SANTA TERESA DI RIVA. ORO AL CAMPIONATO FIDS DI RIMINI PER LE BALLERINE DILETTA LO MONACO E RACHELE SILIGATO

SANTA TERESA DI RIVA. ORO AL CAMPIONATO FIDS DI RIMINI PER LE BALLERINE DILETTA LO MONACO E RACHELE SILIGATO In evidenza

Diletta Lo Monaco e Rachele Siligato, belle e talentuose ballerine di S. Alessio Siculo di S. Teresa di Riva, della scuola di ballo Special Stars Dancing del maestro Giuseppe Cassibba di Comiso (RG) continuano a stupire con le loro perfomance ed i loro risultati.

Dopo una stagione agonistica ricca di successi in ambito provinciale, regionale e nazionale, hanno chiuso la stagione agonistica partecipando nello scorso mese di luglio a Rimini al Campionato italiano Fids (Federazione Italiana Danza Sportiva) 2019, aggiudicandosi ben 2 medaglie d'oro con il gruppo della Special Stars Dancing quindi diventando di fatto campionesse italiane. Argento nel duo synchro a tema freestyle 16/oltre classe A su 68 atleti partecipanti, e nel duo latin show 16/oltre classe A portando in pista «il bambino con il pigiama a righe», laureandosi quindi vicecampionesse italiane.

Proprio questo risultato potrebbe garantire alle due atlete, per la stagione agonistica 2019/2020, il passaggio obbligatorio in classe AS (classe internazionale) per acquisiti meriti sportivi.

Ottimo pure il risultato nel duo syncro latin 16/oltre classe A dove hanno sfiorato la finale ottenendo un 7° posto su 48 duo.

Risultati importanti sono arrivati pure nell'assolo Latin show 16/oltre classe A con Rachele Siligato 11° classificata su 69 atleti con “la violenza sulle donne” e Diletta Lo Monaco 13° classificata con “l'Isolamento” tema sulle malattie mentali e l'isolamento negli ospedali psichiatrici.

Dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi, Diletta e Raschele parteciperanno rappresentando l'Italia all'IDO WORLD latin show e sincrho dance championship (campionato del mondo) di Sarajevo in Bosnia.

000
Letto 1445 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. DILAGA LA SAMARA CHALLENGE. AVVISTAMENTI ANCHE A SANTA TERESA DI RIVA

    Dopo Catania, Cagliari, Foggia e Roma Samara è stata avvistata anche a Santa Teresa di Riva.

    Di cosa si tratta? La nuova “challenge” nata sul web sta dilagando coinvolgendo sempre più città, in pochi giorni in Italia si contano già decine di segnalazioni. I primi avvistamenti sono stati effettuati a Napoli, ma la sfida si è spostata subito in tutto il Sud Italia.

    Samara Morgan è la ragazzina del film horror The Ring con Naomi Watts uscito nel 2002. Nel film, la bambina dai lunghi capelli neri terrorizzava e poi uccideva chiunque avesse guardato una videocassetta considerata maledetta.

    L’invito è quello di vestirsi come il personaggio del film e girare di notte per le strade, con lo scopo creare il panico e terrorizzare i passanti. La sfida è riuscire a fuggire nel buio senza essere presi.

    I carabinieri assicurano che "i controlli continueranno, sia per scongiurare spaventi, sia per tutelare gli stessi ragazzi aderenti".

    Come riporta il Corriere della Sera “gruppi di ragazzini a Foggia e in provincia si stanno organizzando in ronde per colpire, con calci e bastoni, chi si aggira in strada, soprattutto di notte, travestito da Samara. Si moltiplicano gli appelli di genitori preoccupati: «Fate attenzioni - scrivono - questa stupida caccia a Samara sta assumendo contorni preoccupanti. Orde di ragazzini si aggirano armati di mazze di ferro con atteggiamenti pericolosi».”

    In Sardegna è stata fermata e identificata una turista tedesca di 25 anni in vacanza nel Sud dell’isola, che negli ultimi giorni era stata vista aggirarsi vicino al cimitero comunale di Fluminimaggiore, nei panni di Samara.

    A Santa Teresa di Riva Samara è stata avvistata sulla nazionale nel quartiere di baracca. Chi l'ha incontrata ha fatto foto e video condividendo poi sui social.

  • SANTA TERESA DI RIVA. AGGRESSIONE A GIANLUCA. CHIUSO PROFILO FB DELL’AGGRESSORE. SERRATA ATTIVITA’ INVESTIGATIVA

    Sono coperte dal massimo riserbo le indagini condotte  dalla Compagnia dei Carabinieri di Taormina e coordinate dal vicecomandante, tenente Francesco Claudio Galante per fare luce sull’esatta dinamica dell’aggressione verificatasi domenica sera nel parcheggio di una discoteca di Santa Teresa di Riva ai danni del giovane Gianluca Trimarchi.

    Il 27 enne di Roccalumera è ancora ricoverato al Policlinico di Messina in gravi condizioni. L’intera riviera jonica si è stretta in un abbraccio virtuale attorno alla famiglia. Ieri sera una veglia di preghiera è stata organizzata a Forza D’Agrò, comune dove per tanti anni ha abitato il giovane con la famiglia.

    Proprio i genitori attraverso una lettera aperta hanno voluto ringraziare quanti in queste ore hanno manifestato vicinanza e solidarietà  e al contempo hanno voluto  invitare a tacere chi invece  sta esternando considerazioni fuori luogo.

    “Vorremmo chiedere SILENZIO, hanno scritto, la più grande forma di rispetto che si possa avere nei nostri, e soprattutto nei confronti di Gianluca, perché, credetemi, per una famiglia appesa ad un filo di speranza intrecciato alla fede, sentire e leggere sproloqui assurdi, è veramente troppo!”

    Il riferimento è molto probabilmente alle dichiarazioni rilasciate su facebook da Francesco Saporito, il giovane che per sua stessa ammissione ha colpito Gianluca con un pugno in pieno volto.

    Istruttore di arti marziali e titolare del lido Golden Beach, a Santa Margherita, attraverso il suo profilo facebook Saporito fornisce la propria versione dei fatti.

    “ Nessun pestaggio solo legittima difesa”. In più post pubblicati nella serata di ieri il giovane messinese aveva provato a respingere ogni responsabilità dicendosi dispiaciuto e pentito per quanto accaduto. In poche ore aveva cambiato l’ immagine del proprio profilo che lo ritraeva con i guantoni da box con l’immagine della Madonna.

    Da stamattina il profilo facebook di Saporito risulta disattivato. I carabinieri mantengono il più stretto riserbo e fanno sapere di essere nel pieno delle attività investigative.

     

  • SANTA TERESA RIVA: ATTIVATA CONVEZIONE ASSOCIAZIONE ULISSE E TRENITALIA PER SCONTI SU SERVIZI AI TURISTI

    Una convezione tra l’associazione Ulisse di Santa Teresa Riva e Trenitalia, all’interno dell’iniziativa estiva ‘Al mare in treno in Sicilia’, consente ai turisti che scelgono la ferrovia, per raggiungere la spiaggia Bandiera blu del comune ionico, di avere uno sconto del 20 per centro nelle strutture convenzionate. In particolare, la promozione è attiva sui servizi balneari e di ristorazione presso i lidi Odissea, Lime, Onda Azzurra, Riviera e Mamma mia beach, dove basta esibire il biglietto di viaggio.

    Un’altra conveniente opportunità, quindi, per coloro che questa estate, fino al 30 settembre, decidono di lasciare l’auto a casa. I servizi della convenzione con associazione Ulisse, infatti, si aggiungo agli sconti dedicati che Trenitalia offre ai clienti regionali, che possono raggiungere le migliori località balneari siciliane evitando lo stress dell’auto e senza inquinare.

    ‹‹Questa possibilità per l’estate 2019 nasce dai rapporti di collaborazione che negli anni si sono evoluti proficuamente con la direzione regionale commerciale di Trenitalia – commenta il presidente di Ulisse Carmelo Cutrufello – è un modo in più per rendere fruibile il nostro territorio, fare conoscere le bellezze della nostra costa e promuovere il lavoro degli operatori commerciali locali. Da non dimenticare, inoltre, l’impatto ambientale del progetto: un minor impiego delle automobili aiuta a mantenere l’aria pulita, ridurre i rumori e aumentare la tranquillità dei luoghi rendendo il soggiorno più piacevole e sereno››.

    L’Associazione Ulisse è un Ente del Terzo Settore, nato nel 2007, che si occupa di progettare, attivare e gestire interventi di utilità sociale in sinergia sia con partner pubblici, che privati. Collabora, tra gli altri, con Trenitalia; Intesa San Paolo; Invitalia Spa; Ente Nazionale Microcredito;  Anpal e moltissime realtà del terzo settore.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI