ELEZIONI EUROPEE. REPORT VOTI COMUNI RIVIERA JONICA

ELEZIONI EUROPEE. REPORT VOTI COMUNI RIVIERA JONICA In evidenza

A Santa Teresa di Riva Forza Italia incassa  1.376 preferenze ottenendo  il 36,91%. La più votata è stata Dafne Musolino. La candidata del sindaco di Messina Cateno De Luca sostenuta dunque da tutta la squadra di governo del comune jonico ha ottenuto 1217 preferenze. Il secondo partito più votato è  il Movimento 5 Stelle con 826 ed il 22,16%.   I candidati più votati sono stati Antonio Brunetto con 306 voti, seguito dall’ex Iena Dino Giarrusso con 144 preferenze. La Lega di Salvini supera il Pd  con 671 voti ed il 18%. I più votati Matteo Salvini 482,  Annalisa Tardino 309.

La Lega si afferma al primo posto nel comune di Letojanni con 292 voti 27,55%, 210 voti per Matteo  Salvini, 146 per Annalisa Tardino; segue Forza Italia con    250 preferenze e il 23,58%, la più votata anche qui Dafne Musolino con 173 preferenze. Terzo posto per il Movimento 5 Stelle 208 preferenze 19,62%.

A Fiumedinisi la più votata è Dafne Musolino 118 voti con Forza Italia che incassa il 42,35% ; segue il Movimento 5 Stelle 83 voti ed il 22,68%, terzo partito la Lega con 73 voti e  19,95%.

Ad Alì  Forza Italia 33,47% con 80 voti. Anche qui la più votata è Dafne Musolino con 56 voti, segue la Lega di Salvini con il 31,38, 23,01% per il Movimento5 stelle.

Dafne Musolino si conferma al primo posto anche ad Alì Terme con 158 preferenze. Secondo posto per il Movimento 5 Stelle con il 24,38% e finalmente al terzo posto il Pd con 174 preferenze e il 19,73%, subito dopo la Lega con  161 voti e il 18,25%.

Ad Antillo il più votato è il candidato sponsorizzato dal sindaco Davide Paratore, il sardo Salvatore Cicu con 80 preferenze. Segue la Lega con 96 preferenze e il 26,09% dei voti, con Salvini che incassa 84 preferenze. Terzo partito più votato il Pd con 79 voti e il 21,47%, dietro al Pd il Movimento 5stelle con  16,85%.

Bisogna arrivare a Casalvecchio Siculo per trovare il Pd al primo posto con 130  voti e il 36,31%; Forza Italia 122 voti e 34,08% con Dafne Musolino che conquista 110 preferenze; terzo partito più votato la Lega di Salvini con 49 voti per il vice premier.

A Castelmola  si afferma Forza Italia con il 31,29% e 133 voti. La più votata anche qui Dafne Musolino con 103 preferenze. Al secondo posto la Lega Salvini Premier   con 122 voti e il  28,71; subito dopo il Movimento5 stelle  69 voti, 16,24%.

A Forza D’Agrò il primo partito è la Lega 34,94%. Salvini 111 voti. Segue Forza Italia 32,95. Solo il 20,74 per il Movimento5stelle.

A Furci Siculo dove il sindaco Matteo Francilia è coordinatore provinciale del Carroccio la Lega ottiene 41,06 per cento, il doppio rispetto al M5s. Terzo partito il Pd con il 15%. Qui Forza Italia si attesta al 4ì posto e Dafne Musolino incassa 126 preferenze.

Nel comune di Gallodoro il Movimento5 stelle riesce ad ottenere il  36,22 con 46 voti; pari voti e percentuale per Forza Italia e la Lega.

Il Movimento 5 stelle si attesta al primo posto anche nel comune di Giardini Naxos sede di un meet up (29,18% ) . I penta stellati qui incassano 837 preferenze. Segue la Lega ( 25,17)  con 722 preferenze. Poi ritroviamo Forza Italia (19,11%) e 548 preferenze. Dafne Musolino la più votata con 196 voti.

Itala: Movimento 5 Stelle (31,02) 174 voti; Forza Italia (26,20) 147 preferenze;  Lega Salvini Premier (22,99%) 129 preferenze.

Nel comune di Limina Forza Italia ottiene il 36,36%, 102 le preferenze per Dafne Musolino. Al secondo posto la Lega  con 147 voti (36,12) ; solo il 12% per il PD.

A Mandanici dove il neo sindaco Giuseppe Briguglio ha aderito alla Lega 24 ore dopo essere stato eletto Forza Italia ottiene il 39,52, seguito dal partito di Salvini con il 35,05, solo il 12,37 per il Movimento5stelle.

Mongiuffi Melia: Forza Italia 125 (48,83); Lega Salvini Premier 51 (19,92); Movimento 5 Stelle 35 (13,67).

A Nizza Di Sicilia primeggia il Movimento 5 stelle . 411 le preferenze (29,96). Segue Fora Italia con 308 preferenze e il 22,45%. Terzo partito il Pd con 281 voti (20,48).

Pagliara : Forza Italia  187 voti (42,69);  Lega Salvini Premier 88 voti (20,09); Movimento 5 Stelle 86 voti (19,63).

Nel comune più piccolo della provincia di Messina  Roccafiorita è significativo il risultato della Lega che si attesta al secondo posto con il 22,67 % delle preferenze. Solo dopo  Forza Italia(45,33). Al terzo posto il Pd (21,33%).

Buon risultato per Dafne Musolino anche a Roccalumera. La candidata del sindaco metropolitano di Messina Cateno De Luca  incassa  267 preferenze. Forza Italia 23,88; Movimento5stelle 358 voti (23,49%); la Lega ottiene il 18,04% con 275 voti.

A Sant’Alessio Siculo il partito più votato è stato il Movimento 5 Stelle con 182 voti (31,76); Forza Italia 138 voti (24,08);  Lega Salvini Premier 119 voti (20,77%).

Ottimo risultato per Forza Italia anche a Savoca dove ottiene il 35,32% , 225 preferenze 192 per la Musolino. Partito Democratico 175 voti (27,47%); Movimento 5 Stelle 107 voti (16,80).

Scaletta Zanclea:  Forza Italia 262 (35,03%);  Movimento 5 Stelle 167 (22,33%); Lega Salvini Premier  145 (19,39%).

A Taormina il Movimento5 Stelle ottiene il 25,56 con 874. Nella Perla dello Jonio il Movimento5 stelle poteva contare su una compagine che nella scorsa tornata elettorale delle comunali aveva espresso il candidato sindaco Eddy Tronchet.

Risultato importante anche per la Lega che incassa il 24,45% con ben 836 preferenze. Matteo Salvini ha ottenuto 536 voti.  Al terzo posto Forza Italia con 661 preferenze (19,33).

Il Partito Democratico, cui appartiene il Primo cittadino Mario Bolognari e la compagine di maggioranza ottiene solo il 18,43% con 630 voti.

* dati ufficiali Ministero Interno

000
Letto 555 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Arriva il Decreto Sicilia. Forti limitazioni passeggeri, regolare il traffico merci

    A seguito della richiesta pervenuta ieri sera da parte della Regione Sicilia, la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato nella notte il Decreto che prevede la sospensione dei collegamenti e dei trasporti ordinari delle persone da e per la Sicilia. Regolare, invece, il trasporto merci.

     L’obiettivo delle misure inserite nel Decreto è quello di contrastare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, limitando al massimo il rischio di possibili fonti di contagio provenienti dall’esterno della Sicilia.

     Nel decreto, si specifica che le persone possono viaggiare su navi adibite al trasporto merci esclusivamente per dimostrate ed improrogabili esigenze, previa autorizzazione del Presidente della Regione. E, ancora, sono consentiti gli spostamenti via mare per i passeggeri da Messina per Villa San Giovanni e Reggio Calabria e viceversa, per comprovate esigenze di lavoro, di salute o per situazioni di necessità.

     Il trasporto aereo delle persone, da e verso la Sicilia, è assicurato soltanto per improrogabili esigenze di connessione territoriale con la penisola, esclusivamente presso gli aeroporti di Palermo e Catania, mediante due voli A/R Roma-Catania e due voli A/R Roma-Palermo, uno meridiano e l’altro antimeridiano, con sospensione di tutti gli altri voli compresi quelli internazionali.

     Per i collegamenti ferroviari diurni è previsto il mantenimento dei collegamenti minimi essenziali mediante un treno giorno intercity Roma/Palermo e viceversa.

     Sono soppressi, infine, i servizi automobilistici interregionali.

  • TAORMINA. I CONSIGLIERI ABBATE E STERRANTINO ADERISCONO AL PROGETTO SICILIA VERA.

    Ad annunciarlo sulla sua pagina facebook è il deputato regionale e sindaco di Santa Teresa di Riva Danilo Lo Giudice. La campagna acquisti di Sicilia Vera prosegue e incassa nuove adesioni.

    “La politica, afferma Lo Giudice, è prima di tutto passione, impegno, formazione, idee, confronto, sintesi e competenza: tutti elementi essenziali per creare la buona amministrazione richiesta dai cittadini. La crisi della “Politica”, concettuale e di sostanza, non ha fatto altro che affievolire lo spirito e il senso di appartenenza dei tanti militanti ai partiti politici. Ciò ha spinto chi ha deciso di spendersi per la collettività a fare scelte non convenzionali, coraggiose e proiettate al futuro. Per questo motivo, afferma Lo Giudice, voglio ufficializzare che gli amici Salvo Abbate e Giuseppe Sterrantino, entrambi consiglieri comunali di Taormina, hanno deciso di aderire con grande convinzione e voglia di fare al nostro progetto politico, basato sulla politica del fare.”

    “Abbiamo deciso di appoggiare questo progetto, spiegano Abbate e Sterrantino, perché in tale progetto e soprattutto nella persona riscontriamo tutti elementi di concretezza. Primo grande obiettivo politico da portare avanti l’appoggio alla candidata Dafne Musolino alle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019. Si tratta di una scelta senza sé e senza ma”, affermano i consiglieri Abbate e Sterrantino, che ci porta a sposare un progetto fatto di donne e uomini che hanno dato dimostrazione che la buona amministrazione si può fare, progetto lungimirante e rivoluzionario che ha come primo obiettivo il benessere del comprensorio.”

    “Sono molto felice della decisione degli amici Abbate e Sterrantino, ammette l’On. Lo Giudice, anche se la loro vicinanza non era in dubbio ma questo passo ci consentirà di operare in maniera più concreta ed efficace a Taormina e nel comprensorio”.

  • RIPARTIRE DAL TURISMO E DALLE RISORSE INESTIMABILI DELL’ITALIA, SI PUÒ. EMILIO CASALINI, GIORNALISTA DI REPORT, PRESENTA IL SUO LIBRO

    Emilio Casalini, giornalista RAI della trasmissione Report presenterà il suo libro-inchiesta “Fondata sulla Bellezza: Come far rinascere l'Italia a partire dalla sua vera ricchezza'' sabato 13 febbraio h. 17:30 a Taormina, all’interno della splendida cornice di Palazzo duchi di Santo Stefano (Fondazione Mazzullo, porta Catania).

    “Un atto di amore verso la Sicilia - afferma il giornalista - regione che, come l’Italia può crescere economicamente solo se si comprende come far sfruttare le risorse inestimabili che ha già in suo possesso: il paesaggio, la storia, le opere d'arte, e l’enogastronomia.”

    Insieme all’autore interverranno Michela Stancheris, ex assessore al turismo della Regione Siciliana, oggi imprenditrice con castadiva.com, e-commerce di eccellenze food&wine, Emilio Giardina, sindaco di Taormina, Salvo Cilona, assessore al turismo Comune di Taormina, Angelo Cavallaro, direttore servizi turistici regionali Catania e Taormina. Modera la giornalista Giuliana Avila Di Stefano

    Leggendo ''Fondata sulla bellezza” ci si accorge che in Italia, turisticamente parlando, oltre la burocrazia, mancano l’attenzione al turista, i dettagli, la corretta promozione sia tradizionale sia web, oltre che la scarsa competitività da parte degli addetti ai lavori del settore e che, in fondo basterebbe “ascoltarsi” per svilupparla positivamente.

    “La bellezza è nel nostro dna, perché l'abbiamo ereditata - spiega Casalini - e nonostante facciamo poco o nulla per produrne altra, bisognerebbe creare nelle coscienze civili e nelle politica la consapevolezza di quello che di bello esiste nel Bel Paese e come svilupparlo al meglio. L'Italia è sulla carta la meta da sogno per molti, ma poi in tanti, troppi, alla fine si dirigono altrove, e allora ho indagato nei  meccanismi economici, produttivi e sociali del turismo cercando di capire dove e perché le cose non funzionano’’.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI