MESSINA. SI È ALZATO IL SIPARIO SULL’OTTAVA MESSINA MARATHON-VII TROFEO UNICREDIT

MESSINA. SI È ALZATO IL SIPARIO SULL’OTTAVA MESSINA MARATHON-VII TROFEO UNICREDIT In evidenza

Presentazione ufficiale per l’ottava Messina Marathon-VII Trofeo UniCredit. Si è tenuta questa mattina, presso la sede centrale di UniCredit, in via Garibaldi, la conferenza stampa sull’evento podistico, in programma domenica 24 gennaio, organizzato dalla Polisportiva Odysseus. Superata, ad oggi, quota 800 iscritti alle varie gare, con atleti provenienti anche da Francia, Lettonia, Belgio, Svizzera, Svezia e Usa. A fare gli onori di casa è stato Vincenzo Evola, responsabile Area Commerciale Messina di UniCredit: “UniCredit è ben lieta di essere anche quest’anno main sponsor della Messina Marathon. Siamo al fianco di questa importante manifestazione sportiva sin dal 2009. Il mondo dello sport rappresenta un insieme di valori positivi ed è caratterizzato da un potente spirito di fratellanza. La maratona è una disciplina sportiva che sentiamo vicina al nostro lavoro bancario perché sviluppa doti di grande resistenza così come di caparbietà nel conseguimento di risultati. E’ poi uno sport “pulito” e popolare, certamente economico e che può essere vissuto individualmente o insieme con altri. Porta infatti le famiglie, i genitori con i figli, a vivere dei momenti di relax e salute. Crediamo nelle sponsorizzazioni di eventi legati ad azioni di sistema che possano contribuire a far crescere i flussi turistici in Sicilia, in altre parole a importare turismo. Essere al fianco di una grande competizione sportiva rappresenta anche un modo per veicolare i valori di equità, onestà e rispetto che costituiscono gli elementi distintivi del nostro modo di essere banca”.   

Ha quindi preso la parola il Presidente del Comitato organizzatore Antonello Aliberti: “La Maratona è nata nel 2008, perché ero rimasto ammirato da quanto visto a New York ed ho desiderato organizzarla anche a Messina, nella mia città, che peraltro si presta benissimo dal punto di vista del panorama e del paesaggio. La data scelta per quest’anno, anticipando la corsa al mese di gennaio, ritengo sia inoltre la più adatta agli atleti per clima e calendario e i numeri in termini di iscritti ne sono la prova. La Messina Marathon è un appuntamento di tutta la città, al quale lavorano tante persone, pur tra mille difficoltà, e deve dunque continuare a svolgersi anche nei prossimi anni”.

Il Sindaco Renato Accorinti ha ribadito la valenza della manifestazione: “Il concetto di maratona non è presente soltanto nel vocabolario sportivo, ma nella vita di tutti i giorni ed è sinonimo di resistenza e forza di volontà. I soldi sono l’ultimo aspetto, occorre invece divulgare il più possibile quanto sia importante correre e fare attività per la propria salute. Come Amministrazione cerchiamo sempre di fare la nostra parte e siamo felici che i numeri delle iscrizioni siano cresciuti”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’Assessore allo Sport Sebastiano Pino: “Vogliamo spingere sempre più cittadini a praticare sport ed in quest’ottica rientra la collaborazione con il Coni per i giovani, ma che nel futuro punta anche a rilanciare l’attività a livello agonistico. La Maratona di Messina è in questo senso un ottimo veicolo ed una manifestazione che vanta dei numeri importanti. L’atletica è una disciplina individuale, ma nell’organizzazione dell’evento si è lavorato davvero da squadra, in sinergia tra le varie parti, per cercare di ottenere il miglior risultato possibile”. Presenti alla conferenza stampa, inoltre, il Delegato Provinciale del Coni Aldo Violato, il Consigliere Regionale della Fidal Giuseppe Locandro, il Presidente della Fidal Messina Andrea D'Andrea, il Presidente dei Lions Club Messina Peloro Filippo Mangiapane, Maurizio Guanta per gli “Amici di Edy” e Stefano Abate dell’associazione “Amando Il Prossimo”.

L’ottava Maratona “Antonello da Messina” scatterà domenica 24 gennaio alle ore 9. Confermato il percorso dell’anno scorso, con partenza e arrivo a Piazza Unione Europea. Due giri, secondo il regolamento, per la Maratona da 42,195 km, uno per la Mezza, l’ottava “Eufemio da Messina”, da 21,097 km. Nel ricco programma della manifestazione anche la sesta Shakespeare Run di 9,550 km e il Fitwalking, camminata non agonistica di 9,550 km. Legate alla Messina Marathon alcune importanti iniziative solidali. Sull'incasso relativo al Fitwalking verrà infatti donato in beneficenza 1 euro per ogni iscritto. Anche quest’anno l’AISA (Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche), sezione regione Sicilia Onlus, rappresentata dal presidente Giuseppe Colombo, sarà presente con la propria bandiera. A portarla sarà Salvo Campanella, tetraplegico, a dimostrazione che la disabilità esiste solo negli occhi di chi la guarda e che lo sport è di tutti. L’organizzazione, infine, ringraziando il Comune, la Polizia di Stato, la Marina militare e il corpo della Polizia Municipale, invita coloro i quali vorranno partecipare o assistere alla Messina Marathon a lasciare la macchina a casa per godersi una sana giornata all’insegna dello sport.

000
Letto 1406 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Polizia Municipale, la Cisl Fp scrive al sindaco: «Il Corpo necessita di una programmazione complessiva. Si convochi un tavolo di concertazione».

    «Il Corpo di Polizia Municipale necessita di una seria programmazione per uscire da un lunghissimo periodo di precarietà gestionale». Ad affermarlo è la Cisl Fp attraverso le RSU aziendali della Polizia Municipale, Santi Prestipino Giarritta e Pancrazio Puglia, insieme al referente aziendale del Comune di Messina Alfredo Mobilia che, con una lettera inviata al sindaco Cateno De Luca, hanno chiesto la convocazione di un tavolo di concertazione che veda protagonisti le Organizzazioni sindacali, la dirigenza della Polizia Municipale e l'Amministrazione Comunale.

    La Cisl Fp ha voluto evidenziare le gravi carenze strutturali ed organizzative della Polizia Municipale e la mancanza di dispositivi di protezione individuale per un Corpo chiamato a gestire il proprio servizio, in prima linea ed in un contesto complesso come quello della crisi epidemica che sta mettendo a dura prova tutti gli agenti sia in termini di impegno che per i rischi connessi.

    «Bisogna programmare subito il Piano del Fabbisogno del Personale per il triennio 2021/23 – affermano Mobilia, Prestipino Giarritta e Puglia – prevedendo il completamento delle procedure di stabilizzazione degli ex precari con l’attribuzione del full time, l'assunzione degli idonei del concorso a tempo determinato, il rinnovo dei contratti dei vincitori fino alla durata massima prevista ovvero i 36 mesi e la selezione interna per rimpinguare il profilo di Ufficiale di Polizia Giudiziaria, indispensabile per una corretta e legale gestione delle attività di Polizia Municipale».

    Attenzione, chiede la Cisl Funzione Pubblica, anche per l'iter d'approvazione del Piano Triennale delle assunzioni 2020/23 sul tavolo di valutazione della commissione ministeriale. «Bisogna fornire in maniera compiuta tutta la documentazione richiesta per poter procedere con celerità all'assunzione a tempo indeterminato dei 15 agenti ex Opcm e si proceda all'assunzione di due agenti in sostituzione di coloro che non hanno firmato il contratto di lavoro lo scorso tredici agosto».

    Il sindacato, inoltre, sollecita la richiesta al Prefetto affinché venga assegnata la qualifica di ausiliari di Pubblica Sicurezza ai 46 nuovi assunti, «per consentire un più proficuo utilizzo del suddetto personale nella totalità dei servizi d'istituto».

    La Cisl Funzione Pubblica, infine, invita il sindaco a programmare una «nuova stagione di investimenti economici per consentire a tutti i lavoratori di poter indossare divise consone al ruolo rivestito e di poter utilizzare apparati radio e tecnologia al passo con i tempi».

    Le dichiarazioni del referente aziendale del Comune di Messina Alfredo Mobilia

  • Taormina Arte. L’argomento al centro delle polemiche a Messina. Currò (FdI): “Il consiglio comunale proponga delibera per restare”

    “Esistono degli strumenti che consentono all’assise municipale di non dover rimanere inerme mentre si compie un destino voluto dall’amministrazione e bocciato dal Consiglio Comunale. Mi chiedo perché nessuno dei consiglieri abbia, sino ad ora, ritenuto di proporre un atto di delibera dal quale consegua la permanenza di Messina nella Fondazione TaoARTE.”

    Ad affermarlo è Pasquale Currò, Coordinatore FDI della Città Metropolitana di Messina.

    “La soluzione, afferma Currò, potrebbe essere, per l’appunto, una proposta con quale si intenda destinare un bene immobiliare alla fondazione. Questo, del resto, è il requisito per farne parte: un bene immobile da inserire nel patrimonio. Il consiglio può essere propositivo in tal senso. È nelle sue facoltà.

    Fratelli d’Italia, prosegue, non è forza rappresentata in quell’aula ma non per questo resta alla finestra a guardare inerme. Stiamo facendo il possibile per scongiurare qualcosa che riteniamo sarebbe dannoso per il nostro territorio. I consiglieri che intendano operare in direzione di una pronta e radicale risoluzione della situazione vorrei sapessero che, dall’esterno, noi ci siamo. E io, conclude Currò, sono totalmente a disposizione per fare da trait d’union, insieme all’Onorevole Amata che immediatamente si è spesa per avviare una mediazione e prendere tempo”.

  • MESSINA. CORONAVIRUS. POLICLINICO. NUOVA PROCEDURA PER AVERE INFORMAZIONI SUI PAZIENTI CODIV 19

    L'A.O.U. Policlinico "G. Martino" comunica che, per adeguare il servizio al crescente numero di richieste, è stato modificato l'indirizzo e-mail a cui inviare il modulo mediante cui accreditarsi per ricevere informazioni di familiari ricoverati presso la struttura per coronavirus.

    Coloro i quali hanno necessità di avere notizie dei propri cari, dovranno quindi scaricare il modulo disponibile sul sito www.polime.it e, dopo averlo compilato, inviarlo alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. inserendo come oggetto della mail "SERVIZIO INFORMAZIONI PAZIENTI COVID". Si viene così censiti in un apposito database e, quindi, contattati periodicamente dal personale sanitario per gli aggiornamenti. Ai familiari viene altresì offerta la possibilità di fare avere vestiti e beni di prima necessità ai ricoverati presso il Padiglione H, indicando il luogo di consegna, comunque all'ingresso del Policlinico.

     L'Azienda coglie altresì l'occasione per ringraziare tutti coloro i quali hanno voluto manifestare concreta solidarietà ai pazienti ricoverati. In particolare, l'on. Matilde Siracusano ha donato all'A.O.U. un ventilatore polmonare; Sicilia Sistemi di Catania del gruppo Dedalus ha fatto pervenire un congruo numero di tablet, che permette ora anche ai tanti pazienti anziani di fruire della possibilità di ricevere chiamate e videochiamate dall'esterno; il Gruppo RG Hotels di Giardini Naxos ha fatto avere ai ricoverati kit per l'igiene personale, necessari a tutti coloro che sono stati ricoverati d'urgenza.

    A tutti loro e a chi sta continuando a prodigarsi per raccolte e donazioni, l'A.O.U. Policlinico "G. Martino" manifesta un profondo sentimento di riconoscenza, poiché si tratta di interventi che contribuiscono a rafforzare la lotta contro il covid o, comunque, ad alleviare le sofferenze delle persone purtroppo affette dal virus.

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI