli spettacoli al Teatro Antico avrà inizio a metà giugno con Taormina Book Festival e Taormina Film Festival, con la serata della consegna dei Nastri d’Argento per il cinema italiano fissata per il 26 giugno.

    Sono fiducioso, prosegue Bolognari,  nelle nostre capacità di fare sistema e di reagire. Sono fiducioso perché le bellezze e il fascino di Taormina sono ancor più attrattivi di prima. Sono fiducioso per la voglia di lavorare che i taorminesi hanno oggi più di ieri. Sono fiducioso perché la fortuna ci assisterà, come avvenuto in altri momenti della lunga storia della Città." Infine l'augurio ai "lavoratori e agli imprenditori del settore, nella certezza, afferma Bolognari,  che l’Hub vaccinale del parcheggio Lumbi già dalla prossima settimana partirà con la somministrazione di consistenti dosi che superino l’attuale fase di incertezza. Lì sarà possibile vaccinare anche i cittadini stranieri, dando un ulteriore servizio ai turisti."

  • TAORMINA. UTILIZZO TEATRO ANTICO. SCEGLIERA' UNA COMMISSIONE DI VALUTAZIONE

    Questa mattina si è svolta la Commissione di valutazione “Anfiteatro Sicilia” per esaminare le richieste di utilizzazione del Teatro Antico di Taormina nella stagione degli spettacoli 2021. Sono state approvate numerose date a partire dal 9 giugno e fino al 2 ottobre. Una stagione piena di eventi di grande rilievo. La Commissione è presieduta da Massimo Barrale e composta da due dirigenti dell’assessorato regionale al Turismo, due dell’assessorato ai BBCC e dal sindaco di Taormina. Con voto consultivo partecipa la direttrice del Parco archeologico Naxos Taormina. Il calendario approvato sarà pubblicato quanto prima a cura dell’assessorato regionale al Turismo. Quest’anno si ripropongono le manifestazioni classiche, come il Taormina Film Festival, Taormina Book Festival, Festival Opera Stars e alcune opere liriche. Ritornano l’Università di Messina per la consegna dei diplomi di laurea e il Coro Lirico Siciliano. Inoltre, come negli ultimi anni, numerosi imprenditori privati organizzeranno eventi e concerti di grande richiamo. La Commissione dovrà tornare a riunirsi per completare una parte del calendario per la quale non erano complete le pratiche. Va ricordato che il Parco archeologico si è riservato 32 serate per le visite serali, offerta turistico-culturale molto amata soprattutto dagli stranieri. Si tratta di un primo tassello per tornare a operare e rivivere la magia del Teatro Antico di Taormina.

  • TAORMINA. Diventerà Bellissima. De Vita commissario cittadino del movimento.

    Il progetto politico di “Diventerà Bellissima” che si pone come obiettivo il buon governo della “Cosa Pubblica” ed il convinto coinvolgimento dei cittadini per la rinascita di una destra moderna, meritocratica ed autonomista, sta mettendo radici nel tessuto sociale ed economico della nostra Regione ed in questa ottica, nel quadro di una riorganizzazione del partito in Provincia di Messina, il Coordinatore Provinciale, Avvocato Giosuè Giardina, ha nominato Bruno De Vita, esponente di spicco della politica locale e dirigente regionale di “Diventerà Bellissima”, Commissario cittadino del movimento che fa capo a Nello Musumeci. “Intendo lavorare per la creazione di una squadra coesa e competente – ha dichiarato il neo commissario De Vita. – perché siamo convinti che, senza sterili divisioni, potremo dare alla nostra Comunità quella proposta politica, autorevole ed innovativa, oggi necessaria per evitare il dissesto economico e sociale; uniti anche e soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative, con una logica di collaborazione assolutamente inclusiva. Tutti insieme vogliamo dare forza ad un progetto di cambiamento, che sia attento alla crescente emergenza sociale, al concetto di sostenibilità ed al valore della meritocrazia. Un progetto – ha concluso De Vita – cui abbiamo aderito sin dalla prima ora, partecipi e presenti già nella fase costituente. Oggi stiamo lavorando per radicare il partito sul territorio e la porta d’ingresso sarà sempre aperta per chi ha voglia di impegno civico e per chi ne condivide gli obiettivi”.

    Intanto "Diventerà Bellissima" incassa nuove adesioni.  Ufficializzata nelle scorse ore l'adesione  di Antonino Cappadona, sindaco di Floresta. Alla presenza del presidente della Regione Siciliana e presidente di Diventerà Bellissima, Nello Musumeci e del deputato regionale all'Ars, Pino Galluzzo, il primo cittadino del centro nebroiodeo, ha ufficializzato l’adesione al movimento. Il Presidente Musumeci ha molto gradito l'adesione di Nino Cappadona, una scelta che dimostra come Diventerà Bellissima stia diventando sempre più punto di riferimento per quanti condividono la politica di serietà e concretezza del governo regionale. “Diventerà Bellissima è un movimento in crescita e la presenza di Nino Cappadona, insieme a tanti altri amministratori, è un segno di fiducia, conferma che la nostra attenzione ai territori è apprezzata” ha dichiarato Pino Galluzzo

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI