SANTA TERESA DI RIVA. PRESENTATO IL PROGETTO STRALCIO PER LA DIFESA DELLE COSTE  E SVUOTAMENTO TORRENTE SAVOCA

SANTA TERESA DI RIVA. PRESENTATO IL PROGETTO STRALCIO PER LA DIFESA DELLE COSTE E SVUOTAMENTO TORRENTE SAVOCA In evidenza

E’ stato presentato stamani alla struttura commissariale  contro il dissesto idrogeologico nella regione siciliana  il progetto stralcio per la difesa delle coste e lo svuotamento del torrente Savoca.

“ Si tratta, spiega il sindaco Danilo Lo Giudice,  di un progetto molto importante che è stato finanziato solo per metà. Il progetto complessivo è di 9 milioni d euro  noi abbiamo ottenuto il finanziamento per 4 milioni e mezzo di euro.  Il progetto stralcio presentato, prosegue Lo Giudice, che ci consente di fare un primo intervento per la difesa delle coste che riguarderà la zona centrale del nostro comune, quella maggiormente colpita dal rischio di erosione. Il progetto prevede la realizzazione di pennelli  con il posizionamento di massi naturali per fermare il fenomeno dell’erosione e ci consentirà di intervenire sul torrente Savoca. Verrà infatti effettuata la risagomatura del torrente e potremo prelevare la terrà in eccesso nel torrente per effettuare i lavori di ripascimento della spiaggia.”

Un primo importante passo che dovrebbe portare il comune di Santa Teresa di Riva entro il 2019 a portare a conclusione l’intervento, subito dopo la stagione estiva per non compromettere il tessuto turistico alberghiero.

“La necessità di questo intervento, evidenzia LO Giudice, diventa sempre più impellente non solo per la parte inerente l’erosione e la salvaguardia della spiaggia che è la risorsa più importante che noi abbiamo ma anche per la problematica inerente il torrente Savoca che rappresenta una vera bomba che può esplodere in qualunque momento.”

 

000
Letto 177 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. STREET FOOD DI PRIMAVERA. INIZIA IL COUNTDOWN

    È ufficialmente iniziato il countdown per il taglio del nastro della prima edizione dello Street Food di Primavera.

    Mancano infatti esattamente trenta giorni all’avvio dell’esperienza gastronomica che mira a diventare un nuovo appuntamento di richiamo per la riviera jonica messinese.

    Il prossimo 25 aprile appuntamento dunque con la kermesse enogastronomica che fino a domenica 28 aprile ospiterà le eccellenze della gastronomia siciliana.

    La scelta dell’organizzazione, “Fratellone” con Claudio Prestopino e “ People on the Move” con la collaborazione di Francesco Sturniolo, è ricaduta su alcune delle aziende più importanti del panorama culinario dell’Isola.

    Tra queste l’azienda agrituristica “Il Vecchio Carro” situata a Caronia (ME), nel territorio del Parco dei Nebrodi che ha recentemente ottenuto il premio come “miglior trattoria Best in Sicily” dal giornale di enogastronomia Cronache di Gusto oltre ad essere stato scelto dal Gambero Rosso come norcineria di eccellenza che scommette sui maiali rustici. Sarà presente anche La Ruota con i suoi tradizionali “pidoni”  e l’Hosteria delle Palme con l’hamburger di suino nero. Questi alcuni dei protagonisti della prima edizione dello Street Food di Primavera di Santa Teresa di Riva.

    Le pietanze di strada accompagneranno i visitatori in un vero e proprio viaggio del gusto  tra cibi prelibati,  musica e divertimento.

    Particolarmente significativa la collaborazione con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice.

    L’amministrazione mira ad offrire alla città un evento di prestigio ma anche e soprattutto a creare un circuito virtuoso in grado di incrementare l’indotto turistico.

    A tal fine proprio per il week end dello Street Food di Primavera le strutture ricettive del territorio offriranno pacchetti particolarmente vantaggiosi.

     

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. STREET FOOD DI PRIMAVERA. SCADUTO IL TERMINE PER GLI OPERATORI. INIZIA LA SELEZIONE

    E’ scaduto alla mezzanotte di domenica 10 marzo il termine fissato per la presentazione delle domande di partecipazione alla prima edizione dello Street Food di Primavera di Santa Teresa di Riva per gli operatori commerciali.

    L’organizzazione “Fratellone” e “ People on the Move” si sono ritrovati letteralmente sommersi dalle richieste di partecipazione.

    “ Vogliamo ringraziare, ha affermato l’organizzatore Claudio Prestopino, le numerose aziende che si sono proposte, purtroppo non tutte potranno essere selezionate. L’obiettivo infatti è dare spazio alle eccellenze ed offrire una versione dello #streetfood  originale.”

    Da oggi dunque via alla selezione. La scelta sarà orientata ad intercettare proposte innovative in grado di costruire un’edizione all’insegna del gusto ricercato, dove tradizione e innovazione regaleranno ai visitatori che sceglieranno Santa Teresa di Riva nelle giornate dal 25 al 28 aprile una vera esperienza enogastronomica. Un viaggio nel mondo del gusto alla ricerca di sapori da riscoprire.

    Le aziende protagoniste dello Street Food di Primavera saranno pubblicate a breve.

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. I LIONS CLUB INCONTRANO GLI STUDENTI DEL LICEO

    Il 7 e l’8 marzo i Clubs Lions e Leo della Zona 10 (Letojanni-Valle d’Agrò, Santa Teresa di Riva e Taormina), hanno incontrato gli studenti dei licei Classico, Scientifico e Linguistico di Santa Teresa di Riva e Giardini Naxos per parlare loro di prevenzione dei tumori all’interno del Progetto Martina.

    Tale Progetto porta il nome di una giovane donna colpita da un tumore che esortava i medici ad informare ed educare i giovani ad avere maggior cura della propria salute.

    Durante l’anno scolastico 1999/2000 i primi Clubs Lions in Italia iniziarono ad incontrare gli studenti e adesso il Progetto Martina è un Service di Rilevanza Nazionale.

    Dopo i saluti di rito della Dirigente Scolastica Dr.ssa Carmela Maria Lipari, del Dr. Leonardo Racco Presidente Zona 10, dei Presidenti dei Club Sig.ra Francesca Celi, Avv. Lalla Parisi e Dr.ssa Daniela Randazzo e del giovane rappresentante Leo Dario Sparacino, ha preso poi la parola il Dr. Alessandro D’Angelo, medico oncologo e Delegato Distrettuale del Progetto Martina affiancato dalla Dr.ssa Daniela Randazzo i quali, senza creare allarmismo, hanno spiegato agli studenti l’importanza della prevenzione, che oggi nonostante i progressi della ricerca medica rimane l’arma più efficace, e le conseguenze alle quali si può incorrere sottovalutando quello che il nostro corpo ci comunica attraverso varie tipologie di sintomi.

     Ai ragazzi è stato consegnato del materiale informativo e sono stati invitati a partecipare attivamente all’incontro attraverso un dibattito ed eventuali domande. Grande partecipazione e grande attenzione da parte degli studenti agli argomenti trattati hanno caratterizzato questa due giorni di incontri fondamentali per educare alla prevenzione, per incoraggiare i giovani a prendersi cura non solo del loro aspetto esteriore ma anche della loro salute, per non permettere ad una malattia di oscurare il loro luminoso futuro.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI