Stampa questa pagina
L’ASD VOLLEY LETOJANNI VINCE LA PRIMA GARA DI CAMPIONATO: CONTRO IL CINQUEFRONDI UN 3 A 0 NETTO. ADESSO TESTA ALLA GUPE BATTIATI

L’ASD VOLLEY LETOJANNI VINCE LA PRIMA GARA DI CAMPIONATO: CONTRO IL CINQUEFRONDI UN 3 A 0 NETTO. ADESSO TESTA ALLA GUPE BATTIATI In evidenza

Come si suole dire, buona la prima. Anche se c’è ancora da migliorare molto sotto il profilo dell’amalgama e dell’afflato, l’Asd Volley Letojanni, nella prima uscita stagionale, al Pala “Letterio Barca”, non ha fatto sconti. Contro un Cinquefrondi tosto, ostico e determinato a fare lo sgambetto, i letojannesi hanno dimostrato di essere sulla strada giusta riuscendo ad avere la meglio con un 3 a 0 netto, anche se con qualche sbavatura. La conferma al riguardo arriva dai numeri, impietosi quanto veritieri per quanto espresso sul campo dai ragazzi di coach Bonaccorso. Un risultato che mette di buon umore la società che nel corso della stagione estiva ha costruito una squadra forte, competitiva, pronta ad affrontare la prossima settimana la Gupe Battiati Catania, nella seconda partita del campionato di serie B, girone H. Per il momento, comunque, ci si gode il meritato successo, giunto dopo un’ora e mezza di alzate, schiacciate, difese e contrattacchi. Una gara che iniziava con i padroni di casa subito pericolosi e che andavano sul 5 a 1 nell’arco di poco tempo. I primi minuti davano l’impressione che per il Cinquefrondi ci fosse poca speranza di controbattere all’offensiva letojannese, ma i calabresi non si arrendevano e lottavano su ogni pallone. Malgrado ciò, i locali giungevano sul 9 a 5, prima di essere riagganciati sull’11 a 9. Una serie di errori ospiti e un buon numero di colpi ad effetto del Letojanni portava, poi, quest’ultimo sul 19 a 9. Tutto grazie alle ricezioni di Boscaini e agli attacchi di un ottimo Saraceno, top scorer con 14 punti messi a segno. Ci pensava poi Arena con ben tre ace ad affondare i calabri sul 21 a 11, anche se questi ultimi dimostravano di avere ancora energia dentro e, sfruttando diverse incertezze dei locali avanzavano con un break di 6 punti (22 a 17 per il Letojanni). Alla fine un’invasione e un attacco errato degli ospiti conducevano i ragazzi di Bonaccorso sul 25 a 18. Si andava pertanto al secondo round, con il Letojanni che partiva subito bene, conquistando un 5 a 1 prezioso che veniva però ripreso da Pugliatti e i suoi (6 a 5 per per la Savam). A questo punto salivano in cattedra Saraceno e Boscaini che mettevano a terra i palloni del 9 e del 10 a 6. Il set scorreva  via veloce e sul 13 a 9, il tecnico locale mandava in campo Germanà al posto di Torre (12 punti totali per lui). I bianco blu imprimevano la svolta e arrivavano sul 17 a 10: su questo punteggio Torre rientrava sul parquet, alzando il ritmo della partita e andando sul 20 a 10. Chiudere sul 25 a 12 era poi un gioco da ragazzi: tutto grazie ad una stoccata e ad un ace, entrambe del neo-entrato Nicolosi. A questo punto si doveva soltanto chiudere la contesa con la vittoria anche del terzo set che cominciava con un Letojanni con il freno a mano tirato.  Sul 6 a 4 per i padroni di casa, fuori Boscaini e dentro Nicolosi. Ma, ironia della sorte, il cambio non sortiva alcun risultato, visto che gli ospiti si spingevano avanti e conducevano per 8 a 7. Poi un punto a punto serrato, qualche piccolo accenno di fuga da parte di entrambe le formazioni e Schifilliti e compagni che andavano inaspettatamente in difficoltà. A questo punto, sul 19 a 17, Bonaccorso rilanciava nella mischia Boscaini al posto di Nicolosi. Da qui la svolta: l’Asd Letojanni riprendeva coraggio, riceveva meglio e attaccava più palloni superando il Cinquefrondi sul 20 a 19. Ci pensava poi D’Andrea a firmare il 22 e il 23 a 19, prima di un attacco sbagliato dei calabresi e del missile di Torre per il definitivo 25 a 21. Match non straordinariamente spettacolare ma la prestazione di ieri rappresenta solo un punto di partenza per crescere di più e arrivare pronti al momento clou della stagione.

 ASD VOLLEY LETOJANNI: Torre 12, Saraceno 14, Boscaini 6, Nicolosi 4, D’Andrea 5, Pappalardo 2, Arena 6, Schifilliti 1, Cavalli L, Germanà, Giardina. N. E. Mastronardo G. ALL.: Bonaccorso

 JOLLY CINQUEFRONDI: Remo 2, Pugliatti F. 8, Pugliatti M. 1, Orlando 4, Varamo 2, Diana 7,   Mille 6, Santacroce L1, Puntorieri L2, Spanò 0. N.E. Laurendi, Lo Pedrone. ALL.: Tomaselli.

 SET: 25-18, 25-12, 25-21

 ARBITRI: Lentini e Galletti di Catania

000
Letto 402 volte

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI