Masterplan, un milione novecentomila euro per interventi su quattro strade provinciali del comprensorio jonico

Masterplan, un milione novecentomila euro per interventi su quattro strade provinciali del comprensorio jonico In evidenza

Un milione novecentomila euro, stanziati nell'ambito del Masterplan – Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana di Messina, sono stati destinati a quattro strade provinciali del comprensorio jonico.

A comunicare l'importante finanziamento è stato il Sindaco metropolitano Cateno De Luca ed il responsabile della 3^ Direzione “Viabilità Metropolitana” Francesco Roccaforte.

Le gare d'appalto che sono state definite riguardano i seguenti lavori:

- Lavori di  manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della strada provinciale n. 1 di Mojo Alcantara, della strada provinciale di Roccella Valdemone e della strada provinciale n. 6 di Motta Camastra per un importo complessivo di 700.000 euro;

- Lavori di  manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della strada provinciale n 12 di Roccafiorita per un importo totale di 1.200.000 euro.

A conclusione delle necessarie verifiche sulle imprese aggiudicatrici si procederà con le determine di aggiudicazione e con la consegna dei lavori, anche sotto riserva di legge.

Gli interventi finanziati hanno una notevole rilevanza perchè l'obiettivo della Città metropolitana di Messina è quello di evitare disagi alle popolazioni che fanno esclusivo affidamento sulla capacità di collegamento delle quattro arterie stradali e la cui messa in sicurezza rappresenta una necessità vitale per le comunità interessate.

000
Letto 305 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Viabilità nel comprensorio jonico messinese. Interventi sulle strade provinciali 17 di San Francesco di Paola, 18 di Scorsonello e 18/bis di Botte

    La Città Metropolitana di Messina, nell'ambito del Masterplan per il Mezzogiorno – Patto per lo sviluppo dell’area vasta della Città di Messina ha dato il via ai lavori di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile delle strade provinciali n. 17 di San Francesco di Paola, n. 18 di Scorsonello e n. 18/bis di Botte.
    L’importo complessivo previsti in progetto è di 800.000,00 euro di cui 618.314,69 euro per lavori soggetti a ribasso d’asta, 10.446,81 euro per oneri di attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso e 171.218,50 euro per somme a disposizione dell’Amministrazione mentre l’importo complessivo dei lavori,  al netto del ribasso d’asta del 41,9089%, è di 369.652,61 euro.
    Il progetto, inserito nel vigente Piano Triennale della Città Metropolitana di Messina, prevede la realizzazione di tutte le opere atte a migliorare la viabilità esistente, a favorire la mobilità attraverso la suddetta viabilità provinciale che costituisce il nodo di interscambio con la restante parte del territorio.
    Gli interventi risultano di particolare importanza per i Comuni di S. Teresa di Riva e Savoca e per quelli limitrofi in quanto le zone interessate all'ammodernamento della sede viaria insistono sia sulle arterie che mettono in comunicazione le frazioni con i Comuni vicini, sia sulla restante rete stradale, con la possibilità di raggiungere agevolmente la strada statale 114 ed, attraverso essa, i restanti territori della Città Metropolitana.
    I lavori mirano ad eliminare i pericoli per la transitabilità derivanti principalmente dall’irregolarità della pavimentazione stradale, che si presenta in alcuni tratti deformata, dall'assenza o inadeguatezza di protezione laterale e di segnaletica stradale, dalle frane dei pendii a monte delle strade provinciali.
    Nell’esecuzione delle attività di manutenzione e messa in sicurezza si provvederà, in via prioritaria, al disgaggio di elementi pericolanti ed all’eliminazione di frane, che potrebbero occupare parte della carreggiata, ed alla demolizione delle strutture pericolanti, per procedere, successivamente, alla realizzazione dei parapetti di delimitazione della sede stradale. Inoltre sarà realizzato il rifacimento di alcuni tratti di pavimentazione stradale, l’accrescimento della visibilità nei tratti in curva, la realizzazione di parapetti di delimitazione delle scarpate, la collocazione della segnaletica verticale di pericolo, di limitazione di velocità e della relativa segnaletica orizzontale, la realizzazione di muri in pietrame o cemento, la pulitura di cunette, tombini, pozzetti e caditoie perla raccolta delle acque meteoriche, la realizzazione di gabbionate per il contenimento dei versanti instabili a stretto contatto con le zone di immediata giacitura dell’arteria stradale.
    Il Responsabile Unico del Procedimento è l'ing. Anna Chiofalo, i progettisti sono l'ing. Giovanni Lentini (Direttore dei lavori) ed i geometri Giovanni Pinto (Direttore operativo), Francesco Cristaudo (Ispettore di cantiere) e Domenico Stornanti.

  • ALI’TERME. SVINCOLO AUTOSTRADALE AL CENTRO DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI PER IL MASTERPLAN

    Si è svolta stamane nella sala Boris Giuliano di Palazzo dei Leoni la conferenza di servizi Patto per lo Sviluppo Masterplan, presieduta dal Sindaco Cateno De Luca, alla quale hanno partecipato i rappresentanti dei principali Enti coinvolti.

    In rappresentanza dell’Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana è intervenuta la dott.ssa Buccellato, per il Consorzio Autostrade Siciliane il Direttore Generale ing. Salvatore Minaldi e l’ing. Gaspare Sceusa; l’ing. Cristiano Fogliano per l’ANAS Catania, per il Genio Civile di Messina l’ing. Capo Antonio Platania e l’ing. Antonio Di Gangi. Inoltre, hanno partecipato il soprintendente BB.CC. Arch. Orazio Micali, il sindaco del Comune di Alì Terme e gli ingegneri Bossola e Andreani della Technital.

    “È l’inizio di un ciclo di conferenze che riguardano le opere inserite nel Masterplan – ha affermato il Sindaco De Luca - oggi abbiamo affrontato la tematica relativa allo svincolo autostradale di Alì Terme e a tutte le parti ho preannunciato quelle che saranno le nuove condizioni che verranno poste a tutti i soggetti attuatori di queste importanti infrastrutture che ammontano a circa 330 milioni di Euro”. Le scadenze sono ben chiare: entro dicembre 2019 debbono essere appaltate le opere, pertanto, il Sindaco De Luca ha disposto un aggiornamento di tutti i cronoprogrammi ed un ciclo di conferenze che coinvolgano il territorio per attenzionare a tutti i soggetti attuatori, quindi Comuni e vari Enti, le regole di velocizzazione della spesa. In tal modo “nessuno sarà nelle condizioni di non rispettare le direttive, anzi segnaleremo alla Corte dei Conti le trasgressioni al nuovo cronoprogramma” ha aggiunto De Luca. Per quanto riguarda lo svilncolo di Alì Terme, la discussione è stata aggiornata a venerdì prossimo, in modo tale da individuare soluzioni per le criticità che sono emerse, così da sbloccare definitivamente l’iter e dare avvio al progetto esecutivo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI