SANTA TERESA DI RIVA. MOBILITA’ SOSTENIBILE. BICIPARKING NELLE PIAZZE CITTADINE. LE PROPOSTE DEL PD CITTADINO

SANTA TERESA DI RIVA. MOBILITA’ SOSTENIBILE. BICIPARKING NELLE PIAZZE CITTADINE. LE PROPOSTE DEL PD CITTADINO In evidenza

Maggiore attenzione alla mobilità sostenibile. Lo chiede il  Circolo di Santa Teresa di Riva , che affronta quello che ritiene un argomento strategico per la città, in termini di vivibilità, ambiente e turismo.

Per la nota emergenza Covid 19 , il Governo Nazionale ha esitato importanti provvedimenti, per lo sviluppo di una nuova mobilità sostenibile , che tanti vantaggi darà a tutte le città che sapranno affrontare con il giusto indirizzo questo percorso virtuoso.

“La prima questione da affrontare, a medio termine, afferma il segretario Angelo Casablanca,  è quella del completamento della pista ciclabile. Sul lungomare, presente in atto per circa 850 mt.

Al riguardo una occasione storica sarà quella del progetto della Ciclovia Magna Grecia, che fu esitato dall’allora Ministro Pd Graziano Del Rio. Il progetto con 16 ml di finanziamenti già stanziati, prevede una pista ciclabile che partendo dalla Basilicata , prosegua per la  Calabria,e arrivi a Messina per proseguire fino a Pozzallo. In atto è fermo presso la Regione Siciliana, che dovrà attivarsi per iniziare l’iter di realizzazione, al riguardo il deputato regionale del PD Nello Di Pasquale ha presentato nel 2019 una interrogazione per i ritardi del Governo Regionale che mettevano a rischio i finanziamenti.  Come Circolo, spiega il segretario Angelo Casablanca, abbiamo sollecitato tutti in nostri deputati regionali a seguire con attenzione l’iter, che dovrebbe avere inizio nel 2022.  Proposte che invece possono essere, esitate a breve termine, spiega Casablanca, sono quelle di realizzare n. 4 biciparking con relative tettoie antipioggia, presso 4 punti importanti della citta’: Piazza Stazione, Piazza Stracuzzi (ex mercato), Piazza Municipio, Piazza Marina Militare (Bucalo). Altra proposta che può essere, regolarmente, introdotta annualmente è quella di stanziare risorse per buoni acquisto bici, ai cittadini che non riusciranno ad usufruire del bonus mobilità nazionale, con economie su altri capitoli di bilancio. L’utilizzo delle bici elettriche e tradizionali, rappresenta un mezzo fondamentale per i cittadini, per i piccoli spostamenti, per i quali l’uso dell’auto può essere non necessaria. Innegabili, conclude la nota del Pd,  i vantaggi per tutte le attività commerciali e ricettive, per tutta la viabilità comunale che potranno dare un decisivo impulso alla nostra economia locale, che mai come ora ha bisogno di un rilancio.”

000
Letto 116 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Banner bottom

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per maggiori informazioni clicca QUI