SANTA TERESA DI RIVA. RICCO IL CARTELLONE DELLE MANIFESTAZIONI NATALIZIE. GIORNO 21 IL PRANZO CON GLI ANZIANI

SANTA TERESA DI RIVA. RICCO IL CARTELLONE DELLE MANIFESTAZIONI NATALIZIE. GIORNO 21 IL PRANZO CON GLI ANZIANI In evidenza

E' stato presentato il cartellone delle manifestazioni natalizie promosso dall'assessore al turismo e spettacolo Ernesto Sigillo. Anche quest’anno un calendario ricco di appuntamenti  pensati per andare incontro a tutti, grandi e piccoli.

30 giorni di eventi, isole pedonali, spettacoli musicali, la partecipazione delle scuole cittadine. Fondamentale ancora una volta la collaborazione dei vari quartieri che si sono impegnati per offrire momenti di incontro insieme all'associazione Amiamo Santa Teresa, alla Pro Loco e  ai commercianti.

Tornano anche i tradizionali appuntamenti pensati per gli “Amici Diversamente Giovani” di età superiore ai 65 anni, residenti a Santa Teresa di Riva.

Il  21 dicembre, ore 12.00, ritorna puntuale  il consueto “Pranzo degli Anziani”; il 28 dicembre, ore 19.00, invece ci sarà lo spettacolo teatrale “TERRE MIGRANTI” a cura della compagnia SIKILIA, presso il teatro Val d’Agrò. Le due iniziative sono completamente gratuite.

Per partecipare è necessario presentare l’istanza di adesione, che si può scaricare anche dal sito istituzionale, dal 5 al 19 dicembre 2018 all’ufficio protocollo del Comune.

“Queste iniziative – ha dichiarato il Sindaco – ormai rappresentano una tradizione importante, molto apprezzata dai nostri “Amici diversamente Giovani”, che amano trascorrere qualche ora di spensieratezza in allegria e rappresentano anche un modo per socializzare e condividere dei bei momenti insieme, anche per scambiarsi gli auguri di Natale e di un felice anno nuovo."

 

000
Letto 56 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA, CITTÀ DI ACCOGLIENZA E FRATELLANZA TRA I POPOLI PER LA FESTA DELLA PRIMAVERA. PROTAGONISTE ANCHE LE SCUOLE

    Non soltanto città della Bandiera blu ma anche di accoglienza e fratellanza.

    L’amministrazione comunale di Santa Teresa di Riva,  guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice,  sceglie di dedicare la Festa della Primavera al tema dell’integrazione tra popoli e culture diverse.

    Un modo per accendere i riflettori su questa importante tematica e trasformare la kermesse in un momento, oltre che di svago, anche di riflessione.

    Non è stata dunque casuale la scelta della Primavera, rappresentata quest’anno da Myriam Lombardo. 17 anni, occhi scuri e tanti ricci Myriam Lombardo, nata  da padre italiano e madre marocchina, è cresciuta a Santa Teresa di Riva ed incarna il valore della fratellanza e dell’integrazione che si rispecchierà anche nella composizione del corteo che accompagnerà il carro della primavera.

    Sarà  presente infatti,   accanto ai Tamburi di Buccheri, ai Musici e Sbandieratori Agro Priolese, ai Gruppi Folk "Val di Nisi" Canterini Ciuminisani e "Canterini della Riviera Jonica Melino Romolo" e alla Fanfara dei Bersaglieri,  anche un gruppo di danza tribale “ The black divas”.

    Fondamentale la collaborazione con il centro Il Picchio da sempre attivo per le emergenze sociali e nel dialogo tra culture diverse.

    Significativa poi la partecipazione delle scuole cittadine che hanno accolto l’invito dell’amministrazione a partecipare alla manifestazione decorando cortili e aule.

    “ Un modo, ha spiegato l’assessore Ernesto Sigillo, per coinvolgere i piccoli studenti delle scuole e veicolare l’importante tema scelto per l’edizione di quest’anno, ovvero la fratellanza tra popoli ed il dialogo tra culture diverse. La partecipazione delle scuole è stata grandiosa. I bambini hanno realizzato bellissime decorazioni. Noi non possiamo che ringraziare la dirigente scolastica e tutte le maestre che hanno accolto il nostro invito. Adesso, ha concluso l’assessore Sigillo, non mi  resta che dare a tutti appuntamento a domani, domenica 6 maggio alle ore 17,30 nel quartiere Torrevarata per trascorrere insieme una giornata memorabile.”

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. TUTTO PRONTO PER LA FESTA DELLA PRIMAVERA IN PROGRAMMA DOMENICA 6 MAGGIO

    E’ tutto pronto per l’edizione 2018 della manifestazione diventata ormai punto di riferimento per l’intero comprensorio jonico. Tante le novità di quest’anno come ha illustrato  l’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo Ernesto Sigillo. La prima novità è rappresentata dalla scelta della location. Sarà il quartiere di Torrevarata infatti  ad ospitare la Festa della Primavera.

     << Una scelta, ha spiegato l’assessore Sigillo, dettata dalla volontà di valorizzare il borgo di Torrevarata. Sarà una versione rivisitata della manifestazione così come abbiamo imparato a conoscerla ma con tante riconferme. Innanzitutto la presenza della Primavera rappresentata quest’anno da Myriam Lombardo, una giovane ragazza che rappresenta anche il tema scelto, ovvero la  “Fratellanza tra i popoli” >>.

    17 anni, occhi scuri e tanti ricci Myriam Lombardo, nata  da padre italiano e madre marocchina, è cresciuta a Santa Teresa di Riva ed incarna il valore della fratellanza e dell’integrazione che si rispecchierà anche nella composizione del corteo che accompagnerà il carro della primavera.

    << Torrevarata,  ha sottolineato Antonella Casablanca presidente del Centro Il Picchio, non è una scelta casuale. Proprio Torrevarata già dal 2008 ha visto nascere e crescere la nostra attività associativa, prima con il  centro Il Picchio, oggi con l’Help Center ed è quindi in qualche modo testimone naturale di storie, luogo di incontro e confronto tra le culture diverse >>. 

    Il corteo sarà una fotografia dunque dell’integrazione e dell’armonia tra culture diverse.

    << Abbiamo scelto di concentrare il corteo con la partecipazione di pochi gruppi, spiega il direttore artistico Vittorio Bruno, per offrire uno spettacolo di livello. Il corteo partirà alle 17,30 e sarà composto dai Tamburi di Buccheri,  Musici e Sbandieratori Agro Priolese, Gruppo Folk "Val di Nisi" Canterini Ciuminisani,  gruppo di danza tribale “ The black divas”, Gruppo Folklorico "Canterini della Riviera Jonica Melino Romolo", la Fanfara dei Bersaglieri >>.

    Dopo la tradizionale cerimonia della consegna delle chiavi della città da parte del primo cittadino Danilo Lo Giudice alla Primavera, sul palco si esibiranno i vari gruppi e poi sarà la volta della comicità di Sasà Salvaggio. 

    Lungo la via Roma saranno inoltre allestiti alcuni stand per la promozione dei prodotti tipici locali.

     << Un ringraziamento particolare, ha aggiunto l’assessore Sigillo, va senz’altro all’associazione Amiamo Santa Teresa, all’associazione Il Picchio, al comitato di quartiere di Torrevarata che stanno contribuendo alla riuscita della manifestazione. Una collaudata macchina organizzativa che vede protagonisti tra gli altri, gli stilisti Roberto Balastro e Paolo Smeralda che si stanno occupando dei costumi, Domingo Crisafulli per la parte tecnica, Valeria Brancato per la comunicazione, Loretta Ralli e Donna In per il look della Primavera. Grazie anche ai colleghi assessori che con la loro azione quotidiana stanno collaborando ognuno per la propria parte affinché sia per tutti un giorno di festa>>.

    Infine da segnalare anche l’impegno dei piccoli alunni delle scuole primarie di Santa Teresa di Riva.

    << Venerdì 4 Maggio, ha concluso l’assessore Sigillo, insieme all’assessore Annalisa Miano visiteremo i plessi scolastici per ammirare le opere e i lavori realizzati dai piccoli alunni per celebrare la Festa della Primavera >>.

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. SI RINNOVA L'APPUNTAMENTO CON LA FESTA DELLA PRIMAVERA

    Si svolgerà domenica 6 maggio p.v. l'undicesima edizione della “ Festa della Primavera”. Diversi gli elementi di novità per questa edizione che porta la firma dell’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo Ernesto Sigillo.

    Innanzitutto la location. Diversamente dagli anni precedenti si è scelto infatti di concentrare la kermesse in un unico quartiere: Torrevarata.

    “Una scelta, spiega l’assessore Sigillo, guidata dalla volontà di valorizzare i nostri quartieri che troppe volte rischiano di restare fuori dallo svolgimento delle manifestazioni. Quest’anno abbiamo scelto la zona di Torrevarata e renderla co-protagonista della Festa della Primavera.”

    L’edizione di quest’anno sarà poi dedicata al tema della “Fratellanza tra i popoli”. Un modo per accendere i riflettori su una questione di particolare rilevanza sociale. Preziosa a tal proposito la collaborazione dell’Associazione Penelope e dell’Help center “ Felicia Impastato” di S. Teresa di Riva.

    Il corteo infatti vedrà tra i protagonisti,  accanto al tradizionale carro fiorito della primavera,  rappresentanze di varie etnie in costumi tipici. Segno di collaborazione, integrazione e fratellanza.

    La direzione artistica è firmata da Vittorio Bruno che sta lavorando alacremente per regalare alla comunità una manifestazione all’altezza delle aspettative.

    I dettagli del corteo saranno resi noti nei  prossimi giorni. Già confermata la presenza di un ospite d’eccezione a conclusione della sfilata. Risate assicurate grazie alla comicità di  Sasà Salvaggio.

     

     

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI