NIZZA DI SICILIA. SPORT, AGENZIA GIOVANI - FIDAL - ANCI E COMUNE DI NIZZA DI SICILIA PRESENTANO "PROGETTO PARCHI"

NIZZA DI SICILIA. SPORT, AGENZIA GIOVANI - FIDAL - ANCI E COMUNE DI NIZZA DI SICILIA PRESENTANO "PROGETTO PARCHI" In evidenza

Si terrà sabato 5 maggio, alle ore 15.00, presso lungomare di Nizza di Sicilia l’inaugurazione del “Progetto Parchi” per la valorizzazione delle aree verdi.

L’iniziativa, promossa dalla FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) ed ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), sostenuta dall’Agenzia Nazionale per i Giovani, ha l’obiettivo di promuovere interventi di arredo urbano del Lungomare di Nizza di Sicilia al fine di promuovere ed incoraggiare la pratica sportiva.

All’inaugurazione saranno presenti il Sindaco di Nizza di Sicilia, Piero Briguglio, il Segretario Generale della FIDAL Fabio Pagliara, il Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo,Gabriella Dorio (ex mezzofondista italiana, medaglia d'oro nei 1500 metri piani alle Olimpiadi di Los Angeles 1984) e Giacomo Leone (ex maratoneta italiano, vincitore nel 1996 della maratona di New York), in qualità di testimonial.

ll “Progetto Parchi” ha tra gli obiettivi quello di valorizzare le aree verdi con interventi di arredo urbano, incoraggiando la pratica sportiva con lo scopo di promuovere la salute. La corsa è tra tutte le attività fisiche la più semplice, la più economica e la più facile da mettere in pratica.

Obbiettivi


  • Accrescere il valore dello sport come benessere, salute autostima e inclusione sociale.

  • Ridurre i rischi per la salute che comporta uno stile di vita poco orientato al benessere

fisico(patologie cardiovascolari, obesità, ipertensione, diabete e ipercolesterolemia).
• Valorizzare i parchi pubblici.

 


  • Creare circuiti permanenti nei parchi più importanti d’Italia.

  • Fare attività di gruppo e favorire lo sport a Km 0.

  • Educare ed ispirare i giovani con un modello di vita sportiva.

 “Abbiamo sostenuto da subito il “Progetto Parchi” della FIDAL perché lo Sport è da sempre lo strumento per eccellenza per favorire l’inclusione sociale dei giovani, le pari opportunità, il contrasto alla dispersione scolastica e per incentivare l’adozione di stili di vita salutari. Questo infatti rientra nella più ampia strategia di promuovere lo sport, anche tramite Erasmus+, come strumento di educazione non formale indispensabile per la crescita socio-culturale dei nostri ragazzi, con lo scopo di trasmettere loro alcuni valori fondamentali nella vita di tutti i giorni   come la solidarietà, la partecipazione attiva, lo spirito di squadra, la tolleranza e la coesione sociale.” Dichiara Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale Ang “La realizzazione di questi interventi – continua -  favorisce inoltre la nascita di centri di aggregazione per le nuove generazioni diventando quindi preziosa occasione di rigenerazione delle città”.

 “FIDAL ha iniziato da tempo un percorso per promuovere il benessere fisico e la gioia di correre e riappropriarsi di spazi naturali che appartengono alle nostre città. Con il "Progetto Parchi" l'atletica, intesa come running ma anche come semplice camminata, diventa davvero uno sport per tutti, con un orizzonte che va al di là del puro agonismo e un’attenzione speciale al benessere. Creare circuiti permanenti nei parchi più importanti di Italia significa promuovere lo sport e la socialità e, soprattutto, gettare le basi per uno stile di vita sano che possa essere interiorizzato da tante persone, a partire dai giovani. Il Progetto Parchi è un investimento sul nostro futuro, e sono particolarmente felice di avere l’opportunità realizzarlo in Sicilia, nella mia terra” dichiara Fabio Pagliara, Segretario Generale FIDAL.

 “Siamo molto soddisfatti ed entusiasti di accogliere nel nostro paese il Progetto Parchi con la realizzazione di un percorso certificato FIDAL , in una cornice suggestiva quale la nostra riviera Jonica, volto alla promozione dell’attività sportiva anche attraverso appositi interventi di arredo urbano e di valorizzazione delle aree verdi. Un’occasione che consentirà di promuovere, con maggiore incidenza, la pratica dello sport e dell’atletica attraverso questa e successive iniziative già in cantiere, aperte a tutti”, commenta il Sindaco di Nizza di Sicilia, Antonino Pietro Briguglio

000
Letto 389 volte

Articoli correlati (da tag)

  • TAORMINA, TAOBUK: APPUNTAMENTO CON I GIOVANI E IL MERITO LUNEDI' 25 GIUGNO ALLE 17.00

    Ang ancora al fianco di Taobuk per dare seguito ad un percorso iniziato 4 anni fa con l'obiettivo di valorizzare il talento giovanile in ambito culturale e letterario. Punti cardine su cui Ang, insieme al Taobuk, ha sempre puntato e continua a farlo sono ’l'Europa, l’inclusione, la partecipazione e la cittadinanza attiva.

    Sempre in quest’ottica, nell’edizione del 2018, dedicata al tema delle “Rivoluzioni”, siamo presenti con diverse attività tra cui quella dedicata alla “rivoluzione del merito” per dare alle nuove generazioni sempre maggiori strumenti, spunti e stimoli per essere i primi attori di una rivoluzione generazionale di cui l’Italia, e l’Europa, ha bisogno.


    L’appuntamento si svolgerà oggi, lunedì 25 giugno, alle ore 17.00, presso l'Hotel Villa Diodoro per "Giovani e merito, una ricetta rivoluzionaria". Conversazione sul libro "Addio Cencelli. Come misurare il merito in politica" (Armando Curcio Editore), con l'autore del libro Fabrizio Santori Intervengono Giacomo D’Arrigo, Direttore Agenzia Nazionale per i Giovani, Cristina Siciliano, Vicepresidente Armando Curcio Editore e l'Assessore Regionale all'Istruzione e alla formazione Roberto Lagalla. Modera la giornalista Huffington Post Gabriella Cerami.

     

  • NIZZA DI SICILIA. A MESSINA LA PRESENTAZIONE RICETTARIO “LA BUONA TAVOLA” DEL CENTRO DIURNO ONLUS AUTISMO NIZZA DI SICILIA

    Si svolgerà giorno 15 NOVEMBRE  2017 alle ore 18.00 presso LA FELTRINELLI POINT DI MESSINA la presentazione del libro di cucina "la Buona Tavola" realizzato dai ragazzi del Centro diurno di Nizza Autismo convenzionato con l'Asp 5 di Messina.

    Il libro è stato realizzato in collaborazione con la casa editrice Edas di Messina ed è la conclusione naturale dell'esperienza di inclusione socio-lavorativa che ha visto i nostri ragazzi "speciali" in un percorso della durata di un anno tra attività in struttura e stage di sei mesi con lo chef del ristorante O Geusu di Sant'Alessio Siculo.

     L’incontro permetterà di condividere una riflessione conclusiva sull’esperienza effettuata dai ragazzi e sull’importanza dei progetti di inclusione sociale.

  • SANT’ALESSIO SICULO. MOMENTO CONCLUSIVO PROGETTO DI INCLUSIONE SOCIO-LAVORATIVA E PRESENTAZIONE RICETTARIO “LA BUONA TAVOLA”

    Giorno 30 Ottobre 2017 alle ore 10.30 presso i locali del ristorante O Geusu sito in Via Salice 7 a Sant’ Alessio si svolgerà inclusione socio-lavorativa dei ragazzi del centro diurno di Nizza di Sicilia. L’incontro ci permetterà di condividere una Siculo (ME) si realizzerà il momento conclusivo del progetto “La Buona Tavola” finalizzato a processi di riflessione conclusiva sull’esperienza effettuata dai ragazzi, sull’importanza dei progetti di inclusione sociale; inoltre verrà presentato il ricettario creato sulla base del lavoro effettuato in questi mesi dai ragazzi.

    Il progetto ha avuto la durata di un intero anno ed è stato suddiviso in tre fasi predefinite.  Il percorso è iniziato con la preparazione di varie pietanze presso il nostro centro diurno insieme allo chef del ristorante O Geusu ed è servito come palestra per dare maggiori elementi formativi dell’arte culinaria ai nostri ragazzi speciali. Il secondo step è stato un vero e proprio stage lavorativo presso il ristorante che ha visto i nostri ragazzi impegnati nella preparazione delle pietanze per i clienti. Infine per concludere l’intero percorso si è pensato di raccogliere tutte le pietanze preparate in questi mesi in un vero e proprio ricettario, unendo, attraverso un cd, anche la guida fisica come supporto nella preparazione dei cibi con immagini per singolo passaggio. Inoltre, contemporaneamente alla realizzazione del libro, nel laboratorio di falegnameria del centro diurno, i ragazzi coadiuvati da esperti del settore hanno realizzato un cofanetto in legno che conterrà il libro culinario.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI