Jonica Trasporti, Lo Giudice: "Necessario salvaguardare le linee e i lavoratori"

Jonica Trasporti, Lo Giudice: "Necessario salvaguardare le linee e i lavoratori" In evidenza

"A seguito dell’Assemblea dei soci tenutasi il 21 ottobre, è stato avviato il percorso di liquidazione della Jonica Trasporti, società partecipata di Ast che verrà definito entro il 2 dicembre 2019 con la convocazione di un’assemblea straordinaria. L’amministratore unico di Jonica Trasporti, Gianfilippo Ceccio, non avendo altre possibilità ha avviato il percorso di liquidazione della società.

“Adesso - dichiara il deputato Danilo Lo Giudice-  è necessario che la politica intervenga al fine di garantire due obiettivi fondamentali:

  1. salvaguardare le linee e quindi il servizio svolto nei comuni della zona jonica messinese.
  2. Tutelare i lavoratori che non possono pagare per errori altrui.

“Se da un lato - continua Lo Giudice - è vero che la situazione attuale della jonica destra preoccupazioni allo stesso tempo non può verificarsi ancora una volta che a pagare il caro prezzo di tale dismissione siano gli utenti e i lavoratori.  Proprio per questo motivo - conclude il deputato e sindaco di Santa Teresa di Riva - ho chiesto all’assessore Marco Falcone un incontro urgente insieme al Presidente di Ast Tafuri per tracciare insieme il percorso che possa evitare l’ennesimo scippo per il nostro territorio. Da più fonti si apprende che la jonica Trasporti dovesse essere utilizzata dal socio privato per una scalata in Ast ma di tutto ciò si occuperà la magistratura; ciò che importa in questo momento è che si possa continuare a garantire i collegamenti in una zona importante della Sicilia che diversamente rimarrebbe sguarnita di qualsivoglia collegamento.”

 

000
Letto 109 volte

Articoli correlati (da tag)

  • SANTA TERESA DI RIVA. ALLARME TORRENTI. LO GIUDICE SOLLECITA L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE

    “Servono interventi immediati e un’accelerazione dei tempi. Potrebbero volerci mesi perché si proceda alla rimozione dei detriti accumulati nei fiumi e nei torrenti, con il serio rischio che si ripetano situazioni di grave pericolo. E la colpa non sarebbe la carenza di fondi, bensì l’applicazione “ciecamente burocratica” della normativa sulla tutela ambientale.”

    La denuncia viene da Danilo Lo Giudice, deputato regionale del Movimento Sicilia Vera e sindaco di Santa Teresa Riva, che intervenendo all’ARS ha sollecitato il Presidente della Regione ad attivarsi con estrema urgenza per la semplificazione burocratica delle procedure.

    “Per poter intervenire per la rimozione dei detriti – ricorda il deputato – spesso viene richiesta la verifica di assoggettabilità per la VIA – Valutazione di Impatto Ambientale se non addirittura la “caratterizzazione” dei sedimenti dei quali se ne conosce la qualità, quindi, oltre che spendere soldi per tutti i passaggi burocratici, aspettare mesi, anche sette o otto, perché si possa procedere. Siamo solo all’inizio dell’inverno e abbiamo già registrato disastri e lutti; altre piogge arriveranno nei prossimi mesi e non possiamo farci trovare impreparati. Molti dei progetti di sistemazione idraulica - spiega Lo Giudice - prevedono infatti solo la rimozione del materiale, senza opere di alcun tipo e senza modificare in alcun modo il regime idraulico, anzi ripristinando l'originale stato dei torrenti per favorire il regolare deflusso dell’acqua. Oggi molti torrenti sono intasati e, come dimostra la triste cronaca di questi giorni, costituiscono un pericolo gravissimo in caso di piogge abbondanti. A Musumeci, conclude Lo Giudice,  chiediamo solo, ma di farlo in fretta, che gli Uffici della Regione diano una interpretazione autentica della normativa, permettendo che si possa intervenire in fretta. Abbiamo il dovere di fare interventi concreti e celeri, perché finalmente si faccia prevenzione e non si debbano più commentare tragedie.”

     

  • SANTA TERESA DI RIVA. JONICA FC. COLPO DI MERCATO, GENTILESCA ALLA CORTE DI MOSCHELLA

    Marco Gentilesca, 22 anni esterno, e' un calciatore della Jonica FC. Lo rende ufficiale la società giallorossa. E' il terzo acquisto dopo gli arrivi di Alessandro Saglimbeni ed Orazio Vittorio.

    Gioca da esterno indifferentemente sia a centrocampo che sulla linea difensiva. Cresciuto nel vivaio della Reggina dove rimane per otto anni con tre convocazioni nella nazionale under 17. Un anno alla Gioiese in Interregionale con 27 presenti e 4 reti. Poi Gravina in Eccellenza pugliese con 30 gare, 6 gol e la vittoria del campionato e della coppa. Stagione successiva col Messana, sempre presente con due marcature e lo scorso anno con il GESCAL, sempre presente e 3 gol.

     Arriva alla corte di Mimmo Moschella per arricchire la rosa di qualità e di quantità. Giocatore dalla gran corsa che ha una certa confidenza con la porta avversaria. Sarà utilissimo per il campionato di eccellenza e lo staff tecnico sin dall'inizio delle prime trattative lo ha messo in cima alla lista della spesa.
    Queste le prime parole di Marco Gentilesca da giocatore della Jonica: "Sono contento per la scelta compiuta. La Jonica e' prima di tutto una grande famiglia e poi una società organizzata. Non vedo l'ora di ricominciare insieme ai miei nuovi compagni per dare una mano durante l'arco della stagione. Forza Jonica !!!!"

  • SANTA TERESA DI RIVA. JONICA FC. ORAZIO VITTORIO COMPLETA IL REPARTO DEI PORTIERI

    Orazio Vittorio, 36 anni portiere, e' il secondo colpo di mercato della Jonica FC. Trattasi di un altro prodotto del territorio santateresino che viene aggregato alla squadra neo promossa in Eccellenza seguendo la linea guida societaria che e' quella di valorizzare prima tutte le risorse che il comprensorio propone.

    Vittorio ha un curriculum ricco di trascorsi in categorie importanti ed una carriera ricca di soddisfazioni. Cresciuto nel settore giovanile dello Sportinsieme Santa Teresa nel '97 approda al Camaro in Eccellenza rimanendo per tre stagioni. Poi il salto in serie D con la Sancaltaldese.

     Due anni nel centro nisseno ed il rientro nello Sportinsieme nel 2002/03. Poi due stagioni ancora col Camaro in Eccellenza prima di approdare nel Villafranca, stessa categoria. Poi un biennio a Capo D'orlando in Promozione e rientro l'anno dopo a Camaro in Eccellenza. Nel 2009 militanza nel Taormina in Eccellenza ed a seguire Nuova Igea in promozione. Poi decide di dedicarsi alla propria attività e si diletta nel ruolo di centravanti in categorie minori nelle fila dello Sparagona', S. Alessio, Antillese ed in ultimo il Casalvecchio dove centra la promozione in seconda categoria con record di punti. Adesso giunge la chiamata della squadra della propria cittadina che e' una vera e propria scommessa rimettendosi in gioco all'età di 36 anni in una categoria alle porte del professionismo, che lui conosce benissimo.

    La voglia e' quella di un ragazzino e la classe e l'umiltà sono quelle di una persona equilibrata e formata nella sua interezza come si evince dalle prime dichiarazioni " essere chiamato a questa età a far parte di un progetto così ambizioso fa enormemente piacere. Mi metterò a disposizione della squadra e dei compagni di reparto conferendo la mia esperienza ".

    Ad accogliere ed a presentare il nuovo arrivato il preparatore dei portieri, prof. Peppe De Pietro che così chiosa: "Arriva un portiere di spessore e personalità. Insuperabile nelle uscite è capace di giocare e lanciare con i piedi. E' il profilo ideale per far crescere il nostro giovane campioncino Andrea Gugliotta e confrontarsi con il bagaglio tecnico di Luca Potenza per quello che si preannuncia un reparto completo e solido. Il sottoscritto lavorerà per far sì che i suoi portieri siano il punto di forza e di esempio per il gruppo ed il fiore all'occhiello della società ".

     

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI