Taormina.  L’assessore Caltabiano: E’ ora di affidare la gestione del Palazzo dei Congressi. E arriva la proposta di   un Consorzio "Taormina città congressuale”

Taormina. L’assessore Caltabiano: E’ ora di affidare la gestione del Palazzo dei Congressi. E arriva la proposta di un Consorzio "Taormina città congressuale” In evidenza

Il Palazzo dei Congressi ha le potenzialità per divenire uno strumento strategico per la destagionalizzazione del turismo taorminese mediante l’organizzazione in maniera professionale di congressi e di eventi durante tutto l’arco dell’anno.

Ne è convinto l’assessore al bilancio Caltabiano che in una nota stampa diffusa oggi evidenzia i punti di forza della struttura al centro di polemiche ormai da anni circa la sua gestione.

Attualmente il Comune gestisce, tramite propri uffici, il servizio di prenotazione di congressi e di eventi spettacolari che si svolgono nella struttura. Nel periodo intercorrente dal 15/3/2018, data in cui l'immobile è stato reso “disponibile” a seguito della conclusione dei lavori realizzati in occasione dell'evento G7 a Taormina, al 31/12/2018 la struttura è stata utilizzata per: 8 congressi per un incasso di circa euro 29.000 e della durata complessiva di giorni 17;  15 eventi spettacolari di cui 10 gratuiti;  8 giornate riservate alla Fondazione Taormina Arte.

“L’attività di gestione diretta da parte del Comune, evidenzia Caltabiano,  non permette una promozione adeguata a livello commerciale sui mercati nazionali ed internazionali per quanto concerne congressi ed eventi in genere a causa della mancanza di una struttura comunale specificatamente dedicata a ciò e alla carenza di piattaforme informatiche in grado di pubblicizzare online l’offerta congressuale taorminese. Conseguentemente la redditività della gestione diretta è ampiamente negativa così come risulta dal rendiconto di gestione dell’attività congressuale svolta nel corso del 2018 predisposta dagli uffici da cui risulta un saldo negativo di oltre 40.000 euro (quarantamila). Fra l'altro la struttura richiede, per la piena funzionalità e per la corretta corrispondenza ai requisiti di sicurezza, notevoli investimenti annuali in manutenzione ordinaria. Da qui, afferma l’assessore,  la necessità di ricorrere alla esternalizzazione dell’attività di promozione e gestione dell’attività congressuale e di organizzazione di eventi da svolgere all’interno del Palazzo dei Congressi ricercando un interlocutore anche a livello europeo di indiscusse capacità e solidità economico finanziarie, al fine di valorizzare al massimo il patrimonio comunale e le opportunità economiche a favore della città e degli operatori economici.”

E’ stata dunque predisposta una delibera da sottoporre al voto del consiglio comunale con cui si propone di procedere all’indizione di una gara mediante procedura aperta per l’affidamento dei servizi di gestione delle attività congressuali e di eventi spettacolari da svolgersi nel Palazzo dei Congressi, Il Consiglio Comunale sarà chiamato a fornire gli indirizzi di massima a cui dovrà seguire, in base alla normativa sugli appalti vigente, la predisposizione da parte degli uffici del capitolato, del disciplinare di gara e della convenzione.

“AI fine di garantire il raggiungimento degli obiettivi attesi dall'amministrazione, spiega Caltabiano,  si proporrà una durata di tre anni rinnovabili ma con una clausola di garanzia per il comune: trascorsi i primi diciotto mesi contrattuali, l'Amministrazione si riserva di procedere alla verifica dei risultati complessivi della gestione, anche in termini di accertamento della qualità delle prestazioni rese. In caso di andamento non positivo della gestione, l'Amministrazione può procedere alla risoluzione anticipata del contratto senza che nulla sia dovuto all’Aggiudicatario. Il bando di gara dovrà prevedere un minimo garantito annuale per il Comune. L’offerta economica dovrà inoltre prevedere una percentuale sugli incassi degli eventi da riconoscere al comune di Taormina. L’Amministrazione si riserverà, a titolo gratuito, un certo numero di giornate/anno per iniziative organizzate o promosse direttamente dal comune o dalla Fondazione Taormina Arte.”

Caltabiano lancia inoltre la proposta di istituire un  Consorzio "Taormina città congressuale".

“Poiché a Taormina sussistono tutta una serie di sedi congressuali medio- piccole aperte presso le strutture alberghiere, si ritiene che sia utile ed opportuno creare un centro pubblico-privato di sviluppo e promozione dell'offerta congressuale taorminese.”

Il Consorzio avrebbe lo scopo di promuovere l'offerta congressuale in base alla tipologia di evento e di numero di partecipanti, offrendo, in sinergia con le strutture alberghiere, i tour operators, i commercianti, i gestori dei pubblici esercizi, una proposta turistica completa rivolta ai partecipanti ai congressi e ai loro accompagnatori.

A far parte della struttura di promozione dovrebbero essere: il Comune di Taormina, l'aggiudicatario della gara del Palazzo dei Congressi, una rappresentanza degli albergatori, dei commercianti e degli operatori turistici. Tale consorzio potrebbe essere fra l'altro destinatario di risorse provenienti dall'imposta si soggiorno al fine di promuovere non solo l'attività congressuale ma la stessa città di Taormina.

000
Letto 311 volte

Articoli correlati (da tag)

  • GIARDINI NAXOS. STUDENTI DEL LICEO A LEZIONE DI LEGALITA'

    Nell’ambito della VII edizione del Progetto “Educazione alla legalità economica”, gli studenti del liceo scientifico di Giardini Naxos hanno incontrato martedì 16 aprile i militari della Guardia di Finanza.

    Il progetto è frutto  del Protocollo d’intesa stipulato tra il Comando Generale della Guardia di Finanza e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed è  rivolto agli studenti delle scuole per sensibilizzare i giovani sul valore della legalità economica ed illustrare il ruolo ed i compiti della Guardia di Finanza.

    Anche quest'anno dunque  i Finanzieri hanno incontrato gli studenti per parlare del valore della "Legalità Economica”. Insieme agli insegnanti hanno affrontato  importanti temi legati all’attualità e all’economia, spiegando il ruolo che il Corpo svolge a tutela delle Istituzioni e dei Cittadini.

    Alla teoria, che ha visto protagonisti i militari delle fiamme gialle di Taormina,  è seguito un momento pratico grazie alla presenza del gruppo cinofilo antidroga del comando provinciale di Messina che ha simulato i controlli che normalmente i militari eseguono.

  • TAORMINA FILM FEST 2019. Film d’apertura “Ladies in Black” con Julia Ormond. Tra gli ospiti Oliver Stone Presidente di Giuria e Octavia Spencer

    Spetta alla commedia  “Ladies in Black”,  il nuovo film del regista australiano Bruce Beresford (“A spasso con Daisy”), l'onore di inaugurare la 65^ edizione del Taormina Film Fest, che si svolgerà a Taormina dal  30 giugno al 6 luglio 2019. Beresford sarà presente alla rassegna insieme alla co-protagonista Julia Ormond e agli altri attori del film.

    Il Festival, prodotto e organizzato per il secondo anno consecutivo da Videobank, in collaborazione  con la Fondazione Taormina Arte (sostenuta dall’assessorato regionale al Turismo e dal Comune di Taormina), con la direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte, presenta quest'anno una prestigiosa Giuria presieduta da Oliver Stone e composta - tra gli altri - dallo scrittore André Aciman (“Chiamami col tuo nome”), dal compositore Carlo Siliotto (“Instructions Not Included”, “Miracles from Heaven”) e dall’attrice Laura Morante.

    Sul grande schermo del suggestivo Teatro Greco e nelle sale del Palazzo dei Congressi si avvicenderanno anteprime da tutto il mondo, come il nuovo film di Martha Coolidge, “’I'll Find You”, con Stellan Skarsgård, Connie Nielsen e Stephen Dorff, che affiancano i giovani attori Adelaide Clemens e Leo Suter.

    Tra i numerosi ospiti nazionali e internazionali spicca la presenza della Premio Oscar Octavia Spencer (“The Help”), protagonista della serie originale “Are You Sleeping?”, nuova avventura televisiva della Apple, che annuncia il suo ingresso  ufficiale come “produttore di contenuto” in un festival internazionale proprio a Taormina: la Apple presenterà  il suo documentario “The Elephant Queen” e il film “Hala”, prodotto dall’attrice e regista Jada Pinkett Smith.

  • TAORMINA. BOLOGNARI RICHIAMA PAPPALARDO. LA FIERA DI PRIMAVERA SI TRASFORMA IN URAGANO

    Rischia di trasformarsi in un vero e proprio uragano la querelle nata tra l’amministrazione comunale e Asm in merito all’organizzazione della manifestazione denominata Fiera di Primavera in programma a Taormina dal 19 aprile ad 5 maggio.

    Della manifestazione infatti l’amministrazione comunale non ne sapeva proprio nulla.

    Eppure tutto era stato approvato da Asm. Con Determinazione n.131 del 10.04.2019 del Liquidatore di ASM è stata autorizzata la concessione della porzione di area mq.180 della terrazza del parcheggio“Porta Catania” livello settimo, dal 19.04.2019 al 05.05.2019. Una scrittura privata tra ASM e il soggetto promotore la “Fiera di Primavera” per la collocazione di n.20 stand che non aveva previsto il passaggio obbligato a Palazzo dei Giurati.

    Pronta dunque la presa di posizione del sindaco Mario Bolognari che in una nota scrive: “Alla data odierna non risulta che questa amministrazione abbia rilasciato alcuna autorizzazione, né tanto meno risulta che  il responsabile dell’Ufficio competente, abbia rilasciato alcun parere in merito. La Determinazione del Liquidatore ASM, specifica Bolognari, non configura alcuna autorizzazione e/o provvedimento conclusivo del procedimento amministrativo relativo allo svolgimento della Fiera in oggetto, stante anche la previsione del “punto 18” della scrittura privata in argomento che testualmente dispone la clausola “Fatto salvo eventuale parere contrario da parte di altri Enti (Sovrintendenza o Comune)”. Ciò evidenziato, si precisa che l’ Amministrazione ha più volte ribadito che lo svolgimento di manifestazioni di spettacolo, attività di vendita o anche soltanto di esposizione devono necessariamente, propedeuticamente e con ampio congruo termine, essere sottoposte al vaglio degli organi responsabili della sicurezza e del decoro urbano del territorio comunale. La manifestazione in argomento, infatti, non può certamente derogare alla comunicazione ex D.A. Assessorato Regionale della Salute n.2134/2017, nonché, agli adempimenti previsti dalla normativa vigente in materia di manifestazioni temporanee di fruizione pubblica, per le quali, peraltro, ai fini di qualsivoglia istruttoria e autorizzazione finale, occorre necessariamente acquisire un apposito piano della manifestazione corredato dai seguenti allegati: planimetria dell’area interessata dalla manifestazione con la rappresentazione delle vie di uscita (fuga); descrizione delle caratteristiche degli impianti elettrici e dei relativi collaudi; descrizione degli impianti di eventuale gas combustibile utilizzato (in caso operatori ambulanti di somministrazione alimenti, es. paninerie e similari); descrizione degli impianti/attrezzature di protezione ed antincendio; relazione attestante il rispetto dei requisiti igienico sanitari; servizio di vigilanza; relazione tecnica; caratteristiche generali della manifestazione; caratteristiche di strutture e materiali oggetto della manifestazione. Le valutazioni al riguardo, infatti, sono da attribuire al Sindaco della Città, al quale i cittadini hanno assegnato il compito di vigilare sul corretto andamento delle attività di pubblica fruizione che si svolgono su suolo pubblico comunale.

    Anche gli spazi assegnati alla competenza dell’ASM devono considerarsi, e in effetti sono, spazi pubblici. Pertanto, fermo restando le rispettive competenze amministrative e dell’Azienda e del Servizio SUAP, ogni autorizzazione va sottoposta anche alla competenza del Sindaco.

    Codesta ASM, inoltre, in quanto ente strumentale del Comune di Taormina, ai sensi dell’art. 7 del proprio Statuto è tenuto ad uniformarsi agli indirizzi determinati dal Consiglio Comunale, la cui vigilanza e verifica della corretta esecuzione spetta al Sindaco e alla Giunta Comunale ai sensi del comma 1 dell’art. 8 del medesimo statuto.  

    Nel caso in oggetto, oltre a quanto in premessa specificato, si rileva che la concomitanza con le festività pasquali e i ponti del 25 aprile e del 1 maggio rende assolutamente incompatibile la Fiera con le esigenze di ordine, pulizia e sicurezza della Città di Taormina. Pertanto, conclude Bolognari, si diffida dal rilasciare autorizzazioni che contrastino con gli indirizzi di questa Amministrazione, in ottemperanza a quanto previsto dal “punto18” della scrittura privata sottoscritta tra l’ASM e il soggetto organizzatore.”

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI