Domani è il giorno del Giro di Sicilia. Scuole chiuse e modifiche alla viabilità

Domani è il giorno del Giro di Sicilia. Scuole chiuse e modifiche alla viabilità In evidenza

Torna dopo  42 anni il Giro di Sicilia. Da domani  3 al 6 aprile, quattro tappe con partenza da Catania, traguardi a Milazzo, Palermo e Ragusa, e arrivo finale in vetta all’Etna, dal versante classico di Nicolosi. Altre partenze da Capo d’Orlando, Caltanissetta e Giardini Naxos. Dopo 42 anni riecco Il Giro di Sicilia, l’isola che è nel cuore del grande ciclismo. Grazie all’accordo triennale tra la Regione Siciliana e RCS Sport oltre a Il Giro di Sicilia, l’isola ospiterà anche tre tappe del Giro d’Italia nel 2020 e la Grande Partenza della Corsa Rosa nel 2021. Quattro frazioni con gran finale sull’Etna. Host Broadcaster della manifestazione sarà Rai, che trasmetterà su Rai Sport HD due ore di diretta ogni giorno. Saranno circa 100 i paesi collegati nel mondo.

Un appuntamento che coinvolgerà il versante jonico e quello tirrenico.  Il giro attraverserà le principali arterie stradali, le Statali 114 e 113 ed in città, le vie del centro, con ripercussioni significative sul traffico.

Scuole chiuse nei comuni interessati dal passaggio dei ciclisti. per la tappa Catania-Milazzo.

Si tratta di Giardini Naxos (passaggio alle 13.25), Taormina, Letojanni, Sant'Alessio Siculo, Santa Teresa di Riva (ore 14), Furci Siculo, Roccalumera, Nizza di Sicilia, Alì Terme, Itala, Scaletta Zanclea, Messina (14.25) e poi Villafranca Tirrena (15.20), Saponara, Rometta Marea, Spadafora, Venetico, Torregrotta , Monforte Marina( 15.40), San Pier Niceto, San Filippo del Mela, Merì, Barcellona (15.58, con chiusura delle scuole anticipata alle 12.30 ) e Milazzo (16.30). È prevista la diretta di Rai Sport, a partire dalle 14.55, proprio durante il passaggio da Messina e la scalata ai Colli Sarrizzo.

A Santa Teresa di Riva sono state previste le seguenti limitazioni viarie:

dalle ore 10 fino al passaggio del veicolo di "Fine Corsa" é vietata la sosta, ambo i lati, con rimozione forzata, sulle Vie Torrente Agrò, Francesco Crispi e Regina Margherita. Dalle ore 13 fino al passaggio del veicolo di "Fine Corsa", é vietata la circolazione veicolare su tutta la SS 114, Via Torrente Agrò, Francesco Crispi e Regina Margherita, dalla bretella sul Torrente Agrò al ponte sul Torrente Savoca. La circolazione e la sosta saranno ripristinate nelle suddette Vie subito dopo il passaggio della carovana ciclistica e del veicolo di "Fine Corsa".

Dalle ore 13 fino alle ore 14,30 e comunque fino al passaggio del veicolo di "Fine Corsa", la circolazione veicolare all'interno del centro abitato sarà disciplinata come appresso specificato:

- transito per il quartiere Bolina: afflusso e deflusso dalla via Stradella Catania;

- transito per Savoca e quartiere Torrevarata: afflusso e deflusso dalla via Torrente Porto Salvo;

- transito per i quartieri Fiorentino-Sparagonà-Misserio: afflusso dalla Via Padre Giampietro, deflusso dalla Via Sparagonà.

È sospesa la sosta a pagamento sulle Vie Regina Margherita e Francesco Crispi limitatamente al turno antimeridiano.

Questo il programma completo della gara.

IL PERCORSO

Tappa n. 1 – CATANIA – MILAZZO – 165 km

Tappa quasi sempre pianeggiante a esclusione della scalata di Colle San Rizzo dopo Messina. Prima parte lungo la costa con lievi saliscendi e il breve intermezzo in salita a Taormina. GPM a Colle San Rizzo dopo Messina e quindi avvicinamento pianeggiante su strade larghe fino agli ultimi 10km interamente nella penisola di Milazzo.

Tappa n. 2 – CAPO D’ORLANDO – PALERMO – 236 km

Tappa divisa in tre parti ben distinte: pianeggiante, montagna, pianeggiante. Prima parte lungo la costa senza segnalazioni di rilevo. Seconda parte nell’entroterra in montagna fino a Geraci Siculo (GPM) e poi a Petralia Soprana. Si ridiscende fino alla costa dove la tappa prosegue pianeggiante su strade ampie fino all’arrivo di Palermo.

Tappa n. 3 – CALTANISSETTA – RAGUSA – 188 km

Tappa che si snoda nell’interno della Sicilia con finale misto tra salita e discesa. É una tappa mossa altimetricamente e caratterizzata da un ininterrotto susseguirsi di curve per i primi 120 km. Si percorrono strade con carreggiata di larghezza variabile. Gli attraversamenti cittadini possono presentare tratti in pavé. Giunti a Vittoria, dove la strada spiana per alcune decine di km, si attraversano gli abitati di Vittoria e Comiso per affrontare la salita di Serra di Burgio che porta direttamente, dopo una veloce discesa, a Ragusa per il finale articolato nel centro cittadino.

Tappa n. 4 – GIARDINI NAXOS – ETNA (Nicolosi) – 119 km

Tappa divisa in due parti ben distinte: la prima che comporta il periplo dell’Etna con l’ascesa fino ai 1000 m di Maletto (GPM). Segue una lunga parte a scendere sempre attorno al vulcano fino alla base della salita finale che inizia a Nicolosi. Da segnalare che nel finale di corsa sono presenti diversi attraversamenti cittadini con carreggiata ristretta.

000
Letto 400 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI