Pareggio a reti bianche tra due delle pretendenti all'Eccellenza di questo campionato. Jonica e Milazzo danno vita ad una partita dall'altissima intensità, poco convertita in pericolosità ed azioni da gol.

Un punto che non fa male a nessuno e che permette ad entrambe di non fermarsi del

tutto e affrontare la prossima partita con maggiore serenità.

La Cronaca.

Partono subito forte entrambe le compagini con diversi fraseggi e tanta intensità. La prima squadra ad essere pericolosa è il Milazzo con una punzione dalla trequarti di Bartuccio al sesto minuto, che però finisce alta sopra la traversa.

Al minuto 24 Ninkovic, dopo aver recuperato palla intercettando un passaggio tra i difensori del Milazzo all'altezza del cerchio di centrocampo, riesce a raggiungere i 25 metri e lascia andare una bordata che Scibilia, numero uno milazzese, smanaccia in corner.

Angolo dal quale nasce un'altra ghiottissima occasione per la formazione di casa, sul cross, infatti, Gallardo da pochi passi spara alto di testa.

Primo cambio per il Milazzo già a metà primo tempo con Laquidara che subentra a Delloro. Al 40esimo anche la Jonica è costretta ad effettuare un cambio con Ferraro che prende il posto di Savoca G. frastornato dopo una botta alla testa di qualche minuto prima.

Al minuto 42 Savoca A. arriva al tiro ma spara alto. Ultima occasione della prima frazione per il milazzo che al 45 per su corner trova un pericolo colpo di testa, facilmente bloccato da Gugliotta.

Il secondo tempo comincia con la stessa intensità del primo ed è la Jonica a rendersi pericolosa al decimo minuto con una grande azione iniziara da Ninkovic che con un bellissimo filtrante imbecca Ortiz che è contrastato dal portiere, sulla ribattuta Savoca A. spara su un difensore del Milazzo a porta vuota.

Al 20esimo tiro di Cardia pdalla distanza che però non impensierisce Scibilia. Da qui si vede poco calcio e molti cambi: al 25esimo nel Milazzo Sterrantino per La Spada e al 32esimo Fofana per Mastroeni. La Jonica mette dentro Trovato per Savoca e De Zan per Giannetto al minuto 35 e al 38esimo deve sostituire Ortiz per infortunio al polpaccio con La Forgia. Al 45esimo ultimo cambio per la Jonica che mette dentro Saglimbeni per Ninkovic.

Nel recupero il Milazzo con qualche energia in più tenta il tutto per tutto riversando nella metà campo avversaria, arrivando addirittura a segnare, gol però annullato per fuorigioco dal guardalinee, che scatena le proteste dei Milazzesi.

Finisce cosi la sfida tra due delle squadre più quotate per il salto di categoria, partita avvincente, dinamica e coinvolgente nonostante la casella dei marcatori sia vuota da ambo le parti. La Jonica scenderà nuovamente in campo Sabato 28/09 sul difficile campo del Real Aci.

 

Tabellino:

Jonica Fc - Gugliotta, Savoca A.(Ferraro 40'pt), Sanfilippo, Herasymenko, Lombardo, Giannetto(De Zan 35'st), Cardia, Gallardo, Ninkovic(Saglimbeni 45'st), Ortiz(La Forgia 38'st), Savoca G.(Trovato 35'st)

 

Milazzo - Scibilia, Delloro(Laquidara 25'pt), Coulibaly, Arena, Shpellzaj, Matinella, Bartuccio, La Spada(Sterrantino 25st), Rasa, Aloe, Mastroeni(Fofana 32st).

Pubblicato in Sport

Inizia ufficialmente lunedì 6 alle ore 18,00 la stagione della Jonica edizione 2018/19 con il raduno precampionato. La preparazione si svolgerà presso il centro polifunzionale di Rina. 

Ecco l'elenco dei convocati.


PORTIERI: Andrea Gugliotta (1999), Luca Potenza (1984), Orazio Vittorio (1982), Davide Rizzo (2001).



DIFENSORI: Gianluca Sanfilippo (1990), Max Herasymenko (1985), Giuseppe Bartorilla (1982), Giuseppe Manuli (1998), Marco Loria (1988), Federico Lombardo (1993), Giuseppe Savoca (2000), Manuel Turiano (2001), Enzo Campagna (2000), Federico Faranna (2001).



CENTROCAMPISTI: Roberto Cambria (1979), Francesco Ferraro (2000), Francesco Monaco (1986), Letterio Cardia (1986), Mirko Smiroldo (1998), Nino Garufi (1998), Samuele Mifa (2000), Marco Giannetto (2001).



ATTACCANTI: Alessandro Saglimbeni (1997), Alessio Savoca Ruggeri (1993), Giovanni Gaeta (2001), Filippo Marchiafava (1999), Luca Galletta (1984), Davide Arigo' (1984), Corrado La Forgia (1998), Matteo Uscenti (2001).


Questi saranno i componenti della rosa che inizierà questa nuova avventura sotto la guida dello staff tecnico che è così composto:


Allenatore Mimmo Moschella, vice Roberto Frazzica, assistente tecnico Arturo Carciotto, tecnico dei portieri Peppe De Pietro, preparatore atletico Paolo D'Angelo.


Si parte con l'entusiasmo di un comprensorio che si sta stringendo sempre più attorno alla propria eccellenza sportiva. L'obiettivo dichiarato è quello di mantenere la categoria e valorizzare sempre di più i prodotti del proprio vivaio. 


A TUTTI UN GROSSO IN BOCCA AL LUPO !!!!!

 

Pubblicato in Sport

Marco Gentilesca, 22 anni esterno, e' un calciatore della Jonica FC. Lo rende ufficiale la società giallorossa. E' il terzo acquisto dopo gli arrivi di Alessandro Saglimbeni ed Orazio Vittorio.

Gioca da esterno indifferentemente sia a centrocampo che sulla linea difensiva. Cresciuto nel vivaio della Reggina dove rimane per otto anni con tre convocazioni nella nazionale under 17. Un anno alla Gioiese in Interregionale con 27 presenti e 4 reti. Poi Gravina in Eccellenza pugliese con 30 gare, 6 gol e la vittoria del campionato e della coppa. Stagione successiva col Messana, sempre presente con due marcature e lo scorso anno con il GESCAL, sempre presente e 3 gol.

 Arriva alla corte di Mimmo Moschella per arricchire la rosa di qualità e di quantità. Giocatore dalla gran corsa che ha una certa confidenza con la porta avversaria. Sarà utilissimo per il campionato di eccellenza e lo staff tecnico sin dall'inizio delle prime trattative lo ha messo in cima alla lista della spesa.
Queste le prime parole di Marco Gentilesca da giocatore della Jonica: "Sono contento per la scelta compiuta. La Jonica e' prima di tutto una grande famiglia e poi una società organizzata. Non vedo l'ora di ricominciare insieme ai miei nuovi compagni per dare una mano durante l'arco della stagione. Forza Jonica !!!!"

Pubblicato in Sport

Orazio Vittorio, 36 anni portiere, e' il secondo colpo di mercato della Jonica FC. Trattasi di un altro prodotto del territorio santateresino che viene aggregato alla squadra neo promossa in Eccellenza seguendo la linea guida societaria che e' quella di valorizzare prima tutte le risorse che il comprensorio propone.

Vittorio ha un curriculum ricco di trascorsi in categorie importanti ed una carriera ricca di soddisfazioni. Cresciuto nel settore giovanile dello Sportinsieme Santa Teresa nel '97 approda al Camaro in Eccellenza rimanendo per tre stagioni. Poi il salto in serie D con la Sancaltaldese.

 Due anni nel centro nisseno ed il rientro nello Sportinsieme nel 2002/03. Poi due stagioni ancora col Camaro in Eccellenza prima di approdare nel Villafranca, stessa categoria. Poi un biennio a Capo D'orlando in Promozione e rientro l'anno dopo a Camaro in Eccellenza. Nel 2009 militanza nel Taormina in Eccellenza ed a seguire Nuova Igea in promozione. Poi decide di dedicarsi alla propria attività e si diletta nel ruolo di centravanti in categorie minori nelle fila dello Sparagona', S. Alessio, Antillese ed in ultimo il Casalvecchio dove centra la promozione in seconda categoria con record di punti. Adesso giunge la chiamata della squadra della propria cittadina che e' una vera e propria scommessa rimettendosi in gioco all'età di 36 anni in una categoria alle porte del professionismo, che lui conosce benissimo.

La voglia e' quella di un ragazzino e la classe e l'umiltà sono quelle di una persona equilibrata e formata nella sua interezza come si evince dalle prime dichiarazioni " essere chiamato a questa età a far parte di un progetto così ambizioso fa enormemente piacere. Mi metterò a disposizione della squadra e dei compagni di reparto conferendo la mia esperienza ".

Ad accogliere ed a presentare il nuovo arrivato il preparatore dei portieri, prof. Peppe De Pietro che così chiosa: "Arriva un portiere di spessore e personalità. Insuperabile nelle uscite è capace di giocare e lanciare con i piedi. E' il profilo ideale per far crescere il nostro giovane campioncino Andrea Gugliotta e confrontarsi con il bagaglio tecnico di Luca Potenza per quello che si preannuncia un reparto completo e solido. Il sottoscritto lavorerà per far sì che i suoi portieri siano il punto di forza e di esempio per il gruppo ed il fiore all'occhiello della società ".

 

 

Pubblicato in Sport

La Jonica riparte dalla conferma in blocco del gruppo tecnico che nella scorsa stagione ha superato tutti i record nel campionato di Promozione culminato con il salto di categoria nel massimo torneo calcistico regionale.

La società ha rinnovato la fiducia a mister Mimmo Moschella, che giorno 4 a Torretta ( Pa )  riceverà l'ennesimo riconoscimento, sarà insignito dell'Oscar dell'Allenatore regionale Aiac. Accanto a lui in panchina siederà il suo assistente e compagno di avventure Roberto Frazzica. Preparatore atletico Paolo D'angelo, mentre a curare la preparazione del portieri sarà ancora il Prof. Giuseppe De Pietro.

Un poker di tecnici federali che costituiscono un dream team che e' stato capace di creare un mix armonioso e perfetto tra giovani promesse e calciatori esperti.

Un lavoro certosino che ha fatto si che l'organizzazione tecnico-tattica riuscisse a prevalere sui nomi blasonati mettendo in piedi il " fenomeno jonica " . 

A rendere ufficiale la rinnovata fiducia ai quattro professionisti il Dt Angelo Campagna che dichiara: << Vogliamo proseguire il lavoro programmato negli anni e portato avanti da Mimmo Moschella che ha dimostrato di essere un tecnico preparato che non lascia nulla al caso. Al suo fianco Roberto Frazzica e' un perfezionista utilissimo nella preparazione e nella gestione della gara. Paolo D'Angelo da par suo ha tratto il massimo dal punto di vista fisico da parte di tutti i componenti della rosa applicando dei sistemi di allenamento personalizzati. Il prof. De Pietro e' il tassello ideale per completare il mosaico magico che ci ha portato in paradiso anticipando un obiettivo che non era previsto così nell'immediato >>.

Pubblicato in Sport

Messe di premi e riconoscimenti per il club giallorosso che raccoglie i frutti dell'impresa sportiva compiuta, maturata al culmine di una stagione perfetta.

 Prima quatto premi a Catania in occasione della quinta edizione Penalty Awards.

 Un primo posto assoluto quale miglior portiere della Promozione Siciliana al giovane diciottenne Andrea Gugliotta e tre nomination per far parte del podio regionale rispettivamente a Gianluca Sanfilippo, quale difensore, a Mimmo Moschella come allenatore ed a Mimmo Saglimbene come presiedente della Jonica Fc.

Poi a Paternò in occasione del Pallone D'oro siciliano edizione 2018 premiato come miglior allenatore della categoria Mimmo Moschella e come migliore società ancora il presidente Mimmo Saglimbene.

 Soddisfazione in casa santateresina come testimonia uno dei dirigenti protagonisti, Roberto Cosentino: "È una grossa soddisfazione per noi ottenere così importanti riconoscimenti in ambito regionale. Essere in cima in queste classifiche così qualificate dopo essersi sottoposti al giudizio di soggetti super competenti e' motivo di grande vanto ed e' il giusto premio al grosso lavoro di gruppo svolto negli anni con tanto sacrificio".

 

 

Pubblicato in Sport

Il sodalizio santateresino, neo promosso nel massimo campionato regionale, pensa a rinforzare il proprio assetto societario e lo fa aprendosi al territorio ed alle migliori risorse imprenditoriali pescando tra le eccellenze della società civile.


In questo senso vengono ufficializzate le prime dieci adesioni nella qualità di socio ordinario in attesa di perfezionare le altre.


Si tratta di COSIMO FOTI, titolare del gruppo Hermes con una fabbrica di cofani funebri, una rete di onoranze funebri ed un servizio ambulanze pubbliche e private. Un riferimento importante per tutta la riviera jonica.


ANDREA CHILLEMI, consulente finanziario ed amministratore di società che finanziano il credito al consumo. Brillante giovane che ha fatto passi da gigante nell'ultimo lustro dimostrando di avere delle doti manageriali superiori alla media.


LEONARDO RACCO, stimato professionista nefrologo titolare del centro di emodialisi a Padre Pio e del centro medico polifunzionale Ippocrate. Ha ricoperto importanti cariche nel mondo della politica e del volontario dimostrando grandi doti di diplomazia e di apertura al dialogo. Sempre disponibile quando c'è da costruite qualcosa di importante.


SERGIO CASABLANCA, giovane e brillante imprenditore che gestisce un'azienda per la gestione di servizi ed un centro di scommesse online. Alla sua età ci sono pochi esempi di professionalità così matura e quadrata e dedita al lavoro ed alla famiglia. Un vero esempio per tutti.


DARIO MIANO, noto personaggio della riviera jonica e titolare dell'azienda di famiglia leader nel settore delle forniture edili, maestro e musicista affermato. Uomo ricco di energia e vitalità. Sempre pronto a tuffarsi con tutto se stesso in tutto quello che si muovo in senso positivo. Highlander!!!


SALVATORE CRUPI, diligente imprenditore nel campo delle finiture di interne edilizie. Si e' costruito da se in silenzio con grande sacrifico ed una dose di professionalità superiore alla media.


IVAN COGLITORE, titolare insieme ai fratelli di una catena di panifici con quattro punti vendita al dettaglio. Si occupa anche della distribuzione di prodotti artigianali per la colazione nei bar. Grande lavoratore dal cervello " fino ".


SANTINO DI BELLA , titolare di due supermercati e di un ingrosso nel settore alimentare. Eredita un'attività di famiglia che e' stato bravo a consolidare in anni di congiunture economiche difficili.


FABIO PALELLA, gestisce insieme ai fratelli un marchio famoso nel mondo che ha fatto sognare ed impazzire le spose in ogni emisfero. I suini abiti da sposa hanno fatto la storia del segmento tessile in ambito internazionale e costituiscono un fiore all'occhiello nell'emisfero produttivo della riviera jonica.


TANINO STURIALE, da sempre riferimento centrale nella distribuzione del caffè in Sicilia e Calabria. Negli anni ha creato una struttura organizzata insieme alla moglie ed ai figli che costituisce un indirizzo importante per i potenziali clienti. La sua passionalità, serietà e rettitudine morale sono un biglietto da visita importante per la nostra società.


Nelle prossime settimane la società giallorossa completerà il quadro dei soci per poi proseguire alla determinazione dell'assetto dirigenziale prima dell'inizio della preparazione come precisa il Dg Enzo Filoramo: "Raggiunta una categoria così importante vogliamo gettare le basi per programmare il nostro futuro seguendo sempre i nostri principi di base che sono quelli di agire con parsimonia rispettando sempre gli impegni assunti. Abbiamo deciso di allargare la base a tutto il nostro comprensorio che va da Messina sud a Taormina. Il nostro e' un movimento aperto a chi ha voglia di far sport in modo sano e trasparente".

Pubblicato in Sport

In occasione dell’incontro al Bacigalupo tra Sporting Taormina e Pisano calcio,  i tifosi della squadra di casa hanno trovato i cancelli degli spalti chiusi. Situazione questa che ha spinto alcuni tifosi ad oltrepassare il cancello della terrazza per poter comunque seguire la propria squadra.   

La circostanza non è però passata inosservata al servizio d'ordine che accortosi della presenza di un gruppetto di persone in una zona interdetta, non ha  potuto fare altro che intervenire  identificando i trasgressori e allontanandoli.

 Certo  non si trattava di hooligan nostrani ma quanto accaduto ha comunque lasciato uno strascico di polemiche.

Abbiamo sentito al riguardo il vice Sindaco Andrea Raneri il quale ha confermato che venerdì scorso si è riunita la commissione di vigilanza che ha dato parere favorevole per una portata massima di duecento spettatori.

“Sicuramente , assicura Raneri, già dalla  prossima partita in casa i tifosi potranno seguire la squadra. Si è trattato molto probabilmente, ha tentato di spiegare Raneri,  di un ritardo nella comunicazione tra gli uffici competenti.  Altro problema quest’ultimo che, conclude il Vicesindaco, stiamo cercando di risolvere perché non accada più.”

Pubblicato in Sport

Soffertissimo pareggio casalingo per la Nike Club nello scontro al vertice con i messinesi del SIAC. Gli ospiti si sono presentati in campo dimostrando fin da subito un’ottima disciplina tattica che gli ha consentito di portarsi sull’1-0 nelle prime fasi di gioco. Prima che la prima frazione di gioco terminasse è Sturiale in contropiede a trovare il goal del momentaneo 1-1. Per l’esterno in forza alla Nike si tratta del secondo goal consecutivo. Nella seconda frazione di gioco, due evitabili distrazioni difensive consentono agli ospiti di portarsi sul 3-1 con un uno-due devastante. La squadra di mister Strano, tuttavia, trova la forza di reagire spingendo sull’acceleratore e mettendo all’angolo gli avversari ma sprecando parecchie occasioni sotto-porta. A pochi minuti dallo scadere i padroni di casa, su una mischia in area molto confusa, accorciano le distanze con una rete probabilmente attribuibile ad Antonio Puglisi. E’ l’episodio che cambia definitivamente l’inerzia della gara. Negli ultimi istanti di gioco il SIAC concede un tiro libero alla Nike. Sul dischetto si presenta il solito Intelisano che con un tiro potente e preciso piazza il pallone all’incrocio dei pali, lì dove l’estremo difensore avversario non può arrivare. E’ il goal del definitivo 3-3. Un pareggio in rimonta che serve ai naxioti per rimanere nelle parti alte della classifica e certifica ancora una volta la possibilità per il team del presidente Sturiale di potersela giocare a viso aperto con tutti.

Pubblicato in Sport

Prima trasferta e prima vittoria per il team guidato da mister Alessandro Strano. Sul campo della matricola Zaccagnini, la squadra naxiota impone il proprio gioco ed un risultato che non lascia spazio a dubbi. Con un perentorio 7-3 i giardinesi si confermano a punteggio pieno nelle zone alte della classifica. A sbloccare le marcature è il solito Intelisano prima del momentaneo pareggio dei padroni di casa. Poi ancora Intelisano su schema pregevole e Alessandro Puglisi con una momentanea doppietta mettono la partita in discesa. Piero Sturiale da bomber navigato marca il momentaneo 5-1 in tap-in con un goal alla Pippo Inzaghi. Gli ospiti trovano in contropiede il goal del 5-2 prima che un tiro al volo ad incrociare di Intelisano porti il risultato sul 6-2, euro-goal e tripletta personale per il numero 11 migliore in campo ancora una volta. Nel finale, arriva prima il 6-3 dei padroni di casa ed infine il definitivo 7-3 sempre ad opera di Puglisi, anche per lui tripletta personale, che approfittando di uno svarione difensivo segna indisturbato a porta vuota. Pregevoli anche le prestazioni dell’estremo difensore Melita, entrato nel secondo tempo, e del capitano Walter Rizzo al rientro dalla squalifica. “Questo risultato conferma le buone indicazioni dell’esordio” ha affermato il segretario Leotta a fine gara “il gruppo è forte e coeso, ora pensiamo soltanto al prossimo impegno casalingo contro i messinesi del SIAC, consapevoli di potercela giocare a viso aperto con tutti”. 

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI