SANTA TERESA DI RIVA.  RALLY.  AUTO NEL GIARDINO DI UNA CASA. TRAGEDIA SFIORATA

SANTA TERESA DI RIVA. RALLY. AUTO NEL GIARDINO DI UNA CASA. TRAGEDIA SFIORATA In evidenza

Momenti di paura stamani quando una delle auto impegnate nella manifestazione ludico turistica sportiva denominata “ 1° Loopshow delle Valli Joniche” ha perso il controllo andando a finire nel giardino di un abitazione privata.

L’incidente si è verificato in Via Casalotto. L’auto da rally è sbandata dopo aver perso aderenza  finendo appunto nel giardino di una delle villette del complesso “ Le tre schiere”.

Per fortuna nessuno è rimasto ferito. Ma l’incidente poteva avere conseguenze ben più drammatiche se si considera che proprio in quel tratto, ai lati della strada, c’erano molte persone accorse per assistere al passaggio delle auto. 

Un gruppo di persone è stato proprio  sfiorata dall’auto che ribaltandosi è andata poi a concludere la sua corsa nell’area verde.

Un incidente che impone delle riflessioni circa l’opportunità di consentire o meno lo svolgimento di manifestazioni di questo genere all’ interno del centro abitato.

 

000
Letto 8477 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. COMUNE SEMPRE PIÙ GREEN. ARRIVANO GLI ECOPUNTI

    La giunta municipale di Santa Teresa di Riva ha proceduto ad approvare il regolamento che disciplina gli ecopunti, erogati a tutti i cittadini che conferiscono i rifiuti differenziati presso il CCR (Centro Comunale di Raccolta ). 

    “Dopo una serie di confronti costruttivi, annuncia il sindaco Danilo Lo Giudice,  siamo arrivati alla sintesi finale. Un’iniziativa volta a migliorare non solo la differenziata ma anche l’incentivo al conferimento presso il Centro Comunale di Raccolta. Adesso i direttori prevedranno le modalità attuative e dal prossimo anno si potrà concretizzare questa importante iniziativa. I conferimenti pregressi, conclude Lo Giudice, saranno tenuti in considerazione ai fini dell’attribuzione dei punteggi.”

    “Il meccanismo, spiega l’assessore all’ambiente Gianmarco Lombardo, è molto semplice. Il conferimento diretto di alcune tipologie di rifiuti comporterà l’assegnazione di un punteggio per ogni chilogrammo di rifiuto riciclabile. I punti sono attribuiti, esclusivamente alle utenze domestiche che conferiscono i rifiuti di imballaggi di carta e cartone, di vetro e di plastica. Il punteggio accumulato viene convertito in Euro.”

    Tale importo sarà spendibile dall’utente in rimborsi per le seguenti tipologie di servizi forniti dal Comune di Santa Teresa di Riva:

    • nella scheda prepagata per l’utilizzo alla Casa dell’Acqua;
    • l’equivalente dell’importo accumulato in buoni pasto per la Mensa scuola del comune di Santa Teresa di Riva
    • l’equivalente dell’importo accumulato in biglietti per il parcheggio nelle strisce blu del comune di Santa Teresa di Riva.

    L’utente beneficiario di tale rimborso dovrà presentare una domanda dal 01 Marzo al 31 Maggio dell’anno successivo all’anno in cui sono maturati i punti.

    Il comune provvederà a ricaricare le card della casa dell’acqua e/o a consegnare i buoni pasto mensa o ai biglietti dei parcheggi.

    Per ogni chilogrammo di rifiuto conferito verrà riconosciuto un rimborso pari a 0,03 € (3 centesimi di Euro) per ogni punto ricevuto come da elenco successivo:

    • 1 Punto per ogni Kg di rifiuto imballaggio di CARTA
    • 1 Punto per ogni Kg di rifiuto imballaggio di VETRO
    • 2 Punti per ogni Kg di rifiuto imballaggio di CARTONE
    • 5 Punti per ogni Kg di rifiuto imballaggio di PLASTICA

    “Quindi, prosegue Lombardo, differenziare, oltre ad essere un obbligo morale e legislativo, è un modo di risparmiare. Più differenziata, più incentivi. Un grazie, conclude l’assessore Lomabrdo, va al Comitato Jonico Beni Comuni per il confronto costruttivo, ai Comitati di quartiere, ai Consiglieri Comunali e agli uffici per il supporto.”

     

  • S. TERESA DI RIVA. TAGLIO AI FONDI PER IL DISSESTO IDROGEOLOGICO. LO GIUDICE "ANNUNCIA RICORSO

    Leggo con grande stupore delle dichiarazioni del Commissario straordinario per il dissesto idrogeologico che con enfasi annuncia che, “la strategia di prevenzione sui corsi d’acqua avviata dal Governo Musumeci passa anche da Santa Teresa di Riva”‚  riferendosi al progetto di manutenzione idrica del Torrente Savoca, che da anni rappresenta una minaccia per le comunità di Santa Teresa e Furci.”

    “Purtroppo le cose non stanno cosi, anzi i documenti dicono esattamente il contrario: progetti che fino ad agosto del 2019 erano dotati di adeguata copertura finanziaria sono ora del tutto snaturati,

    con risorse che serviranno a ben poco e certamente non ad eseguire gli interventi attesi da anni per la sicurezza dei cittadini.” Lo dichiara Danilo Lo Giudice, Deputato Regionale e Sindaco del Comune di Santa Teresa Riva, riferendosi alla delibera di giunta regionale dell'otto agosto che ha rimodulato le previsioni di spesa del cosiddetto "Patto per il Sud.

    Nella delibera si legge, infatti, che per i due interventi del comune di Santa Teresa di Riva gli importi sono stati rideterminati e nello specifico:

    - Sistemazione Idraulica del Torrente Savoca da un importo iniziale di € 2.850.000 viene rideterminato in soli € 194.003,55 (che basteranno forse solo per la progettazione esecutiva).

    - Interventi integrati per la protezione del litorale in erosione del Comune di Santa Teresa di Riva che da un importo iniziale di € 9.553.600 viene rideterminato in soli € 900.000

    "Se sono queste le risposte che il Governo Musumeci vuole dare rispetto ad un tema cosi importante e delicato come il dissesto idrogeologico, c’è da essere seriamente preoccupati; sto approfondendo il contenuto della delibera per tutta la provincia di Messina, ma da Sindaco prima ancora che da deputato non permetterò assolutamente le risorse vengano sottratte alla mia comunità anche perché entrambi i progetti sono stati forniti alla struttura commissariale già a maggio del 2018 senza che nei successivi 15 mesi si sia fatto alcunché per l’avvio delle gare d’appalto.” “Come è possibile che i progetti siano definiti “non cantierabili” quando è a tutti noto che il Codice degli appalti ha previsto la possibilità di ricorrere all’appalto integrato per la progettazione esecutiva e la realizzazione?”

     "Ovviamente - annuncia Lo Giudice - proporrò ricorso perché la delibera di Giunta Regionale è assolutamente illegittima per numerosi profili, ma soprattutto perché non posso consentire che siano sottratte risorse importanti per la messa in sicurezza del nostro territorio: il Torrente Savoca è una vera e propria bomba pronta a esplodere e che già in passato ha messo in ginocchio le nostre comunità. Ora è arrivato il momento di passare ai fatti per la soluzione dei problemi.”

     

  • TAORMINA. INCIDENTE LUNGO AL VIA GARIPOLI. FERITO UN 64 ENNE

    Traffico in tilt stamattina sulla via Garipoli all’altezza del ponte A18 a causa di un incidente stradale con feriti. Erano da poco trascorse le 11 quando due veicoli (uno dei quali taxi) si sono scontrati frontalmente rimanendo fermi perpendicolarmente alla carreggiata.  Con entrambe le corsie di marcia bloccate il traffico è andato letteralmente in tilt.  Ad avere la peggio il conducente di una Fiat 500 (R.E. di anni 64) che a causa delle ferite riportate è stato trasportato dal 118 presso l’ospedale Sirina di Taormina in codice giallo. Sul posto è intervenuta la polizia locale, coordinata dal vice comandante Daniele Lo Presti. Gli agenti  hanno provveduto a rilevare il sinistro stradale ripristinando  dopo circa 45 minuti la normale viabilità.

1 Response Found

  • Link al commento
    Antonio Domenica, 31 Gennaio 2016 19:13

    Ovviamente dispiace per quanto accaduto, ma parlano di Rally solo quando ci sono incidenti e solo per dire che queste manifestazioni devono essere vietate. Ogni domenica nelle tribune degli stadi e anche fuori dagli stessi succedono incidenti tra i "tifosi" che ha volte, purtroppo, hanno risvolti mortali. Non mi sembra che qualcuno abbia mai messo in dubbio lo svolgimento futuro delle partite di calcio.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI