GIARDINI NAXOS. SCIOPERO LAVORATORI SPACCIO ALIMENTARE

GIARDINI NAXOS. SCIOPERO LAVORATORI SPACCIO ALIMENTARE In evidenza

Sciopero questa mattina dei lavoratori dello Spaccio Alimentare di Giardini Naxos e Milazzo. La società Distribuzione Cambria, ormai da mesi, versa in difficoltà economiche dovute ad una situazione debitoria elevata anche nei confronti del gruppo Simply Sma, tanto da avere presentato al Tribunale di Barcellona un concordato in bianco non ancora partito ed avere iniziato, su richiesta delle organizzazioni sindacali, un tavolo ministeriale con la concessione dell’autorizzazione ad accedere alla cassa integrazione. «Ad oggi - spiega il segretario provinciale della Fisascat Cisl, Salvatore D’Agostino - invece il gruppo non ha presentato nessun piano di investimento per il rilancio dell'economia aziendale anzi ha dettato tempi dilatati per l’erogazione degli stipendi al proprio personale a dispetto di quanto prevede il Contratto nazionale, aspetto che ha fatto crescere la preoccupazione per la sorte dei lavoratori dei punti vendita siciliani ed in particolare delle filiali di Milazzo e Giardini Naxos che hanno deciso di entrare in sciopero ad oltranza nonostante del tavolo ministeriale previsto oggi a Roma».

000
Letto 1329 volte

Articoli correlati (da tag)

  • IL COMUNE ATTIVA IL SERVIZIO DI MESSAGGISTICA ISTANTANEA "WHATSAPP" "NAXOS ALERT P.C."

    Allo scopo di migliorare le comunicazioni con i cittadini e raggiungerli con maggiore facilità, in caso di emergenze ed allerte meteo, è stato approvato, con Delibera di Giunta n.124 del 27.09.2019, il servizio di attivazione di un nuovo sistema d'informazione, tramite la ormai diffusa applicazione informatica di messaggistica istantanea "WhatsApp". Con tale procedura, è intenzione dell'Amministrazione Comunale potenziare le applicazioni informatiche, senza ovviamente tralasciare i consueti canali tradizionali, in aderenza a quanto previsto dal CAD (Codice di Amministrazione Digitale), dalle leggi e dalle normative vigenti in materia. Il fine principale del servizio è di informare i cittadini circa le possibili criticità e rischi che potranno interessare il territorio comunale. "In linea generale" spiega il Vicesindaco Carmelo Giardina "la gestione del canale informativo, che non prevede alcun onere economico per il Comune, sarà affidata al Gruppo Comunale Volontari della Protezione Civile, sotto la direzione del Coordinatore della P.C.Comunale. Il servizio denominato "NAXOS ALERT PROTEZIONE CIVILE", sarà attivato al numero telefonico 335-6944263, in dotazione al Gruppo Comunale Volontari di PC. Il servizio è rivolto ai cittadini, anche non residenti, che intendono ricevere informazioni su allerte meteo, stati di emergenza ed ogni altra comunicazione istituzionale del Comune di Giardini Naxos. I messaggi verranno inviati con modalità broadcast quindi senza possibilità per i singoli utenti di vedere o controllare i contatti altrui. Per accedere al servizio occorre salvare sulla rubrica del proprio smartphone il numero telefonico sopraindicato ed inviare un messaggio attraverso l'applicazione "WhatsApp" con il seguente testo: Nome e Cognome utente, Attiva Servizio. Con tale adempimento l'utente fornisce il proprio assenso all'attivazione del servizio e accetta di entrare nella lista dei contatti "WhatsApp" dell'Ente. Qualora, per qualsiasi motivo, l'utente volesse rimuovere la propria iscrizione dal servizio basterà inoltrare il messaggio Disattiva Servizio."

  • GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO: apertura serale gratuita a Taormina e Naxos domenica 22 settembre al Teatro Antico e nel Museo Archeologico

    Anche il Parco Archeologico Naxos Taormina partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019). Per l’occasione  DOMENICA 22 SETTEMBRE, è prevista l’apertura serale straordinaria - e totalmente gratuita - sia del Teatro Antico di Taormina che del Museo archeologico di Naxos. I due siti saranno a disposizione dei visitatori dalle ore 19 e fino alle 22.

    Un’occasione eccezionale per una indimenticabile passeggiata serale in uno dei monumenti più amati e icona della Sicilia sin dai tempi dei colti viaggiatori europei del Grand Tour; oppure per rivedere le collezioni del Museo archeologico di Naxos, prima colonia greca dell’isola, dove spiccano i volti sorridenti e irridenti del Sileno, testimonianza del diffuso culto di Diòniso, presente anche nelle prime monete; nella sezione di archeologia subacquea, allestita nella Torre spagnola del Cinquecento, è riunita una raccolta di reperti – anfore e ceppi d’àncora - recuperati in fondo al mare, al largo della baia di Taormina.

    Le Giornate Europee del Patrimonio sono promosse dal Consiglio d’Europa con l’appoggio della Commissione Europea e dal 1991 aprono ai cittadini le porte di monumenti, siti storici, artistici e naturalistici. Sono coinvolti i 49 membri della Convenzione Culturale Europea.

    Info pubblico 0942 51.001 – 0942 628.738

    • Acquisto biglietti online qui, a cura di Aditus Culture, concessionario dei servizi aggiuntivi
    • Parco Archeologico Naxos Taormina su Youtube Facebook
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; www.parconaxostaormina.com
  • LAVORO STAGIONALE. PARTE DA TAORMINA LA RACCOLTA FIRMA DELLA FISASCAT CISL MESSINA: «NASPI DA MODIFICARE E APE SOCIAL DA RIFINANZIARE».

    È partita da Taormina la campagna di mobilitazione della Fisascat Cisl di Messina per chiedere la modifica della Naspi, con un'adeguata indennità da erogare ai lavoratori stagionali, equivalente per durata temporale alle settimane di effettivo lavoro prestato, oltre al rifinanziamento dell’Ape Social per garantire ai lavoratori il giusto diritto ad andare in pensione a 63 anni con 30 anni di contributi compresi i figurativi.

    «La Sicilia – sostiene il dirigente sindacale della Fisascat Cisl, Pancrazio Di Leo - è una regione a vocazione turistica con differenziazione dei periodi lavorativi nelle diverse località. Ogni lavoratore a cui viene ridotto il periodo lavorativo rimane privo di lavoro e di una qualsivoglia forma di sostegno al reddito: appare superfluo sottolineare che una famiglia senza reddito costituisce un problema sociale».

    «La crisi economica, l’incertezza del posto di lavoro e dei periodi lavorativi nonché la mancata percezione dell’indennità di disoccupazione involontaria pongono criticità per il futuro e allontanano le professionalità dal nostro territorio», aggiunge il segretario generale della Fisascat Cisl Messina Salvatore D’Agostino.   

    La Fisascat ha avviato una serie di iniziative locali perché ancora non è stata apportata alcuna modifica e/o revisione alla vigente normativa e non sono state adottate soluzioni in grado di ampliare il periodo lavorativo e per migliorare la condizioni economica e sociale dei lavoratori, che si trovano involontariamente disoccupati e senza adeguate prospettive occupazionali per il futuro.

    Dopo Taormina, il banchetto di raccolta delle firme della Fisascat si sposterà nei diversi centri della provincia di Messina.

     

     

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI