Stampa questa pagina
TAORMINA. HOTEL SAN DOMENICO. LEGAMBIENTE CHIEDE CENSIMENTO CISTERNE DEL COMPLESSO ALBERGHIERO

TAORMINA. HOTEL SAN DOMENICO. LEGAMBIENTE CHIEDE CENSIMENTO CISTERNE DEL COMPLESSO ALBERGHIERO In evidenza

Legambiente torna ad accendere i riflettori sul  complesso alberghiero San Domenico a Taormina. Stavolta l'attenzione è rivolta alle vecchie cisterne.

 Come si nota dalla foto, esiste nel piano interrato, tra la cucina del vecchio albergo San Domenico, le scale denominate via Cannoni e presumibilmente l’ala sud dell’edificio degli anni 1930 un gigantesco serbatoio sotterraneo di cui non esiste un rilievo nelle piante esistenti presso l'ufficio SUAP del Comune di Taormina

 Dalla foto, si notano alcune grandi arcate centrali che per imponenza e tipologia ricordano quelle della piscina mirabilis, detta stagnone situata in alto a Salita Giafari che risale al tempo dei romani e che tuttora costituisce il serbatoio di accumulo e di carica dell’acquedotto cittadino.

 Legambiente richiede dunque , che la Soprintendenza di Messina, unità operativa archeologica, esegua  al più presto, lavori di ricognizione ed esplorazione, per risalire al periodo di costruzione del grande manufatto, che ipoteticamente, potrebbe anche essere coevo dellla piscina mirabilis, ma và comunque datato.

000
Letto 981 volte

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI