FURCI SICULO. SCIOPERO STUDENTI. DE LUCA: LUNEDÌ FARO’ UN SOPRALLUOGO

FURCI SICULO. SCIOPERO STUDENTI. DE LUCA: LUNEDÌ FARO’ UN SOPRALLUOGO In evidenza

Stamane la Città Metropolitana di Messina ha avviato le procedure di intervento per la riattivazione dell’impianto di riscaldamento della sezione associata di Furci Siculo dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Salvatore Pugliatti”.

I tecnici di Palazzo dei Leoni sono venuti a conoscenza del guasto all’impianto in modo indiretto soltanto nella giornata di ieri; nei giorni scorsi, autonomamente, l’istituto aveva tentato infruttuosamente di riavviare la caldaia attraverso l’utilizzo di proprie risorse umane e, successivamente, anche attraverso la richiesta ad una ditta che non aveva dato la propria disponibilità.

Stamane ha assicurato l’intervento un’ulteriore ditta, contattata dalla scuola, e dopo tale sopralluogo i tecnici della Città Metropolitana di Messina avvieranno le azioni necessarie alla messa in funzione dell’impianto di riscaldamento.

Lunedì 13 gennaio 2020, alle ore 8:30 il Sindaco Metropolitano Cateno De Luca sarà a Furci Siculo per incontrare il Dirigente scolastico Luigi Napoli e gli studenti.

“Lunedì prossimo sarò a Furci Siculo, insieme ai tecnici di Palazzo dei Leoni, – ha affermato il Sindaco Metropolitano Cateno De Luca - perché voglio accertarmi delle responsabilità, delle omissioni e dei ritardi nella soluzione dei problemi riscontrati all’impianto di riscaldamento. Su questi fatti pretendo che ognuno, per le rispettive competenze, esibisca gli atti e le comunicazioni perché non accetto di essere accusato di omissioni considerato che ho sempre posto particolare attenzione alle esigenze degli istituti scolastici”.

000
Letto 139 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Taormina. Scuola Vittorino da Feltre: arriva la firma del contratto

     È tutto pronto per l’avvio dei lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria per l'adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche, nel plesso scolastico sito in via cappuccini chiuso e sgomberato a seguito di Ordinanza Sindacale n. 209 del 05.11.2004.

    Nella giornata di ieri il comune e la ditta aggiudicataria hanno firmato il contratto di affidamento dei lavori.

    “Si tratta, ha affermato l’assessore ai lavori pubblici Enzo Scibilia, di una data storica per Taormina. Finalmente dopo 15 anni mettiamo la parola fine ad una vicenda che si è trascinata tra rinvii, relazioni e perizie creando notevoli disagi alla popolazione scolastica di Taormina. I lavori sono stati aggiudicati e consegnati, tra un anno e mezzo circa la Vittorino Da Feltre tornerà ad essere fruibile.”

    Ad eseguire i lavori sarà la L.S.V. COSTRUZIONI s.r.l., con sede a Maletto (CT).

    Il progetto esecutivo  è stato finanziato dal Dipartimento Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, con decreto dirigenziale n. 4758 del 26/09/2018, a valere dell’Azione 10.7.1“Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici (Efficientamento energetico,sicurezza attrattività e innovatività, accessibilità, impianti sportivi, connettività), anche per facilitare l’accessibilità delle persone con disabilità” dell’Asse 10” Istruzione e Formazione”del PO FESR Sicilia 2014/2020 - per l’importo complessivo di € 1.795.000,00, di cui € 1.472.575,00 a carico della Regione ed € 322.425,00 a carico del Bilancio comunale.

  • TAORMINA. BUONI PROPOSITI PER IL 2020: 280 MILA EURO PER RECUPERARE LA VITTORINO DA FELTRE

     Con la Determinazione Dirigenziale n. 382 del 31/12/2019 l’amministrazione comunale di Taormina compie l’ennesimo passo avanti in direzione del recupero della scuola Vittorino da Feltre.

    L’obiettivo è avviare e concludere i lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria per l'adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche, nel plesso scolastico sito in via cappuccini chiuso e sgomberato a seguito di Ordinanza Sindacale n. 209 del 05.11.2004 e successiva Ordinanza Sindacale n. 237 del 09.12.2004 di trasferimento delle attività didattiche in altro plesso.

    Il progetto esecutivo – 1° STRALCIO FUNZIONALE - è stato finanziato dal Dipartimento Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, con decreto dirigenziale n. 4758 del 26/09/2018, a valere dell’Azione 10.7.1“Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici (Efficientamento energetico,sicurezza attrattività e innovatività, accessibilità, impianti sportivi, connettività), anche per facilitare l’accessibilità delle persone con disabilità” dell’Asse 10” Istruzione e Formazione”del PO FESR Sicilia 2014/2020 - per l’importo complessivo di € 1.795.000,00, di cui € 1.472.575,00 a carico della Regione ed € 322.425,00 a carico del Bilancio comunale.

    Con Delibera di Giunta Municipale n. 48 del 07.02.2019 veniva stabilito che la somma di € 342.425,00, per il cofinanziamento a carico dell’Ente, sarebbe stata prevista e stanziata nel Bilancio 2019-2021.

    I lavori sono poi stati definitivamente aggiudicati lo scorso mese di ottobre. Sarà la ditta L.S.V. COSTRUZIONI s.r.l., con sede a Maletto (CT), che ha offerto un ribasso del 23,6917 % ad eseguire i lavori.

    In quell’occasione l’amministrazione comunale aveva già provveduto ad impegnare la somma di € 42.416,31, relativa all’importo previsto per l’anticipazione annualità 2019, alla Missione 4, Programma 402, Macroaggregato 202.

    IL 2019 si è chiuso con l’ultimo decisivo atto: l’approvazione della Delibera di Giunta Comunale n. 388 del 31.12.2019 con cui veniva assegnata, al Responsabile dell’Area Urbanistica e LL.PP., la risorsa finanziaria di € 280.008,69.

     

    In totale il comune di Taormina dovrà trovare e sborsare € 322.425,00

  • TAORMINA. MANCATA EROGAZIONE BUONI LIBRI. È SCONTRO TRA GENITORI E AMMINISTRATORI. BOTTA E RISPOSTA CON L’ASSESSORE GULLOTTA

    Da una parte i genitori che lamentano la mancata erogazione dei fondi per i buoni libri, dall’altra parte l’amministrazione comunale che respinge le accuse. In mezzo, forse,  la verità: l'assenza di dialogo e di confronto.

    Nei giorni scorsi la maggioranza nell’ambito dell’approvazione del Dup 2018-2020 ha bocciato un emendamento dell’opposizione che prevedeva di eliminare il contributo di 20 mila euro destinato all’Unesco per ripartire le somme e destinarle all’erogazione di contributi da concedere alle famiglie bisognose.  Un diniego che è stato interpretato dall’opposizione e conseguentemente dai genitori come un “no” ad un servizio necessario.

    In una nota i rappresentanti del Consiglio d’Istituto, nelle persone della presidente Ornella Monforte e della vice presidente Manuela Trifiletti, hanno espresso le loro rimostranze. “Prendiamo atto, si legge nel documento,  della volontà espressa da parte dell’amministrazione di non includere nel bilancio comunale la voce relativa ai buoni libri, come si evince dall’allegata documentazione pubblica.  Constatiamo che per l’ennesima volta l’esigenze dei bambini - studenti e delle famiglie vengono volontariamente disattese. In tal senso spiace, inoltre, rilevare, che  pur essendoci in Giunta degli insegnanti, che dovrebbero maggiormente, se non unicamente, percepire il valore ed il senso di tale scelta, si preferiscano altri ragionamenti che poco o nulla hanno a che fare con autentico perseguimento di interessi collettivi, specie, ribadiamo, in un settore che più di ogni alto merita attenzione e sensibilità.”

    Pronta la replica dell’assessore alla pubblica istruzione Francesca Gullotta che chiarisce: “Questa Amministrazione non ha espresso alcuna volontà di negare l’erogazione dei buoni libro ai genitori degli alunni delle Scuole Secondarie di I grado, diritto garantito anche l’anno scorso con la Determina Dirigenziale n.212 del 21/08/2018.  Questa Giunta, prosegue Gullotta,  si impegna ad assicurare, per quanto possibile, i diritti fondamentali, come quello allo studio, cercando di tutelare soprattutto chi è in difficoltà.  Le “logiche miserevoli” non ci appartengono e ci caratterizza profonda sensibilità e rispetto per le esigenze dei bambini, degli studenti e delle famiglie, le cui richieste ci sforziamo di non disattendere. Per l’anno scolastico appena concluso, spiega l’assessore Gullotta,  bisogna soltanto aspettare l’approvazione del Bilancio di Previsione 2019, avendo questo Ente approvato il Bilancio di Previsione 2018 e il Consuntivo 2017 e cercato di operare per la normalizzazione della condizione finanziaria del Comune di Taormina. Sarebbe corretto informarsi con chi di dovere prima di comunicare notizie del tutto inesatte e infondate. E personalmente non so da quali fonti le rappresentanti di Istituto abbiano ricavato quanto sostengono; le invito, pertanto, a parlare con il Dirigente del settore Servizi alla Persona o dell’Area Finanziaria, se non si sentono garantite dall’attuale Amministrazione.

    Non accetto, tuttavia, che qualcuno metta in dubbio l’oggettività e la trasparenza con cui opero nel rispetto dei diritti legittimi, che non ho mai condizionato a logiche o beghe politiche, perché io tengo solo alle persone e al Bene Comune. Sarebbe auspicabile per il futuro, conclude Francesca Gullotta,  confrontarsi nel riconoscimento vicendevole dei rispettivi ruoli e soprattutto verificare l’attendibilità delle notizie. L’Ufficio Pubblica Istruzione è a disposizione di chi chiede chiarimenti ed informazioni.”

     

     

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI