TAORMINA. DIVENTERA’ BELLISSIMA. MOVIMENTI POLITICI IN VISTA

TAORMINA. DIVENTERA’ BELLISSIMA. MOVIMENTI POLITICI IN VISTA In evidenza

Alla presenza dell’On. Pino Galluzzo e del Coordinatore Provinciale di “Diventerà Bellissima” Giosuè Giardina, si è tenuta nei giorni scorsi una riunione dei quadri dirigenti del partito del comprensorio di Taormina, in vista della imminente costituzione degli organi provinciali e comunali. L’incontro, cui hanno partecipato anche Bruno De Vita e Chiara Sterrantino, componenti l’Assemblea Regionale del Partito, i consiglieri comunali Antonio Russo (Graniti), Pina Raneri (Taormina) e Tino Raneri (Gaggi), gli ex amministratori Salvatore Curcuruto e Salvo Valerioti, ha affrontato ed approfondito il percorso che il nuovo soggetto politico intende portare avanti. “Un percorso – ha spiegato l’On. Galluzzo – che non può fondersi con i soggetti dell’attuale panorama politico in vista delle Elezioni Europee, perché, seppure incardinata nell’area del centro-destra, Diventerà Bellissima ha una propria identità culturale e valoriale ed in questa fase è impegnata a strutturarsi sempre più per essere quella forza politica che, più di tutte, ha a cuore la Sicilia”.

“Per raggiungere questo obiettivo – ha argomentato De Vita -  dobbiamo camminare uniti, senza sterili divisioni, sia a livello nazionale che locale, con una logica di collaborazione assolutamente inclusiva”. “Questo progetto – ha dichiarato il Coordinatore provinciale Giardina - ha un leader credibile e stimato, il nostro Presidente Nello Musumeci, ed una squadra competente e spendibile che si sta organizzando come soggetto politico ed ovunque stiamo riscontrando l’interesse ed il sostegno, sia di numerosi esponenti politici, che dei cittadini".

000
Letto 313 volte

Articoli correlati (da tag)

  • TAORMINA. AMMINISTRATIVE. TAORMINA FUTURA A SOSTEGNO DI MARIO BOLOGNARI. DE VITA: "MOLTI I PUNTI PROGRAMMATICI CONDIVISI"

    Al termine di un percorso costellato di delusioni e tradimenti, ma ricco di rapporti umani e condivisione di idee e progettualità, dopo il fallimento di ogni tentativo di rendere competitiva la lista denominata “Taormina Perla dello Jonio” e poi l’accordo con Raneri, il gruppo “Taormina Futura”, dopo una serie di incontri e ragionamenti, centrati principalmente sulla possibilità di affrontare i problemi della città e quindi sulle soluzioni programmatiche, sugli obiettivi progettuali e sulle scelte da compiere, nelle scorse ore ha maturato una decisione riguardo la scelta del candidato sindaco da sostenere alla prossime elezioni amministrative in programma  il 10 giugno: “Taormina Futura ha scelto MARIO BOLOGNARI e la sua lista “La nostra Taormina” con la quale si condivide l’esigenza di proporre alla città un progetto dove esperienza ed innovazione, competenza e cambiamento si fondono per  disegnare un futuro di sviluppo sostenibile.

     

    Moltissimi infatti i punti programmatici condivisi, ritenuti indispensabili per il rilancio dell’azione amministrativa:

    1. Politica di contenimento e razionalizzazione dei costi, mediante lotta all’evasione ed all’elusione fiscale e piena funzionalità del patrimonio cittadino;
    2. Politica di sostenibilità ambientale e revisione dello strumento di programmazione urbanistica;
    3. Pianificazione della viabilità ed avvio ZTL, puntando alla progressiva pedonalizzazione del centro storico;
    4. Organizzazione del settore rifiuti, puntando sulla raccolta differenziata e determinando scelte in funzione dell’ “obiettivo zero rifiuti”;
    5. Riorganizzazione della gestione e fruizione dei beni culturali in un’ottica di sistema integrato anche in funzione del riconoscimento Unesco;
    6. Immediata chiusura del percorso di liquidazione dell’ASM e ritorno ad una gestione di rilancio e sviluppo, nell’ottica di rafforzamento del ruolo di “multiservizi”;
    7. Potenziare i servizi alla persona ed alle fasce deboli della popolazione;
    8. Applicare negli uffici comunali i principi di trasparenza, programmazione per obiettivi e valutazione delle “performance” dei soggetti apicali;
    9. Immediata chiusura del percorso di liquidazione dell’ASM e ritorno ad una gestione di rilancio e sviluppo, nell’ottica di rafforzamento del ruolo di “multiservizi;
    10. Centralità delle azioni volte a determinare sviluppo nel settore del turismo e destagionalizzazione.
  • TAORMINA. ELEZIONI AMMINISTRATIVE. IN CAMPO LA LISTA “TAORMINA PERLA DELLO JONIO”

    Al termine di un percorso fatto di incontri e ragionamenti, centrato sui problemi della città e quindi sulle soluzioni programmatiche, sugli obiettivi progettuali e sulle scelte da compiere, nelle scorse ore si è costituita una aggregazione che intende proporre alla città un progetto dove esperienza ed innovazione, competenza e cambiamento si fondono per  disegnare un futuro per la città di Taormina

    La lista, denominata “Taormina Perla dello Jonio” nasce da un preventivo confronto programmatico e progettuale tra diversi soggetti e gruppi politici, partendo dal percorso di critica costruttiva portato avanti in Consiglio Comunale da Pinuccio Composto e Nunzio Corvaia, dalle molteplici iniziative legate alla frazione di Trappitello da parte di Enzo Scibilia, dalla concreta azione di risanamento attuata al Consorzio Rete Fognante da Bruno De Vita, dal ruolo di “garanzia” esercitata in questi anni dal Presidente del Consiglio Comunale Antonio Daveni, ma soprattutto dal rinnovato impegno politico dell’ex sindaco Mauro Passalacqua, ma ha già raccolto l’adesione e la convergenza di altri importanti soggetti politici, la cui ufficializzazione sarà comunicata nelle prossime ore.

    Il programma di governo, elemento cardine dell’accordo e del progetto di “rinnovamento” della città, a cui da tempo lavorano i fondatori dell’aggregazione, verrà completato e reso pubblico nei prossimi giorni. Il programma si fonderà su una azione amministrativa innovativa, pragmatica e scandita per  obiettivi e scadenze temporali e sarà incentrato sulla valorizzazione delle risorse e delle vocazioni economiche della città e quindi lo sviluppo “sostenibile” dell’economia turistica sarà alla base di ogni futura decisione ed attorno ad esso ruoterà ogni azione di governo. Tale impostazione verrà coniugata ad una necessaria politica di contenimento dei costi e riequilibrio finanziario, ma anche con una attenta politica a tutela delle qualità della vita ed al potenziamento dei servizi alla persona, nell’ottica di una profonda riorganizzazione dell’apparato burocratico, mirata a responsabilizzare funzionari e dirigenti rispetto ad obiettivi legati all’efficienza ed alla efficacia dell’azione amministrativa.

     

    La compagine ha già discusso e maturato tutte le scelte importanti ed ha definito gli elementi progettuali cardine dell’azione di governo, ma ha anche identificato la squadra di governo e quindi nei prossimi giorni comunicherà il nominativo del candidato sindaco, scelto tenendo in conto i principi della esperienza, della affidabilità e della credibilità.

  • TAORMINA. CONSORZIO RETE FOGNANTE. AL VIA ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

    Il Consorzio Rete Fognante  di Taormina, Giardini Naxos, Letojanni e Castelmola si apre al dialogo ed alla collaborazione con il territorio e con gli attori che vi operano: in tale ottica la prima iniziativa, già approvata dal Consiglio di Amministrazione, riguarda la stipula di una convenzione con l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore di RIPOSTO, per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola lavoro; ai sensi dell’art. 1 D. Lgs. 77/05, infatti, l’alternanza Scuola – Lavoro costituisce una modalità di realizzazione dei corsi
    nel secondo ciclo del sistema d’istruzione e formazione, per assicurare ai giovani l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro;la stipula della convenzione tra l’Istituzione scolastica ed il Consorzio sarà finalizzata a poter effettuare percorsi di alternanza scuola lavoro presso  gli  uffici ed impianti per il settore amministrazione finanza e marketing,   sistemi informatici aziendali e settore costruzione ambiente e territorio.

    Il percorso di collaborazione con il territorio proseguirà poi con la concessione gratuita dei locali a soggetti, eventi ed iniziative di rilevanza sociale, purché senza fini di lucro e con il coinvolgimento delle scuole per mostrare agli alunni il funzionamento del sistema di depurazione e sensibilizzare quindi le giovani generazioni verso la tutela ambientale. Altre iniziative sono già in cantiere ma il Presidente De Vita intende comunicarle solo dopo la loro effettiva attivazione, anche se su alcune si sta già lavorando, come ad esempio alla “Comunicazione istituzionale” sul web, “sicuramente ancora da migliorare e completare – ha dichiarato De Vita – ma già funzionale nei suoi servizi principali, quali le informazioni sugli impianti, l’albo pretorio, le news”.

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI