SANTA TERESA DI RIVA. Avvio tavoli tematici territoriali Assojonica

SANTA TERESA DI RIVA. Avvio tavoli tematici territoriali Assojonica In evidenza

Le associazioni provano a costruire iniziative congiunte per il territorio. Presso il Palazzo della Cultura di Santa Teresa di Riva sono stati avviati i tavoli tematici territoriali promossi dalla rete Assojonica e dalla rete ASA Jonio (Associazioni - Scuole - Amministrazioni) in collaborazione con il Comune di Santa Teresa di Riva ed il CESV Messina. I vari passaggi compiuti negli ultimi tre anni finalizzati ad avvicinare le associazioni del territorio ha trovato un primo momento di sintesi con un incontro strutturato per costituire una piattaforma progettuale che parta dal "basso" (società civile) favorendo dei rapporti di collaborazione tra le associazioni di volontariato e culturali per progettare iniziative di interesse comune e di respiro comprensoriale che coinvolgeranno, in uno step successivo, le scuole del territorio e le amministrazioni comunali.
Hanno partecipatooltre 40 associazioni aderenti alla rete Assojonica, rappresentanti delle Pro Loco ed altre associazioni del comprensorio jonico. Come osservatori hanno partecipato anche diversi rappresentanti delle istituzioni scolastiche del comprensorio.

L’architetto Andrea Donsì, promotore della rete Assojonica e dalla costituenda rete ASA Jonio (associazioni, scuole ed amministrazioni locali dell’area jonica), nel dare il benvenuto ai presenti ha sottolineato l’importanza che l’opportunità dei tavoli può offrire al territorio sia in termini di segnale di cambiamento di approccio alle problematiche sociali e culturali dell’area con un nuovo modello di democrazia associativa partecipata, sia in riferimento ad un possibile sviluppo del comprensorio jonico.

Per il CESV di Messina, patrocinatore dell’iniziativa insieme al Comune di Santa Teresa di Riva, ha portato un indirizzo di saluto il vicepresidente Ennio Marino che ha rilevato l’importanza del percorso condotto dalla rete Assojonica e del ruolo che le associazioni del territorio possono svolgere in una logica di rapporto sinergico tra le varie componenti.
I tavoli sono stati configurati con delle figure definite “moderatori” che avranno il compito di agevolare l’ascolto delle varie proposte formulate favorendo la definizione di un percorso di condivisione che valorizzi le proposte poste in essere dalle associazioni.

I dottori Filippo Isaja e Leonardo Racco, l’ingegnere Francesco Cancellieri, il geometra Santi Mastroeni, Manfredi Centorrino, Carmelo Cutrufello, la professoressa Gisella Camelia e la dottoressa Angelica Caspanello sono stati individuati come referenti di questo primo passaggio affrontando varie tematiche sensibili dalla prevenzione sanitaria, alla tutela dell’ambiente  ed i beni culturali, alla disabilità, all’arte, alla cultura ed alla promozione turistica del territorio.
Una volta avviati i tavoli i vari gruppi agiranno autonomamente, individueranno un coordinatore che si assumerà il carico di convocare gli incontri successivi e di favorire la finalizzazione delle idee e dei progetti proposti.

«Queste attività di confronto tematico e progettuale saranno comunque utili a far crescere la consapevolezza del territorio» ha affermato l’architetto Donsì «e serviranno a proiettare in maniera costruttiva le associazioni a meglio affrontare le innovazioni strutturali cui dovranno far fronte a completamento del percorso normativo che porteràalla riforma del terzo settore».

«Questa esperienza, infatti, vuole rappresentare oltre che una innovazione culturale un terreno formativo all’interno del quale le associazioni, con il contributo dell’ambiente scolastico e delle amministrazioni comunali, potrà costruire una nuova identità ed un nuovo modo di essere utile alla comunità».

Tra due mesi i vari gruppi torneranno ad incontrarsi per verificare lo stato delle proposte maturate per individuare i percorsi necessari per l’attuazione dei vari progetti.

000
Letto 73 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. IDENTIFICATO L’AUTORE DELL’AGGRESSIONE AL MAROCCHINO

    I carabinieri della compagnia di Taormina hanno identificato l’autore dell’aggressione ai danni di un quarantenne marocchino verificatasi ieri sera a Furci Siculo.

    Si tratta di un uomo di nazionalità straniera senza fissa dimora, al momento quindi irreperibile. I militari lo stanno cercando.

    La vittima dell’aggressione è stata invece ricoverata al Policlinico di Messina dove gli è stata riscontrata la frattura del setto nasale.

    Tutto è accaduto ieri sera poco dopo le 21,30 quando un uomo di circa 40 anni si è presentato al comando dei carabinieri di Santa Teresa di Riva raccontando dell’aggressione subita. All’agente, che ha raccolto la sua versione dei fatti, l’uomo è apparso in condizioni tali da fargli ritenere che avrebbe potuto raggiungere da solo il presidio del 118 per farsi medicare. Solo pochi metri dopo l’uomo ha però avuto un malore rendendo necessario l’intervento di un’ambulanza.

    Sono in corso le ricerche dell’aggressore.

     

     

  • Santa Teresa di Riva. Il 7 febbraio corso disostruzione vie aeree organizzato da Croce Rossa

    La Croce Rossa italiana sezione Roccalumera-Taormina organizza in collaborazione con l’amministrazione di Santa Teresa di Riva un incontro formativo sulle di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica ed adulta.

    Si tratta di un importante momento istruttivo in programma per giovedì 7 febbraio alle ore 17,30 a Villa Ragno al quale tutta la comunità è invitata a prendere parte.

    La Croce Rossa Italiana da sempre si occupa di formazione e di educazione sanitaria promuovendo  su tutto il territorio nazionale percorsi informativi e/o formativi, in base alle linee guida internazionali (ILCOR) sulle Manovre Salvavita, semplici manovre che possono fare la differenza. 

    Il Progetto delle Manovre Salvavita Pediatriche racchiude quei percorsi, formativi e/o informativi, che tendono, in modo coordinato, ad aiutare ciascun individuo o gruppi di persone che sono a contatto con i soggetti in età pediatrica a conoscere, ad acquisire e saper eseguire azioni e modificare i propri comportamenti per mantenere e/o migliorare la salute dei bambini.  

    Un dato importante da annotare è che chi assiste ai primi momenti dell'evento di solito non è adeguatamente formato ad intervenire o richiedere l'intervento dei soccorsi qualificati.

    È possibile fare la differenza partecipando ai semplici eventi formativo e/o informativi proposti dalla CRI. La partecipazione è gratuita.

  • SANTA TERESA DI RIVA. DISPOSTA CHIUSURA PER 2 GIORNI DEL PLESSO F. MUSCOLINO

    Resterà chiuso  venerdì  1 e sabato 2 febbraio il plesso scolastico “F. Muscolino” della direzione didattica .

    Il responsabile del Servizio 13^ della 2^ Direzione di Area, ha infatti comunicato la necessità di dover effettuare lavori di ripristino dell’impianto termico.

    Il primo cittadino Danilo Lo Giudice ha dunque disposto la chiusura del plesso dal momento per motivi di igiene e sanità.

     

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI